Cisco crede nel telefonino Wi-Fi

Cisco punta sui telefoni Wi-Fi come sostituti di cellulari e cornette all'interno delle grandi aziende. Il colosso si è detto interessato a portare questa tecnologia anche sui telefonini

Las Vegas (USA) - Cisco sembra voler saggiare un terreno, quello della convergenza fra telefonia mobile e reti Wi-Fi, che soltanto altre poche aziende, tra cui Symbol, hanno fino ad oggi provato a percorrere, fra l'altro con scarso successo.

Cisco ha presentato un telefono capace di effettuare chiamate Voice over IP (VoIP) sfruttando una tipica rete locale wireless in standard 802.11b. Questa prima incarnazione del prodotto è principalmente destinata alle aziende e, almeno per il momento, è una sorta di walkie-talkie utilizzabile esclusivamente per fare chiamate IP. L'azienda si è tuttavia detta interessata ad entrare in contatto con i produttori di telefoni cellulari per sviluppare insieme una nuova generazione di dispositivi capaci di far convergere le due maggiori tecnologie wireless di oggi: quella Wi-Fi e quella GSM.

Alcuni grossi chipmaker, fra cui Texas Instruments e il colosso della telefonia cellulare Ericsson, hanno già annunciato chipset multi-mode capaci di integrate la tecnologia Wi-Fi con la connettività CDMA, GSM/GPRS, UMTS e/o Bluetooth, tuttavia per il momento questi piani sono stati frenati dall'ancor elevato costo di queste soluzioni.
Il primo telefono Wi-Fi di Cisco, il 7920, arriverà sul mercato a giugno e sarà proposto a quelle aziende i cui dipendenti e manager hanno sovente la necessità di muoversi fra sedi, punti vendita o uffici diversi e che oggi fanno un uso intensivo del telefono fisso o cellulare per rimanere in comunicazione con i vari reparti aziendali.

Cisco sostiene che il 7920, di cui non ha ancora svelato il prezzo, fornirà un'autonomia di circa due ore in conversazione e 24 ore in stand-by.
6 Commenti alla Notizia Cisco crede nel telefonino Wi-Fi
Ordina
  • non so se ho ben capito, ma a questo punto non vedo perchè continuare con la solfa dell'umts.... se una rete wi-fi diverrà veramente pregnante, possedere un pda wi-fi e fare chiamate voip sarà certamente più conveniente che un umts con la videocamera incorporata che spedisce filmati a 10? l'uno...

    concorrenza? ben venga cmqSorride

    avvelenato prossimamente in wi-fi
  • è sicuramente un idea fantastica, ma la vedo un po' come l' invenzione di una automobile che si alimenta ad acqua... gli interessi esistenti sono troppo forti per un cambiamento del genere.. cmq avere una copertura wireless mi sembra una cosa un po' impegnativa.. IP statico per ogni device wi-fi ? pesante! però non è impossibile..
    non+autenticato
  • considerando che esiste la possibilita' di IPv6 non e' poi' cosi' impossibile o pesante... Indirizzi innumerevoli, autoconfiguranti, supportano gia' il "roaming", IPsec nativo, ecc.
    Ma e' solo un sogno tecnologico.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >però non è impossibile..

    no, però c'è un problema di affidabilità del sistema.

    wi-fi usa un sistema csma/cd, mentre umts usa un ofdm evoluto con cdma.

    wi-fi non è in grado di garantire la qualità del link, umts di più.

    Insomma, bello non c'è dubbio, ma come regge l wi-fi il carico di molti utenti?
  • > wi-fi usa un sistema csma/cd
                                           ^^^^^^^^^

    csma/ca
    Via etere non è possibile riconoscere le collisioni
    non+autenticato
  • non capisco molto il siglese, perdonami... se mi sapresti spiegare meglio ti ringrazio volentieri!


    un'altra cosa: volevo sapere se ratificando nuovi protocolli wi-fi migliori si può risolvere il problema.


    e vorrei anche sapere la gravità del problema stesso.. come tu sai non sempre gli standard si sono imposti per la qualità della proposta... vhs VS betamax, ricordi?


    avvelenato che vede l'umts in mano a troppe poche mani perchè possa diventare competitivo come il wi-fi, per quanto questo possa essere schifoso.