Telecom, ingannevole pubblicità ADSL

Una promozione di Telecom Alice Time è considerata ingannevole dall'Autorità Antitrust che ne dispone la sospensione. Tutto questo riesce a mettere al riparo l'utenza?

Roma - L'Autorità Antitrust ha ancora una volta stabilito che talune pubblicità di Telecom Italia relative ai propri servizi ADSL siano ingannevoli.

La contestazione di cui si è occupata l'Autorità riguarda una pubblicità apparsa sul Corriere della Sera, caratterizzata da un'intera pagina evidenziata da uno sfondo rosso, che affermava: "Alice Time ADSL: 1. Potenza Internet, 2. Riduce i costi".

Il tutto seguito dall'immagine stilizzata del prezzo del servizio reclamizzato: 12,95 euro con la fotografia di due ragazze collocate all'interno del numero 12, cui seguono le diciture: "La prima ADSL a consumo di Telecom Italia a 12,95 euro al mese. Con Alice Time vai veloce in Internet (fino a 256 kbit/s) e paghi solo il tempo che navighi. Infatti, ogni ora in Rete costa 90 centesimi di euro (1,5 centesimi di euro al minuto), praticamente un affare: tutti i vantaggi dell'ADSL spendendo meno di un tradizionale collegamento Internet Telecom Italia (esclusi specifici piani tariffari). E sempre in tema di risparmio, il contributo di attivazione di 154,80 euro è gratuito se ti abboni entro il 31-12-02. Per saperne di più e verificare se la tua città è coperta dal servizio chiama il 187, vai in un Punto 187 o in un punto vendita autorizzato o clicca su www.aliceadsl.it Alice. Un'esperienza straordinaria a un prezzo straordinario."
Il messaggio secondo l'Antitrust è ingannevole perché "in assenza di alcuna indicazione che il servizio reclamizzato sia attivabile solo per una particolare categoria di utenza, lascia ragionevolmente supporre che l'offerta sia valida per tutte le categorie di fruitori del servizio di collegamento alla rete Internet". "Pertanto - continua l'Antitrust - la mancata indicazione riguardante i limiti di fruibilità del servizio con tecnologia ADSL denominato "Alice Time", destinato alla sola utenza Residenziale e non anche a quella Affari, rappresenta un'omissione significativa, destinata ad orientare in maniera errata le scelte economiche dei destinatari del messaggio".

Secondo l'Autorità, il messaggio Telecom ora non potrà più essere utilizzato, in caso contrario la sanzione sarà quella ormai abituale in questi casi: 2.582 euro. Una somma... pesantissima, già notata in occasione di un recente provvedimento a carico di Wind. Ancora una volta, dunque, c'è da chiedersi fino a che punto l'attività dell'Antitrust sulla pubblicità ingannevole e comparativa metta al riparo l'utenza da messaggi che danno informazioni distorte.

Di interesse notare come Alice Time fu duramente accusata fin dal suo apparire dagli altri operatori italiani, che hanno accusato Telecom Italia di aver predisposto un tipo di offerta che a loro è preclusa. Una energica protesta che, però, non ha smosso le autorità di controllo.
TAG: adsl
12 Commenti alla Notizia Telecom, ingannevole pubblicità ADSL
Ordina
  • Vorrei un gentile chiarimento riguardo la pubblicità in onda in questo periodo sulle reti italiane di Alice ADSL.
    Il personaggio che interpreta la vecchia nonna che ciatta in Brasile, è interpretata da Fernanda Lessa o da Valentino Rossi?
    Ho fatto una scommessa con mio papà e vorrei molto riuscire a risolvere questo quesito....
    Mi potete rispondere all'indirizzo: applevale@libero.it
    Grazie anticipatamente!
    Valentina
    non+autenticato

  • Agli inizi di febbraio 03, causa temporaneo trasferimento, richiedo a Telecom l?allacciamento alla linea telefonica già esistente (100 euro il costo di riattivazione) e Alice Time, grazie alla promozione sbandierata da Telecom su svariati media (Alice Time: contributo di attivazione gratuito fino al 30 marzo, e 7 mesi di abbonamento gratuito, senza canone mensile), condizioni confermatemi telefonicamente dal 187 , non una , non due, bensì tre volte da differenti interlocutori. I primi di marzo il telefono viene collegato e il 21 marzo arriva il ?pacco Alice ?con modem ADSL che subito installiamo.
    Dal 21 marzo, quindi, abbiamo Alice Time Adsl Il 2 luglio chiamo il 187 perché ricevo il mio ?contratto AliceTime? che parte dal 25/06/03: chiedo spiegazioni dato che io ho Alice dal 21 marzo e mi si dice che non importa cosa è scritto sul contratto e infatti sul contratto leggo ? Le ricordiamo che le promozioni in corso non sono indicate nelle condizioni economiche allegate? . L?operatore mi riconferma che per 7 mesi non c?è il canone da pagare (fino al 21 ottobre, quindi) e che avrei potuto disdire Alice quando voglio.
    TUTTO CIO? NON E? VERO.
    Pochi giorni fa, fine settembre, mi arriva la bolletta N 5-luglio -agosto e mi vengono addebitati i pagamenti luglio-agosto del canone Alice Time ( e sulla N 4 mi vengono addebitati 10 giorni di Alice, dal 21 giugno)!!!!!!!!
    Chiamo subito il 187 per spiegazioni circa i 7 mesi senza canone promessi quando ho richiesto Alice e mi viene detto che:
    a) la promozione dei 7 mesi corrispondeva ai contributi di attivazione dello Stato e non volev dire che per 7 mesi non avrei pagagto ma che significava che grazie ai contributi di attivazione statali venivano scalati 7 mesi dalla spesa di attivazione (ricordo ancora la pubblicità ?ingannevole? di Alice Time: contributo di attivazione gratuito fino marzo, e 7 mesi di abbonamento GRATUITO , cioè senza canone mensile di 12,95 euro iva inclusa) !!!!!!!!!!!!!
    b) scopro anche di   dover pagare Alice Time per 1 anno, ovviamente   dalla data fassulla del contratto(iniziando il contratto Alice Telecom il 21 giugno 03 fino al giugno 04, quindi 3 mesi dopo la reale attivazione di Alice, la realtà è che ? altra bella furbata?.sono obbligata a tenere Alice 15 mesi invece che 12, altro che toglierla quando voglio come assicuratomi da consapevoli e confusi operatori davanti all?evidenza dell?inghippo Alice Time Telecom.
    Altre due seganlazioni sempre riguardanti Telecom : poco dopo avere chiesto una linea telefonica a mio nome, in una casa dove non risiedo, ho anche ricevuto ad aprile una lettera di richiesta pagamento del NUOVO ABBONAMENTO RAI a mio nome! Essendo Telecom l?unico riferimento ufficiale almeno per ora con il mio indirizzo ?temporaneo? e non essendo ancora stati distribuiti i nuovi elenchi abbonati (arrivati a fine maggio) deduco ( allibita e con la senzazione di essere ?spiata? e non credo da vicini di casa prezzolati dalla Rai, ) che Telecom passi i nomi dei nuovi abbonati alla RAI violando le norme sulla PRIVACY.
    Essendo poi nella fascia ?agevolazioni fiscali?, ho provato varie volte a scaricare i moduli necessari dal sito Telecom ma la pagina non si apre mai ed è stata fuori uso per diversi mesi?.)
    AIUTO!
  • se ci fosse stato un governo di sinistra avremmo avuto un po' di mazzuolate alle aziende truffaldine?





    non credo.


    Deluso




    non+autenticato
  • Sarebbe ora che per le multe in italia (i minuscola), si adottasse un sistema proporzionale.

    La multa dovrebbe essere una "punizione equa" e di pari valore psicologico, per chiunque la riceve, non un prezzo standard per lavarsi le mani!

    Delle belle multe in percentuale sul fatturato, questo si che sarebbe un po' di giustizia.

    Discorso che vale per tutte le multe.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Sarebbe ora che per le multe in italia (i
    > minuscola), si adottasse un sistema
    > proporzionale.


    Secondo me andando avanti di questo passo arriveremo ad adottare un sistema INVERSAMENTE proporzionale al reddito!
    non+autenticato
  • > La multa dovrebbe essere una "punizione
    > equa" e di pari valore psicologico, per
    > chiunque la riceve, non un prezzo standard
    > per lavarsi le mani!

    Se la mettiamo
    "la multa deve essere proporzionale al guadagno ricavato nel commettere l'illecito"
    direi che sarebbe giusto.

    > Discorso che vale per tutte le multe.
    appunto
    non+autenticato
  • Scriviamolo per esteso, come per gli assegni.
    Qualcuno ha fatto notare la cosa a quelli di Striscia la notizia ?

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Scriviamolo per esteso, come per gli
    > assegni.
    > Qualcuno ha fatto notare la cosa a quelli di
    > Striscia la notizia ?
    >
    le parole troche non hanno plurale, euro deriva da europa essendo tronca resta euro, come moto parola tronca resta moto al plurale e idem per foto.

    non+autenticato
  • marooooo' eccone un'altro..
    ma dimmi un po' fai le ricerche' su google per
    scovare i forum dove qualcuno scrive "euri" e dargli
    cosi' il tormento?Sorride
    Io ho iniziato a farlo apposta ad usare la forma non corretta..
    e anche piu' divertente quando si parla!Con la lingua fuori
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Scriviamolo per esteso, come per gli
    > > assegni.
    > > Qualcuno ha fatto notare la cosa a quelli
    > di
    > > Striscia la notizia ?
    > >
    > le parole troche non hanno plurale, euro
    > deriva da europa essendo tronca resta euro,
    > come moto parola tronca resta moto al
    > plurale e idem per foto.
    >

    Tronca? No Euro non e' una parola tronca come lo puo' essere auto, frigo etc.
    L'indicazione di non usare il plurale viene dalla BCE. Tu vuoi piegartia a xx davanti ad un banchiere belga? Contento tu. Io preferisco euri.

    Giorgia
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)