Mauro Vecchio

Musica, dollari di Google in Cina

Un secondo round di investimenti nel servizio Top100.cn. Che si propone come alternativa legale al motore di ricerca Baidu. Ma BigG attende ancora il rinnovo della licenza necessaria ad operare in terra asiatica

Roma - Rimane ancora in attesa del rinnovo della licenza Internet Content Provider (ICP), necessaria per continuare ad operare in terra cinese come sito di natura commerciale. Ma Google ha deciso comunque di investire, ancora nel servizio musicale Top100.cn.

Un secondo round di investimenti, dal valore presunto di circa un milione di dollari. ╚ stato un portavoce della stessa BigG a confermare quelle che erano prima semplici indiscrezioni, pubblicate da alcune fonti cinesi.

L'azienda di Mountain View ha dunque rinsaldato una partnership nata nel 2007, nel tentativo di diffondere in terra asiatica il downloading legale di musica. Approfittando così di circa un milione di brani presenti nel catalogo online di Top100.cn, recentemente finanziato anche dal giocatore di basket Yao Ming.
E quella di BigG pare una nuova mossa nell'agguerrita concorrenza al motore di ricerca Baidu, molto popolare in Cina. I suoi link per il downloading di musica conducono sempre a risorse messe a disposizione lecitamente. Top100.cn si è dunque proposto come valida alternativa legale, con il benestare delle etichette.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • BusinessGoogle Cina, musica per le masseUn motore di ricerca per brani da scaricare gratis. E legalmente. La Grande G ha firmato con le major: per rosicchiare il mercato del search ai colossi della Repubblica Popolare darÓ ai netizen quello che vogliono ascoltare
  • AttualitàPechino e il nuovo regime di GoogleBigG ha predisposto una pagina speciale in Google.cn. Permette la ricerca non filtrata, ma rimanda comunque ad Hong Kong per news ed immagini. Una mossa per ammorbidire la propria posizione, in vista di una pericolosa scadenza
  • AttualitàGoogle, intermediario per intermediariL'industria dei contenuti intima a BigG di smettere di fornire link a pagine che linkano materiale protetto. Ma anche di isolare certe piattaforme scomode. Sullo sfondo dell'avvento di Google Music
1 Commenti alla Notizia Musica, dollari di Google in Cina
Ordina