Americano scrive negli USA. Denunciato a Sydney

Succede ad un reporter statunitense che si è appellato alle Nazioni Unite affinché dichiari che l'Australia viola i suoi diritti di espressione. Un caso chiave da seguire con attenzione

Roma - Bill Alpert è vittima da mesi dell'incapacità del mondo fisico di abituarsi alla flessibilità del mondo elettronico. Il giornalista americano è infatti nel mirino di un businessman australiano per un articolo che ha scritto su un sito statunitense. Un apparente paradosso che si traduce in un procedimento giudiziario aperto a carico di Alpert in Australia. Il reporter si è ora rivolto alle Nazioni Unite affinché affermino che il processo australiano nei suoi confronti è una violazione dei propri diritti di espressione, quelli citati nella Carta dei diritti dell'uomo che l'ONU fa propria.

Il caso è nato da un articolo che Alpert ha pubblicato nel 2000 sul sito Barrons.com, un pezzo che getta ombre sulle fortune finanziarie del businessman australiano Joseph Gutnick.

Da allora Alpert e il suo datore di lavoro, il colosso americano Dow Jones, hanno tentato di dimostrare in tribunale in Australia che nessuna corte di quel paese può essere considerata competente per giudicare lo stesso Alpert. Ma hanno perso in diversi gradi di giudizio e a novembre si aprirà il processo contro il reporter americano.
Evidenti, dunque, le contraddizioni e i paradossi che tutto questo porta con sé e che trasforma questo caso da ennesima querela per diffamazione in una chiave di diritto internazionale nell'era digitale osservata con la massima attenzione da numerosi osservatori internazionali. Una vicenda che a qualcuno ricorda il tentativo di un tribunale di Parigi di giudicare l'americana Yahoo! per i contenuti pubblicati sul sito statunitense dell'azienda.

Al centro del dibattito, naturalmente, la preoccupazione che chi pubblica contenuti su web sia costretto a vedersela non solo con le leggi del proprio paese ma anche con quelle di altri paesi, nei quali possono valere ordinamenti diversi basati su differenti principi. Il rischio è quindi quello di un restringimento delle libertà di espressione. Ed è su questo che Alpert spera che le Nazioni Unite vorranno esprimersi. L'agenzia per i diritti umani dell'ONU ha iniziato a investigare il caso.
TAG: mondo
22 Commenti alla Notizia Americano scrive negli USA. Denunciato a Sydney
Ordina

  • lol lol e ancora lol...
    i thread di questa notizia meritano di essere messi su
    alt.conspiracy .... Sorride

    piccola nota sulla sars : l'anno scorso negli usa
    sono morte 150 000 persone di influenza ( ! )
    la sars in cina (popolazione circa un miliardo e mezzo di persone) ha fatto 50 circa morti fino ad adesso... mi sembra
    ancora poco per parlare di flagello ...

    etciu' Sorride
    samu
    506
  • questi americani sono proprio Ridicoli ..... prima vanno in iraq senza l'avvallo dell'onu(e senza mai presentare nessuna superannunciata prova) ..... e poi chiedono la loro protezione per il loro povero giornalista

    la vergogna è un sentimento perso dall'animo umano

    l'onu per come la vedo io non ha + nessun potere e quindi non ha + ragione di esistere
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > questi americani sono proprio Ridicoli .....
    > prima vanno in iraq senza l'avvallo
    > dell'onu(e senza mai presentare nessuna
    > superannunciata prova) ..... e poi chiedono
    > la loro protezione per il loro povero
    > giornalista
    >
    > la vergogna è un sentimento perso dall'animo
    > umano
    >
    > l'onu per come la vedo io non ha + nessun
    > potere e quindi non ha + ragione di esistere

    A) Sei un troll.
    B) Con la capocciata che hai preso stamattina ti sei giocato il tuo ultimo neurone.
    C) La madre dei cretini è sempre incinta.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > questi americani sono proprio Ridicoli .....
    > prima vanno in iraq senza l'avvallo
    > dell'onu(e senza mai presentare nessuna
    > superannunciata prova) ..... e poi chiedono
    > la loro protezione per il loro povero
    > giornalista

    Ridicolo e' giudicare le persone in base all'atteggiamento dello stato in cui sono nati.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > questi americani sono proprio Ridicoli .....
    > prima vanno in iraq senza l'avvallo
    > dell'onu(e senza mai presentare nessuna
    > superannunciata prova) ..... e poi chiedono
    > la loro protezione per il loro povero
    > giornalista
    le prove non si vedono se non si vogliono vedere, e saddam certo era un santo e la lilli gruber che diceva che comunque al di la di ciò che ci dicono la maggior parte degli irakeni sono grati agli americani, e poi cerca e ricerca le armi usciranno fuori mica sono stat emesse in bella vista e gli scenziati hanno amesso die ssere stati costretti a mentire agli ispettori. poi il giornalista che ha presentato appello all'ONU poteva pure essere contro alla guerra tu che ne sai, una cosa è lo stato e una cosa la persona.

    >
    > la vergogna è un sentimento perso dall'animo
    > umano
    >
    > l'onu per come la vedo io non ha + nessun
    > potere e quindi non ha + ragione di esistere

    hai ragione è solo un costoso carrozone che non ha potere e consuma solo risorse,
    non+autenticato

  • > le prove non si vedono se non si vogliono
    > vedere, e saddam certo era un santo e la
    > lilli gruber che diceva che comunque al di
    > la di ciò che ci dicono la maggior parte
    Le prove di cosa?
    Dell'embargo violato da societa' USA in materia di petrolio?
    o quelle del traffico di armi con l'IRAQ sempre di USA e UE, nell'IRAQ sotto embargo?

    Ah ma forse tu parlavi delle prove di come qualche stato Europeo ha fomentato la guerra in Jugoslavia e di come gli USA abbiamo PAGATO e FOMENTATO dittatori in Sud-America, Africa,Asia e Medio Oriente, di come abbiano finanziato terroristi di ogni risma, come Osama Bin Laden, che certo ora dicono che sono cattivi, ma lo erano anche prima. Sento tutti urlare al comunista cattivo, ma com'e' che nessuno lo dice mai quando qualche Dittatore cinese viene a fare affari in italia o negli USA?



    non+autenticato
  • Fa ridere !!!
    Non serve piu a nulla
    Solo un associazione per fottere soldi
    Prima che gli USA E UK paghino per l'aggrssione fatta all'IRAK poi torniamo a parlare di ONU

    Dato che ci siamo come mai la cina che e' l'UNICO paese che ha chiesto che l'ONU sanzionasse gli USA e UK si ritrova con la SARS ?

    Stando a questo l'onu si interessa delle liberta dei suuoi cittadini (se fa comodo, poi fanno delle leggi per fregare il prossimo)
    non+autenticato
  • blah blah blah...

    ... PIOVE governo ladro...

    ... eh.. non ci sono più le mezze stagioni...

    .... ah.. una volta qui erano tutti campi...


    P.S.
    Ma che cavolo ne sai, tu, dell'ONU.
    Ripeti solo le chiacchiere sentite al bar
    non+autenticato
  • E se voi due frequentaste lo stesso bar ?! Il problema di noi italiani e' che siamo litigiosi e che - al di fuori delle nostre chiacchere da bar - non contiamo nulla se non per il proprio ego. Te lo dice uno che ha lavorato per l'ONU e ora lavora per un'agenzia per il disarmo.
    Italiani all'estero: siamo lo zimbello di tutti, soprattutto con uno come Berlusconi che ci rappresenta - non che i sinistroidi siano migliori - ma uno cosi' fa coppia solo con Bush (non e' un bel vedere....).
    Quello che ci salva e' il lavoro di un sacco di gente che esporta prodotti che la gente fa a gara ad avere in tutto il mondo - per il resto dovremmo essere solo umili e imparare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > blah blah blah...
    >
    > ... PIOVE governo ladro...
    >
    > ... eh.. non ci sono più le mezze stagioni...
    >
    > .... ah.. una volta qui erano tutti campi...
    >
    >
    > P.S.
    > Ma che cavolo ne sai, tu, dell'ONU.

    Tu sembri saperne ancora meno.
    Anche a me sembra incredibile che il cittadino di un paese in debito con l'ONU di una guerra con migliaia di morti abbia il coraggio di appellarcisi per una questione ben piu' misera.

    non+autenticato
  • puo' darsi che quel cittadino non fosse d'accordo con il suo paese (l'australia) e si si sia fidato dell'ONU.
    Io personalmente pero' non sono della stessa opinione, sono stato favorevole alla guerra è penso che sia stata giusta perchè non possiamo equiparare l'Iraq agli USA, se mettiamo sullo stesso piano gli stati democratici e quelli dittatoriali allora me lo venite a dire per quale motivo abbiamo combattuto contro il nazismo il fascismo e lo stalinismo ?

    non+autenticato
  • > sono stato favorevole alla guerra
    > è penso che sia stata giusta perchè non
    > possiamo equiparare l'Iraq agli USA, se
    > mettiamo sullo stesso piano gli stati
    > democratici e quelli dittatoriali allora me
    > lo venite a dire per quale motivo abbiamo
    > combattuto contro il nazismo il fascismo e
    > lo stalinismo ?

    Gli USA e' ono stato ditttatoriale. C0ome consideri uno stato in cui puoi scegliere solo tra destra "repubblicana" e destra "democratica". Dove i partiti di sinistra sono praticamente fuorilegge.
    Dove hai la libertà di manifestare, tranne nella "no protest zone", cioè nel raggio di X km dal posto dove si tiene l'incontro per cui vuoi manifestare.

    Ah, naturalmente se manifesti ti arrestano "per accertamenti" a gruppi di 100/150 persone e intanto ti fai una notte in galera (cfr indymedia.org).

    Se poi pensiamo alle violazioni dei dirtti umani nella base di guantanamo (e che i media si ostinano a ignorare) e la pena di morte ancora in vigore possiamo vedere lo spessore morale degli USA.

    Facciamo un bel parallelo:

    Politica
    USA. Puo scegliere solo tra due partiti di destra. Iraq, solo il partito di Saddam. Non mi sembra diverso.

    Guerre. Beh.. qui e diverso:

    Iraq: nel 92 invade il Kuwait e viene sonoramente respinto.

    USA. Finanzia l'iraq perchè entri e continui la guerra con l'iran, ai tempi nel mirino degli USA. E' una guerra "americana" finaziata dagli americani e combattuita dagli irakeni. E poi Somalia, Paesi Baltici, Afghanistan. A proposito di Afghanistan. Anche il loro arsenale è parecchio "americano", i talebani vennero finanziati dagli USA per cacciare i russi.

    Ora, mi dici quale è la nazione dittatoriale, aggressiva, belligerante (e dotata realmente di armi di distruzione di massa), che ha attaccato militarmente, invaso e occupato negli ultimi 2 anni due nazioni senza essere stata attaccata?

    Vediamo se ci arrivi....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    ....
    > Ora, mi dici quale è la nazione
    > dittatoriale, aggressiva, belligerante (e

    Mi piacerebbe che facessi un esempio di una nazione secondo te NON dittatoriale....

    > dotata realmente di armi di distruzione di
    > massa), che ha attaccato militarmente,
    > invaso e occupato negli ultimi 2 anni due
    > nazioni senza essere stata attaccata?

    Non è stata attaccata ?!?!?!?!?!?

    Ma ci sei o ci fai ?

    La cosa può forse (e sottolineo il forse) valere per l'Irak, ma non di certo per l'Afganistan.

    non+autenticato
  • > - Scritto da: Anonimo
    > Mi piacerebbe che facessi un esempio di una
    > nazione secondo te NON dittatoriale....

    Beh, intanto te ne posso citare qualcuna in cui i risultati elettorali non sono bloccati DUE MESI a causa di brogli elettorali...

    > Non è stata attaccata ?!?!?!?!?!?

    O si è fatta attaccare. Forse non sai che esistono parecchi documenti scritti al riguardo (come su Pearl Harbour, del resto).

    > La cosa può forse (e sottolineo il forse)
    > valere per l'Irak, ma non di certo per
    > l'Afganistan.

    A questo punto non so più davvero che replicare.
    Forse non sai che a Bhopal in una notte sono morte 20.000 persone, per un incidente terroristico da parte statunitense (vedasi Union Carbide), eppure l'India non ha aggredito gli USA. Forse non sai che a Washington c'è il museo dell'olocausto (= crimini contro l'umanità commesso dal regime di un'altra nazione) e non c'è il museo dell'olocausto afroamericano, ne quello del genocidio dei pellerossa, ne ci sono cause intentate contro il governo statunitense per i crimini contro l'umanità (imperscrittibili) commessi nella sua gloriosa storia. O forse (e sottolineo il forse) lo sai, e non te ne frega niente.


    Bruco
    2098
  • errata corrige:

    > Beh, intanto te ne posso citare qualcuna in
    > cui i risultati elettorali non sono bloccati
    > DUE MESI a causa di brogli elettorali...

    Volevo dire: non sono stati bloccati

    > Forse non sai che a
    > Washington c'è il museo dell'olocausto

    Volevo dire olocausto degli ebrei. Perché non sono stati gli unici a essere vittime di un progetto criminale.
    Bruco
    2098

  • - Scritto da: Bruco
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > Mi piacerebbe che facessi un esempio di
    > una
    > > nazione secondo te NON dittatoriale....
    >
    > Beh, intanto te ne posso citare qualcuna in
    > cui i risultati elettorali non sono bloccati
    > DUE MESI a causa di brogli elettorali...

    Brogli ? A me risulta che ci siano state delle polemiche sui conteggi. Polemiche che avvengono in tutto il mondo, anche in Italia, quando i risultati sono così vicini. Ma da quì a parlare di brogli direi che ne corre.

    > > Non è stata attaccata ?!?!?!?!?!?
    >
    > O si è fatta attaccare. Forse non sai che
    > esistono parecchi documenti scritti al
    > riguardo (come su Pearl Harbour, del resto).

    Certo. Certo....

    Io scrivo che Mao era il figlio illegittimo di Hitler, lo pubblico su internet e diventa automaticamente la verità....

    Come il missile che avrebbe colpito il Pentagono invece dell'aereo....

    In una parola sola: PUTTANATE !

    Per la cronaca poi su Pearl Harbour si dice (senza alcuna prova...) che avessero saputo in anticipo dell'attacco, ma non presero contromisure in modo da poter giustificare l'intervento. Anche fosse vero questo non toglie che l'attacco c'è stato ed è stato fatto dai giapponesi.


    > > La cosa può forse (e sottolineo il forse)
    > > valere per l'Irak, ma non di certo per
    > > l'Afganistan.
    >
    > A questo punto non so più davvero che
    > replicare.
    > Forse non sai che a Bhopal in una notte sono
    > morte 20.000 persone, per un incidente
    > terroristico da parte statunitense (vedasi

    Un "incidente terroristico" ?!?!?!?

    MA CHE CAZZO VUOLE DIRE ???????

    Prenditi un vocabolario e studiati cosa vuol dire incidente e cosa terrorismo.

    Studiati anche qual è la differenza fra una società privata e un governo....

    > Union Carbide), eppure l'India non ha
    > aggredito gli USA. Forse non sai che a
    > Washington c'è il museo dell'olocausto (=
    > crimini contro l'umanità commesso dal regime
    > di un'altra nazione) e non c'è il museo
    > dell'olocausto afroamericano, ne quello del
    > genocidio dei pellerossa, ne ci sono cause
    > intentate contro il governo statunitense per
    > i crimini contro l'umanità
    > (imperscrittibili) commessi nella sua
    > gloriosa storia. O forse (e sottolineo il
    > forse) lo sai, e non te ne frega niente.

    Io l'unica cosa che so è che ti ho fatto una domanda e tu NON mi hai risposto.....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Un "incidente terroristico" ?!?!?!?
    > MA CHE CAZZO VUOLE DIRE ???????
    > Prenditi un vocabolario e studiati cosa vuol
    > dire incidente e cosa terrorismo.

    Ho usato questa espressione di proposito. Visto che sei più colto di me dai tu una definizione di terrorismo.

    > Studiati anche qual è la differenza fra una
    > società privata e un governo....

    E tu dimmi quale è lo status giuridico di enti come WTO, FMI e NAFTA (voluti da chi? votati da chi?)

    > Io l'unica cosa che so è che ti ho fatto una
    > domanda e tu NON mi hai risposto.....

    E la domanda era... un esempio di stato democratico?
    Guarda che al mondo non è tutto bianco e nero, esistono anche tante gradazioni di grigio.
    Proviamo a misurare allora la democrazia, esistono tnati indicatori:
    1) Numero dei partiti politici (dittatura come la intendi tu=1, USA=2)
    2) Percentuale dei votanti tra gli aventi diritto (USA, tra le più basse dei paesi "occidentali")
    3) Numero di condanne a morte eseguite (USA, ti risparmio i numeri ufficiali)

    Vuoi aggiungere qualcosa tu?

    Bruco
    2098