Alfonso Maruccia

Apple vs. Adobe, c'è chi sceglie Flash

Nuovi arrivi per lo schieramento avverso alla politica di Steve Jobs: grandi produttori di contenuti e piccoli grandi browser dicono di voler supportare apertamente Flash. Che volendo gira anche su iPhone

Roma - Ma chi lo ha detto che Flash sarebbe il passato del web? Steve Jobs a parte, quelli che si azzardano a dichiarare defunta una tecnologia correntemente utilizzata per la quasi totalità dei contenuti multimediali in rete non sono certo legione. E anzi cresce il fronte di chi dice no al "patto con la mela" proposto da Jobs e dichiara apertamente il proprio supporto al presunto "cadavere" di Adobe Flash. Ora come in futuro.

Nella recente eppure già logora querelle tra Apple e Adobe, a prendere le parti di Flash ci pensano ad esempio Nokia e Opera: Jon von Tetzchner, co-fondatore della software house norvegese sviluppatrice del browser più usato in ambiente mobile, ha dichiarato che Flash è "l'unica parte proprietaria del web che supportiamo". Si tratta di una considerazione sostanzialmente in linea con quanto già espresso in precedenza dal product analyst di Opera Phillip Gronvold, che criticando Flash ne ha sottolineato l'importanza per la Internet di oggi e dell'immediato futuro.

"Anche noi supportiamo Flash", ha tenuto poi a precisare Alberto Torres di Nokia durante l'Open Mobile Summit tenutosi a Londra. Il maggior produttore di telefonini del mondo non ha alcuna intenzione di riconvertire ad HTML 5, dalla sera alla mattina, tutti i propri gadget e smartphone.
E la riconversione forzata dettata da Cupertino non piace nemmeno ai grandi conglomerati mediatici come Time Warner ed NBC Universal, che secondo fonti citate dal New York Post si dichiarano "incoraggiati" dall'agguerrita concorrenza della Mela (Google TV da un lato e tablet di Dell, HP e altri dall'altro) e non ci stanno a seguire Apple nell'approccio manicheo (o senza Flash o niente) alle tecnologie di accesso ai contenuti in rete.

Dopotutto Flash fa la sua comparsa anche su iPhone grazie a Cloud Browser, un'applicazione presente sull'App Store (almeno per il momento) con 150mila download. Funziona da proxy di navigazione: i siti visitati attraverso un server esterno si trasformano in uno streaming di dati verso iPhone, il tutto al prezzo di una leggera riduzione del frame rate che dovrebbe essere risolta con la (prossima) versione a pagamento della app.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
86 Commenti alla Notizia Apple vs. Adobe, c'è chi sceglie Flash
Ordina
  • Ma chi sceglie flash?
    Io non di sicuro, nel mio pc ho installato un estensione di firefox che si chiama flashblock proprio a causa del continuo uso di processore ingiustificato...
    Chi acclama flash lo fa secondo me solo perche' viene usato molto spesso per diffondere pubblicita', e il non uso di flash nell'iphone e' una perdita di non poco conto per tutte quelle societa' che offrono banner pubblicitari via flash.
    non+autenticato
  • Ok ok, apparte la confusione che regna sovrana, non che sia una novità...mi chiedo: io che nonostante una conoscenza di altri linguaggi sviluppo spesso aplicazioni o siti in Flash...cosa dovrei fare? Mi dovrei fermare e dire, ok ok, buttiamo via anni di lavoro e convertiamocial resto? Se è cosi', e forse lo è mi poiacerebbe capirlo chimaramente...qualcuno si è fatto un'idea? s si please, quale? Ciao... un flasher molto scoraggiato.
    non+autenticato
  • Per prima cosa devi comprare un Mac. Il resto verrà da sè.
    non+autenticato
  • La "leggera" riduzione, per la cronaca, è costituita dalla trasformazione di un filmato a 30 frame al secondo in uno ad 1 frame al secondo.
    E' inusabile, l'ho provato proprio ieri sera.
    non+autenticato
  • fud, i filmati girano benissimo, sono le paggine che scrollano un poco più lente con il plugin attivato... ritenta sarai più fortunato...
    non+autenticato
  • A me gli unici siti in cui sento la mancanza di flash/silverlight sono solo quelli di rai e mediaset. Non mi posso vedere le iene e striscia, ma dato che non ho l'ipad 3g probabilmente non riuscirei a vederli comunque mentre sono in giro.

    Per il resto non vedo nessun'altra utilita'...
    youtube -> va benissimo
    simil youtube -> non guardo megavideo
    feisbuc -> va benissimo
    streaming -> ho netflix
    pornazzi -> non mi spippolo dal lavoro su ipad
    non+autenticato
  • - Scritto da: iPad user sincero
    > A me gli unici siti in cui sento la mancanza di
    > flash/silverlight sono solo quelli di rai e
    > mediaset. Non mi posso vedere le iene e striscia,
    > ma dato che non ho l'ipad 3g probabilmente non
    > riuscirei a vederli comunque mentre sono in
    > giro.
    >
    > Per il resto non vedo nessun'altra utilita'...
    > youtube -> va benissimo
    > simil youtube -> non guardo megavideo
    > feisbuc -> va benissimo
    > streaming -> ho netflix
    > pornazzi -> non mi spippolo dal lavoro su ipad

    Ancora una volta si vogliono spacciare necessità prorpie per necessità di tutti, una mancanza resta una mancanza anche se a te non serve.
  • No ma scusa una domanda: chi ti obbliga a comprare iPad?

    C'è in giro una ricetta medica che obbliga qualcuno a comprare prodotti Apple?

    Che palle con ste cose del sistema aperto, chiuso, libero, incarcerato, delle porte usb del sistema operativo del display che fa schifo ecc ecc.

    Non compratelo, fate fallire Apple e siamo tutti contenti.

    Un utente ti dice il tuo punto di vista e tu dici che è una "necessità di tutti".

    Ma dai non diciamo eresie..... ma per favore.

    Ti sta sulle palle l'iPad o iPhone o altro di Apple, ok, non lo comprare.

    Non dire però certe minkiate!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Claudio
    > No ma scusa una domanda: chi ti obbliga a
    > comprare
    > iPad?
    >
    > C'è in giro una ricetta medica che obbliga
    > qualcuno a comprare prodotti
    > Apple?
    >
    > Che palle con ste cose del sistema aperto,
    > chiuso, libero, incarcerato, delle porte usb del
    > sistema operativo del display che fa schifo ecc
    > ecc.
    >
    > Non compratelo, fate fallire Apple e siamo tutti
    > contenti.
    >
    > Un utente ti dice il tuo punto di vista e tu dici
    > che è una "necessità di
    > tutti".

    rileggiti il mio post perchè mi sembra di non aver detto questo,lui dice il flash non serve, farebbe meglio a dire a me non serve il flash e non dare per scontato che quello che non serve a lui non serve a nessun'altro

    > Ma dai non diciamo eresie..... ma per favore.
    >
    > Ti sta sulle palle l'iPad o iPhone o altro di
    > Apple, ok, non lo
    > comprare.
    >
    > Non dire però certe minkiate!

    Il non supportare una tecnologia che attualmente è ancora molto diffusa,è e resta una mancanza, questo vale per apple come per chiunque altro, io non discuto la bontà del prodotto io stesso uso prodotti apple, per la precisione un imac al lavoro e un ipod touch a casa entrambi ottimi prodotti,questo però non vuol dire che tutto quello che apple fà sia perfetto altrimenti non ci sarebbero aggiornamenti che aggiungono nuove funzioni ai suoi prodotti,in quanto al discorso che fai tu ovvero se non ti piace non comprare è un discorso molto qualunquistico infatti è logico che se non mi piace non lo compro, ma se il prodotto mi piace lo compro e se ci trovo una mancanza lo dico, altrimenti seguendo la tua logica ogni discussione sarebbe inutile su qualuque argomento.
  • L'utente ha messo un titolo d'impatto :"Flash non serve "
    Questo per attirare attenzione per farsi notare, lo sai tu meglio di me.

    Di base però visto che i requisiti di ogni supporto in circolazione vengono distribuiti ben prima che il dispositivi siano in commercio non vedo quali siano le spinte emotive che portano il "consumer" a prendere prodotti "consumer".

    Tutti i prodotti hanno le loro peculiarità e quindi o più attenti posso discernere obiettivamente al momento dell'acquisto.

    Sono in accordo con te su qualche aspetto della strategia di Apple però non mi sento di tacciare un prodotto tecnologico.

    Trattandosi di $=soddisfazione sono ben distante dal pensiero di sentirmi appagato dopo un acquisto o sentirmi tradito se certe aspettative non sono rispettate.

    "altrimenti seguendo la tua logica ogni discussione sarebbe inutile su qualuque argomento" questo e quello che dici e ti rispondo:"per il consumer si"

    Certo qui parliamo di Apple con questo nuovo iPad, che per me avrà solo mercato per i fan per tanti motivi, ma non critichiamo le strategie di comunicazione e tutto il mercatino dei fiorni fatto da Apple.

    Apple fa prodotti elettronici, funzionano, sono carissimi, chiusi ecc. Ma dire che le esigenze dei molti non vengono assicurate.....

    Tutto è mercato ma il mercato non è tutto
    non+autenticato
  • - Scritto da: Morpheus61
    > - Scritto da: iPad user sincero
    > > A me gli unici siti in cui sento la mancanza di
    > > flash/silverlight sono solo quelli di rai e
    > > mediaset. Non mi posso vedere le iene e
    > striscia,
    > > ma dato che non ho l'ipad 3g probabilmente non
    > > riuscirei a vederli comunque mentre sono in
    > > giro.
    > >
    > > Per il resto non vedo nessun'altra utilita'...
    > > youtube -> va benissimo
    > > simil youtube -> non guardo megavideo
    > > feisbuc -> va benissimo
    > > streaming -> ho netflix
    > > pornazzi -> non mi spippolo dal lavoro su ipad
    >
    > Ancora una volta si vogliono spacciare necessità
    > prorpie per necessità di tutti, una mancanza
    > resta una mancanza anche se a te non
    > serve.

    No, una mancanza è tale solo a chi manca. Anche perché non sta scritto da nessuna parte cosa ci deve essere e cosa no.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo

    > No, una mancanza è tale solo a chi manca. Anche
    > perché non sta scritto da nessuna parte cosa ci
    > deve essere e cosa
    > no.
    Senti qui non si fà una guerra di religione,una mancanza è una mancanza punto se una cosa esiste è ampiamente usata sul web e su un dispositivo che si dice prodotto soprattutto per usufruire del web non viene implementata questa è una mancanza, che poi queste siano scelte commerciali fatte per vincolare gli utenti all'apple store, questa è un altra cosa. il multitrading era una mancanza che apple sta correggendo e molte altre funzioni che sui primi dispositivi non erano previsti poi sono state implementate. questo per dimostrare che le scelte commerciali cambiano per cui chi ti dice che in un futuro non venga supportato.
    tu citi spesso il fatto che Job disse che i floppy erano inutili, quella fu una scelta commerciale fatta da apple che non cancellò i floppy dato che ci vollero almeno 10 anni prima che ne cessasse la produzione e ti posso assicurare che ci sono ancora situazioni in cui il floppy viene utilizzato ad esempio su alcune macchine da taglio per la pelle se si interrompe la connessione di rete l'unico modo di caricare i file di taglio sono i floppy, per cui apple fa scelte commerciali che non sempre si rivelano esatte come qualunque altra azienda per cui questa in questo momento è una mancanza vedremo se in futuro avrà avuto ragione, ma se posso dare una MIA opinione questa è stata una scelta sbagliata, ripeto
    è la MIA opinione e non voglio imporla a nessuno ma solo esprimerla.
  • E continui anche tu, come molti, a ignorare bellamente il punto principale: gli attuali contenuti Flash sono concepiti per l'uso del mouse.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > E continui anche tu, come molti, a ignorare
    > bellamente il punto principale: gli attuali
    > contenuti Flash sono concepiti per l'uso del
    > mouse.
    E tu continui a ignorare bellamente che i contenuti Flash possono anche essere concepiti per l'uso touch è questo scoccia ad apple perchè le applicazioni potrebbero bypassare l'apple store.
  • ma non avevi finito le ventose? Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo

    > No, una mancanza è tale solo a chi manca. Anche
    > perché non sta scritto da nessuna parte cosa ci
    > deve essere e cosa
    > no.


    Sta scritto ma non è flesc, html per esempio è scritto e se flesc fosse libero potrebbe essere scritto anch'esso.
  • Pensate che ci sono anche programmatori che amano quella porcheria di Flash.
    Sono come i programmatori Visual Basic, o quelli ASP.
    iRoby
    8840
  • ...qualcosa mi dice che non sei un programmatore.

    In ogni caso, per programamre Actionscript non c'è bisogno di dare un euro ad Adobe e quello che fai lo puoi distribuire come vuoi su praticamente tutti i dispositivi. E prorgrammando in qualsiasi linguaggio si puo produrre strumenti per ottenere file swf (le specifiche sono pubbliche) senza infrangere licenze o altro.

    Mi son fatto prestare un mac per giochinare un po con objective C (bello direi, anche tanta pappa pronta che non fa mai male) e tutto sommato in 3-4 settimane potrei anche diventare un provetto svilupatore per i-devices, e cercare anche io di mettere il dito nella torta, ma... l'unica cosa gratis è il tool di sviluppo (a condizione di aver comprato già un mac). La apps le puoi vendere solo ed e s c l u s i v a m e n t e su appstore pagando un tot all'anno (tanto o poc che sia) e versando una quota (tanto o poco che sia) ad Apple. E se non gli piace il frutto di tanto lavoro, non te lo fano vendere.

    Per cui riflettendo seriamente ho deciso che aprire una gelateria a Palermo (chiedo scusa ai palermitani, che buoni i gelati che ho mangiato a palermo, ma volevo essere suggestivo) potrebbe farmi sentire un po'più libero che sviluppare per i-devices, indipendentemente da ragioni tecniche ecc...

    Volendo pensare male inizio a credere che non si voglia Flash e Java su quei dispositivi per non far fallire l'impressione che "scheggiano" (con tutto il rispetto siamo passati da processori che raddoppiavano la potenza ogni anno agli scatolini... logico che certe cose fatte con il gusto di portare la tecnologia ai limiti, cambiati i limiti risultino inadeguate.). Però non credo che html5 sia la soluzione più performante per ottenere le cose che i clienti di oggi vogliono quando vogliono le cose flash (alla fine le cose "wow" verebbero fatte con javascript, mio primo amore - per carità se tutti si rifanno il sito perchè non va su i-devices lavorerò come un matto).
    Volendo pensare malissimo, flash e java permetterebbero di avere delle app senza $tore.

    Se poi flash affonda (il vero punto debole potrebbe essere la borsa più che il web) a meno di trovarci nel "mondo nuovo" qualcosa di simile verrà fuori. Si può amare un lavoro, più difficile amare uno strumento di lavoro. Terribile perdere il lavoro, meno terribile perdere uno strumento di lavoro.

    La cosa che mi fa impressione è questo capovolgimento della realtà che viene fuori dai discorsi di chi ama.. che cosa ama chi è d'accordo che è positivo avere un dispositivo che non ti permette a priori di vedere il web di oggi, PERCHE' quello di domani è più bello? La logica? (è perchè lo compra oggi e non aspetta domani?)

    Spero di aver espresso pacatamente il mio puntodi vista, ma di di aver infiammato comunque qualche animo perchè ultimamente ho scoperto quanto è divertente leggersi i flameSorride
    non+autenticato
  • >
    > Spero di aver espresso pacatamente il mio puntodi
    > vista, ma di di aver infiammato comunque qualche
    > animo perchè ultimamente ho scoperto quanto è
    > divertente leggersi i flame
    >Sorride

    lol verissimo.. è decisamente divertente
  • > vendere solo ed e s c l u s i v a m e n t e su
    > appstore pagando un tot all'anno (tanto o poc che
    > sia) e versando una quota (tanto o poco che sia)
    > ad Apple. E se non gli piace il frutto di tanto
    > lavoro, non te lo fano
    > vendere.

    Nella vita bisogna sapersi prostituire. Benvenuto nel mondo reale.
    non+autenticato
  • Se dovessi prostituirmi preferirei farlo senza essere nelle mani di un pappa.

    Quello che voglio dire è che prima ancora delle questioni tecniche, per uno sviluppatore un sistema di controllo come quello messo in piedi per le i-cose non è l'ideale. E neanche per gli utenti in genere credo.

    Se rimane una cosa limitata ai fan che comprano solo dispositivi belli, alti, biondi e con gli occhi azzurri pendendo per oro colato tutto quello che gli propone capo della Apfel (dopo che ai palermitani devo chiedere scusa anche ai tedeschi, questa "suggestione" è proprio di cattivo gusto) e sono ben contenti di sviluppare-consumare in questo modo per me non è un problema.

    Il problema è che se dai media e dalle persone con le fettine di mela davanti agli occhi questo viene rappresentato come un modello "vincente" e quindi diventa una tendenza seguita da tutti i produttori, anche se alla fine per gli sviluppatori potrebbe addirittura esserci il quintuplo del lavoro (almeno fino alla vittoria totale di una tecnologia) ...meglio aprire la gelateria.

    Credere che seguendo questo modello il mondo migliori è distopia.

    :)
    non+autenticato
  • - Scritto da: zizzo
    > La apps le puoi
    > vendere solo ed e s c l u s i v a m e n t e su
    > appstore pagando un tot all'anno (tanto o poc che
    > sia) e versando una quota (tanto o poco che sia)
    > ad Apple. E se non gli piace il frutto di tanto
    > lavoro, non te lo fano
    > vendere.

    Gli sviluppatori per iPhone che conosco distribuiscono solo in modalità “Ad Hoc" o "In-House". Forse giusto uno ha messo su App Store qualcosa di gratuito.
    http://developer.apple.com/programs/iphone/
    Teo_
    2645
  • - Scritto da: zizzo
    >
    >Sorride

    "Perle ai porci" come si suol dire in questi casi.
    Cambia forum, meriti più considerazione, e qui non l'avrai, qui si leggono le notizie per info e i commenti (compreso il mio troll non scatenatevi) per farsi due risateOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > Pensate che ci sono anche programmatori che amano
    > quella porcheria di Flash.
    >
    > Sono come i programmatori Visual Basic, o quelli
    > ASP.

    Eccolo qua il sapientone di turno che giudica il software in base al linguaggio e non in base alle capacità del programmatore. Guarda che è molto meglio un programmatore che scrive meglio in Visual Basic o asp, che uno mediocre in C. E questo vale per tutti i linguaggi di programmazione Managed. Ma posso capire che non sai di che stai parlando, quindi....
    non+autenticato
  • Prendi due persone che sanno fare un software con le stesse funzioni, uno in VB e uno in C. Mettiamo che ambedue sono molto bravi. Quale codice sarà il migliore? Quello di uno che programma da, mettiamo, 10 anni in VB o da uno che programma da 10 anni in C? Il discorso che fai non è sbagliato ma anche la scelta del linguaggio può essere un bel suicidio. Un programmatore C a livello puramente teorico può far tutto, uno VB/Flash non potrà fare di tutto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nedanfor non loggato
    > programmatore C a livello puramente teorico può
    > far tutto, uno VB/Flash non potrà fare di
    > tutto.

    Allora programma in assembler, li puoi fare di tuttoA bocca aperta

    Il miglior linguaggio non esiste. Al limite esiste il miglior linguaggio per fare una determinata applicazione.
    harvey
    1481
  • ohhhh! finalmente... di solito scrivo io questa cosaSorride .
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)