Alfonso Maruccia

Videogiochi in 3D: il futuro. Remoto

Tutti li vogliono, tutti li cercano. Ma nessuno pare, per il momento, in grado di giocarci davvero. L'unica cosa certa, tra date che si spostano avanti e indietro, è che occorrerà comprare nuovo hardware

Roma - La febbre del 3D sta infiammando l'industria multimediale, i produttori cinematografici ma soprattutto quelli di gadget e software videoludici che si sperticano in lodi sulla qualità dell'esperienza, le fiorenti opportunità di business e le supposte rivoluzioni che la vecchia tecnologia stereoscopica dovrebbe, finalmente, portare ai videogiocatori tutti. Dove l'industria non converge ancora è sulle tempistiche con cui la suddetta rivoluzione dovrebbe trasformarsi in realtà.

Stando al CEO di Electronic Arts John Riccitiello, per esempio, il gaming 3D "è una cosa veramente meravigliosa" ma prima di parlare di rivoluzione ci vuole il "duro metallo", ci vuole "un'armata" di dispositivi e sistemi in grado di supportare il "nuovo" formato tridimensionale (in realtà in circolazione già da parecchie decadi). "Invece al momento - commenta beffardo Riccitiello - ci sono qualcosa come 12 persone in America con set televisivi 3D. Non esattamente un'armata".

L'armata di televisori e schermi in grado di supportare le immagini stereoscopiche ("sparate" ad una frequenza almeno doppia rispetto ai canonici 60 Hz di oggi) sarà legione "probabilmente" nel corso del 2011 o del 2012, dice Riccitiello, e a quel punto "i maggiori publisher produrranno grandi contenuti" per il mezzo. Il CEO di EA si dice poi preoccupato degli "sciacalli del 3D", case di produzione interessate a far fruttare la novità qui e subito con prodotti di qualità scadente e che rischiano di spingere ancora più in là la fatidica data del passaggio di consegne tra 2D e 3D.
Chi scommette sul 3D sin da subito è Sony, che dall'alto della sua posizione convergente di produttore hardware, publisher di contenuti e proprietario di una delle principali piattaforme videoludiche a misura di TV, ha già avviato la migrazione con nuovi set TV, lettori Blu-ray e quant'altro. Oltre naturalmente all'aggiunta delle funzionalità 3D - via update del firmware - alla console PS3. In queste ore è partita anche la distribuzione dei primi titoli videoludici tridimensionali per la succitata PlayStation 3, inclusivi di remake di nuovi e vecchi classici e prodromi di una vera e propria invasione (da qui a un non meglio specificato futuro) di titoli "da tripla-A" anch'essi in steroscopia.

Novità a parte, Sony - che evidentemente conosce il mercato dell'hardware meglio di EA - spinge il momento dell'adozione di massa dei TV 3D ancora più in là di quanto fatto da Riccitiello, fissando per il 2014 il periodo in cui i televisori tridimensionali dovrebbero rappresentare il 40 per cento dei set presenti nelle case statunitensi.

E mentre Microsoft partecipa alla folle corsa al 3D preannunciando novità in occasione dell'imminente E3 di Los Angeles, l'unica vera, concreta notizia in una nuvola di hype, pronostici e buone intenzioni, è la spesa che gli utenti dovrebbero sostenere per adottare il favoloso mondo del 3D. Una spesa come al solito salata, anzi salatissima (TV set+occhialini attivi+sincronizzatore con batteria a parte nel migliore dei casi) in un periodo in cui il denaro non cresce esattamente sugli alberi e anche il videgaming soffre della crisi economica mondiale.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • Digital LifeUbisoft: nel 2012 giocheremo in 3DProfezia del publisher francese: entro 2 anni metà dell'intero catalogo supporterà le tre dimensioni. Una rivoluzione di cui beneficeranno le aziende e i consumatori
  • BusinessIl giochi in 3D? Su PC, anzi S3D PCNumeri da capogiro per quello che secondo gli analisti dovrebbe essere il mercato prossimo venturo della stereoscopia applicata al personal computer. Si comincia con Asus e un sistema all-in-one basato su tecnologia NVIDIA
  • TecnologiaNVIDIA: comincia la rivoluzione del 3DIl CEO ne è convinto: dopo la rivoluzione delle GPU ora è tempo di quella della virtualità a tre dimensioni. I PC 3D-ready in circolazione non mancano, così come non mancano i partner disposti a crederci
135 Commenti alla Notizia Videogiochi in 3D: il futuro. Remoto
Ordina
  • Io so solo che Sony intanto ha annunciato i primi titoli...
    http://www.pctricks.it/videogame/playstation-ecco-...
    non+autenticato
  • Il cervello ha seri problemi di equilibrio e percezione della realtà "reale" se si oltrepassano le tre ore consecutive di 3D, nonchè affaticamento della vista, nausea ed altri effetti collaterali, infatti i produttori di tv 3d lo scrivono nelle avvertenze del manuale in corredo alla tv, detto ciò, una serata tra amici con dei occhialini a batteria o peggio a filo sul divano me lo vedo poco, sentra tralasciare i costi da panico che uno dovrebbe sopportare.

    Dire che non sfonderà non lo si può dire, avrà un successo per i primi tempi come tutte le cose nuove, ma verrà abbandonata in futuro come tutte le novità "cavolate" che le hanno precedute.

    Io voglio la sala ologrammi di star trek, anche ridotta, senza sensasione tattile, quello è video immersivo, il resto sono solo pagliativi!!!
    non+autenticato
  • > Dire che non sfonderà non lo si può dire, avrà un
    > successo per i primi tempi come tutte le cose
    > nuove, ma verrà abbandonata in futuro come tutte
    > le novità "cavolate" che le hanno
    > precedute.

    Non è nemmeno una cosa nuova! La stereoscopia con gli occhialini c'è da cento anni!

    >
    > Io voglio la sala ologrammi di star trek, anche
    > ridotta, senza sensasione tattile, quello è video
    > immersivo, il resto sono solo
    > pagliativi!!!

    Ci avevano provato:
    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2912270&m=291...

    (ps: si dice palliativi)
    non+autenticato
  • - Scritto da: V67
    >
    > Io voglio la sala ologrammi di star trek, anche
    > ridotta, senza sensasione tattile, quello è video
    > immersivo, il resto sono solo
    > pagliativi!!!

    io voglio gli ologrammi xxxCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • una realtà virtuale ancor più immersiva non può far altro che ledere ancor più i cervelli dei giovani.
  • Per una volta sono d'accordo con te; ma non per il discorso della maggiore immersione, semplicemente perchè la stereoscopia fatta così è una stupidaggine, che esiste da oltre un secolo e non ha mai attaccato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > Per una volta sono d'accordo con te; ma non per
    > il discorso della maggiore immersione,
    > semplicemente perchè la stereoscopia fatta così è
    > una stupidaggine, che esiste da oltre un secolo e
    > non ha mai
    > attaccato.

    Sei d'accordo per le ragioni sbagliate. manca solo che forniamo ai giovani metodi sempre piu' sofisticati per estraniarsi dalla realta', ed in futuro avremo solo vegetali umanoidi tenuti in vita per essere convertiti in elettricita'.
  • > Sei d'accordo per le ragioni sbagliate. manca
    > solo che forniamo ai giovani metodi sempre piu'
    > sofisticati per estraniarsi dalla realta'

    Va benissimo fornire mezzi per esplorare realtà alternative. Ma la stereoscopie non è uno di questi mezzi, è solo un bidone, fatto per spremere soldi con una tecnologia scomoda e già obsoleta.

    Quello che occorre sono i display autostereoscopici, gli schermi a display rotante e, in futuro, il ponte ologrammi!
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > > Sei d'accordo per le ragioni sbagliate. manca
    > > solo che forniamo ai giovani metodi sempre piu'
    > > sofisticati per estraniarsi dalla realta'
    >
    > Va benissimo fornire mezzi per esplorare realtà
    > alternative. Ma la stereoscopie non è uno di
    > questi mezzi, è solo un bidone, fatto per
    > spremere soldi con una tecnologia scomoda e già
    > obsoleta.

    meglio, un pericolo in meno per i giovani.

    > Quello che occorre sono i display
    > autostereoscopici, gli schermi a display rotante
    > e, in futuro, il ponte
    > ologrammi!

    ecco che l'umanità toccherebbe proprio il fondo del barile.
  • > > Quello che occorre sono i display
    > > autostereoscopici, gli schermi a display rotante
    > > e, in futuro, il ponte
    > > ologrammi!
    >
    > ecco che l'umanità toccherebbe proprio il fondo
    > del
    > barile.

    Non mi sembra proprio che in Star Trek l'abbia fatto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > > > Quello che occorre sono i display
    > > > autostereoscopici, gli schermi a display
    > rotante
    > > > e, in futuro, il ponte
    > > > ologrammi!
    > >
    > > ecco che l'umanità toccherebbe proprio il fondo
    > > del
    > > barile.
    >
    > Non mi sembra proprio che in Star Trek l'abbia
    > fatto.

    Star Trek non è la realtàA bocca aperta
    E il fondo del barile, come lo toccano i catastrofisti, non lo tocca nessuno!
    non+autenticato
  • perché la realtà "reale" non li lede già abbastanza vero?
    non+autenticato
  • sei un mito Sorride
    hai ragione la realta suoperA sempre l'immaginazione e le droghe reali(anche non chimiche) li stanno ammazzando (mentalmente) piu' del vr
    alla lawnmower man

    Annoiato

    ciao
    icex
    non+autenticato
  • Ma sì, sono i soliti capri espiatori di chi non sa accettare la realtà, quella vera, e punta il dito contro quella virtuale.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > perché la realtà "reale" non li lede già
    > abbastanza
    > vero?

    Gli fa crescere i testicoli, mentre quella virtuale gli affina solo i riflessi, per quello 0.0001 per cento che diventera' un pilota da caccia.
  • Ma i vecchi sistemi di realtà virtuale a caschetto, non possono essere aggiornati al 3D? Darebbero un'immersione di gioco totale e certo non sarebbero più costosi dei sistemi oggi proposti, quanto ai film vedremo, sto 3D con occhialini atttivi ai prezzi attuali degli occhialini mi sa tanto di tavanata megagalattica!
  • certo che possono essere facilissimamente aggiornati al 3d. Basta che abbiano uno schermo per occhio. Ormai di drivers che fanno calcolare alla scheda video due frames al posto di uno ce n'è a pacchi.
    non+autenticato
  • Che fine ha fatto la Realtà Virtuale?
    Vorrei tanto giocare ai giochi di oggi con caschetto con schermi per la visione tridimensionale e sensore di posizione e movimento per la testa.
    non+autenticato
  • tempo fa mi ero interessato a caschetti per la RV comprabili da singoli privati. Ne avevo addocchiato uno..poi è sparito nel nulla.

    Aveva risoluruzione da 1024*768 e permetteva di giocare comodamente a tutti gli ultimi titoli. il costo poi non mi sembrava nemmeno esagerato..

    credo comunque che aspetteranno a riproporre quella tecnologia. troppo bella per riproporla adesso.. devono prima sfruttare il piattume dei monitor, poi forse se ne riparlerà.. (anzi, probabilmente sfrutteranno prima pure gli ologrammi che li vedi in 3d ma ovviamente non in maniera immersiva)
    non+autenticato
  • ho trovato questi:

    http://www.cybermindnl.com/index.php?page=shop.bro...


    e qui una vecchia comparativa con vari nomi di aziende:

    http://www.stereo3d.com/hmd.htm
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)