Il sito delle cure sperimentali

Quando tutto è fallito, molti possono essere interessati a sperimentare le nuove terapie. Negli States apre un sito per guidare i malati verso nuove possibilità

Washington (USA) - La National Library of Medicine del governo americano sta per lanciare ufficialmente Clinical Trials, un sito dedicato alle strategie terapeutiche sperimentali. L'idea è quella di mettere in contatto i centri di ricerca con i pazienti e i malati che possono essere interessati a sperimentare nuove terapie dinanzi al fallimento di quelle tradizionali.

Le statistiche, hanno spiegato alla stampa gli esperti USA, mettono in luce che soltanto il 5 per cento dei pazienti americani si iscrive a programmi di sperimentazione delle nuove terapie. Ma pare siano molti di più quelli che potrebbero beneficiarne. Il motivo chiave di una percentuale così bassa, è stato detto, è proprio la mancanza di informazione, da qui l'esigenza del sito.

Il sito presenterà i dettagli delle novità sperimentali proponendo a chi è interessato un breve percorso teso a far capire le speranze legate alle nuove terapie ma anche tutti i rischi che possono esservi associati. Per il momento il database che verrà pubblicato in rete contiene 4mila studi condotti in 47mila centri di ricerca su base nazionale ma l'idea è nei prossimi mesi di incrementare notevolmente questi numeri.
TAG: mondo