Mauro Vecchio

iAd, app e guadagni stellari

1400 dollari in 24 ore. Cifre diramate dal developer Jason Ting, che avrebbe sbancato grazie alla pubblicità presente sulla sua nuova applicazione per iPhone 4

Roma - Sarebbe stata scaricata 9mila volte soltanto 24 ore dopo la sua comparsa nell'app store della Mela. Questi i primi, imponenti numeri riportati online da Jason Ting, sviluppatore statunitense di applicazioni. La sua ultima creatura software - che permette di trasformare il flash di iPhone 4 in una torcia - avrebbe ottenuto un successo più che straordinario.

Statistiche insolite, quelle riportate dal developer Jason Ting. La sua applicazione gli avrebbe fruttato, sempre in un solo giorno, una cifra che si aggirerebbe sui 1400 dollari. Denari guadagnati da Ting grazie alla pubblicità veicolata verso la sua app gratuita da parte della nuova piattaforma di Apple, iAd.

Entrate garantite per mezzo di un valore insolitamente alto dell'eCPM, ovvero dell'indice che calcola il costo effettivo di mille impression. La app di Jason Ting avrebbe un eCPM pari a poco meno di 150 dollari. Un valore che avrebbe sorpreso lo stesso sviluppatore a stelle e strisce.
"Ho la sensazione che le persone si stiano ancora godendo la novità di iAd - ha spiegato Ting - ma non sono sicuro che questi valori così alti continueranno. Dal momento che l'eCPM è calcolato a partire da una combinazione di impression e click, credo comunque che si continuerà con un flusso accettabile, anche se da parte di quegli utenti che utilizzano l'applicazione senza necessariamente cliccare sul messaggio pubblicitario".

C'è tuttavia chi ha ridimensionato i dati forniti da Jason Ting. La cifra da lui guadagnata sarebbe pari a circa 800 dollari, tolto il 40 per cento di ritenuta da parte della Mela. E la stessa piattaforma pubblicitaria iAd provvederebbe al ricambio del messaggio ogni 3 minuti, diversamente da altri canali che aggiornano ogni 30 secondi.

In un post apparso sul suo blog, un altro sviluppatore per iPhone di nome Kenneth Ballenegger ha quindi mostrato calcoli più realistici, basati appunto sulle due condizioni di cui sopra. Il valore dell'eCPM si aggirerebbe in media su una cifra che va da un dollaro a un dollaro e cinquanta. I numeri stratosferici di Ting sembrano così lontani.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
150 Commenti alla Notizia iAd, app e guadagni stellari
Ordina
  • Calla nr. 1: un'applicazione torcia fa 9000 download al suo primo giorno? Certo visto che esistono decine di applicazioni che fanno la stessa cosa, da diversi anni, però, immagino che in molti sentissero la mancanza di un'ennesima applicazione di questo genere.

    Calla nr. 2: anche se fosse, 9000 persone hanno aperto la loro applicazione, si sono ritrovati davanti un interruttore....Accendi-spegni. 1, 2, 3 volte. Poi chiudi.... Ma no clicchi su un banner pubblicitario, certo come no....

    Calla nr. 3: immagino che qualcuno abbia scaricato questa App per usarla veramente. Il bello è che una App torcia, per definizione serve ad illuminare una zona buia verso la quale è indirizzato lo sguardo dell'utente. In poche parole delle aziende avrebbero pagato 1500 dollari per apparire sullo schermo di persone che in quel momento non stanno guardando lo schermo

    GENIALE!!!!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: W Apple
    > Calla nr. 1: un'applicazione torcia fa 9000
    > download al suo primo giorno? Certo visto che
    > esistono decine di applicazioni che fanno la
    > stessa cosa, da diversi anni, però, immagino che
    > in molti sentissero la mancanza di un'ennesima
    > applicazione di questo
    > genere.
    >

    Beh visto il successo di apps di ben altro valore come iScorreggio e simili, non ho alcuna difficoltà a pensare che un applicazione di questo genere, gratuita possa essere stata scaricata e magari dopo poco cancellata tutte quelle volte!

    > Calla nr. 2: anche se fosse, 9000 persone hanno
    > aperto la loro applicazione, si sono ritrovati
    > davanti un interruttore....Accendi-spegni. 1, 2,
    > 3 volte. Poi chiudi.... Ma no clicchi su un
    > banner pubblicitario, certo come
    > no....
    >

    Nessuno sostiene che poi l'applicazione sia effettivamente utilizzata, è facile che molti l'abbiano voluta provare perchè era gratis, poi come sopra se iBeer (o come cavolo si chiama) ha avuto tanto successo, perchè questa no? Sappiamo bene che l'iPhone viene utilizzato sopratutto come tecnogadget trendy!

    > Calla nr. 3: immagino che qualcuno abbia
    > scaricato questa App per usarla veramente. Il
    > bello è che una App torcia, per definizione serve
    > ad illuminare una zona buia verso la quale è
    > indirizzato lo sguardo dell'utente. In poche
    > parole delle aziende avrebbero pagato 1500
    > dollari per apparire sullo schermo di persone che
    > in quel momento non stanno guardando lo
    > schermo
    >
    > GENIALE!!!!!!


    Beh, si tratta di una svista del sistema pubblicitario di Apple store... onestamente non potevano prevedere tutte le situazioni... cavoli delle aziende, poi chissà magari l'avviso è pubblicizzato al momento dell'azionamento dell'apps e quindi l'utente lo vede!
  • Clicca per vedere le dimensioni originali

    Ce n'é anche per te, ma non litigate bambini
    non+autenticato
  • Beh per essere un Innovatore mi sembra + che altro che copi idee da Final Cut....

    Caspiterina, un po' di fantasia....

    Per carità da uno che si beve le peggio balle, non è che mi possa aspettare troppo!!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: W Apple
    > Beh per essere un Innovatore mi sembra + che
    > altro che copi idee da Final
    > Cut....
    >
    > Caspiterina, un po' di fantasia....
    >
    > Per carità da uno che si beve le peggio balle,
    > non è che mi possa aspettare

    a dire il
    vero le ha copiate da ruppolo
    > troppo!!!!
  • Se le compresse non ti piacciono :

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    10 gocce al dí , 3 volte al giorno
    non+autenticato
  • - Scritto da: Innovatore
    > 10 gocce al dí , 3 volte al giorno

    Il correttore d'intelligenza non ce l'ha il tuo iphone?A bocca storta
  • Ho un Android A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: DarkOne
    > - Scritto da: Innovatore
    > > 10 gocce al dí , 3 volte al giorno
    >
    > Il correttore d'intelligenza non ce l'ha il tuo
    > iphone?
    >A bocca storta

    Si scarica dallo store!
  • visto che sei un "genio", mi spieghi come facevano ad esserci tutte quelle applicazioni, considerando che il flash led c'è solo su iphone 4? leggere bene le notizie, prima di venire a scrivere razzate, grazie.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 12 luglio 2010 14.18
    -----------------------------------------------------------
  • <troll>
    Eccolo l'itagliano medio, sempre pronto a piangersi addosso perchè viene sfruttato dal suo padrone... sempre pronto a credersi DIO sceso sulla terra, l'unico che ne capisce veramente di informatica in questo mondo...

    Poi si legge una notizia di un tizio che con una semplice app guadagna una fortuna e tutti a gettare m*rda contro iPhone....

    Ma crescete, rimboccatevi le maniche e cercate di fare qualcosa nella vita... branco di falliti.
    </troll>

    Fan LinuxFan Apple

    PS: ho aggiunto il tag appropriato
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 11 luglio 2010 13.13
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: FinalCut
    > Poi si legge una notizia di un tizio che con una
    > semplice app
    > guadagna una fortuna

    si se gli va bene questa sera paga la pizza agli amici

    > e tutti a
    > gettare m*rda contro
    > iPhone....

    ma che c'entra, farebbe piacere vedere sull'appstore raggiungere un certo successo app più intelligenti della torcia, tutto qui


    > Ma crescete, rimboccatevi le maniche e cercate di
    > fare qualcosa nella vita... branco di
    > falliti.

    e comincia col dare il buon esempio
    non+autenticato
  • Qui sembra che sia tu a rosicare... datti una calmata.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ma dai...
    > Qui sembra che sia tu a rosicare... datti una
    > calmata.

    Rosicare? ma se ho messo anche il <tag> corretto.... LOL!!!! io mi sto divertendo....
    è simpatico venire qui di tanto in tanto, leggere di un branco di falliti che parla di tutto
    tranne che informatica (quella vera) e prenderli per il ( . )...

    Il tenore dei commenti d'altronde è quello da me descritto.... tutti a rosicare perché un tizio con una stupida app ha guadagnato un sacco di soldi e voi geni dell'informatica non arrivate a fine mese con la vostra paga da contratto a progetto...

    mentre noi (inteso come società, e non io a livello personale dato che io faccio un altro lavoro) portiamo a casa in media dai 9 ai 12k € al mese:
    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2939038&m=294...

    buona gastrite a tutti Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    Clicca per vedere le dimensioni originali


    Fan LinuxFan Apple
  • Ma basta ad insultare!!! Datti una calmata bimbo!! Sarai un genio tu allora...... fanboy!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ma dai...
    > Ma basta ad insultare!!! Datti una calmata
    > bimbo!! Sarai un genio tu allora......
    > fanboy!!

    Ecco appunto... come da manuale....

    If you're willing to dismiss someone else's opinions because you think they have some kind of cult-like obsession, there's a good chance you've got one, too.


    Rotola dal ridere

    Fan LinuxFan Apple

    PS: io non ho insultato nessuno, ho solo riassunto il "tenore" dei post che sono stati scritti... non è quindi una mia opinione, ma un dato di fatto che questo forum pullula di falliti...
  • - Scritto da: FinalCut
    > PS: io non ho insultato nessuno

    Questo allora chi l'ha scritto?: «voi geni dell'informatica non arrivate a fine mese con la vostra paga da contratto a progetto...»
  • - Scritto da: fiertel91
    > - Scritto da: FinalCut
    > > PS: io non ho insultato nessuno
    >
    > Questo allora chi l'ha scritto?: «voi geni
    > dell'informatica non arrivate a fine mese con la
    > vostra paga da contratto a
    > progetto...»

    è il profilo che se ne deduce leggendo i commenti alla notizia io l'ho solo messo in chiaro.

    Fan LinuxFan Apple
  • - Scritto da: FinalCut
    > - Scritto da: fiertel91
    > > - Scritto da: FinalCut
    > > > PS: io non ho insultato nessuno
    > >
    > > Questo allora chi l'ha scritto?: «voi geni
    > > dell'informatica non arrivate a fine mese con la
    > > vostra paga da contratto a
    > > progetto...»
    > è il profilo che se ne deduce leggendo i commenti
    > alla notizia io l'ho solo messo in
    > chiaro.

    Parli utilizzando l'impersonale: giusto per non chiarire come invece sia una tua impressione, o meglio pregiudizio, o ancora meglio un insulto gratuito?
  • insulto, insulto... è il più grande arrogante di questo forum
    non+autenticato
  • - Scritto da: FinalCut
    > mentre noi (inteso come società, e non io a
    > livello personale dato che io faccio un altro
    > lavoro) portiamo a casa in media dai 9 ai 12k €
    > al
    > mese

    Dici che ti crediamo sulla parola?
  • perchè prendete in considerazione tutti i 1400 dollari quando in realtà tolta la quota che si è intascata la Apple (40%) a lui sono rimasti 800 dollari? che non sono nemmeno troppi se considerate che in America il costo della vita è circa 3 volte più alto del nostro.
    e poi dubito che già anche solo il secondo giorno avrà potuto bissare il successo del primo giorno.
    lroby
    5311
  • Dove hai letto che il costo della vita in USA (tutti?) é 3 volte il nostro ?
    non+autenticato
  • Un anno fa. Phoenix, Arizona, villetta su due piani, periferia, circa 450mq, ampio giardino, piscina, utilities, prezzo 300.000US$, in euro, al cambio di 1.40 (di allora), 215.000euro. A Perugia non ci viene un appartamento di 130mq, in condominio di periferia. E non credo che Perugia offra le stesse opportunita' di Phoenix (se non sbaglio Google abita li').

    Beh ... non male per un paese che costa tre volte piu' del nostro, isn't? Occhiolino

    Orfheo.
  • Bello,
    un iphone 3g qualsiasi in vendita in USA   $499,00.
    un iphone 3g qualsiasi in vendita in Italy €499,00.

    quindi casomai:

    villetta su due piani in USA   $300.000,00
    villetta su due piani in Italy €300.000,00

    tenendo conto anche che la villetta, non la puoi portare qui.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Bello,
    > un iphone 3g qualsiasi in vendita in USA
    > $499,00.
    > un iphone 3g qualsiasi in vendita in Italy
    > €499,00.
    >
    > quindi casomai:
    >
    > villetta su due piani in USA   $300.000,00
    > villetta su due piani in Italy €300.000,00
    >
    > tenendo conto anche che la villetta, non la puoi
    > portare
    > qui.
    Ehm ... non sto parlando "a caso" ... parlo di offerte reali di immobili, via Web. Per l'iPhone varra' la regoletta 1/1. Per gli immobili no.

    E neanche per la vita quotidiana: ho passato quasi un anno negli USA, in periodi diversi. Parlo con cognizione di causa.

    E non sono bello.

    Orfheo.
  • - Scritto da: Orfheo
    > Un anno fa. Phoenix, Arizona, villetta su due
    > piani, periferia, circa 450mq, ampio giardino,
    > piscina, utilities, prezzo 300.000US$, in euro,
    > al cambio di 1.40 (di allora), 215.000euro. A
    > Perugia non ci viene un appartamento di 130mq, in
    > condominio di periferia. E non credo che Perugia
    > offra le stesse opportunita' di Phoenix (se non
    > sbaglio Google abita
    > li').

    Non vedo come un singolo dato dell'esperienza personale possa valere come statistica o dato assoluto.
  • - Scritto da: fiertel91
    > - Scritto da: Orfheo
    > > Un anno fa. Phoenix, Arizona, villetta su due
    > > piani, periferia, circa 450mq, ampio giardino,
    > > piscina, utilities, prezzo 300.000US$, in euro,
    > > al cambio di 1.40 (di allora), 215.000euro. A
    > > Perugia non ci viene un appartamento di 130mq,
    > in
    > > condominio di periferia. E non credo che Perugia
    > > offra le stesse opportunita' di Phoenix (se non
    > > sbaglio Google abita
    > > li').
    >
    > Non vedo come un singolo dato dell'esperienza
    > personale possa valere come statistica o dato
    > assoluto.

    E nessuno lo pretende. Non e' un dato singolo comunque.

    Bastava, ora la situazione di cambio e immobiliare USA e' cambiata, un anno fa, farsi un giro sulle agenzie immobiliari con offerte via Web. Le case americane avevano un costo irrisorio rispetto all'Italia. E questo non e' un dato singolo. Ne ho girate decine, per pura curiosita, esplorando l'offerta di investimento immobiliare in USA, nel periodo peggiore della crisi dei mutui americani.

    Anche in tempi piu' remoti, un appartamento in un "residence" a White Plains, Westchester County, the "golden apple", 40 miglia da NY, di 90mq, (tutto compreso anche cambio di lenzuola, arredato, 215$ mese di condominio) 1990, 130.000$, cambio all'epoca 1.200 lire per un dollaro (vado a memoria).

    Circa 150 milioni, per abitare a meno di mezzora da Grand Central Station: prezzo appartemento equivalente a Roma (alla periferia del "mondo), oltre i 400 meloni.

    La vita negli States costa meno, a parita' di servizi e opportunita', che in Italia.

    Ne sono piu' che convinto.

    Orfheo.
  • Scusa, ho postato erroneamente il messaggio. Era rivolto ad Iroby, anche se ugualmente valido anche per la tua interpretazione.

    Resta che un dato più preciso ad affidabile, magari elaborato da qualche società di statistica, sarebbe certamente preferibile a qualche sentito dire.
  • - Scritto da: fiertel91
    > Scusa, ho postato erroneamente il messaggio. Era
    > rivolto ad Iroby, anche se ugualmente valido
    > anche per la tua
    > interpretazione.
    >
    > Resta che un dato più preciso ad affidabile,
    > magari elaborato da qualche società di
    > statistica, sarebbe certamente preferibile a
    > qualche sentito
    > dire.

    Assolutamente si'. Ovviamente i miei dati non hanno nessuna pretesa di affidabilita' statistica. Conosco la "legge dei grandi numeri" e, a differenza dei medici, non mi fido mai di numeri statistici fino a che non superano i test appropriati Occhiolino

    Posso fare una scommessina? Scommettiamo che questo dato statistico non lo troviamo?

    Agli americani confrontarsi con un paese in via di smantellamento non gliene potrebbe fregare di meno. Agli italiani un confronto potrebbe sembrare ... ecco ... un tantino "spiacevole"?

    Dubito che istituti italiani "seri" di valutazione statistica abbiano un qualche interesse a rendere pubblici dati che evidenziassero una situazione "sfavorevole". Le banche e le grandi istituzioni di investimento sicuramente hanno a portata tutto quello che serve per fare "scommesse" affidabili.

    Ma portare all'attenzione della opinione pubblica di massa che in altri paesi si vive meglio, si pagano meno tasse, il costo delle abitazioni e della mobilita' e piu' basso, e cosi' via, sarebbe una "pessima" mossa politica.

    Spero di perderla questa scommessa Occhiolino

    Orfheo.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 12 luglio 2010 11.59
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Orfheo

    > La vita negli States costa meno, a parita' di
    > servizi e opportunita', che in
    > Italia.

    E la benza allora?
    Negli USA un gallone costa meno di un litro di benza qui da noi!
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Orfheo
    >
    > > La vita negli States costa meno, a parita' di
    > > servizi e opportunita', che in
    > > Italia.
    >
    > E la benza allora?
    > Negli USA un gallone costa meno di un litro di
    > benza qui da
    > noi!

    Giusto per essere "fair", prezzo di un gallone di benzina (3.79l), stato di NY, 21/6/2010, 2.769US$. Prezzo in euro al cambio di oggi (1.256), 2.205 euro.

    Prezzo al litro 0.58 centesimi di euro. Quanto siamo noi 1.40? Circa tre volte Occhiolino

    Sempre che non abbia sbagliato i calcoli ...

    Orfheo
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 12 luglio 2010 12.07
    -----------------------------------------------------------
  • la differenza tra 150 dollari e un dollaro e mezzo: sarebbe come pagare 150 euro un chilo di banane invece di un euro e mezzo... sarebbe come prendere uno stipendio mensile di 150mila euro invece di 1.500 euro!!

    la notizia quindi non riguarda l'iphone o le sue applicazioni, ma riguarda un evidente errore di marketing fatto da chi ha investito una cifra astronomica per pubblicizzare un suo prodotto o un suo marchio...
    non+autenticato
  • - Scritto da: zio saluzzo
    > la differenza tra 150 dollari e un dollaro e
    > mezzo: sarebbe come pagare 150 euro un chilo di
    > banane invece di un euro e mezzo... sarebbe come
    > prendere uno stipendio mensile di 150mila euro
    > invece di 1.500
    > euro!!
    >
    > la notizia quindi non riguarda l'iphone o le sue
    > applicazioni, ma riguarda un evidente errore di
    > marketing fatto da chi ha investito una cifra
    > astronomica per pubblicizzare un suo prodotto o
    > un suo
    > marchio...

    Tu si che hai capito tutto...
    ruppolo
    33147
  • Invece non ha torto.
    Lavoro da 11 anni nel settore pubblicitario, praticamente dagli albori.

    La pubblicità mobile è ad ora, e si rivelerà decisamente meno performante di quella "desktop" proprio per la difficoltà di portare a termine acquisti ed ordini di qualunque tipo con un dispositivo mobile, ipad incluso, alquanto limitato causa mancanza di Adobe Flash.

    Investendo la stessa cifra in qualunque altra piattaforma pubblicitaria avrebbe avuto (il merchant) 200 volte il ritorno che avrà con tale assurdamente costosa campagna.
    Quando gli inserzionisti calcoleranno il ROI, e vedranno gli scarsi ritorni, Apple calerà i prezzi per non chiudere la piattaforma pubblicitaria dato che Google avrà prezzi assolutamente inferiori per un maggior numero di dispositivi. Il sorpasso di Android nei confronti di iOS è questione di mesi.

    Alla fine, il brand o la pubblicità figa e di lusso è sempre un obiettivo secondario, i merchant vogliono VENDITE, Leads e ROI alti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Igor
    > Invece non ha torto.
    > Lavoro da 11 anni nel settore pubblicitario,
    > praticamente dagli
    > albori.
    >
    > La pubblicità mobile è ad ora,

    Tradotto cosa significa? Che ha un costo orario?

    > e si rivelerà
    > decisamente meno performante di quella "desktop"
    > proprio per la difficoltà di portare a termine
    > acquisti ed ordini di qualunque tipo con un
    > dispositivo mobile, ipad incluso, alquanto
    > limitato causa mancanza di Adobe
    > Flash.

    Al di la del fatto che è evidente che non conosci né iPhone né iPad, come pubblicitario non vali un fico secco, per almeno 4 ragioni.
    La prima è che limiti la pubblicità online a prodotti acquistabili online, quindi la Nissan, secondo te, non dovrebbe fare pubblicità online, visto che le automobili non si acquistano online (quindi nemmeno radio, TV e giornali ne dovrebbero fare, per lo stesso motivo).
    La seconda è che gli acquisti online siano legati a Flash, cosa assolutamente falsa.
    La terza, non meno importante, è che dimentichi che iAd si rivolge ad una clientela con capacità di spesa notevolmente superiore alla media. Questo non solo è palese, dato il costo elevato di iPhone e iPad, ma è pure rilevato dalle statistiche sull'età media degli utenti di questi dispositivi, che va dai 35 ai 50 anni, l'età in cui maggiormente si dispone di denaro.
    La quarta ragione è che ignori la semplicità di utilizzo dei prodotti Apple, quindi non sai, ad esempio, che iAd non è un banner, ma una applicazione in grado, con una interfaccia ad hoc, di fornire una esperienza di acquisto di un bene o servizio, pari di quella che potresti avere su un comune PC.

    > Investendo la stessa cifra in qualunque altra
    > piattaforma pubblicitaria avrebbe avuto (il
    > merchant) 200 volte il ritorno che avrà con tale
    > assurdamente costosa
    > campagna.

    Ma certo, costa molto meno mandare in onda su Sky per anni anni migliaia di spot, visto che la pubblicità iAd rimane permanente nei programmi dei dispositivi Apple, e viene proposta ad ogni utilizzo degli stessi.

    > Quando gli inserzionisti calcoleranno il ROI, e
    > vedranno gli scarsi ritorni, Apple calerà i
    > prezzi per non chiudere la piattaforma
    > pubblicitaria dato che Google avrà prezzi
    > assolutamente inferiori per un maggior numero di
    > dispositivi. Il sorpasso di Android nei confronti
    > di iOS è questione di
    > mesi.

    E tu saresti un pubblicitario? Secondo te le aziende dovrebbero investire in pubblicità sugli utenti Android? Utenti che non spendono nemmeno i pochi centesimi per il software per il loro terminale, sarebbero buoni potenziali clienti?

    > Alla fine, il brand o la pubblicità figa e di
    > lusso è sempre un obiettivo secondario, i
    > merchant vogliono VENDITE, Leads e ROI
    > alti.

    Si, e pubblicitari competenti, che gli permettono di raggiungere tali obiettivi!
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: Igor
    > Invece non ha torto.
    > Lavoro da 11 anni nel settore pubblicitario,
    > praticamente dagli
    > albori.
    >
    > La pubblicità mobile è ad ora, e si rivelerà
    > decisamente meno performante di quella "desktop"
    > proprio per la difficoltà di portare a termine
    > acquisti ed ordini di qualunque tipo con un
    > dispositivo mobile, ipad incluso, alquanto
    > limitato causa mancanza di Adobe
    > Flash.
    >
    > Investendo la stessa cifra in qualunque altra
    > piattaforma pubblicitaria avrebbe avuto (il
    > merchant) 200 volte il ritorno che avrà con tale
    > assurdamente costosa
    > campagna.
    > Quando gli inserzionisti calcoleranno il ROI, e
    > vedranno gli scarsi ritorni, Apple calerà i
    > prezzi per non chiudere la piattaforma
    > pubblicitaria dato che Google avrà prezzi
    > assolutamente inferiori per un maggior numero di
    > dispositivi. Il sorpasso di Android nei confronti
    > di iOS è questione di
    > mesi.
    >
    > Alla fine, il brand o la pubblicità figa e di
    > lusso è sempre un obiettivo secondario, i
    > merchant vogliono VENDITE, Leads e ROI
    > alti.

    E questo thread dimostra quanto siamo messi male.

    La produzione di beni e servizi e' "definitivamente" disconnessa dal principio di utilita', che, almeno all'inizio, e' stato un principio, che, nel bene e nel male, ha guidato lo sviluppo di un sistema capitalistico.

    Non e' piu' importante il fine di un bene, ma la quota di mercato, il numero di possibili immediati fruitori e qundi la quantita' di denaro che se ne puo' ricavare. Non il rapporto tra il costo ed il beneficio che la societa' nel suo insieme ne potra' ricavare, ma la quantita' di "punti" che si potranno ottenere.

    Perche' questo e' il denaro: punti del monopoli. Una volta servivano a "valutare" l'effettiva utilita' delle attivita' umane, ora solo il loro successo nel mercato di massa.

    Un giorno, non molto lontano, ci troveremo costretti a mangiarceli i "punti del monopoli". ;-(

    Orfheo.
  • ... ma se l'iPhone 4 va a fuoco da solo che bisogno c'era di un'app per trasormarlo in torcia?

    P.S. Visto il successo clamoroso di una simile insostituibile app, viene da chiedersi dell'utilità delle altre!
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > ... ma se l'iPhone 4 va a fuoco da solo che
    > bisogno c'era di un'app per trasormarlo in
    > torcia?
    >
    > P.S. Visto il successo clamoroso di una simile
    > insostituibile app, viene da chiedersi
    > dell'utilità delle
    > altre!

    e non anche l'utilità degli iCosi in genere?


    sai a cosa servono in realtà? al massimo per dare sfogo a chi ama giocare per vedere chi ha l'iCoso più lungo...
    non+autenticato
  • Più o meno la stessa utilità di questo tuo commento...
  • Non ce n'e' ragazzi, Apple é una miniera d'oro. Con Apple fai i soldi anche regalando ghiaccio agli esquimesi.

    iPhone brucia dici ? Se guadagno 1400 dollari al giorno me ne puo' bruciare uno quotidianamente che sono sempre in attivo A bocca aperta
    non+autenticato
  • L'iPhone non brucia, scalda!
    non+autenticato
  • - Scritto da: hhhhhh
    > L'iPhone non brucia, scalda!


    http://www.boygeniusreport.com/2010/07/08/iphone-4...

    brucia, brucia!
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > - Scritto da: hhhhhh
    > > L'iPhone non brucia, scalda!
    >
    >
    > http://www.boygeniusreport.com/2010/07/08/iphone-4
    >
    > brucia, brucia!

    Soprattutto lo stomaco di chi non ce l'ha.
    ruppolo
    33147
  • > > brucia, brucia!
    >
    > Soprattutto lo stomaco di chi non ce l'ha.

    Soprattutto lo stomaco di chi sviluppa per altre piattaforme sfigate...

    Fan LinuxFan Apple
  • Lo stomaco di chi sviluppa queste cose per iPhone, invece, non brucia, perchè è ben protetto: ce ne vuole di pelo sullo stomaco per vendere una cosa del genere.
    non+autenticato
  • Ancora !? Ma lo vuoi capire che l'app é GRATUITA ?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)