Un SMS contro chi marina la scuola

L'idea non è nuovissima eppure fa discutere la scelta di due scuole irlandesi di avvertire i genitori via cellulare se i figli non si presentano in classe

Roma - Si diffondono le nuove tecnologie di comunicazione, si diffondono i cellulari presso i più giovani e si diffondono, dunque, anche i sistemi di controllo dei loro spostamenti o, come sta accadendo a Dublino, della loro effettiva presenza in classe negli orari delle lezioni.

Già, sono due le scuole irlandesi che hanno annunciato di aver adottato un sistemone che collega un database delle presenze in classe ad un sistema SMS. Quest'ultimo è a sua volta dotato dei numeri di cellulare dei genitori o tutori degli studenti. Quando il sistema registra che un certo alunno non si è presentato, viene inviato loro un SMS che segnala l'assenza.

Va detto che l'idea delle due scuole di Dublino, che tante polemiche sta suscitando in Irlanda, non è particolarmente originale. Già due anni fa a Singapore furono annunciati i primi sistemi che, grazie agli SMS, di fatto avrebbero impedito agli allievi di marinare la scuola all'insaputa dei genitori. Una soluzione che ha già iniziato a farsi strada anche in Gran Bretagna.
16 Commenti alla Notizia Un SMS contro chi marina la scuola
Ordina
  • Se insistiamo a voler controllare cosi` tanto la vita dei nostri figli rischiamo di ottenere solo degli adulti che non sanno prendere decisioni da soli.
    E` vero che gia` prima mandavano lettere a casa, ma succedeva quando eri assente veramente spesso. Un'assenza ogni tanto non fa male a nessuno, anzi fa male cercare di eradicarla perche' e` un passo importante nello sviluppo psicologico dell'adolescente.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Se insistiamo a voler controllare cosi`
    > tanto la vita dei nostri figli rischiamo di
    > ottenere solo degli adulti che non sanno
    > prendere decisioni da soli.

    Au contraire, IMHO... Possono prendere le loro decisioni in autonomia, purche' siano disposti ad assumersene responsabilità e conseguenze. Non e' garantendo l'impunità che si ottengono adulti indipendenti.

    > E` vero che gia` prima mandavano lettere a
    > casa, ma succedeva quando eri assente
    > veramente spesso. Un'assenza ogni tanto non
    > fa male a nessuno, anzi fa male cercare di
    > eradicarla perche' e` un passo importante
    > nello sviluppo psicologico dell'adolescente.
    Scusa, ma mi sfugge proprio quale sia l'importante componente psicologica che viene coltivata attraverso assenze scolastiche immotivate. Sarei curioso di sapere cosa intendi.

    Gianluca
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Au contraire, IMHO... Possono prendere le
    > loro decisioni in autonomia, purche' siano
    > disposti ad assumersene responsabilità e
    > conseguenze.

    Quello e` il passo successivo.

    > Non e' garantendo l'impunità
    > che si ottengono adulti indipendenti.

    > Scusa, ma mi sfugge proprio quale sia
    > l'importante componente psicologica che
    > viene coltivata attraverso assenze
    > scolastiche immotivate. Sarei curioso di
    > sapere cosa intendi.

    Intanto un'assenza scolastica immotivata non e` questo danno enorme. Avere la possibilita' di saltare qualche volta scuola senza che il genitore lo venga a sapere e` importante perche' dimostra all'adolescente che i suoi genitori non sono dio che tutto vede e tutto giudica e che puo` prendere decisioni autonome senza necessariamente doverle riportare all'autorita`. Se facciamo crescere delle persone che fino a 18 anni non hanno potuto fare nulla che alla fine non dovesse essere diventare noto all'autorita' (e giudicato da esso) avremo degli adulti che non sono in grado di agire senza un'autorita` che decide se quello che fanno e` giusto o sbagliato. E poi ci si lamenta che i figli sono sempre piu` mammoni e non vanno via di casa prima di 30 anni. E proprio la conseguenza di questo sistema di educazione iperprotettivo...
    non+autenticato
  • In effetti per qualcuno non basterebbe un sms ... perchè non passare a delle sane legnate ... in senso "biblico" ma non troppo ... dalle mie parti il numero dei potenziali "evasi da alcatraz" è in costante aumento e si è pensato giustamente di far intervenire i carabinieri in quanto fenomeno associato a un bullismo dilagante e francamente sconcertante, in sostante delle zucche totalmente vuote se ne vanno in giro con il solo esterno del cranio rivestito di gelatina e degli occhiali modello pannello solare a rompare le scatole a poveri cristiani e non. Non sono proibizionista ma l'eccessivo permissivismo rovina, inoltre per legge i genitori sono tutori dei propri figli fino alla maggiore età ...
    non+autenticato
  • Ma adesso non siamo neanche più padroni di noi stessi?

    Sono un ragazzo ank'io e non mi và proprio l'idea che i miei i qualcun'altro guardasse dove vado o sono......

    Vogliono violare un'altra pagina della privacy giovanile!

    Parlo come studente naturalmente!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma adesso non siamo neanche più padroni di
    > noi stessi?
    >
    > Sono un ragazzo ank'io e non mi và proprio
    > l'idea che i miei i qualcun'altro guardasse
    > dove vado o sono......
    >
    > Vogliono violare un'altra pagina della
    > privacy giovanile!
    >
    > Parlo come studente naturalmente!

    Ecco, bravo, continua a studiare, la tua lotta improba con i congiuntivi, la consecutio e l'ortografia non e' ancora terminata Occhiolino

    Cosa diamine sarebbe la "privacy giovanile"?

    Per quanto riguarda il resto, rassegnati all'idea che sei soggetto come tutti alla legge (art. 315 e segg. c.c.) e quindi: o diventi maggiorenne, o ti emancipi (in senso tecnico) o te ne fai una ragione.
    Personalmente mi diverte l'idea che gli unici con un interesse (per quanto mi riguarda, discutibile) a modificare la legge, magari proponendo un referendum, sono coloro non in condizione di poterlo fare A bocca aperta

    Gianluca
    non+autenticato
  • Ricordo come una delle cose più belle fare sega a scuola con gli amici ... la prima ragazza il motorino ....

    sono tutte cose che a quell'età servono a crescere ... con i propri amici ....

    VOGLIONO CHE I GIOVANI DEL FUTURO DIVENTINO UN PUGNO DI BACCHETONI !!

    aprite gli occhi gente
    non+autenticato
  • >> copia del post messo qui sotto!

    Scusa, ma proprio non ci siamo:
    A parte 'sti K, che non sopporto ...
    Ai miei tempi (hey, ho 38 anni!) alle superiori se ero assente telefonavano a casa per vedere se SAPEVANO.
    Mia mamma era casalinga, adesso tutti lavorano ma c'è il cellulare. L'hanno fatto anche in 5a superiore, dove avevo 19 anni.

    Anche in altre scuola a seguito di ripetute assenze CHIAMANO A CASA, OPPURE RACCOMANDATA RR, etc.

    tutto questo ha un costo, e senz'altro un sms costa molto meno di una RR.

    ci sono anche ragazzi difficili, credimi ho anche insegnato, ma ... insomma, è bello bigiare, ma penso stai esagerando.

    La metà del personale della scuola pubblica non fa NIENTE. ti lamenti perchè adesso farà un SMS invece di scrivere una lettera, fare una telefonata o altro?

    Professori buoni, cattivi ... ma che voglia ha uno di 16 anni di stare in classe quando fuori c'è la ragazza, la moto, il sole.
    Non basta un bravo professore (li ho avuti, credimi) a 16 anni vuoi solo evadere e fare qlc di diverso, di proibito.

    Un mio alunno è finito in moto sotto un TIR. Vaglielo a dire alla sua famiglia che non devo chiamare nessuno!
  • ....Un mio alunno è finito in moto sotto un TIR.
    > Vaglielo a dire alla sua famiglia che non
    > devo chiamare nessuno!

    mi spieghi questo che centra!? :-?
    non+autenticato
  • Non si sta mica parlando di accompagnamento coatto!!

    Vuoi saltare le lezioni? Libero di farlo - ma te ne assumi le responsabilita' ed eventuali spiacevoli conseguenze di stampo "familiare". E' una forma di intervento educativo anche questo: non sempre sei legittimato a fare quello che vuoi solo perche' ti torna comodo o piacevole.

    Gianluca [un "bacchettone" di 32 anni che non ha *mai* saltato un giorno di lezione]
    non+autenticato
  • volevo far presente che la stessa iniziativa è stata presa anche in ITALIA e + precisamente a S.Miniato in provincia di PISA .
    Se ne è parlato anche su reti televisive e radiofoniche nazionali.

    Saluti-

    Dan
    non+autenticato
  • invece di investire soldi in personale + professionale che sia in grado di fare l'insegnante come si deve sprecano soldi per sistemi che segnalino via sms le assenze....
    roba da matti...
    dovrebbero skoprire perkè un figliolo si rompe di andà a skuola e fa sega... forse perkè ci sono professori incompetenti che non sanno fare il loro mestiere? che non sanno ne spiegare ne "tenere" una classe?, non tutti possono fare l'insegnante, uan persona può anche essere perfettamente padrona di una materia ma non è detto che sia in grado di insegnarla...
  • concordo ..... sono le solite truffe ....
    tutti quando noi i nostri genitori i nostri nonni etc ... hanno marinato la scuola qualche volta per evitare un interrogazione spaventosa o semplicemnte per andarsi a fare una partitina in sala giochi!
    non+autenticato
  • Scusa, ma proprio non ci siamo:
    A parte 'sti K, che non sopporto ...
    Ai miei tempi (hey, ho 38 anni!) alle superiori se ero assente telefonavano a casa per vedere se SAPEVANO.
    Mia mamma era casalinga, adesso tutti lavorano ma c'è il cellulare. L'hanno fatto anche in 5a superiore, dove avevo 19 anni.

    Anche in altre scuola a seguito di ripetute assenze CHIAMANO A CASA, OPPURE RACCOMANDATA RR, etc.

    tutto questo ha un costo, e senz'altro un sms costa molto meno di una RR.

    ci sono anche ragazzi difficili, credimi ho anche insegnato, ma ... insomma, è bello bigiare, ma penso stai esagerando.

    La metà del personale della scuola pubblica non fa NIENTE. ti lamenti perchè adesso farà un SMS invece di scrivere una lettera, fare una telefonata o altro?

    Professori buoni, cattivi ... ma che voglia ha uno di 16 anni di stare in classe quando fuori c'è la ragazza, la moto, il sole.
    Non basta un bravo professore (li ho avuti, credimi) a 16 anni vuoi solo evadere e fare qlc di diverso, di proibito.

    Un mio alunno è finito in moto sotto un TIR. Vaglielo a dire alla sua famiglia che non devo chiamare nessuno!
  • In effetti per qualcuno non basterebbe un sms ... perchè non passare a delle sane legnate ... in senso "biblico" ma non troppo ... dalle mie parti il numero dei potenziali "evasi da alcatraz" è in costante aumento e si è pensato giustamente di far intervenire i carabinieri in quanto fenomeno associato a un bullismo dilagante e francamente sconcertante, in sostante delle zucche totalmente vuote se ne vanno in giro con il solo esterno del cranio rivestito di gelatina e degli occhiali modello pannello solare a rompare le scatole a poveri cristiani e non. Non sono proibizionista ma l'eccessivo permissivismo rovina, inoltre per legge i genitori sono tutori dei propri figli fino alla maggiore età ...
    non+autenticato

  • forse
    > perkè ci sono professori incompetenti che
    > non sanno fare il loro mestiere?

    io marinavo pura avendo insegnanti molto bravi solo perchè lo si faceva in gruppo o per saltare un compito o un interrogazione non contiamo palle
    non+autenticato