Claudio Tamburrino

EA rischia la faccia

Un gruppo di ex-giocatori ha denunciato la software house per l'utilizzo abusivo delle loro sembianze nella versione 2009 di Madden NFL. EA potrebbe dover pagare: un precedente gioca a suo sfavore

Roma - Michael E. Davis, conosciuto in ambito sportivo come Tony Davis, ha deciso di portare in tribunale Electronic Arts con l'accusa di aver utilizzato le sue sembianze e quelle di altri ex-giocatori di football nel gioco Madden NFL 09. Ha chiesto i danni e fatto richiesta di class action: intende rappresentare anche gli altri ex-giocatori che si sono riconosciuti negli avatar del gioco.

La questione riguarda una sezione del gioco chiamata "squadre storiche": secondo l'accusa, in essa i giocatori rappresentati, pur non riportando i nomi reali, né il numero di maglia, avrebbero caratteristiche (compreso il peso, l'altezza, le abilità ecc) e sembianze tali da renderli facilmente riconoscibili dagli utenti, che - oltretutto - se vogliono possono cambiare il nome dal giocatore (chiamato dallo sviluppatore semplicemente con il numero di maglia) dandogli anche il nome reale.

Per far questo EA, secondo l'accusa, non avrebbe chiesto né licenza né tanto meno il permesso ai diretti interessati. Seimila, in tutto, gli ex-giocatori coinvolti nel caso
Un precedente del 2008 ha visto ex-giocatori di football aggiudicarsi 28 milioni di dollari per compensazione dei danni in una causa che li vedeva contrapposti all'associazione giocatori, giudicata dal tribunale colpevole per non aver diviso con loro i compensi derivanti dalla cessione dei diritti di immagine per Madden NFL.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessEA si libera di UbisoftVendute le azioni della sviluppatrice di game francese. Electronic Arts le ha definite non strategiche
  • AttualitàVideogiochi in 3D: il futuro. RemotoTutti li vogliono, tutti li cercano. Ma nessuno pare, per il momento, in grado di giocarci davvero. L'unica cosa certa, tra date che si spostano avanti e indietro, è che occorrerà comprare nuovo hardware
2 Commenti alla Notizia EA rischia la faccia
Ordina
  • D'accordo la difesa dell'immagine dei giocatori, d'accordo lo sfruttamento commerciale, ma 'sta cosa mi è sempre sembrata assurda.

    Sei un personaggio pubblico? La tua faccia e le tue caratteristiche fisiche sono di pubblico dominio, e finché non se ne fa un uso diffamatorio o di dileggio (e non è questo il caso) dovrebbe esserci libertà per chiunque di utilizzarle.
    In fondo sono libero di farti una caricatura satirica, e lucrarci su.
    Però questi vogliono mantenere il lucroso mercato delle licenze...
    Funz
    13021
  • - Scritto da: Funz
    > D'accordo la difesa dell'immagine dei giocatori,
    > d'accordo lo sfruttamento commerciale, ma 'sta
    > cosa mi è sempre sembrata
    > assurda.
    >
    > Sei un personaggio pubblico? La tua faccia e le
    > tue caratteristiche fisiche sono di pubblico
    > dominio, e finché non se ne fa un uso
    > diffamatorio o di dileggio (e non è questo il
    > caso) dovrebbe esserci libertà per chiunque di
    > utilizzarle.
    > In fondo sono libero di farti una caricatura
    > satirica, e lucrarci
    > su.
    > Però questi vogliono mantenere il lucroso mercato
    > delle
    > licenze...

    concordo
    non se ne può proprio più
    non+autenticato