Mauro Vecchio

iPhone 4G, ormai è Gizmodogate

Pubblicata la deposizione giurata del detective Broad: a tradire il ladro di prototipi sarebbe stata la sua coinquilina. Mentre Gizmodo voleva una conferma ufficiale d'autenticità da parte di Apple, che invece temeva danni economici

Roma - È passata ormai più di una settimana da quando il giudice della contea di San Mateo Stephen Hall aveva rifiutato una richiesta ufficiale presentata da testate del calibro di Los Angeles Times, Associated Press e Bloomberg. Ed era così calato il buio sulle indagini in quello che ormai ha preso le sembianze di un romanzesco legal thriller, che si chiami iPhonegate o Gizmodogate.

La vasta coalizione dei media, tra cui la California Newspaper Publishers Association (CNPA), si era infatti arresa davanti all'ultima parola del giudice Hall: non era quello il momento di conoscere le ragioni ufficiali che avevano portato alla perquisizione dell'abitazione di Jason Chen, l'editor di Gizmodo coinvolto nell'intricata vicenda. Insomma un buco, che poteva essere riempito solo dalle motiviazioni alla base del mandato.

Ma, alla fine, la deposizione giurata del detective Matthew Broad è stata resa nota, pubblicata - anche online - perché ritenuta dal giudice Hall non più pericolosa ai fini del regolare svolgimento delle indagini. Un documento di poche pagine, che ha ricostruito nel dettaglio una vicenda partita con lo smarrimento/furto di un prototipo di iPhone 4G in un pub tedesco di Redwood City.
Era stato - come d'altronde già noto - il 21enne Brian J. Hogan a prendere in consegna il prezioso device della Mela, per poi provare a "venderlo" a riviste del settore come Engadget, Wired e Gizmodo. Quest'ultima aveva accettato di pagare la somma di 5mila dollari, metà di quanto richiesto inizialmente dallo stesso Hogan. Il ragazzo avrebbe poi mostrato il frutto della transazione a Katherine Martinson, sua coinquilina.

Ma sulla cifra ottenuta da Hogan c'è un lieve alone di mistero: sarebbero infatti 8.500 i dollari da lui mostrati alla coinquilina, in parte provenienti da un'altra fonte rimasta anonima. Stando a quanto stabilisce il documento pubblicato, Gizmodo avrebbe offerto al ragazzo un bonus qualora Apple avesse presentato ufficialmente la nuova generazione del suo popolare smartphone, e naturalmente il prodotto presentato avesse coinciso con quello da lui scovato.

E Hogan non sembra aver mostrato particolare sensibilità nei confronti di Gray Powell, l'ingegnere di Apple che aveva perso il prototipo dopo una sonora sbronza a base di birra tedesca. Il 21enne avrebbe detto alla sua co-inquilina: "Peggio per lui. Ha perso il suo telefonino. Non avrebbe dovuto perdere il suo telefonino". Parole che suonano ciniche, che devono probabilmente aver maldisposto Katherine Martinson stessa.

Nel frattempo le prime fotografie apparivano online sul sito di Gizmodo. Scatenando l'ovvia reazione di stizza da parte del CEO della Mela, Steve Jobs. Secondo la deposizione giurata del detective Broad, Jobs avrebbe scritto al direttore di Gizmodo Brian Lam, chiedendogli di restituire il prototipo di iPhone 4G.

Lam avrebbe innanzitutto sottolineato come fosse per lui impossibile restituire l'oggetto senza una conferma d'autenticità da parte di Apple. Il responsabile legale della Mela Bruce Sewell avrebbe quindi dovuto scrivere una lettera - da pubblicare su Gizmodo - in cui venisse confermato il device da riscattare.

Ma Apple era andata a denunciare tutto alla polizia, puntando il dito sul furto di un prototipo coperto dal segreto industriale, che avrebbe provocato danni significativi all'azienda di Cupertino. Nel frattempo la coinquilina di Hogan, Katherine Martinson, stava per ritagliarsi un ruolo chiave nell'intera vicenda, dal momento che lo stesso Hogan aveva collegato l'iPhone 4G al suo computer, ma soprattutto perché si ritrovava a condividere il suo stesso indirizzo IP. La donna era inquieta, temendo in particolare di essere accusabile di complicità in quello che vedeva come un caso poco chiaro a sfondo criminoso. Avrebbe quindi contattato i legali della Mela per avvisarli che il suo coinquilino fosse stato in possesso di un iPhone 4G, poi venduto a Gizmodo. E non finisce qui.

Sempre stando al documento, Hogan e il suo terzo compagno di casa, Thomas Warner, avrebbero provato a far sparire alcune prove cruciali. Infatti - dopo l'arresto del reo confesso Warner - la polizia locale avrebbe trovato alcune schede di memoria precedentemente gettate tra i cespugli. E un'etichetta con il codice seriale del device in una stazione di servizio a Redwood City.

Ricostruendo il caso, il giudice Hall aveva dunque autorizzato la perquisizione nell'abitazione di Jason Chen, dal momento che quest'ultimo si sarebbe impossessato di un oggetto rubato. E non solo: secondo la denuncia Chen avrebbe trafugato alcuni segreti industriali, oltre che distrutto un oggetto dal valore superiore ai 400 dollari. Il prototipo di iPhone 4G era stato infatti smantellato da Gizmodo, e giudicato danneggiato in quattro particolari.

Viste da questa prospettiva, le azioni di Gizmodo non sarebbero tutelabili né dal Privacy Protection Act né dal suo equivalente californiano, la Shield Protection Law. La stessa Electronic Frontier Foundation (EFF) si era infatti appellata alla sostanziale inviolabilità degli strumenti di news gathering di giornalisti e reporter. Ma Apple l'ha messa sul piano del furto, dei segreti industriali, della distruzione di uno smartphone di culto. Arrivando, pare, a sostenere che la notizia dell'esistenza di un prototipo di quarta generazione del Melafonino avrebbe potuto causa un danno "non calcolabile" alle casse di Cupertino: i consumatori intenzionati a comprare un 3GS, il modello attualmente in commercio, venuti a conoscenza dell'imminente nuova uscita avrebbero potuto posticipare a data da destinarsi l'eventuale acquisto.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • TecnologiaiPhone 4G, speculazioni e divinazioni di D. Galimberti - È lui o non è lui? Uno sguardo critico al prossimo iPhone di cui, forse, sappiamo già molto: ma non tutto
  • AttualitàNokia perdona, Apple noDopo aver appreso che un prototipo di N8 era nelle mani di un blogger russo, Espoo ne ha chiesto semplicemente la restituzione. Mentre negli USA lo scoop Gizmodo si fa sempre più nebuloso
  • AttualitàIl gigante cattivo dell'IT di L. Annunziata - Da speranza del genere umano a nuova voce di bilancio dell'economia mondiale. Tutto quello che l'ICT avrebbe potuto essere e non sarà più: speranza, innanzi tutto
79 Commenti alla Notizia iPhone 4G, ormai è Gizmodogate
Ordina
  • Fantastico piano di marketing! Approvato in pieno. Philip Schiller potrebbe fare 100 un'altra volta.
    non+autenticato
  • ....spuntano come funghi.
    Da quello che trovo in rete siamo a quota 3.
    non+autenticato
  • - Scritto da: M.R.
    > ....spuntano come funghi.
    > Da quello che trovo in rete siamo a quota 3.

    smarriti???smarriti rubati è meglio
  • Ma è un telefono,per solo ricchi? altrimenti non avete visto i costi, e quanto costerà, avvertite con le istruzioni e la pubblicità. Grazie
    non+autenticato
  • E' un dato di fatto che il prezzo non ferma le vendite di iPhone
    non+autenticato
  • - Scritto da: Torvald
    > E' un dato di fatto che il prezzo non ferma le
    > vendite di
    > iPhone

    è un dato di fatto che solo noi italiani ci lamentiamo del prezzo perchè lo vogliamo unlocked (però non vedo mai gente che si lamenta di aver pagato i vari htc/nokia 4 o 500 €.... boh) mentre in abbonamento non ha un prezzo assolutamente alto (semmai lo sono gli abbonamenti stessi, ma questo è un problema diverso)
    non+autenticato
  • gli iPhone sono tutti unlocked in Italia
    MeX
    16897
  • - Scritto da: Torvald
    > E' un dato di fatto che il prezzo non ferma le
    > vendite di
    > iPhone

    Apple ci sta provando a fermarle, ad ogni costo. Il prossimo passo sarà giustiziare uno ad uno gli ingegneri che lo sviluppano. Ma non è detto che le vendite si fermeranno.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: Pietro Paolo Polidori
    > Ma è un telefono,per solo ricchi? altrimenti non
    > avete visto i costi, e quanto costerà, avvertite
    > con le istruzioni e la pubblicità.
    > Grazie

    Quindi io sono ricco? Cavoli, che notiziona!
    ruppolo
    33147
  • .... e vendilo.
    Aggiungici una cosa e rivendilo come nuovo modello.
    Aggiungici un' altra cosa e rivendilo come terza generazione.
    Aggiungi ancora un' altro particolare, rivedine l' estetica ed ecco la quarta generazione.
    E così via....

    Avrebbero potuto fare un device già "completo" fin dall' inizio, ma a quale scopo se c' è gente che è disposta a cambiarlo ogni volta in virtù di quel piccolo "particolare" in più?
    non+autenticato
  • se riesci a spiegare come è possibile fare un oggetto già completo quando ogni mese ci sono novità e aggiornamenti in elettronica e informatica ti do un premio! Ficoso
  • - Scritto da: Conformista informatico
    > se riesci a spiegare come è possibile fare un
    > oggetto già completo quando ogni mese ci sono
    > novità e aggiornamenti in elettronica e
    > informatica ti do un premio!
    >Ficoso
    A dire la verità apple spesso spaccia per novità cose che sono disponibili già da tempo, quanto agli aggiornamenti agiungere funzioni come il search o il copia incolla e farselo pure pagare ( iPhone 3.1.1 Software Update for iPod touch 3,99 €, questo update io l'ho fatto ieri),dimostra che apple fa spesso questo tipo di operazioni di marketing, che sono per altro lecite.
    Quello che penso io è che Apple come Microsoft come Adobe come qualsiasi altra azienda insegue il profitto per cui certe guerre di religione che si vedono su PI sono alquanto infantili Fan AppleFan LinuxFan Windows
  • Sicuro che sia Apple a spacciare per novità e non gli utenti che lo vogliono credere!?

    d accordo sul restoOcchiolino
  • - Scritto da: Conformista informatico
    > Sicuro che sia Apple a spacciare per novità e non
    > gli utenti che lo vogliono
    > credere!?
    >
    > d accordo sul restoOcchiolino

    Certo i suoi utenti gli danno una grossa mano, magari non tutti ma molti di sicuro, d'altra parte i fanboy esistono per tutte le piattaforme e in quanto tali non ammetterebbero mai una mancanza del loro brand preferito qualunque esso sia.Occhiolino
    Fan AppleFan LinuxFan Windows
  • > Quello che penso io è che Apple come Microsoft
    > come Adobe come qualsiasi altra azienda insegue
    > il profitto per cui certe guerre di religione che
    > si vedono su PI sono alquanto infantili
    > Fan AppleFan LinuxFan Windows

    Certo. Ma su un forum come questo che dovrebbe riguardare tecnologie è giusto mettere in evidenza quei casi in cui un azienda ci marcia.
    Sia essa Adobe che Apple che Microsoft (in stretto ordine alfabetico per carità).

    Le guerre di religione sono purtroppo fomentate da coloro che mai riconoscerebbero i limiti del loro marchio preferito.

    Per quanto mi riguarda spero veramente che si tolgano da mezzo prima possibile altrimenti ogni discussione sarà sempre una stupida guerricciola di bottega.
    non+autenticato
  • Il fatto che paghi per l'aggiornamento software non dipende unicamente da Apple.
    In california c'e' una legge per la quale determinati tipi di aggiornamenti si devono pagare, mi pare per motivi fiscali che mi sfuggono.

    Poi chiaro, oggi Apple ti vende il telefono GRPS, domani 3G, dopodomani aggiunge la fotocamera frontale, poi ti fa la batteria estraibile, poi ti fa il modello con le cover che cambiano, dopodomani ancora quello con l'uscita video e via dicendo...
    non+autenticato
  • o cavolo... viviamo in california?

    Poi dai..smettila di dire cagate assurde, o almeno posta il link a questa ridicola legge che ti sei inventato...
    non+autenticato
  • - Scritto da: urrr
    > o cavolo... viviamo in california?

    Guarda che un'azienda americana paga comunque un tot di tasse nello stato in cui ha la sede anche se le vendite le fa a palermo.

    > Poi dai..smettila di dire cagate assurde, o
    > almeno posta il link a questa ridicola legge che
    > ti sei
    > inventato...

    La "ridicola legge che mi sarei inventato" e' il Sarbanes-Oxley Act del 2002.
    Per come e' scritta, impedisce alle aziende di aggiungere funzionalita' a un prodotto gia' in vendita gratuitamente.

    Cioe' l'azienda ti potrebbe anche regalare l'aggiornanento software, ma poi i profitti derivanti dalle vendite del prodotto dopo l'aggiunta delle nuove funzionalita' non verrebbero contabilizzate a norma e l'azienda dovrebbe pagare delle penali.

    Questi sono i fatti, ti lascio alle tue chiacchiere.
    non+autenticato
  • Evidentemente a lui il diritto tributario e il diritto in generale gli fanno un baffo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Morpheus61
    > - Scritto da: Conformista informatico
    > > se riesci a spiegare come è possibile fare un
    > > oggetto già completo quando ogni mese ci sono
    > > novità e aggiornamenti in elettronica e
    > > informatica ti do un premio!
    > >Ficoso
    > A dire la verità apple spesso spaccia per novità
    > cose che sono disponibili già da tempo,

    Vero, iPhone c'era già prima, bastava cercare bene.

    > quanto
    > agli aggiornamenti agiungere funzioni come il
    > search o il copia incolla e farselo pure pagare (
    > iPhone 3.1.1 Software Update for iPod touch 3,99
    > €, questo update io l'ho fatto ieri),dimostra che
    > apple fa spesso questo tipo di operazioni di
    > marketing, che sono per altro
    > lecite.

    Già, infatti sarebbe stato illecito dare quel aggiornamento a costo zero. Ma tu ovviamente non lo sai.

    > Quello che penso io è che Apple come Microsoft
    > come Adobe come qualsiasi altra azienda insegue
    > il profitto per cui certe guerre di religione che
    > si vedono su PI sono alquanto infantili
    > Fan AppleFan LinuxFan Windows

    Le aziende inseguono il profitto?
    E gli impiegati che ci lavorano, cosa inseguono? La gloria?
    ruppolo
    33147
  • Gente che perde "importanti propotipi".
    Inquiline che spifferano tutto alla polizia.
    Perquisizioni non so quanto legali.
    Avvocati.
    Gente che stacca etichette e che crede di sbarazzarsene nascondendole tra i cespugli.
    Cazzilli vari...

    Ma questi si sono davvero bevuti il cervello!
    Cavolo, stiamo parlando di un telefono. Si, un t-e-l-e-f-o-n-o!
    Manco fosse una barra di uranio arricchito.
    Qui troppa gente si sta prendendo troppo sul serio. E vedo che anche polizia e giudici USA stanno sbarellando su cose che da noi sarebbero finite con una sonora pernacchia!

    Nicola
  • Un telefono che perdi tu non è lo stesso di un prototipo che fa muovere milioni di dollari.

    Spero che sia solo una "provocazione" è evidente che non sia la stessa cosa.

    Come se uno trovasse un dvd di "Avatar" prima dell'uscita del film. Quel Dvd non vale 15€.

    "Ah ma è solo un film"
    non+autenticato
  • perdonatemi matutto questo è scaturito fuori dalla deposizione di un detective della POLIZIA PAGATA DA APPLE? giusto?.. era solo per capire bene di cosa si tratta.. una fonte sicuramente non inquinata da pressioni.. mah.. fortuna che ci stanno gli utenti apple che gli danno credito..
  • Quoto tutti, è tutto corretto
    ma se si tira una bella riga e si fa il totale risulta che, alla fine di queste storie, rimane una bella pubblicità per Apple.

    E' stato voluto? E' solo tutto un caso?
    Non lo so ma constato semplicemente che alla fine Apple nn ci perde ma ci guadagna.

    Conteremo allla fine quanti reply ci saranno qui e li sommeremo a tutti gli altri di analogo argomentoOcchiolino
    non+autenticato
  • Veramente io stavo per comprare un iPod prima che uscisse lo scoop di questo prototipo.

    Come risultato netto ho posticipato l'acquisto sperando in un refresh dopo l'estate di iPhone e iPod.

    Penso che molti abbiano fatto lo stesso ragionamento, ma posticipando l'acquisto dell'iPhone a discapito del 3Gs come sostiene Apple.
    non+autenticato
  • ...e magari molte persone (compreso il sottoscritto) stufi della vecchia versione di iphone volevano passare ad un sistema android più completo, ma ora aspettano il 4g prima di decidere, magari poi comprandolo...

    Visto cos'ho fatto? Ci sono sempre 2 facce in una medaglia..
    non+autenticato
  • senza contare che tanto chi non compra il 3gs ora prenderà il 4g...

    E cmq era da tempo che si sentivano rumors relativi a questo progetto, e già si sapeva che sarebbe stato rilasciato entro la fine del 2010...

    Quindi non spariamo razzate da fanboys please...
    non+autenticato
  • E dove stava la razzata da fanboy?
    non+autenticato
  • Ma secondo te la massa del popolino bue legge le recensioni e compara l'iPhone con un telefono Android. Molti vogliono semplicemente l'ultimo modello.
    non+autenticato
  • - Scritto da: lordream
    > perdonatemi matutto questo è scaturito fuori
    > dalla deposizione di un detective della POLIZIA
    > PAGATA DA APPLE? giusto?.. era solo per capire
    > bene di cosa si tratta.. una fonte sicuramente
    > non inquinata da pressioni.. mah.. fortuna che ci
    > stanno gli utenti apple che gli danno
    > credito..

    ?


    O scherzi o non sai più a cosa aggrapparti.
  • Che ti fumi?
    non+autenticato