SARS, dialer senza ritegno

Indignazione per i banner ospitati da alcuni siti di primo piano del web italiano. Banner che conducono ad un sito che offre informazioni sulla SARS riservate ad un pubblico adulto. Cliccano in tanti

Roma - Si può usare il web per sfruttare il desiderio di informazioni sull'epidemia della SARS e intascare un mucchio di quattrini? Secondo qualcuno sì, visto che su alcuni dei siti più noti del web italiano stanno apparendo in questi giorni banner che rimandano ad un sito sparadialer pubblicizzato come spazio web dedicato alla SARS.

Già, alcuni siti di riferimento per milioni di utenti italiani propongono banner che di questi tempi sono inevitabilmente cliccatissimi: "Notizie aggiornate e mappa del contagio da SARS". Banner che hanno spedito tanti sulle pagine di "SarsVirus.it" che, come ha notato qualcuno dei più indignati tra quelli che ha scritto a Punto Informatico, propone titoli e menù che parlano di SARS: cliccando uno qualsiasi dei link proposti si finisce sempre sulla richiesta di installare ed eseguire sul computer dell'utente un dialer, cioè un software che sostituisce con una nuova connessione la connessione usata fin lì dall'utente.

"Sfruttando il panico indotto dalla prima pagina, che riporta e sottolinea notizie sulla diffusione sempre maggiore della sindrome - scrive Simone a PI - l'utente viene indotto a cliccare su uno dei qualsiasi link presenti in essa, dove c'è l'immancabile dialer gonfia bollette mascherato da accesso alle informazioni".
Legittimo chiedersi a quali preziosi contenuti si acceda rinunciando alla configurazione fin lì utilizzata per la propria connessione. Un'idea la fornisce la descrizione del sito a pagamento: "Questo servizio contiene informazioni e articoli ed è riservato ai maggiori di 18 anni". Bisogna dunque essere maggiorenni per leggere documenti sulla SARS? Non solo, occorre essere anche disposti a divertirsi. Il dialer viene infatti descritto così, con un italiano incerto: "Se sei maggiorenne e vuoi consultare articolari sulla SARS clicca su si. Buon divertimento!!!".

Cliccando su "si", dunque, si scarica il programma di connessione a pagamento. Una piccola finestra invita l'utente a cliccare ulteriormente per far partire la connessione. Nella stessa finestra un link "informazioni" apre una seconda finestrella, più piccola di un display di cellulare, all'interno della quale vengono proposte le condizioni di servizio del sito per adulti.

Quali sono i costi? La home page del sito parla di "due euro e cinquanta centesimi più un euro di scatto alla risposta tempo massimo di connessione settandadue minuti". Le condizioni di servizio sottolineano che "Non ci sono altri costi aggiuntivi, nè passwords da dover utilizzare, pagherete esclusivamente il solo costo della telefonata".

Per capire non rimane dunque che scaricare il dialer, usarlo e verificare il suo impatto sulla bolletta. Oppure, per conoscere tutto quello che c'è da sapere sulla SARS, rinunciando al dialer e contentandosi della connessione che già si usa, ci si può recare sulle pagine speciali messe a punto sull'epidemia dal Ministero della Sanità.
78 Commenti alla Notizia SARS, dialer senza ritegno
Ordina
  • dal sito del NIC (www.nic.it) è possibile vedere chi ha registrato il dominio:

    person:     Marco Crispino
    address:     S. Agostino, 305
    address:     I-56100 Pisa
    address:     Italy
    phone:       +39 338 6346728
    phone:       +39 050 779230
    fax-no:     +39 050 779238
    e-mail:     marco@nsm.it

    se qualcuno vuole dirgli cosa pensa...
    non+autenticato
  • Dalla trasmissione del 28/04 di Radio 1 "Italia a colori" di Oliviero Beha (http://www.radio.rai.it/radio1/beha/)

    Con la delibera 09 del luglio 2002 l'Autorita' ha poi ribadito (Articolo 4) che 'La numerazione per servizi Internet, in conformità con il piano di numerazione nazionale è utilizzabile esclusivamente per l'accesso alla rete Internet. E' fatto divieto di fornire prodotti e servizi per il tramite dell'addebito all'utente del traffico svolto indirizzato a dette numerazioni'.

    Le societa' che offrono la possibilita' di scaricare loghi, suonerie, musiche e foto attraverso queste connessioni al 709 a caro prezzo, stanno quindi disattendendo la normativa prevista dall'Autorita' Garante.

    L'autorità è già intervenuta avviando alcuni procedimenti nei confronti delle società che utilizzano scorrettamente il 709:

  • - Scritto da: Elendil
    > Dalla trasmissione del 28/04 di Radio 1
    > "Italia a colori" di Oliviero Beha
    > (http://www.radio.rai.it/radio1/beha/)
    >
    >   Con la delibera 09 del luglio 2002
    > l'Autorita' ha poi ribadito (Articolo 4) che
    > 'La numerazione per servizi Internet, in
    > conformità con il piano di numerazione
    > nazionale è utilizzabile esclusivamente per
    > l'accesso alla rete Internet. E' fatto
    > divieto di fornire prodotti e servizi per il
    > tramite dell'addebito all'utente del
    > traffico svolto indirizzato a dette
    > numerazioni'.
    >
    > Le societa' che offrono la possibilita' di
    > scaricare loghi, suonerie, musiche e foto
    > attraverso queste connessioni al 709 a caro
    > prezzo, stanno quindi disattendendo la
    > normativa prevista dall'Autorita' Garante.
    >
    > L'autorità è già intervenuta avviando alcuni
    > procedimenti nei confronti delle società che
    > utilizzano scorrettamente il 709:


    Preciso preciso. E' proprio questo il nocciolo della questione. Il dialer tornerà da dove è venuto proprio sulla base del diritto civile, senza neppure scomodare il penale.
    E va bene anche così.
  • Leggetevi la legge e sappiate che il vostro stato fa le leggi e dovete rispettarle.

    http://www.infotelservizi.it/legislazione.htm
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Leggetevi la legge e sappiate che il vostro
    > stato fa le leggi e dovete rispettarle.
    >
    > http://www.infotelservizi.it/legislazione.htm

    Esatto, e questo vale anche per te che spacci i dialer. Come tra qualche giorno la Polizia Postale ti notificherà, su provvedimento dell'Autorità Garante delle Telecomunicazioni, il semplice uso di "numerazione in decade 7" per l'offerta di qualsivoglia servizio che non sia la PURA CONNETTIVITA' Internet costituisce un illecito amministrativo sanzionato con pesanti ammende.
    Se hai dubbi in proposito, basterebbe che leggessi le stesse "leggi" che citi, se poi hai dei dubbi in merito è sufficiente che fai una chiamatina alla Polizia Postale, sede Nazionale di Napoli, al numero pubblico 081/7341811.
    Se a questo unisci che i 9/10 dei tuoi dialer integra anche l'illecito di "pubblicità ingannevole", direi che il tuo invito alla legge sia alquanto fuoriluogo. Anzi, se magari rispettassi tu la legge non sarebbe malaccio.

  • Il problema è che la magistratura, tutta presa contro Berlusconi & C, di queste cose non se ne occupa. L' unico modo per darle una mossa sarebbe quello di collegare i dialer alla maggioranza di governo, allora vedi gli avvisi di garanzia come fioccano!
    non+autenticato
  • Ti rinfresco la memoria:

    Art. 640 ter

    - Frode informatica -
    Chiunque, alterando in qualsiasi modo il funzionamento di un sistema informatico o telematico o intervenendo senza diritto con qualsiasi modalità su dati, informazioni o programmi contenuti in un sistema informatico o telematico o ad esso pertinenti, procura a sé o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da lire centomila a due milioni.
    La pena è della reclusione da uno a cinque anni e della multa da lire seicentomila a tre milioni se ricorre una delle circostanze previste dal numero 1) del secondo comma dell'articolo 640, ovvero se il fatto è commesso con abuso della qualità di operatore del sistema.
    Il delitto è punibile a querela della persona offesa, salvo che ricorra taluna delle circostanze di cui al secondo comma o un'altra circostanza aggravante .

    Art. 648

    - Ricettazione -
    Fuori dei casi di concorso nel reato, chi, al fine di procurare a sè o ad altri un profitto, acquista, riceve od occulta denaro o cose provenienti da un qualsiasi delitto, o comunque s'intromette nel farli acquistare, ricevere od occultare, è punito con la reclusione da due a otto anni e con la multa da lire un milione a lire venti milioni.
    La pena è della reclusione sino a sei anni e della multa sino a lire un milione, se il fatto è di particolare tenuità. Le disposizioni di questo articolo si applicano anche quando l'autore del delitto, da cui il denaro o le cose provengono, non è imputabile o non è punibile (1).
    non+autenticato
  • Scambiare gli mp3 in rete con programmi p2p: illegale...
    Scaricarli da LEGALI siti attraverso dialer: LEGALISSIMO signori....
    Date un'occhiata a questa schifezza di sito:
    http://www.mp3nd.com/


    non+autenticato
  • per il semplice fatto che le aziende che offrono i dialer pagano la siae per ogni mp3 scaricato. Informatevi prima di attaccare!
    non+autenticato
  • il mio non era un attacco.... ma la sorpresa di un utente in balia di regolamentazione assolutamente incomprensibili che ti lasciano confuso di fronte a ciò che si può o non si può fare....
    Dunque gli mp3 dei brani più famosi si possono scaricare in rete presso siti come questo che regolarmente pagano la licenza alla SIAE.
    Bene corro subito a scaricare il dialer; ne vale la pena, con la modica spesa di duecentocinquanta eurocent al minuto + cinquanta alla risposta sai quanti brani riesco a scaricare.
    non+autenticato
  • indubbiamente 300.000+iva l'ora sono una bellissima inculata!Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • si e se dovessi masterizzarmi la musica scaricata legalmente questo modo, e dovessero trovarmi il mio bel cd masterizzato sarei passibile di denuncia?

    Bella strunzata...
    non+autenticato
  • LE SOCIETA' NON PAGANO NULLA PER GLI MP3, nè SIAE e nè altro.

    TANTO è VERO CHE LA GUARDIA DI FINANZA HA BLOCCATO I C/C DI QUESTE SOCIETA' (tra cui probabilmente anche la tua) che facevano scaricare ILLEGALMENTE, la musica in formato mp3.

    Altro che "legale"...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > per il semplice fatto che le aziende che
    > offrono i dialer pagano la siae per ogni mp3
    > scaricato. Informatevi prima di attaccare!

    e il bollino dove lo attaccano?
    se non lo vedo non ci credo, tantomeno la finanza o i programmini cancella *.mp3 che vogliono fare sti "signori"!
    non+autenticato
  • > per il semplice fatto che le aziende che
    > offrono i dialer pagano la siae per ogni mp3
    > scaricato. Informatevi prima di attaccare!

    I siti che hanno un accordo con la SIAE devono esporre l'apposito "bollino" ed il link al sito SIAE.
    Non mi sembra che quel sito li abbia...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 20 discussioni)