Alessandro Del Rosso

AMD corteggia il cloud computing

Una nuova famiglia di Opteron a basso costo e basso consumo indirizzata alle applicazioni sul web. Tra questi chip c' anche un modello con prezzo sotto i 100 dollari. Intel prepara uno Xeon a 10 core

Roma - AMD ha annunciato una nuova famiglia di processori Opteron, la 4100 (nome in codice Lisbon), espressamente indirizzata ai server per il cloud computing e la virtualizzazione. Tra questi nuovi chip ce n'è uno dal prezzo di 99 dollari, caratteristica che lo rende l'Opteron più economico nella storia di questa linea di CPU.

Progettati per i server a uno o due socket, e indirizzati a quelle applicazioni dove la potenza bruta è meno importante del risparmio energetico e del costo di acquisto, gli Opteron 4100 vanno a competere - a livello di prezzo - con gli Intel Xeon a singolo socket.

I nuovi Opteron si differenziano tra loro, oltre che per la frequenza di clock, anche per il numero di core, 4 o 6, e per il thermal design power (TDP), che può essere di 32, 50 o 75 watt. AMD afferma che i modelli six-core 4162EE e 4164EE, entrambi con TDP di 32 watt, offrono il minor livello di consumo per core di qualsiasi processore per server attualmente sul mercato. Questa caratteristica fa però lievitare considerevolmente il prezzo di questi chip: con i suoi 698 dollari di prezzo, il 4164EE a 1,8 GHz è il modello più caro della sua famiglia. All'estremo opposto si trova il modello quad-core 4122, che con i suoi 2,2 GHz e 75 watt di TDP ha un costo di 99 dollari.
Un articolo di approfondimento sugli Opteron 4100 è stato pubblicato qui da Dinox PC.

Contestualmente ai nuovi Opteron, AMD ha anche lanciato le schede grafiche di classe enterprise Firestream 9370 (dual-slot) e Firestream 9350 (single-slot), avversarie dirette delle soluzioni Tesla di Nvidia per le soluzioni di GPGPU computing. Entrambe basate sulla GPU della scheda consumer ATI Radeon HD 5870, le Firestream supportano la tecnologia ATI Stream: questa consente di sfruttare la potenza di calcolo delle GPU per accelerare vari tipi di applicazioni, incluse quelle finanziarie, scientifiche e per la simulazione fisica.

Intel ha pronto Westmere-EX
Mentre AMD corteggia il segmento del cloud computing, Intel si prepara a sferrare un nuovo attacco nel settore nei server di fascia alta. Lo farà nelle prossime settimane con il lancio di Westmere-EX, un processore integrante 10 core che succederà all'attuale Nehalem-EX, che di core ne integra invece 8.

Stando a quanto riportato da PC World, Westmere-EX sarà in grado di eseguire fino a 20 thread simultaneamente (2 per core) e supporterà configurazioni a 4 socket o superiori. La data più probabile di commercializzazione viene indicata nel tardo agosto.

Westmere-EX andrà a battagliare in modo diretto con l'Opteron Magny-Cours, il quale integra 12 core. Per il prossimo anno AMD ha in programma di rilasciare un nuovo processore, Interlagos, con 16 core.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
  • TecnologiaIntel rimpiazzerà Nehalem a fine annoEntro il 2011 Intel pronta ad avviare la produzione in volumi dei sui processori di nuova generazione, basati sull'architettura Sandy Bridge. Integreranno un core grafico sullo stesso die della CPU