Alfonso Maruccia

Svezia, colpito il Lato Oscuro della Scena

La polizia mette le mani su quattro presunti protagonisti del circuito warez svedese. L'accusa? Gestire server contenenti Terabyte di materiale cinematografico pirata sia in lingua locale che in idiomi internazionali

Roma - Agendo imbeccata del gruppo anti-pirateria Svenska Antipiratbyran, la polizia svedese ha individuato e arrestato quelli che vengono descritti come membri di un florido e misterioso circuito underground specializzato nella distribuzione di contenuti pirata o "warez". L'indagine si è conclusa la scorsa settimana e ha portato all'arresto di tre dei quattro soggetti fermati, mentre i tutori del copyright svedesi sottolineano l'importanza di questa nuova vittoria nei confronti della "pirateria organizzata".

I quattro uomini arrestati - tutti sulla quarantina, riferiscono le cronache - avrebbero connessioni con il circuito noto come "Dark Side", presente con un insieme di server disponibili all'interno della "scena" warez con una capacità cumulativa di storage spaventosa - 130 Terabyte nel solo caso in oggetto stando a quando sostiene Henrik Pontén di Svenska Antipiratbyran.

"Dark Side ha una capacità enorme", ha dichiarato Pontén al quotidiano svedese DN. "Questo è il caso più importante di cui siamo a conoscenza - ha continuato Pontén - certamente il più importante in Svezia e probabilmente anche in Europa". Il ruolo dell'Antipiratbyran è stato quello di "informatore" della polizia, che ha approfittato dei dati raccolti dall'agenzia - indirizzi IP prima di tutto - per individuare i server e i quattro responsabili nella città di Vaesteras.
Uno dei suddetti responsabili è stato in seguito rilasciato, mentre gli altri tre sono ancora in custodia degli agenti e avrebbero cominciato a fare le prime ammissioni sulla loro attività. L'operazione, ha sottolineato Pontén, "è un altro importante passo nel contrasto alla pirateria organizzata": le centinaia di Terabyte scovati sui server erano composti da film in svedese ma anche doppiati in lingua straniera.

"Questo tipo di azioni ha un effetto diretto e significativo sul numero di violazioni", ha detto Pontén, perché a suo dire "significa che gli addetti alla cultura hanno un'opportunità di essere pagati per il loro lavoro e noi consumatori abbiamo accesso a una produzione culturale continua".

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
7 Commenti alla Notizia Svezia, colpito il Lato Oscuro della Scena
Ordina
  • hackers di tutto il mondo beccate l'infamissimo spifferone e mettete la foto indirizzo di casa ed email pubbliche a tutti.. che non abbia piu una vita ma solo sofferenze da oggi in avanti
  • - Scritto da: lordream
    > hackers di tutto il mondo beccate l'infamissimo
    > spifferone e mettete la foto indirizzo di casa ed
    > email pubbliche a tutti.. che non abbia piu una
    > vita ma solo sofferenze da oggi in
    > avanti
    Ma che spifferone?! Quelli del gruppo svedese antipirateria hanno raccolto dati di accesso con i soliti tool e li hanno passati alla polizia.

    Questo consente a tutti noi un incessante flusso di produzione culturale?
    Cavolo, peccato che Shakespeare, Dante e migliaia di autori non lo sapessero e avesse prodotto cultura lo stesso. Certo, niente di paragonabile a certi ottimi film svedesi (ma parlano di QUEI film svedesi? Ficoso ) che sono pure sottotitolati in altre lingue, magari amatorialmente (servizio spesso non disponibile nei DVD originali, giusto per dire quanto gliene freghi della diffusione della cultura).

    I film incassano denaro se interessano, non ne incassano se non interessano e non hanno supporto pubblicitario. I film culturali sono spesso finanziati dallo stato "a prescindere" dal loro risultato di botteghino. I film sono finanziati dalle pubblicità quando passano in TV (ok,la TV si ripaga dei diritti acquistati) e spesso in testa ai DVD che noleggio.
    I film che garantiscono il maggior movimento di denaro alle pay tv pare siano i porno, anche se ci sono centinaia di siti porno gratuiti su internet. Come questo abbia a che fare con la cultura non lo so, ma certamente gli svedesi avevano visto lungo, visto che precorsero il mercato. A bocca aperta
    non+autenticato
  • Certo, niente di paragonabile
    > a certi ottimi film svedesi (ma parlano di QUEI
    > film svedesi? Ficoso ) che sono pure sottotitolati
    > in altre lingue, magari amatorialmente (servizio
    > spesso non disponibile nei DVD originali, giusto
    > per dire quanto gliene freghi della diffusione
    > della
    > cultura).

    Ho visto uno Zombie in lingua svedese sottotitolato in Eng veramente bello.
    Qui in italia impossibile da trovare.
  • - Scritto da: OldDog

    > internet. Come questo abbia a che fare con la
    > cultura non lo so, ma certamente gli svedesi
    > avevano visto lungo, visto che precorsero il
    > mercato.
    > A bocca aperta
    Vorresti dunque sostenere che no hanno a che fare con la cul...tura?
    A bocca aperta
    non+autenticato
  • Guarda che lo "spifferone" (lo Svenska antipiratbyrån) è un gruppo che fa capo all'industria cinematografica e videoludica.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Utente
    > Guarda che lo "spifferone" (lo Svenska
    > antipiratbyrån) è un gruppo che fa capo
    > all'industria cinematografica e
    > videoludica.

    Appunto! E' qualcuno che merita di partecipare al progetto "Salviamo l'Ebola dall'estizione: inoculiamolo alle major!"