Claudio Tamburrino

Facebook, acquisti per i consigli

Il social network in blu ha acquisito Nextstop, azienda specializzata nel suggerire posti ed eventi. Facebook si approprierà delle competenze del personale, i contenuti verranno rilasciati sotto licenza Creative Commons

Roma - Facebook ha acquisito Nexstop, startup con base a San Francisco specializzata nei consigli su posti da visitare e cose da fare, con un accento sull'aspetto social dei suggerimenti di viaggio.

Proprio quest'ultimo aspetto, e forse l'interessamento per il settore del turismo, potrebbe aver spinto Facebook a interessarsi della startup.

Da quasi due anni online, il sito chiuderà a settembre: il social network in blu sembra più interessato, come ha fatto in passato con altre acquisizioni, alle competenze tecniche da integrare nella sua squadra per sviluppare prodotti propri, che puntino stavolta al settore dei social network localizzati.
Lo staff di Nextstop ha già messo a disposizione gli strumenti per permettere agli utenti di esportare contenuti: tutti questi (oltre 100mila consigli dedicati a vari posti nel mondo) verranno peraltro rilasciati sotto Creative Commons (BY).

Costituita da due ex Googler (Adrian Graham, gestore di Picasa, e Carl Sjogreen, uomo di Calendar), ci si poteva quasi attendere con più probabilità un passaggio alla scuderia di Mountain View.
"È stata una decisione difficile - spiegano dalla startup - ma alla fine abbiamo pensato che potremmo aiutare più persone a scoprire il mondo e con un maggiore impatto diventando parte di Facebook".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessFacebook si pappa DivvyshotIl social network in blu ha acquisito un servizio di photo-sharing per la creazione di album relativi a grandi eventi o luoghi. Entro sei settimane verrà fagocitato