Alessandro Del Rosso

Sony scatta i panorami in 3D

Due nuove fotocamere della linea Cyber-shot hanno introdotto la possibilitÓ di scattare foto panoramiche stereoscopiche, senza avvalersi di un secondo obiettivo

Roma - Sony ha introdotto due nuove fotocamere compatte, la Cyber-shot DSC-WX5 e la Cyber-shot DSC-TX9, che si distinguono per la capacità di scattare panorami 3D avvalendosi di un solo obiettivo.

A differenza dei tradizionali sistemi utilizzati per registrare immagini stereoscopiche, le due compattine giapponesi regalano l'illusione della terza dimensione avvalendosi semplicemente di un artificio software: questo sistema, che per il momento funziona però soltanto per la modalità di scatto Sweep Panorama, ha permesso a Sony di contenere i costi d'implementazione della tecnologia 3D.

Come noto, la modalità di scatto panorama - oggi presente sulla maggior parte delle fotocamere consumer - fonde insieme più foto scattate facendo scorrere la fotocamera lungo la linea dell'orizzonte: nella nuova modalità 3D Sweep Panorama il sistema si occupa anche di generare delle immagini da sovrapporre, in modo leggermente sfalsato, su ogni singolo scatto, così da simulare un sistema a doppio obiettivo. Per apprezzare l'effetto 3D risultante è necessario visualizzare le foto panoramiche su un televisore Sony Bravia 3D e guardarle attraverso gli occhiali Active Shutter 3D prodotti dalla stessa azienda.
Grazie ad un aggiornamento del firmware la funzione 3D Sweep Panorama è disponibile anche sulle macchine Alpha NEX-3 e Alpha NEX-5.

Alessandro Del Rosso
14 Commenti alla Notizia Sony scatta i panorami in 3D
Ordina
  • per vedere una foto dobbiamo metterci gli occhialini allora siam messi davvero male.....
    non+autenticato
  • Va giusto bene per scattare panorami e foto in cui non c'è un solo filo d'erba che si muove perché in qualsiasi altro caso il sistema diviene inutile o comunque produce effetti indesiderabili.

    Nulla che già non sia possibile fare con qualsiasi altra macchina fotografica ed un software di editing.

    Voi direte... beh, tanto non costa niente quindi a caval donato...

    Già... ma in un periodo in cui la parola 3D va molto di moda (e spesso a sproposito) poter pubblicizzare un simile aggiornamento contribuirà e non di poco a vendere quelle che sono e rimangono comunissime compatte.

    Per chi volesse una vera macchina fotografica stereoscopica meglio puntare sulla Fujifilm Finepix Real 3D W1 che io possiedo e utilizzo ormai da diversi mesi con risultati più che discreti (perlomeno in condizioni di luce buona) e posso scattare anche soggetti in movimento oltre a fare brevi filmati (sempre stereoscopici).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Star

    > Per chi volesse una vera macchina fotografica
    > stereoscopica meglio puntare sulla Fujifilm
    > Finepix Real 3D W1 che io possiedo e utilizzo
    > ormai da diversi mesi con risultati più che
    > discreti (perlomeno in condizioni di luce buona)
    > e posso scattare anche soggetti in movimento
    > oltre a fare brevi filmati (sempre
    > stereoscopici).

    e poi come li vedi? che monitor/occhiali/scheda usi?
  • Principalmente utilizzo il kit 3d Vision della Nvidia che unito ad un monitor Acer GD245HQ è attualmente la miglior soluzione per giocare, vedersi foto, filmati e Blu-Ray 3D.

    Se devo distribuirle agli amici o metterle in rete le trasformo in formato per occhialini anaglifi che ovviamente perdono in qualità per via dei colori sfalsati ma finché le TV e i monitor 3D Ready non si diffonderanno rappresentano il metodo più economico (occhiali anaglifi li trovi su eBay per 3 o 4 Euro due paia, spedizione inclusa).

    L'effetto è assicurato... l'importante è che siano foto in vero 3D e non pessime conversioni da 2D a 3D come ultimamente va di moda soprattutto in certi studi di Hollywood !
    non+autenticato
  • Confermo! Possiedo anche io la Finepix Real 3D W1 con anche la sua cornice in 3d per mostrare le foto senza occhialini.
    La fotocamera scatta sia foto che filmati in 3D "vero" e lo fa abbastanza decentemente. Ha un solo grosso difetto che e' quello di avere un tempo un po' troppo elevato tra quando premi il tasto per fare la foto e quando l'otturatore scatta.
    La cornice da salotto invece, mostra sia foto in 3D che in 2D, pero' la definirei piu' che altro un accrocchio per fare scena. E' vero che vedi le foto in 3D senza doverti mettere gli occhiali, pero' e' anche vero che le vedi solo da una determinata angolazione. La tecnologia che sfrutta il parallasse dietro questa cornice e' ancora primitiva.
    E' un primo passo, e comunque confermo che le foto viste su un monitor 3D con gli occhialini shutterglass sono spettacolari.
    non+autenticato
  • Io la cornice non l'ho acquistata anche perché al di la del difetto di doverla guardare solo da una certa angolazione presenta i classici difetti di crosstalk dei display con barriera di parallasse. Mi basta quello incorporato nella macchina fotografica che è giusto sufficiente per poter rivedere in 3D le foto appena scattate senza attendere di tornare a casa.

    L'altro grosso difetto è la poca potenza del piccolo flash (senza possibilità di usarne uno esterno) che unita alla dimensione degli obbiettivi non consente di avere una illuminazione adeguata nelle scene buie e le foto sgranano. Ma dopotutto la maggior parte delle foto in 3D rendono al meglio all'esterno o in ambienti ben illuminati quindi essendo per ora il primo e unico modello di fotocamera 3D in circolazione fa bene Sorride
    non+autenticato
  • non ho letto l'articolo [sorride] ma se ha una doppia lente i fili d'erba possono pure muoversi, se la foto é fatta nello stesso istante non ci sono problemi...

    Diceverso se la camera fa DUE foto usando UN sensore...
    MeX
    16897
  • Appunto. La prossima volta leggi l'articolo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > http://it.wikipedia.org/wiki/Fotografia#Fotografia
    >
    > Come da oggetto.

    Quella che hai linkato è la fotografia stereoscopica "classica", cioè con due immagini riprese ad una distanza l'una dall'altra (base) per simulare la distanza fra gli occhi.
    Qui si parla di un unico obiettivo e anche di unica posizione di ripresa. Questo sarebbe il plus, ottenuto via software.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Edmondo Scola
    > - Scritto da: angros
    > >
    > http://it.wikipedia.org/wiki/Fotografia#Fotografia
    > >
    > > Come da oggetto.
    >
    > Quella che hai linkato è la fotografia
    > stereoscopica "classica", cioè con due immagini
    > riprese ad una distanza l'una dall'altra (base)
    > per simulare la distanza fra gli
    > occhi.
    > Qui si parla di un unico obiettivo e anche di
    > unica posizione di ripresa. Questo sarebbe il
    > plus, ottenuto via
    > software.


    Ben venga se non costa nulla in più!
  • - Scritto da: Edmondo Scola
    > Qui si parla di un unico obiettivo e anche di
    > unica posizione di ripresa.

    No, non unica posizione di ripresa.
    non+autenticato
  • "Per apprezzare l'effetto 3D risultante è necessario visualizzare le foto panoramiche su un televisore Sony Bravia 3D e guardarle attraverso gli occhiali Active Shutter 3D prodotti dalla stessa azienda."

    Perchè, se le immagini me le guardo sul Samsung 3D o sul pc con scheda Nvidia 3D, a voi fa schifo??

    Venitemi a dire che Sony ha messo qualche blocco software alle foto in modo da poterle vedere solo su Bravia e quanto è vero iddio non compro mai più niente di questa casa sforna formati non proprietari.
    non+autenticato
  • Errata corrige: Sforna formati "proprietari", come è ovvio.
    non+autenticato