Alessandro Del Rosso

Fedora 13, attesa finita

Rilasciata negli scorsi giorni la nuova release della famosa distribuzione Linux figlia di Red Hat. Tra le migliorie, un pių efficiente supporto alla virtualizzazione e alle pių recenti schede grafiche

Roma - Seguendo il suo ormai tradizionale ciclo semestrale dei rilasci, il Fedora Project ha partorito una nuova versione dell'omonima distribuzione Linux sponsorizzata da Red Hat. Fedora 13, anche nota col nome in codice Goddard, migliora tra le altre cose il supporto alla virtualizzazione e l'installazione automatica dei driver di periferica.

Fedora 13Sul fronte della virtualizzazione, Fedora 13 supporta la funzione KVM Stable PCI Addresses, che permette ai dispositivi presenti su macchine virtuali guest di KVM (Kernel-based Virtual Machine) di mantenere gli stessi indirizzi PCI anche nel caso vengano aggiunti o rimossi altri dispositivi. Un'altra funzione, chiamata Virt x2apic, promette invece di migliorare le performance delle macchine virtuali, e in particolare la comunicazione tra guest e host, questo soprattutto sui sistemi multiprocessore.

La nuova Fedora introduce, attraverso il suo tool PackageKit, l'installazione automatica dei driver della stampante, inoltre amplia il numero dei driver open source per le schede grafiche, che in molti casi evitano all'utente di cercare e installare driver proprietari.
Fedora 13 ha inoltre esteso il 3D sperimentale al 3D del driver open source Nouveau per schede grafiche Nvidia, attivabile attraverso l'installazione del pacchetto mesa-dri-drivers-experimental. "Fedora 12 includeva il supporto sperimentale al 3D per le nuove schede ATI, impiegando driver Radeon free e open-source; ora, in Fedora 13, il supporto al 3D sperimentale è stato esteso al driver Nouveau, che supporta numerose schede video NVIDIA" si legge nella documentazione online che accompagna la distro.

"Fedora ed il suo sponsor Red Hat sono impegnati nel migliorare la qualità dei driver e nel realizzare driver completamente free - prosegue il documento - in modo da supportare una gamma di schede video accelerate 3D sempre maggiore. Se da un lato noi supportiamo la scelta dell'utente e non ostacoliamo l'uso di driver proprietari, non free, dall'altro lato ci rendiamo conto che questi driver qualche volta entrano in conflitto e causano problemi al software FOSS (Free Open Source Software). Noi preferiamo rispettare l'impegno nostro e della comunità FOSS per la realizzazione di driver liberi, e lavoriamo con la comunità di sviluppo del progetto Nouveau per rendere questi driver migliori".

Tra le altre migliorie vale la pena segnalare la presenza di un nuovo tool per la gestione dell'account utente, che permette di modificare le informazioni personali e associare un'icona o una foto all'account; un miglior supporto alla gestione dei profili colore e alla calibrazione di monitor e scanner; e la possibilità di installare lo stack Python 3 in parallelo alla versione di Python preesistente.

Le note di rilascio di Fedora 13 sono disponibili qui, mentre la pagina dei download è qui.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
65 Commenti alla Notizia Fedora 13, attesa finita
Ordina
  • Che noia questa distro linux, tutte le stesse, tutte obsolote al punto che ogni mese salta fuori qualche nuova versioni con i pacchetti aggiornati, tipo quei bug che rimangano irrisolti è vengono aggiornati alla versione successiva e voi linari pieni di libertà dovete passare alla nuova versione per forza ogni 6 mesi altrimenti vi tenete i bug Rotola dal ridere
  • tu invece ti tiene un os piantato negli anni '80, dove i russi entrano ed escono come fossero a casa loroA bocca aperta
    non+autenticato
  • Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Perchè non parli del bug di sicurezza di 7 con aero attivo che porta al crash il sistema ?
    Sgabbio
    26177
  • Vogliamo parlare delle fantastiche prestazioni con dischi firewire di Windows 7? (provato sulla pelle, velocità misurate in BYTE al secondo)
  • Come da oggetto:
    Red Hat deriva da Fedora e non viceversa.
    non+autenticato
  • Considerando che Fedora è una fucina e che tutte le distribuzioni maggiori hanno innesti da essa, si potrebbe anche dire che "Fedora è la giovane nonna di tutte le distribuzioni linux".
    non+autenticato
  • Riguardo all'ultimo rilascio, su TuxJournal c'è una discussione molto accesa e un'ampia galleria di screenshots: http://www.tuxjournal.net/?p=13014
    non+autenticato
  • Rotola dal ridereSembra Windows 2000 con l'azzuro di Xp, delle interfaccie grafica al passso con i tempoRotola dal ridere
  • Non a caso Fedora
    costituisce la base di Red Hat Enterprise.

    Provatela!
    non+autenticato
  • - Scritto da: MAH
    > Non a caso Fedora
    > costituisce la base di Red Hat Enterprise.
    >
    > Provatela!

    Fa proprio schifo invece, si vede che è una distribuzione in perenne beta e test.

    Al primo avvio (dopo l'installazione) mi viene presentato il form di login: bene, inserisco user e password e mi ritrovo davanti una console con delle scritte incomprensibili per cui X è crashato e sta provando a riavviare non so cosa. Dopo 4-5 retry decido che è meglio riavviare.
    Riavvio, stessa cosa di prima.

    Mi viene il dubbio che ci sia qualcosa che non va su KDE e allora provo a selezionare un ambiente diverso, faccio click sulla selezione dell'ambiente desktop e scopro che non c'era selezionato nulla. Seleziono KDE e...magia, funziona! Iniziamo veramente malissimo.

    Andiamo avanti comunque. Apro la configurazione del wi-fi (molto più complicata e meno immediata di ubuntu) e scopro una cosa tristissima: la potenza del segnale è a 60%. Ma come, il router ce l'ho in camera! Windows e ubuntu mi danno come potenza segnale 90-100%. Vabeh...configuriamo il wifi. Tutto ok, si connette.
    Mi esce un popup sugli aggiornamenti di fedora, faccio click e si apre la schermata degli aggiornamenti...li seleziono tutti e inizia a scaricare. La prima cosa che noto è che non si capisce quanto sia grande l'update, ne singolo ne a totale. Non si ha una stima del tempo residuo, ne di quanti mega deve scaricare. Mah...

    Vabeh, andiamo avanti...mi metto a giocherellare con la barra delle notifiche per cercare di capire se può avere qualche utilità...faccio click sulla freccia in alto per espanderli un altro paio di click sulle notifiche e... BAM, va in crash. Ok, non giocherello con le notifiche...

    Finiti gli update devo riavviare. Devo riavviare? Ma è windows, oppure è linux? Vabeh, riavviamo.
    Riavviato voglio attivare gli effetti desktop 3d, vado nella schermata e mi dice che il compositing non è attivo. D'accordo, allora come devo fare? Provo a cercare nella raccolta dei software "nvidia", qualcosa uscirà fuori. Non esce una mazza.
    Cerco su google e mi vengono fuori alcune pagine che mi dicono di installare a mano e configurare il file di X11, ma non voglio. Su ubuntu è stato di una facilità disarmante, qui non si capisce un tubo.

    Bella davvero fedora, molto bella...molto user friendly. Linux di questo passo non decollerà MAI.
  • > Linux di questo passo non decollerà MAI.

    Questo in ogni casoOcchiolino
    non+autenticato
  • pensa a sugna hd e a windows phone dead editionA bocca aperta
    non+autenticato
  • Fedora è per definizione un laboratorio, che serve per creare Red Hat (a pagamento). Il supporto finisce dopo solo 13 mesi, questo dà un'idea della poca stabilità della distro.

    Apprezzo molto il lavoro di sperimentazione che fanno, che porta frutti nelle altre distro. Può andare bene per gli smanettoni. Ma per un uso lavorativo a mio avviso è meglio guardare altrove (Debian Stable, Ubuntu LTS 1 anno dopo il rilascio, oppure Centos derivata dalla compilazione dei sorgenti di Red Hat)
    non+autenticato
  • Tutte chiacchiere.

    Non mi sembra proprio che Fedora 13 abbia qualcosa da invidiare a Ubuntu 10.04 LTS, provare per credere.

    Provatela!
    non+autenticato
  • appunto, provale le cose prima di sparare vaccate
    non+autenticato
  • Prova Fedora 13 anche tu,
    non te ne pentirai.
    non+autenticato
  • infatti l'ho installata ieri sul notebook
    non+autenticato
  • - Scritto da: MAH
    > Prova Fedora 13 anche tu,
    > non te ne pentirai.

    Si vede che hai letto anche il mio commento... Rotola dal ridere
  • Bell'analisi dettagliata, veramente... Son queste che mancano nel mondo FLOSS, spesso. Stiamo tutti a guardare sotto il cofano, ma per quello basterebbe una Linux from scratch... Le distro desktop devono essere a portata della CasalingaDiVoghera(TM) e, come hai evidenziato, ci sono troppe cose che non lo sono. In ogni caso l'impegno di Fedora nel supporto driver FLOSS lo trovo importante, se RedHat spingesse un po' avremmo tutti risultati migliori. Alla fine le molteplici distro servono alla comunità per questo: è possibile sperimentare un po' di tutto e prendere il meglio da ognuna di esse. Mi stupisco solo che nessuno abbia ancora rielaborato un Software Center stile Canonical... Per una distro desktop che mira ad essere user-friendly è veramente necessario.
    non+autenticato
  • PI> ci rendiamo conto che questi driver qualche volta entrano in conflitto e causano problemi al software FOSS

    Almeno gli sviluppatori si rendono conto che linux non è più stabile di windows.
    non+autenticato
  • Non credo fosse quello il significato.
    Shiba
    4063
  • - Scritto da: Shiba
    > Non credo fosse quello il significato.

    Non lo è, ma è lo stesso problema che ha windows. Il problema dei driver fatti male da terze parti è un dato di fatto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: non so
    > PI> ci rendiamo conto che questi driver qualche
    > volta entrano in conflitto e causano problemi al
    > software
    > FOSS
    >
    > Almeno gli sviluppatori si rendono conto che
    > linux non è più stabile di
    > windows.

    Non sapevi nulla ieri e oggi mi sembri messo anche peggio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: plinio il vecchio
    > > Almeno gli sviluppatori si rendono conto che
    > > linux non è più stabile di
    > > windows.
    >
    > Non sapevi nulla ieri e oggi mi sembri messo
    > anche peggio.

    certo io non so nulla ed oggi so anche meno di nulla, ma come mi spieghi che driver di terze parti possono causare problemi al software, oppure vuoi smentire gli sviluppatori? in windows ci sono dei meccanismi per arginare questo problema, che notoriamente viene assmililato dall'utente ignaro come un problema di windows ed invece è causato dal driver. bene, allora se i problemi dei driver di windows sono dei problemi di windows, allora i problemi dei driver di linux sono un problema di linux. Pane al pane e vino al vino.

    Difficile da digerire vero?
    non+autenticato
  • - Scritto da: non so
    > - Scritto da: plinio il vecchio
    > > > Almeno gli sviluppatori si rendono conto che
    > > > linux non è più stabile di
    > > > windows.
    > >
    > > Non sapevi nulla ieri e oggi mi sembri messo
    > > anche peggio.
    >
    > certo io non so nulla ed oggi so anche meno di
    > nulla, ma come mi spieghi che driver di terze
    > parti possono causare problemi al software,
    > oppure vuoi smentire gli sviluppatori?

    io non smentisco proprio nulla, tanto più che ho perso il conto delle volte che ho contattato gli sviluppatori (NVIDIA, non Fedora) per segnalare problemi con i driver proprietari e il piu' delle volte si trattava di problemi che erano stati risolti nella versione precedente e si ripresentavano nella successiva (regression).

    > in windows ci sono dei meccanismi per arginare questo
    > problema, che notoriamente viene assmililato
    > dall'utente ignaro come un problema di windows ed
    > invece è causato dal driver. bene, allora se i
    > problemi dei driver di windows sono dei problemi
    > di windows, allora i problemi dei driver di linux
    > sono un problema di linux. Pane al pane e vino al
    > vino.
    >
    > Difficile da digerire vero?

    Difficile cosa? Fossero quelli i problemi di windows!
    Resta il fatto che linux e' nettamente piu' stabile di windows e non te lo dice un utonto che l'ha installato ieri perche' lo ha visto sul pc del cugino.
    non+autenticato
  • - Scritto da: plinio il vecchio
    > Difficile cosa? Fossero quelli i problemi di
    > windows!

    Spiegaceli tu.

    > Resta il fatto che linux e' nettamente piu'
    > stabile di windows

    Nettamente? Non sei credibile.

    > e non te lo dice un utonto che
    > l'ha installato ieri perche' lo ha visto sul pc
    > del cugino.

    Sono impressionato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: non so
    > - Scritto da: plinio il vecchio
    > > Difficile cosa? Fossero quelli i problemi di
    > > windows!
    >
    > Spiegaceli tu.

    Spiegaceli? Non mi dire che sei il Divino Otelma Sorride
    Non vorrei sembrare scortese ma anche questo mese devo portare la pagnotta a casa e possibilmente anche il companatico, per cui non ti spiego nulla, usa il tuo motore di ricerca preferito e buona lettura.
    Diciamo che se fai le cose per bene ti tieni occupato almeno sino ad agosto.

    > > Resta il fatto che linux e' nettamente piu'
    > > stabile di windows
    >
    > Nettamente? Non sei credibile.

    Come tutti quelli che scrivono qui daltronde. Chiedi ad un qualunque sistemista che lavori in ambienti misti e sentirai la risposta.

    > > e non te lo dice un utonto che
    > > l'ha installato ieri perche' lo ha visto sul pc
    > > del cugino.
    >
    > Sono impressionato.

    Figurati mia zia.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)