Windows da fondere nel wireless

Gates non ha dubbi: la strada da seguire è quella del fila e fondi. Un modo per rendere il sistema operativo adatto ai telefonini e ai device di connessione leggeri e leggerissimi

New Orleans (USA) - Il CEO di Microsoft, Steve Ballmer, non si è fatto vedere molto agli ultimi appuntamenti ufficiali e quindi la folla dei vari show tecnologici deve "accontentarsi" di sentire il CAS (Chief Software Architect), vale a dire Bill Gates.

All'apertura dell'incontro "Wireless2000", Gates ha spiegato che i progetti Microsoft sono quelli di fondere Windows per plasmarlo in nuove forme tali da farlo approdare a pieno titolo su telefonini e device leggeri o leggerissimi. Da un lato, dunque, l'ulteriore sviluppo della versione light del sistema, dall'altro la promozione di MSN Mobile 2.0, il portale MSN di Microsoft "compresso" per renderlo adatto ad essere utilizzato con strumenti di connettività diversi da quelli tradizionali. MSN Mobile 2.0 è stato presentato negli scorsi giorni.

"Dobbiamo andare oltre la comunicazione vocale e i dati" ha detto Gates." Microsoft può farlo mettendo insieme tutti i pezzi del puzzle. E una volta che lo avremo fatto, le persone ne saranno davvero sorprese".
Per dimostrare che la strada del fila e fondi funziona, Gates ha illustrato una versione alphissima di "Priorities", nome che l'azienda ha attribuito ad un sistema di gestione di posta elettronica che può integrarsi con Outlook, affinché sul device leggero vengano inviati dalla postazione fissa soltanto i messaggi più importanti. L'idea di Priorities, dunque, è quella di gestire l'email sulla base di priorità che agevolano chi legge l'email da sistemi wireless leggeri ed evidentemente meno comodi dei computer tradizionali.

Gates, che ha potuto contare anche sull'annuncio di Nextel e AirTouch, che si sono detti pronti ad offrire MSN Mobile 2.0 ai propri utenti, ha anche dimostrato alla platea del Wireless2000 alcune delle possibili applicazioni, come la prenotazione di un biglietto aereo o il suo acquisto attraverso un telefonino dotato di WAP, il protocollo che permette ai cellulari WAP-enabled di "dialogare" con i servizi Internet.
TAG: microsoft