Mauro Vecchio

AdMob e il marcio della Mela

Il fondatore della piattaforma pubblicitaria ora di Google si scaglia contro l'azienda di Cupertino. Tagliare fuori da iPhone i grandi competitor è una mossa che danneggerebbe anche utenti e sviluppatori

Roma - Modifiche pericolose, che non abbraccerebbero di certo i reali interessi di utenti e sviluppatori. Così Omar Hamoui, founder della piattaforma di mobile advertising AdMob, in un recente articolo pubblicato sul blog ufficiale della società acquisita da Google con 750 milioni di dollari. Un post infuocato, intitolato La pubblicità mobile e iPhone.

"Apple ha recentemente presentato i nuovi termini del suo developer agreement - ha esordito Hamoui - che, una volta effettivi, andrebbero a proibire ai vari sviluppatori di applicazioni di utilizzare le soluzioni pubblicitarie offerte da AdMob e Google su dispositivi iPhone".

Annunciate dallo stesso CEO della Mela Steve Jobs, le modifiche hanno riguardato nel dettaglio la sezione 3.3.9. "Raccolta e utilizzo dei dati verranno garantiti a quei fornitori di servizi pubblicitari indipendenti il cui business primario sia l'advertising mobile".
Ma non a "quelli detenuti da sviluppatori o distributori di dispositivi e sistemi operativi mobile, o comunque ambienti di sviluppo alternativi a quello di Apple". Proprio come Google e il suo acquisto nuovo di zecca. Per Hamoui, si tratterebbe di cambiamenti fortemente anti-competitivi, fatti per stroncare il flusso di introiti a supporto di decine di migliaia di sviluppatori.

"I termini colpiscono sviluppatori sia grandi che piccoli - ha scritto il founder di AdMob - limitando in maniera seria la loro possibilità di guadagnare al meglio. E siccome la pubblicità finanzia un numero enorme di applicazioni gratis e a basso prezzo, si tratta di condizioni che vanno anche a danneggiare i consumatori".

Quello che appare sicuro è che la sezione 3.3.9 andrà a danneggiare la stessa AdMob, attualmente il distributore numero uno di pubblicità nelle applicazioni iPhone. "Credo che sia qualcosa di poco lungimirante oltre che di sbagliato - ha commentato l'esperto John Battelle - È tutto nel classico stile di Apple".
"Apple non lascerà che una minacciosa forza competitiva entri a giocare nel suo iMondo", ha chiosato Battelle. Nel corso dell'ultima conferenza D8, Jobs aveva anche spiegato i motivi di questa chiusura: proteggere la privacy degli utenti e mantenere al sicuro le informazioni sui dispositivi non ufficializzati. Evidentemente, gli intrighi del Gizmodogate hanno pesato molto.

A Battelle ha comunque risposto per le rime John Gruber, precisamente tra le pagine del sito Daring Fireball. "Stronzate. È stata Google ad iniziare. È stata Google a volgere lo sguardo verso iPhone - ha scritto l'opinionista statunitense - Se AdMob fosse rimasta indipendente adesso sarebbe su iOS. Se si fosse venduta ad Apple invece che a Google, adesso starebbe a vendere pubblicità per applicazioni su iOS".

Mauro Vecchio
Notizie collegate
102 Commenti alla Notizia AdMob e il marcio della Mela
Ordina
  • Anche Hamoui, il CEO di AdMob, ha detto la sua stronzata: "I termini colpiscono sviluppatori sia grandi che piccoli limitando in maniera seria la loro possibilità di guadagnare al meglio. E siccome la pubblicità finanzia un numero enorme di applicazioni gratis e a basso prezzo, si tratta di condizioni che vanno anche a danneggiare i consumatori"

    Ma che dice? Non è che si debba usare per forza AdMob per guadagnare con la pubblicita. Come guadagno con AdMob guadagno con iAD. Capisco che non gli piaccia esser stati sbattuti fuori dalla piattaforma di Apple, ma non tiri in ballo i consumatori e gli sviluppatori.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 10 giugno 2010 18.42
    -----------------------------------------------------------
    FDG
    10946
  • - Scritto da: FDG
    > Anche Hamoui, il CEO di AdMob, ha detto la sua
    > stronzata: "I termini colpiscono sviluppatori sia
    > grandi che piccoli limitando in maniera seria la
    > loro possibilità di guadagnare al meglio. E
    > siccome la pubblicità finanzia un numero enorme
    > di applicazioni gratis e a basso prezzo, si
    > tratta di condizioni che vanno anche a
    > danneggiare i
    > consumatori"
    >
    > Ma che dice? Non è che si debba usare per forza
    > AdMob per guadagnare con la pubblicita. Come
    > guadagno con AdMob guadagno con iAD. Capisco che
    > non gli piaccia esser stati sbattuti fuori dalla
    > piattaforma di Apple, ma non tiri in ballo i
    > consumatori e gli
    > sviluppatori.
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 10 giugno 2010 18.42
    > -------------------------------------------------

    Ma ci sei o ci fai?
    Meno concorrenza in una piattaforma come l'iphone va a danno sia degli sviluppatori che dei consumatori. Sviluppatori perchè si vedono ridotte le possibilità di scelta di come inserire la loro pubblicità nel dispositivo, questo influenzerà il numero delle app gratuite che verranno a crearsi,e qui entra in gioco il consumatore che troverà meno app gratuite.

    Fermo restando che quello che fa apple è assolutamente legale, quindi legittimo, e che la morale le aziende la usano solo quando fa rima con profitto, questa è un'altra ennesima dimostrazione di come apple pur di lottare con i suoi concorrenti sia disposto a farci rimettere l'utente finale. Esempio lampante è quello del flash fra l'altro.
    Probabilmente le perdite (presunte) derivate a scelte del genere sono inferiori ai guadagni che si aspettano di avere tenendo alla larga i concorrenti. E attenzione, non c'è da dire giusto o sbagliato, lo fanno tutti.
    Io da consumatore però spero che si sbagliano, più concorrenza meglio è per me.
    non+autenticato
  • Queste considerazioni le fai su quali basi? credi davvero che gli sviluppatori si reggono in piedi con le inserzioni nelle app gratuite? ma quando mai. Funziona solo se finisci nella top ten altrimenti meglio trovare altri modi per fare i soldini. parla di quello che conosci!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Buzza
    > Queste considerazioni le fai su quali basi? credi
    > davvero che gli sviluppatori si reggono in piedi
    > con le inserzioni nelle app gratuite? ma quando
    > mai. Funziona solo se finisci nella top ten
    > altrimenti meglio trovare altri modi per fare i
    > soldini. parla di quello che
    > conosci!
    Non ripeto le cose due volte, se non hai capito quello che c'è scritto cambia articolo e trolla da un'altra parte.
    non+autenticato
  • Non ripeti semplicemente perché non sei in grado di portare argomenti seri alle tue castronerie.
    non+autenticato
  • La questione su Flash ormai è superata, Adobe sta preparando un filtro per convertire la pubblicità da Flash a HTML 5.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo

    > La questione su Flash ormai è superata, Adobe sta
    > preparando un filtro per convertire la pubblicità
    > da Flash a HTML 5.

    Hanno un po' di cervello pure loro.
    FDG
    10946
  • - Scritto da: gabriele

    > Ma ci sei o ci fai?
    > Meno concorrenza in una piattaforma come l'iphone
    > va a danno sia degli sviluppatori che dei
    > consumatori. Sviluppatori perchè si vedono
    > ridotte le possibilità di scelta di come inserire
    > la loro pubblicità nel dispositivo, questo
    > influenzerà il numero delle app gratuite che
    > verranno a crearsi,e qui entra in gioco il
    > consumatore che troverà meno app
    > gratuite.

    Si, questa è la teoria di AdMob. Una teoria a caccia di facili consensi. Gridare al lupo può essere utile per difendere i propri interessi.

    Una teoria ha bisogno di una dimostrazione a partire dalle premesse, a partire da quella che gli sviluppatori guadagnino di più con AdMob e non con iAD. Mentre potrebbe essere che alla fine iAD avrà più successo di quello che ha avuto fino ad ora AdMob e che risulti ben più conveniente supportarlo.

    Quanto a Flash, per me deve morire. Non me lo ha detto Jobs. Gliel'ho detto io a lui!
    FDG
    10946
  • - Scritto da: gabriele

    > Ma ci sei o ci fai?
    Sentiamo la pensata.

    > Meno concorrenza in una piattaforma come l'iphone
    > va a danno sia degli sviluppatori che dei
    > consumatori.

    Sveglia la concorrenza rimane eccome è semplicemente che hai il servizio AdMob e iAd. Se uno sviluppatore vuole guadagnare o li sceglie entrambi o veda lui se sceglierne uno dei 2.


    Sviluppatori perchè si vedono
    > ridotte le possibilità di scelta di come inserire
    > la loro pubblicità nel dispositivo, questo
    > influenzerà il numero delle app gratuite che
    > verranno a crearsi,e qui entra in gioco il
    > consumatore che troverà meno app
    > gratuite.

    Avendo 2 servizi è un po difficile credere alla pseudo argomentazione che sei riuscito a tirare fuori.

    >
    > Fermo restando che quello che fa apple è
    > assolutamente legale, quindi legittimo, e che la
    > morale le aziende la usano solo quando fa rima
    > con profitto, questa è un'altra ennesima
    > dimostrazione di come apple pur di lottare con i
    > suoi concorrenti sia disposto a farci rimettere
    > l'utente finale. Esempio lampante è quello del
    > flash fra
    > l'altro.


    E in cosa ci rimetterebbe l'utente finale dato che la pubblicità la trova comunque nelle app?
    E in cosa ci rimetterebbe lo sviluppatore che ha 2 servizi attraverso i quali fare pubblicità?
    Ma ci sei o ci fai?

    > Probabilmente le perdite (presunte) derivate a
    > scelte del genere sono inferiori ai guadagni che
    > si aspettano di avere tenendo alla larga i
    > concorrenti. E attenzione, non c'è da dire giusto
    > o sbagliato, lo fanno
    > tutti.

    E quindi stiamo parlando del sesso degli angeli.


    > Io da consumatore però spero che si sbagliano,
    > più concorrenza meglio è per
    > me.

    Ma se hai 1 servizio in piÙ.
    Ma studiati il concetto di concorrenza prima di sentenziare a vuoto, va!
    non+autenticato
  • all'inizio ero per fare ragione a Google... peró poi leggendo bene, non é che Apple esclude competitor pubblicitari... esclude solo quelli che fanno capo ad altri produttori di software mobile... in effetti, sarebbe come se Apple vendesse le sua ads su Android e si mettesse a collezionare statistiche sui telefonini Google...
    MeX
    16902
  • è una scusa bella e buona

    del resto la risposta del FTC non si è fatta attendere http://arstechnica.com/apple/news/2010/06/iphone-a...

    p.s. apple è liberissima di infilare la sua pubblicità in android, fino ad oggi google non l'ha impedito a nessuno
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > è una scusa bella e buona
    >
    > del resto la risposta del FTC non si è fatta
    > attendere
    > http://arstechnica.com/apple/news/2010/06/iphone-a

    no ma infatti mi era pure venuto il dubbio, leggitimo che chi di dovere investighi!

    > p.s. apple è liberissima di infilare la sua
    > pubblicità in android, fino ad oggi google non
    > l'ha impedito a
    > nessuno

    no peró Google ha comprato AdMob...
    MeX
    16902
  • - Scritto da: MeX

    > in effetti, sarebbe come se Apple
    > vendesse le sua ads su Android e si mettesse a
    > collezionare statistiche sui telefonini
    > Google...

    Nessuno glielo vieta.
    Se vogliono rendere pubbliche le API di iAds sono strasicuro che molti sviluppatori Android le useranno per le loro app.

    Io la vedo in modo leggermente diverso.

    Ad oggi AdMob era quasi monopolista della pubblicità sui cellulari, e pertanto le statistiche di utilizzo delle applicazioni (e quindi delle relative piattaforme) che divulgava, erano affidabili.

    E quelle statistiche davano iPhone in arranco rispetto ad Android.

    Inoltre, essendo AdMob il concorrente più grosso nel campo degli ad mobile, con questa mossa praticamente Apple ha detto chiaramente "potete usare solo iAd quando programmate iOS", e si prende il 35% di tutti gli introiti pubblicitari (guarda caso quasi la stessa percentuale dell'Apple Store).

    In pratica che vendi o che regali (e vivi con le Ads), Apple vuole il 30-35% di quello che guadagni.

    Anche Google, ma almeno loro l'hanno fatto onestamente, comprando l'azienda più grossa nel settore.

    Bye.
    Shu
    1232
  • cioé secondo te hanno fatto tutto sto casino per le statistiche fatte uscire da adMob?

    Che senso ha scusa? le app per iPhone che contengono pubblicitá sono pochissime... in piú, i dati di accesso a internet hanno dimostrato che le statistiche di adMob non erano esatte
    MeX
    16902
  • - Scritto da: Shu

    > E quelle statistiche davano iPhone in arranco
    > rispetto ad Android.

    Le statistiche parlano di pubblicità, non di smartphone. Ora che AdMob è stata acquistata da Google normale che i suoi dati vengano distorti per fare pubblicità ad Android.

    Capisco chi se la prende con i fanboy di Apple quando non dimostrano senso critico. Però non capisco gli anti-fanboy che si dimostrano non meno acritici quando si tratta di giudicare le affermazioni della concorrenza. Guardate che gli stessi giochetti li fanno Google e gli altri. Cercano facili consensi, visibilità, giocando con la propensione ai toni sensazionalistici dei giornalisti.
    FDG
    10946
  • Apple specifically pulled Google’s AdMob out of the running by forbidding App Store developers from sending spyware data (and that’s what it is; it spies out what you do, what you have, where you are, and what you’re looking at, and then reports it) to companies that sell or deliver phones or mobile platforms. Google has just been evicted from installing its spyware on iPhone OS devices.

    Going forward, AdMob won’t be able to release monthly stats explaining how they are seeing more activity from Android compared to the iOS, because they won’t be able to see anything from iOS. And AdMob will lose the ability to sell ads on iPhones and iPod touches an iPads that benefit from any sort of spyware analytics.

    The reason Apple wanted to buy AdMob was to prevent a competitor from gaining access to deep analytical data on its platform. That’s also why Google “swooped down” to buy it, and why Jobs was so upset about that. Google is using AdMob to harvest lots of data about Apple’s platform and use it compete against Apple. Not anymore.

    http://www.roughlydrafted.com/2010/06/08/apples-io.../
  • - Scritto da: LaNberto
    > Apple specifically pulled Google’s AdMob out of
    > the running by forbidding App Store developers
    > from sending spyware data (and that’s what it is;
    > it spies out what you do, what you have, where
    > you are, and what you’re looking at, and then
    > reports it) to companies that sell or deliver
    > phones or mobile platforms. Google has just been
    > evicted from installing its spyware on iPhone OS
    > devices.
    >
    > Going forward, AdMob won’t be able to release
    > monthly stats explaining how they are seeing more
    > activity from Android compared to the iOS,
    > because they won’t be able to see anything from
    > iOS. And AdMob will lose the ability to sell ads
    > on iPhones and iPod touches an iPads that benefit
    > from any sort of spyware
    > analytics.
    >
    > The reason Apple wanted to buy AdMob was to
    > prevent a competitor from gaining access to deep
    > analytical data on its platform. That’s also why
    > Google “swooped down” to buy it, and why Jobs was
    > so upset about that. Google is using AdMob to
    > harvest lots of data about Apple’s platform and
    > use it compete against Apple. Not
    > anymore.
    >
    > http://www.roughlydrafted.com/2010/06/08/apples-io
    molto tirata per i capelli direi... cioe e' ovvio che il motivo di interesse e' per profilare e pushare ads.. ma la profilazione google la fa gia' benone col search,gmaps,gmail (che mi risultano usabili sugli iCosi)
    non+autenticato
  • - Scritto da: styx
    > pushare ads.. ma la profilazione google la fa
    > gia' benone col search,gmaps,gmail (che mi
    > risultano usabili sugli iCosi)

    certo... ma basta mettere un altro motore di ricerca di default e un altro servizio di mappe per perdere i clienti che se ne fregano delle configurazioni e semplicemente vogliono che le cose funzionino... gmail e' uno dei tanti servizi di posta che mail su iphone "supporta"...
    bibop
    3451
  • ma le google ads mica ci sono solo su google e gmap
    MeX
    16902
  • lui parlava della profilazione... quella la fai anche senza ads e cmq questo in generale e' un discorso o meglio una materia complessa e articolata... ha poco senso parlarne qua

    vediamo cosa dice l'antitrust le parole di uno spoken person lasciano il tempo che trovano
    bibop
    3451
  • si certo... ricordiamo peró che l'antitrust si stava giá preoccupando di Google con l'acquisto di adMob... e poi Google si é scagionata con l'entrata di Apple nel mercato
    MeX
    16902
  • infatti... vedere dipendenti di una azienda grande e tentacolare come google essere cosi' interessato e andar contro quel 15% del mercato smartphone di apple e' indice interessante
    bibop
    3451
  • giá soprattutto dopo aver detto che Android si stava mangiando l'iPhoneOcchiolino
    MeX
    16902
  • android e' fisiologico prenda quote di mercato e che eventualmente superi doppi e triplichi iphone... non e' un problema

    il problema per android e' dato dal fatto che per "venderlo" in us hanno dovuto fare il 2*1... praticamente svendono al 50% i terminali... non e' esattamente un buon segno
    bibop
    3451
  • si ma effettivamente prima o poi supererá iPhone... il punto é quando poi gli utenti scaricano app e navigano il web... ora chi compra Android é sicuramente un "geek" che lo utilizza al massimo potenziale, ma man mano che sará presente su ogni device... finirá anche in mano a chi lo userá come un telefono e basta... imho
    MeX
    16902
  • grazie per la fonte, non la conoscevo
    MeX
    16902
  • Puntata successiva....

    --------
    if (strpos($_SERVER['HTTP_USER_AGENT'],"iPhone"))
    {
    echo 'Siamo spiacenti ma il tuo dispositivo non è in grado di visualizzare google ed alcun servizio ad esso collegato.';
    }

    -------

    $blackList = array('Apple','iPhone','iPad','Mac','....')


    if (in_array ($_GET['searchField'], $blackList))
    {
    echo 'La parola che hai cercato non ha prodotto alcun risultato.';
    }
    Ubunto
    1350
  • si bravo ... indagine antitrust che parte istantaneamente persa in partenza, perdita di immagine per google, perdita di tutti i clienti mobile apple (che sono molto attivi per quanto riguarda internet)... le dinamiche di certi argomenti/mercati vanno oltre le scaramucce tra spoken person, e intanto jobs e schmidt chiacchierano bevendo latte...

    come battuta geek fa il suo effetto

    come analisi del futuro prossimo fa lo stesso effetto...
    bibop
    3451
  • Beh, magari non avverrà in modo così smaccato, ma Google ha molti modi per effettuare una ritorsione. Non dimentichiamo che la demo più impressionante della presentazione dell'iPad fu quella di Google Maps.

    A Google non interessa più di tanto aumentare il market share di Android, che è nato solo affinché gli smartphone non-Apple potessero affrancarsi dall'obbrobbrio che è Windows Mobile; gli interessa *molto*, però, estendere le sue pubblicità al mercato dei cellulari, e la Apple con iAd prima e con questo scherzetto dopo la sta compendo proprio là.

    Mi pare che Apple abbia alzato molto il tiro con queste ultime due trovate. Il che è strano, perché di solito le grandi corporation non fanno di queste cose - c'è lo zampino dell'enorme ego ferito di Jobs, senza dubbio. Ci aspettano tempi interessanti.
    non+autenticato
  • la demo piu' impressionante per l'ipad e' sempre quella che verra' fatta domani

    stiamo parlando di software... ad un dato momento e' impressionante tutto e nulla

    l'ego ferito del ceo di una delle aziende piu' floride del mercato mondiale?? ma ragazzi smettetela di proiettare personalismi sul mondo

    quello che apple fa fintanto che lo fa a norma di legge e' legittimo... le filosofie parazenopenefree non mi interessano, come nn mi interessano le dichiarazioni degli spoken person (poco mi interessano anche quelle di jobs, figuriamoci di perfetti sconosciuti)

    si ci aspettano tempi interessanti... e un riassetto delle partnership quello e' indubbio
    bibop
    3451
  • - Scritto da: turycell
    > Beh, magari non avverrà in modo così smaccato, ma
    > Google ha molti modi per effettuare una
    > ritorsione. Non dimentichiamo che la demo più
    > impressionante della presentazione dell'iPad fu
    > quella di Google
    > Maps.
    >

    Certo in google sono così stupidi da perdersi qualche milione di utenti di google maps.


    > A Google non interessa più di tanto aumentare il
    > market share di Android,

    Come no, interessa eccome, come interessa non perdere 1 mm con AdMob.

    Ma su che pianeta vivi?


    che è nato solo affinché
    > gli smartphone non-Apple potessero affrancarsi
    > dall'obbrobbrio che è Windows Mobile; gli
    > interessa *molto*, però, estendere le sue
    > pubblicità al mercato dei cellulari, e la Apple
    > con iAd prima e con questo scherzetto dopo la sta
    > compendo proprio
    > là.

    A Google interessa tutto quello che le fa avere direttamente o indirettamente soldi.


    > Mi pare che Apple abbia alzato molto il tiro con
    > queste ultime due trovate.

    Ma anche no.


    Il che è strano,
    > perché di solito le grandi corporation non fanno
    > di queste cose

    Qualche esempio?


    - c'è lo zampino dell'enorme ego
    > ferito di Jobs, senza dubbio. Ci aspettano tempi
    > interessanti.

    Ci aspettiamo argomentazioni interessanti a giustificazione delle tue frasi di cui sopra.
    non+autenticato
  • > Certo in google sono così stupidi da perdersi
    > qualche milione di utenti di google maps.


    Se non possono servire loro gli ad (o meglio, servire loro ad opportunamente profilati), non se ne fanno niente degli utenti.


    > > A Google non interessa più di tanto aumentare il
    > > market share di Android,
    >
    > Come no, interessa eccome, come interessa non
    > perdere 1 mm con AdMob.
    >
    > Ma su che pianeta vivi?


    Come dici tu stesso:


    > A Google interessa tutto quello che le fa avere
    > direttamente o indirettamente soldi.


    Google non guadagna con Android, che è software libero. Prima dell'avento di Android, però, chi non aveva un iPhone non andava quasi su internet, per manifesta inferiorità dei browser di WM6.5 e di Symbian. Adesso invece le aziende non-Apple possono disporre di un sistema che invoglia all'uso della rete via telefonino, il che significa più gente on-line, il che significa più pubblicità per Google.

    Se un giorno il solo cellulare esistente sarà l'iPhone, a Google andrà più che bene - ammesso che non implementi un aggressivo blocco degli ad.


    > > Il che è strano, perché di solito le grandi
    > > corporation non fanno di queste cose
    >
    > Qualche esempio?


    Come faccio a farti un esempio di una cosa che *non* succede? Posso mostrarti però la concorrenza (inesistente) tra le telco o le compagnie petrolifere in Italia - prezzi praticamente stabiliti a tavolino.


    > > c'è lo zampino dell'enorme ego ferito di Jobs,
    > > senza dubbio. Ci aspettano tempi interessanti.
    >
    > Ci aspettiamo argomentazioni interessanti a
    > giustificazione delle tue frasi di cui
    > sopra.


    Non ti sarà certo sfuggito il resoconto della sfuriata di Jobs ai suoi dipendenti, in cui disse che il motto "Don't be evil" è bullshit, che Google vuole uccidere Apple e così via. Non ce lo vedo il CEO della mia azienda a esprimersi in questi termini.
    non+autenticato
  • il ceo della tua azienda non e' una delle persone piu' influenti del mercato dell'it mondiale da 30 anni a questa parte...
    bibop
    3451
  • - Scritto da: turycell

    > Non dimentichiamo che la demo più
    > impressionante della presentazione dell'iPad fu
    > quella di Google Maps.

    Questo è un caso in cui la concorrenza lascia ad Apple la libertà di agire.

    nota: normalmente non uso bing maps.
    FDG
    10946
  • Non accadrà perché Google è un'azienda che ha stile, non si abbassa alle stesse pratiche della concorrenza.A bocca aperta
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 10 giugno 2010 18.08
    -----------------------------------------------------------
    Ubunto
    1350
  • non e' assolutamente una questione di stile... il business di google e' legato alla percezione che "la gente" ha dei suoi servizi, i concorrenti sono agguerriti, apple e' una azienda ad altissima visibilita' e sarebbe un precedente pericoloso il blacklisting di argomenti o aziende...
    basta poco per perdere quote di mercato nel mondo dei servizi
    bibop
    3451
  • Su una cosa concordo... se ci provassero finirebbero immediatamente sotto processo per una valanga di motivi.
    Google fa troppe cose, se vuole continuare a farle non può permettersi di offuscare apertamente un concorrente.
    Ubunto
    1350
  • Questo si chiama abuso di posizione dominante
    non+autenticato
  • questo si chiama non avere la minima idea di cosa sia una posizione dominante...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 10 giugno 2010 15.27
    -----------------------------------------------------------
    bibop
    3451
  • tratto da http://www.diritto.it/articoli/commerciale/bruno.h...

    [...]Tali forme ricadono entro la disciplina legislativa, se ed in quanto abbiano quale scopo o quale effetto di impedire o limitare in qualsiasi modo l’accesso o la permanenza sul mercato di altri operatori, conseguendo di fatto (ed abusando di) una posizione di monopolio che, in ultima analisi, è destinata a ripercuotersi sui consumatori.[...]
    non+autenticato
  • spararle per spararle almeno documentatevi...

    che la modifica del developer agreement abbia da essere, giustamente, posta sotto il controllo degli organi di vigilanza e' cosa buona e giusta ma da qui a spararle ne passa di acqua sotto i posnti...

    la posizione dominante correggo... la posizione di maggioranza e' una situazione ben definita... la posizione dominante nel settore degli smartphone non la ha nessuno... quella attualmente in esserenel mercato egli smartphone e' una posizione di maggioranza e al 1q del 2010 e' di nokia con symbian...

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    evitate di riempirvi la bocca di paroloni
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 10 giugno 2010 15.57
    -----------------------------------------------------------
    bibop
    3451
  • Guarda secondo me stai sbagliando anche perchè symbian è OpenSource.
    Non è perchè molti smartphone (come da tuo diagramma) utilizzano symbian
    che ci si trova in una posizione dominante. Non c'è alcun abuso!

    http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/10_feb...
    non+autenticato
  • no non c'e' secondo me e secondo te

    tu parli di abuso di posizione dominante, tu o chi per esso

    quello no e' il mio diagramma e' un diagramma a torta su dati certi sulle pagine di wikipedia

    stavo correggendo il mio post perche' ho usato impropriamente il termine posizione dominante

    erroneamente perche' attualmente non esiste un aposizione dominante in ambito smartphone

    NOKIA ha una posizione di maggioranza con symbian

    da un punto di vista legale il tuo apunto al fatto che symbian sia opensource e' assolutamente ininfluente

    a me non interessa la questione, la trovo divertente al piu' (come sentimenti personalistici e assolutamente distanti da diritto e dal mercato incidano sui giudizi del business di una azienda)

    il post iniziale ha statuito una stupidaggine... punto

    buon pomeriggio
    bibop
    3451
  • - Scritto da: bibop
    > no non c'e' secondo me e secondo te


    OK siamo in una dittatura e non me sn accorto!

    discussione a questo punto inutile!
    non+autenticato
  • no... discussione utilissima per saggiare il livello della discussione

    nel diritto non c'e' secondo me secondo te

    nel diritto c'e' secondo legge

    e secondo legge quello che dici e' completamente fuori da ogni grazia

    se non accetti quelle poche informazioni che ti ho dato come fatti, perche' FATTI sono, non c'e' discussione, e non certo perche' il mondo e' brutto e cattivo o perche' io sono brutto e cattivo
    bibop
    3451
  • se secondo me si tratta di abuso di posizione dominante non è detto che lo sia!
    Non sono l'antitrust e non parlo a nome loro, ho solo espresso un parere leggittimo, che non puoi condividere (liberissimo di farlo).
    Secondo me hai un concetto errato di abuso di posizione dominante.
    Ti ricordo che Microsoft è stata obbligata ad inserire in un SUO sistema operativo la scelta di un browser!

    Symbian essendo open source non limita in alcun modo altri utenti o enti.
    non+autenticato
  • mio dio quante idee confuse che riesci a mettere assieme
    bibop
    3451
  • - Scritto da: MiSk
    > se secondo me si tratta di abuso di posizione
    > dominante non è detto che lo
    > sia!

    Appunto secondo te.
    Ora, sempre secondo te, puoi provarlo o ti sono venute in mente 4 parole e le hai accostate perché suonavano bene?


    > Non sono l'antitrust e non parlo a nome loro, ho
    > solo espresso un parere leggittimo, che non puoi
    > condividere (liberissimo di
    > farlo).

    Bene, puoi argomentare su come sei giunto a questa conclusione?


    > Secondo me hai un concetto errato di abuso di
    > posizione dominante.

    Scusa ma a questo punto è bene sapere il tuo quale sarebbe?


    >
    > Ti ricordo che Microsoft è stata obbligata ad
    > inserire in un SUO sistema operativo la scelta di
    > un
    > browser!
    >

    Si e duqnue?


    > Symbian essendo open source non limita in alcun
    > modo altri utenti o
    > enti.

    Il fatto che sia open source è ininfluente in questa questione.

    Reitero la domanda fatta sopra: quale è il tuo concetto di abuso di posizione dominante?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)