ADSL e trasloco della linea

Un lettore, utente esperto ADSL, racconta come ha scoperto che la propria connessione è configurata a 256 Kbps anziché 640. E dei problemi nel risolvere l'inconveniente

Roma - Egregi signori della redazione di Punto Informatico, vi scrivo per segnalarvi un comportamento anomalo da parte di Tin.it in seguito all'attivazione di una nuova linea ADSL causa trasloco. Sono intestatario di un contratto ADSL640 Base sin dal 2000 e 20 giorni fa comunicavo a Tin.it la richiesta di traslocare la linea ADSL sul numero telefonico associato al mio nuovo indirizzo. Tin.it si dimostrava particolarmente veloce, attivando la linea in 7 giorni ma tuttavia riscontravo da subito un problema di lentezza della linea.

Dato che sono stato uno sperimentatore ADSL e conosco per lavoro bene tale tecnologia, prima di contattare l'assitenza tecnica Tin.it ho eseguito varie prove con diversi computer e bridge/router ADSL, passando poi a verificare anche l'impianto telefonico ed il funzionamento del sistema di filtri ADSL. Tutte le verifiche indicavano l'assenza di problemi sull'impianto (OK valori come l'attenuazione db ed il rapporto tra il segnale ADSL ed il rumore di fondo), confermando invece una capacità di linea configurata come 256/128 Kbit/s anzichè 640/128.

Infatti, oltre alla configurazione HW/SW usata in precedenza sulla mia vecchia linea ADSL640 Base, ho avuto occasione di eseguire verifiche con ulteriori apparati e computer (3 computer con OS Linux e Windows2000/XP configurati adeguatamente, ottimizzando i parametri MTU e RWIN), usando in particolare i seguenti dispositivi ANT ethernet ADSL:
- Alcatel A1000
- Alcatel SpeedTouch Home
- Ericsson HM220dp
- ZyXel 642R

Dove ho potuto rilevare i seguenti dati aggiuntivi sullo stato della linea WAN DSL, confermati anche da un tester hardware professionale Aethra D2061:

- Upstream Bitrate (TX) = 192000 Bits/Second
- Downstream Bitrate (RX) = 832000 Bits/Second
- Current ADSL mode = G.Dmt
- Signal-to-Noise Ratio = 31 dB (> 6 dB = OK)
- Attenuation = 28.5 dB (< 60 dB = OK)
- Upstream Line Capacity = 161030 bps
- Downstream Line Capacity = 272050 bps

Ho quindi provveduto a segnalare la situazione al supporto tecnico Tin.it aprendo un ticket online tramite la loro comoda interfaccia web su http://tts.tin.it/tt_on_web/index.html e fornendo poi informazioni dettagliate di tutte le prove eseguite tramite email. Ho subito ricevuto delle anonime risposte preconfezionate che mi invitavano a reinstallare i driver del modem... rispedendo nuovamente tutta la documentazione anche tramite fax al loro backoffice ADSL ho iniziato a ricevere delle risposte che mi invitavano ad attendere, in quanto la mia situazione era in lavorazione.

Tuttavia finora Tin.it ha saputo solo fare muro di gomma, senza risolvere il problema. In seguito ai miei solleciti quotidiani via email/fax/ticket Tin.it ha continuato a spedirmi anonime mail preconfezionate piene di scuse e chiudere i ticket creati online dal sottoscritto.

Ancora oggi (dopo 11 giorni) sono in attesa di un pronto ricontatto di Tin.it che mi comunichi la risoluzione definitiva di questa vicenda che mette in cattiva luce quanto di buono ho potuto apprezzare dei loro servizi in questi anni. Ho persino dato a Tin.it la mia disponibilità a ricevere la visita al mio domicilio di loro personale tecnico, in collegamento con la centrale SGU ed i tecnici addetti al DSLAM, affinchè confermasse una volta per tutte questo loro errore di configurazione. Tuttavia non ho mai ricevuto risposta da Tin.it in merito a questo punto.

Controllando peraltro su usenet ed in particolare sul newsgroup it.tlc.telefonia.adsl, ho trovato altri utenti che sono finiti nella stessa situazione con Tin.it ritrovandosi attivata una linea ADSL 256/128 anzichè 640/128.

Cordiali Saluti.

Raphael Serge T.
TAG: adsl
40 Commenti alla Notizia ADSL e trasloco della linea
Ordina
  • Ovvero come posso testare il mio tipo di connessione? Dovrei avere una ADSL640 ma vista questa vicenda chi può dire quale sia se una 256 o 640? Come posso fare per scoprirlo?

    Un grazie a chi risponderà

    Massimiliano
    non+autenticato
  • Io ho avuto un problema simile ma in scala minore in quanto per il primo mese la mia linea adsl andava come un modem analogico; ho dovuto letteralmente "spammare" il loro servizio di customercare con 50 mail giornaliere e una decina di telefonate al giorno per ottenere nel giro di un mesetto una banda decente.
    Bella roba. I miei complimenti alla Telecom. Appena nella mia zona sarà disponibile un altro provider cambierò senza pensarci.
    ciao
    non+autenticato
  • Come altri che hanno scritto, io ho richiesto un abbonamento ADSL a 640Kbit/sec a Tin.it.

    Ovviamente, mi hanno abilitato una 256, però io pago (ed in fattura c'è scritto) per una 640.

    Volete sapere (l'unica) risposta che mi hanno dato via e-mail:
    "Gentile Cliente,

    con riferimento alla Sua segnalazione, Le comunichiamo che l'offerta tin.it ADSL 640 consente di ottenere una velocità fino a 256 kbit/sec in ricezione (32 kByte/s) e sino a 128 kbit/sec in trasmissione (16 kByte/s). [...cut...]"

    Ora, io spero solo che chi ha redatto l'email fosse ubriaco, perchè non vedo altra soluzione.
    Vedremo come andrà a finire.....
    non+autenticato
  • Ciao

    Da ieri sera incredibilmente la linea e' tornata ai valori che ricordavo prima del trasloco -> infatti, dopo una serie di test questi sono i risultati :
    ==
    - Upstream Line Capacity = 161030 bps
    - Downstream Line Capacity = 671126 bps

    Per arrivare a questo risultato sono serviti :
    ==
    - 14 giorni di attesa
    - 48 email agli indirizzi di assistenza customer & adsl tin.it
    - 25 fax al backoffice adsl di tin.it
    - 29 ticket aperti online
    - 2 messaggi sui newsgroup
    - 1 email a Punto Informatico
    ==
    oltre ad un ultimatum per le ore 18.00 proprio di ieri scaduto il quale, qualora non fosse stato risolto il tutto, avrei inviato regolare raccomandata di diffida/risoluzione.

    Aspetto ancora 12 ore per fare ulteriori verifiche e poi li contattero' per ringraziarli della risoluzione...

    Raphael Serge T.
  • Se mi posso permettere, invece che 48 mail forse era meglio fare una singola telefonata al numero verde, farsi passare un tecnico, mostrarsi competenti e spiegare bene la cosa. Tin.it purtroppo anche per esperienza mia con le email è così come descritto, risposte che ti trattano dando per scontato che non hai letto il manuale e stai sbagliando qualcosa e con la priorità (apparente almeno) a chiudere la pratica con una risposta che non c'entra nulla più che a risolvere il problema e avere un cliente soddisfatto. Sono malintesi però nella cui tentazione è più facile cadere via email che a voce.
    non+autenticato
  • CONCORDO......Pienamente
    Ho avuto lo stesso problema ...ho richiesto il cambio dell'Adsl da 256/128 Kbit/s a 640/128
    In Tin il cambio risultava effettuato , tanto che mi veniva puntulamente fatturato,,,,ma in realtà viaggiavo sempre a 256

    ho risolto in poco tempo con una unica telefonata all'operatore TIN
    non+autenticato
  • Ciao

    - Scritto da: Anonimo
    >
    > Se mi posso permettere, invece che 48 mail
    > forse era meglio fare una singola telefonata
    > al numero verde, farsi passare un tecnico,
    > mostrarsi competenti e spiegare bene la
    > cosa.

    Ho anche tentato la via telefonica ed e' stato li' che ho incontrato fisicamente il muro di gomma = operatori di 1° livello molto cortesi (tranne uno ma puo' capitare) che pero' non acconsentono a passarti alcuna assistenza tecnica di 2° Livello.

    In passato, quando chiamavi l'assistenza tecnica ADSL di Tin.it, potevi parlare direttamente con un tecnico di II° Livello ma ora non e' cosi'. Sei quindi costretto a rispiegare la storia mille volte a persone che, seppur molto cortesi, non solo non leggono la scheda ma partono in quarta con la scaletta di domande preconfezionate, tipo :
    ==
    "Da quando non riesce a navigare?"
    "Riesce a scaricare la posta elettronica?"
    ...

    > Sono malintesi però nella cui tentazione è più
    > facile cadere via email che a voce.

    Mi spiace, ma se ti metti a parlare di portante e di MTU/RWIN ad un operatore di I° livello rischi di metterlo in confusione e che quindi lui faccia un'errata segnalazione. Tanto meglio mandare una mail = il 1° livello del customer non e' in grado di gestirla e la passa ai tecnici del II° livello.

    Raphael Serge T.
  • Meno male che ho dato retta al mio istinto!

    Qualche mese fa, volendo mettere un router al posto del "manta", ho cercato e trovato l'ottimo zyxel prestige, che mi ha permesso di mantenere la connessione PPPOA che era impostata per il manta, a scanso di cacchiate varie.

    E ho fatto bene, per ora va tutto ok e, anche se per passare da pppoa a pppoe sarebbe bastato un minuto in centralina, ho preferito lo spostamento "a valle".

    Un monito: visto che ho letto che molti si vantano di navigare in adsl a sbafo, vi ricordo che poco tempo fa un'azienda dava abbonamenti internet (non adsl) in prova per un mese, e poi, se non si disdettavano, diventavano abbonamenti (56k) a pagamento. Tanta gente pensava di navigare gratis (pagava comunque la telefonata urbana) e poi si è vista recapitare una missiva da una società di recupero crediti di catanzaro (mamma mia) cui la società telefonica (indovinate voi quale) aveva ceduto i crediti.

    Ocio bagai !!!!

    Una domanda: visto che l'apparecchio telefonico dopo 5 anni di affitto alla telecom diventa di nostra proprietà (già telefonato e defalcato dal canone), succede la stessa cosa con il manta?
    Non mi serve, magari però tra tre anni lo regalo!


    Martino
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 21 discussioni)