Amazon brevetta l'acquisto di usato

O almeno ci prova: depositata la richiesta di brevetto per un sistema che mette in vendita online materiali usati. Due polemiche in un colpo solo: quella con gli editori e quella con gli altri operatori

Roma - Il più celebre degli shop sulla rete, Amazon.com, sta tentando di accaparrarsi il brevetto per un sistema che consente di mettere in vendita l'usato. Una richiesta che incontra l'opposizione più ferma degli autori e degli editori che già contestano la vendita di usato su amazon.com e che è destinata a suscitare polemiche anche sul fronte delle libertà di mercato.

Nei dettagli, il sistema a cui si fa riferimento nella richiesta di brevetto consente ad un utente di un sito come amazon.com di pre-ordinare un oggetto da un venditore non specificato quando questo non è già offerto sul sito. Traducendo, questo significa che chiunque può affermare di volere acquistare un certo libro o CD usato e chi ne è in possesso può venderglielo. Il tutto, se le cose vanno come Amazon spera, nell'ambito di un sistema brevettato.

E' di interesse notare che la richiesta di brevetto, resa pubblica nelle scorse ore, risale però ad un anno fa e fu depositata proprio nel bel mezzo della furiosa polemica scatenata dall'associazione degli autori e degli editori americani, secondo cui non è moralmente accettabile la vendita di usato online, destinato ad avere, a loro dire, pesanti conseguenze sulle loro entrate.
Ora le polemiche sono destinate a riaccendersi e Jeff Bezos, boss di Amazon, dovrà tornare alla carica per tentare di convincere gli autori che la maggiore circolazione dei loro libri, dovuta al minor prezzo dell'usato, è destinata ad avere effetti positivi sulle vendite delle loro opere successive...
21 Commenti alla Notizia Amazon brevetta l'acquisto di usato
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)