Apple: e sono 3 milioni di iPad

Dopo 80 giorni, e dopo il lancio internazionale, fissato un nuovo tetto di vendite del dispositivo. Cifre che iniziano a farsi rotonde

Roma - Con un breve comunicato, Apple ha reso noto di aver venduto 3 milioni di iPad in 80 giorni: nella giornata di ieri, 21 giugno, è stato raggiunto il nuovo traguardo, meno di tre settimane dopo aver fatto registrare la cifra di due milioni di tablet venduti.

La diminuzione dell'ampiezza di intervallo tra i due obiettivi sembrerebbe dimostrare che, fino a questo punto, la vendita del dispositivo sia stata limitata quasi esclusivamente dalla capacità di Apple di produrne abbastanza per soddisfare la domanda. Non a caso, nel comunicato vengono riportate le parole di Steve Jobs, secondo cui a Cupertino starebbero "lavorando duro per permettere a molte più persone al mondo di avere questo magico prodotto tra le mani".

A queste cifre andrebbero poi sommate quelle relative all'imminente lancio di iPhone 4, che avrebbe già raccolto oltre 600mila prenotazioni per il giorno di messa in vendita. La prossima settimana si dovrebbe anche chiudere questo trimestre fiscale per Apple: a questo punto è lecito attendersi risultati incoraggianti per l'azienda di Steve Jobs, che al momento la Borsa USA sta già premiando con i massimi storici sul listino azionario.
Notizie collegate
  • AttualitàUn milione di iPad, 28 giorni dopoRitmo quasi doppio di vendita rispetto ai primi vagiti commerciali di iPhone. Scaricati 12 milioni di app e 1,5 milioni di ebook. Mentre gli analisti parlando di 300mila modelli 3G venduti nel primo weekend
36 Commenti alla Notizia Apple: e sono 3 milioni di iPad
Ordina
  • a me sembra un capolavoro incompiuto e mi spiego un gioiello cosi


    non avere un allogiamento per una memory card grazie
    non+autenticato
  • http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2843228&m=284...

    > 1) Apple supererà Microsoft come valore di mercato

    Centrato in pieno...

    > 2) verranno venduti 10 milioni di iPad

    Probabilmente 10M sono pochi

    > 3) il mercato dei netbook crollerà pericolosamente per colpa di iPad e molti big del > settore usciranno dal mercato come fece IBM vendendo a Lenovo con ripercussioni > pericolose per tutto il settore hardware

    Ci sono già i primi segnali pericolosi, bisogna solo aspettare i dati ufficiali di vendita.

    > 4) marginalmente il fallimento di Palm e l'ennesima contrazione di Nokia nel
    > mercato smartphone

    Beh... questa era troppo facile...


    Io attendo sulla sponda del fiume meditando....

    ah già...

    > 5) Flash sarà fuori dai grossi canali di AVDs entro sei mesi...

    Flash è già stato affiancato in tutto o quasi da html5, tempo che esca IE9 e sparirà...

    Fan LinuxFan Apple
  • Annoiato
    --------------
    non+autenticato
  • geniale questa strategia di apple

    ipod, iphone, ipad come grimaldelli
    per penetrare il mercato.

    una volta testata la qualità,
    chi te lo fa fare di comprarti un PC con win?

    tried and true, questa cosa l'ho vista su molte persone
    non+autenticato
  • - Scritto da: bertuccia
    > geniale questa strategia di apple
    >
    > ipod, iphone, ipad come grimaldelli
    > per penetrare il mercato.
    >
    > una volta testata la qualità,
    > chi te lo fa fare di comprarti un PC con win?
    >
    > tried and true, questa cosa l'ho vista su molte
    > persone

    Stesso pensiero, è un strategia intelligente che permetterà ad Apple di contrastare il preinstallato by Microsoft.
  • la home di oggi è bella gustosa
    (per chi non è un winaro)

    Apple: e sono 3 milioni di iPad
    Nokia cova un tablet ARM
    Laptop, Dell guarda a Chrome OS
    Toshiba e il netbook androide
    Google è sempre più primo
    non+autenticato
  • magari tra una decina d'anni...magari...

    Per adesso apple sui dispositivi fissi è troppo di nicchia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: bertuccia
    > geniale questa strategia di apple
    >
    > ipod, iphone, ipad come grimaldelli
    > per penetrare il mercato.
    >
    > una volta testata la qualità,
    > chi te lo fa fare di comprarti un PC con win?
    >
    > tried and true, questa cosa l'ho vista su molte
    > persone



    In effetti, se notate, è tutto iniziato con iPod.
  • non dirlo altrimenti ruppolo ti dirà che tutto è iniziato con i mac g4 ( quelli di mille colori )
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > non dirlo altrimenti ruppolo ti dirà che tutto è
    > iniziato con i mac g4 ( quelli di mille colori
    > )


    Erano G3.Occhiolino
  • pssss... iMac, con G3
  • - Scritto da: bertuccia
    > geniale questa strategia di apple
    >
    > ipod, iphone, ipad come grimaldelli
    > per penetrare il mercato.
    >
    > una volta testata la qualità,
    > chi te lo fa fare di comprarti un PC con win?
    >
    > tried and true, questa cosa l'ho vista su molte
    > persone

    Il fatto che i PC costano la metà, vanno il doppio, e hanno tanto di quel software e assistenza che i mac neanche fra 100 anni?
    non+autenticato
  • se per tanto software intendi virus e malware ok. ed è l'unica cosa vera
  • Sarebbe interessante sentire i commenti dei soliti analisti da strapazzo (che abbondano su PI) che avevano, al solito, predetto flop e disastri.
    Sì, daranno la colpa all'hipe e ai fighettismi, ma la cruda verità è che, ancora una volta, dopo iPod, iPhone e la crescita del mercato Mac, non ci hanno capito niente, accecati dai preconcetti.

    Ps. Scritto da iPad,con una mano dalla sala dialisi. Queste cose con un laptop sono quasi impossibili: un altro dei possibili usi di iPad, permettermi di sbrigare posta, contatti, lavoro in un ambiente dove non potevo. E lavoro uguale soldi.
    ...e sì, è figo a bestia!
  • - Scritto da: LaNberto
    > Sarebbe interessante sentire i commenti dei
    > soliti analisti da strapazzo (che abbondano su

    > Ps. Scritto da iPad,con una mano dalla sala
    > dialisi.

    Sono un analista da strapazzo, che non ha ancora capito a cosa serve iPad, e leggo che ha venduto finora tre milioni di esemplari.

    A leggere voi che ce l'avete, in questo thread, si capisce che a uno non serve però conosce moltissima gente a cui serve (onestamente non ho mai visto un regista avere bisogno di scasinare la sceneggiatura sul set col portatile, ma forse non l'ha mai fatto davanti a noi comparse).

    A te l'iPad è servito per riuscire a scrivere anche sotto dialisi con una sola mano, perché col lavoro produci soldi. Mi viene da pensare che se ti costringono a lavorare (cioè, un lavoro fattibile da un iPad) anche mentre sei sotto dialisi, forse ti occorre un altro lavoro invece che un iPad.

    Ad ogni modo è vero, anche leggere le news sul water si fa più fatica a farlo con un notebook da 17 pollici che con un iPad. Ma anche qui faccio fatica a pensare che la soluzione stia nel possedere un iPad.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fabrizio Cinti
    > - Scritto da: LaNberto
    > > Sarebbe interessante sentire i commenti dei
    > > soliti analisti da strapazzo (che abbondano su
    >
    > > Ps. Scritto da iPad,con una mano dalla sala
    > > dialisi.
    >
    > Sono un analista da strapazzo, che non ha ancora
    > capito a cosa serve iPad, e leggo che ha venduto
    > finora tre milioni di
    > esemplari.
    >
    > A leggere voi che ce l'avete, in questo thread,
    > si capisce che a uno non serve però conosce
    > moltissima gente a cui serve (onestamente non ho
    > mai visto un regista avere bisogno di scasinare
    > la sceneggiatura sul set col portatile, ma forse
    > non l'ha mai fatto davanti a noi
    > comparse).

    Scusa, ma sul set l'ultima cosa che facciamo è far vedere a voi comparse cosa facciamo.
    Se vuoi ti faccio degli esempi di cosa si deve fare sul set con un computer...

    >
    > A te l'iPad è servito per riuscire a scrivere
    > anche sotto dialisi con una sola mano, perché col
    > lavoro produci soldi. Mi viene da pensare che se
    > ti costringono a lavorare (cioè, un lavoro
    > fattibile da un iPad) anche mentre sei sotto
    > dialisi, forse ti occorre un altro lavoro invece
    > che un
    > iPad.
    >
    > Ad ogni modo è vero, anche leggere le news sul
    > water si fa più fatica a farlo con un notebook da
    > 17 pollici che con un iPad. Ma anche qui faccio
    > fatica a pensare che la soluzione stia nel
    > possedere un
    > iPad.
  • - Scritto da: Fabrizio Cinti
    > - Scritto da: LaNberto
    > > Sarebbe interessante sentire i commenti dei
    > > soliti analisti da strapazzo (che abbondano su
    >
    > > Ps. Scritto da iPad,con una mano dalla sala
    > > dialisi.
    >
    > Sono un analista da strapazzo,

    e fin qui ci siamo. il resto è offensivo e può essere cassato
  • - Scritto da: Fabrizio Cinti
    > .................
    >
    > Ad ogni modo è vero, anche leggere le news sul
    > water si fa più fatica a farlo con un notebook da
    > 17 pollici che con un iPad. Ma anche qui faccio
    > fatica a pensare che la soluzione stia nel
    > possedere un
    > iPad.

    Spero tu non creda ai troll che frequentano questo forum.
    Il set massimo che hanno visto è quello da ping-pongOcchiolino

    E comunque hai ragione: l'ipad è un flop. Lo hanno comprato in prevalenza cretini e utonti. Per cui è un successo commerciale. Chiaro, no?

    Saluti
    non+autenticato
  • - Scritto da: Genoveffo il terribile
    > - Scritto da: Fabrizio Cinti
    > > .................
    > >
    > > Ad ogni modo è vero, anche leggere le news sul
    > > water si fa più fatica a farlo con un notebook
    > da
    > > 17 pollici che con un iPad. Ma anche qui faccio
    > > fatica a pensare che la soluzione stia nel
    > > possedere un
    > > iPad.
    >
    > Spero tu non creda ai troll che frequentano
    > questo
    > forum.
    > Il set massimo che hanno visto è quello da
    > ping-pong
    >Occhiolino
    >
    > E comunque hai ragione: l'ipad è un flop. Lo
    > hanno comprato in prevalenza cretini e utonti.
    > Per cui è un successo commerciale. Chiaro,
    > no?
    >
    > Saluti

    La domanda è: come mai i trolls sono sempre NR?
    Perchè sanno di essere imbecilli, ma non gli va di farselo dire in faccia.
  • Il markenting unito alla qualità dei prodotti Apple è sinonimo di successo assicurato negli ultimi anni.

    E' innegabile che gli ultimi prodotti della mela siano estremamente funzionali, intuitivi ed esteticamente ben curati, l'unico scoglio poteva essere il prezzo, ma a quanto pare così non è stato, a testimonianza che ognuno con il proprio denaro è libero di spenderlo come meglio crede.
  • - Scritto da: gnulinux86
    > Il markenting unito alla qualità dei prodotti
    > Apple è sinonimo di successo assicurato negli
    > ultimi
    > anni.
    >
    > E' innegabile che gli ultimi prodotti della mela
    > siano estremamente funzionali, intuitivi ed
    > esteticamente ben curati, l'unico scoglio poteva
    > essere il prezzo, ma a quanto pare così non è
    > stato, a testimonianza che ognuno con il proprio
    > denaro è libero di spenderlo come meglio
    > crede.
    il prezzo non è un problema in USA anche perchè i loro livelli salariali è più elevati dei nostri e di conseguenza a loro l'iPad costa in rapporto molto meno che a noi.( e poi loro sono 300 milioni)
    Se qui costasse la metà quanti in più lo acquisterebbero?
    non+autenticato
  • Già già... come i netbook XD
    Shiba
    4063
  • a quelli non ci crede più neanche chi li fa
  • Vedremo quanto tempo ci vorrà per l'iPad.
    Shiba
    4063
  • mica male per un apparecchio giudicato inutile da un mucchio di gente
    non+autenticato
  • fin che non ce l'hai è inutile ... Sorride
    non+autenticato
  • E quando ce l'hai, che te ne fai?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fabrizio Cinti
    > E quando ce l'hai, che te ne fai?

    Te ne vanti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fabrizio Cinti
    > E quando ce l'hai, che te ne fai?

    http://www.imedicalapps.com/tag/ipad-medical-apps/

    http://www.imedicalapps.com/tag/calgary-scientific.../

    http://www.the-scientist.com/community/posts/list/...

    http://iphylo.blogspot.com/2010/01/why-i-want-ipad...

    Boh, alcuni.

    Io personalmente non ne ho bisogno: non sono uno scienziato, non viaggio più molto, leggo a casa e sulla spiaggia. Ho un iPhone, un macPro 8 core molto carrozzato in studio ed un MacBook Pro che uso quando sono sul set.

    Ho un amico che ha tutto il campionario su iPad. Non si porta dietro chili di fascicoli, e lo mostra come mostrerebbe il cartaceo, sfogliandolo.

    Insomma: a me non serve, ma conosco moltissima gente alla quale serve.

    D'altronde a me non serviva il cellulare, 20 anni fa. C'erano un casino di cabine telefoniche.
  • - Scritto da: Liosandro

    > Io personalmente non ne ho bisogno: non sono uno
    > scienziato, non viaggio più molto, leggo a casa e
    > sulla spiaggia. Ho un iPhone, un macPro 8 core
    > molto carrozzato in studio ed un MacBook Pro che
    > uso quando sono sul
    > set.

    Nel caso tu ti occupi di cinema sappi che ci sono molte app davvero interessanti per iPad proprio orientate all'uso sul set, per rivedere e modificare sceneggiature in maniera molto comoda (molto pi˙ che stare con due attorni davanti allo schermo del portatile) ma anche per usi davvero notevoli, ti lascio a questo video di Vincent LaForet
    http://blog.vincentlaforet.com/2010/06/17/using-th.../
    non+autenticato
  • - Scritto da: melamarcia
    > - Scritto da: Liosandro
    >
    > > Io personalmente non ne ho bisogno: non sono uno
    > > scienziato, non viaggio più molto, leggo a casa
    > e
    > > sulla spiaggia. Ho un iPhone, un macPro 8 core
    > > molto carrozzato in studio ed un MacBook Pro che
    > > uso quando sono sul
    > > set.
    >
    > Nel caso tu ti occupi di cinema sappi che ci sono
    > molte app davvero interessanti per iPad proprio
    > orientate all'uso sul set, per rivedere e
    > modificare sceneggiature in maniera molto comoda
    > (molto pi˙ che stare con due attorni davanti allo
    > schermo del portatile) ma anche per usi davvero
    > notevoli, ti lascio a questo video di Vincent
    > LaForet
    > http://blog.vincentlaforet.com/2010/06/17/using-th

    Eh, no, io ho bisogno di accedere al video in uscita, se sono sul set, per fare dei precomp.
  • - Scritto da: Liosandro

    > http://blog.vincentlaforet.com/2010/06/17/using-th
    >
    > Eh, no, io ho bisogno di accedere al video in
    > uscita, se sono sul set, per fare dei
    > precomp.

    ah ok, usi Magic Bullett?

    Cmq resta un gran bel gadget, molto interessante, io non sono mai stato abituato a fare CC direttamente sul set, vedo tantissimi che lo fanno, e sono certo che sia una cosa utile, ma per ora ho sempre preferito tenere un approcio pi˙ classico, cmq quando mi capiterß di lavorare con un DOP che fa CC sul set, vorrei provare a capire che risultati si ottengono usando un workflow diverso.
    non+autenticato
  • - Scritto da: melamarcia
    > - Scritto da: Liosandro
    >
    > >
    > http://blog.vincentlaforet.com/2010/06/17/using-th
    > >
    > > Eh, no, io ho bisogno di accedere al video in
    > > uscita, se sono sul set, per fare dei
    > > precomp.
    >
    > ah ok, usi Magic Bullett?
    >
    > Cmq resta un gran bel gadget, molto interessante,
    > io non sono mai stato abituato a fare CC
    > direttamente sul set, vedo tantissimi che lo
    > fanno, e sono certo che sia una cosa utile, ma
    > per ora ho sempre preferito tenere un approcio
    > pi˙ classico, cmq quando mi capiterß di lavorare
    > con un DOP che fa CC sul set, vorrei provare a
    > capire che risultati si ottengono usando un
    > workflow
    > diverso.

    Nono, non color correction, mi rifiuterei di fare una CC sul set: rischierei di strozzare l'agenzia. Intendo precompositing e matching coll'eventuale 3d. Inoltre tendo ad iniziare il montaggio sul set.
  • Io ho con me sempre un manuale di farmacologia ed un prontuario farmaceutico. Anche su iPhone ma la comodità che si ha su iPad è n ordini di grandezza superiore.
  • Te lo godi. Per vedere film (sia in memoria che salvati su pc/mac) anche in HD, foto, podcast, navigare, ascoltare musica, scrivere, messaggiare, giocare, scrivere documenti, fogli di calcolo, presentazioni (grazie ad una eccellente tastiera touch) inviare mail in modo totalmente diverso da come faresti con un computer, con un'immediatezza inarrivabile, in qualunque luogo (bello navigare a letto a pancia sotto senza preoccuparmi delle ventole del pc/netbook). Il tutto senza minimamente preoccuparsi di restare a secco di batteria.
    Se poi si rientra fra quella categoria di persone in perenne conflitto con un pc.. beh.. è una scelta obbligata!!!