Claudio Tamburrino

Uh oh, mi è sembrato di vedere un patent troll

Dopo essersi vista riconoscere da Microsoft 200 milioni di dollari, l'azienda specializzata in sicurezza VirnetX porta in tribunale Apple, Cisco, NEC e Aastra

Roma - La società californiana specializzata in sicurezza VirnetX ha deciso di premere l'acceleratore su una strategia brevettuale aggressiva, volta a portare in tribunale le aziende che ipotizza violare i suoi brevetti e che non vogliono accordarsi per una licenza: dopo aver denunciato Microsoft (uscendone vincitrice), ora si è mossa contro Apple, Aastra, Cisco e NEC.

L'azienda con base nella Scotts Valley in California ha appena 12 impiegati, ma un portafoglio brevettuale con 48 titoli, e domande per altre tecnologie che dice essere "essenziali per la sicurezza delle specifiche 4G". Redmond si era già accordata, dopo la sentenza a suo sfavore nel processo di primo grado che la vedeva imputata per violazione di due brevetti detenuti da VirnetX, per una somma superiore ai 200 milioni di dollari.

In seguito a questa prima vittoria, VirnetX ha visto rafforzati i suoi due brevetti vincitori (il 6,502,135 e il 7,188,180, entrambi relativi a tecnologie di sicurezza di rete), grazie alla conferma della loro validità anche da parte dell'ufficio brevettuale che in seguito alla deposizione della causa aveva avviato una procedura di revisione.
Il primo dei due, il '135, è ora al centro della nuova causa avviata nei confronti di Apple: la tecnologia da esso tutelata, così come quella protetta dal brevetto VirnetX 7,490,151, sarebbe state utilizzate senza licenza o altra forma di permesso nella produzione di iPhone, iPad, iPod Touch.

La piccola azienda californiana ha inoltre contestato a Cisco, Aastra e NEC l'utilizzo nel loro prodotti VoIP di tecnologie che violano cinque brevetti VirnetX: oltre ai tre già nominati si aggiunge il numero 6,839,759 e il 7,418,504, sempre relativi a metodi per garantire la sicurezza di una rete.

Le aziende coinvolte non hanno espresso commenti, attendendo di studiare il caso.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
53 Commenti alla Notizia Uh oh, mi è sembrato di vedere un patent troll
Ordina
  • direi che si sono sistemati a vita no?
    non+autenticato
  • Figurati se gli basta...
  • - Scritto da: hawaai
    > direi che si sono sistemati a vita no?

    200/12 = 18,9 (circa) neanche 20milioni di $ a testa.
    E poi paga gli avvocati, le tasse, etc etc.
    Quanto resta? poco piu' di 10M$ a testa... SE FOSSE una cooperativa dove tutti sono uguali, cosa che non credo. Ci sara' un CEO, 1 tecnico e 10
    avvocati.
    Al tecnico gli danno 4 dollari e morta li, poi il resto 60% al CEO e 40% ai cani rabbio... cioe' agli avvocati.

    Me poi che ti resta in mano? neanche i soldi per uno yacht da 22 metri! E una villa con piscina no? Senza contare che non puoi andare in tribunale con la sopraelevata, il ferrarino e' imprescindibile, e che, nen ferrarino non metti una bonazza ingioiellata? eh, e' tutta roba che costa, amico mio!
    Ecco che servono altri soldi da cisco, apple e compagnia cantante.
    non+autenticato
  • andatevi a leggere come si deve depositare un brevetto e quali sono i requisiti perchè il brevetti sia valido!

    http://www.uibm.gov.it/index.php?option=com_conten...=


    quindi le BOIATE che si leggono di qualcuno che dice "si allora io adesso brevetto il telefono che teletrasporta, così se in futuro lo inventano mi devono pagare" allora non ha capito un caxxo di come si debba brevettare un'idea. Nel brevetto deve essere spiegato nel dettaglio tutto il funzionamento dell'invenzione, quindi l'oggetto del brevetto deve essere funzionale.
    Hai per caso un telefono che teletrasporta davvero? no?? allora non lo puoi brevettare, punto e basta.

    prima di rendersi ridicoli sarebbe meglio leggere....
    ma basta, ogni ogni volta che si parla di brevetti se ne salta fuori il genio di turno a dire la solita vaccata!
  • - Scritto da: Jolly Roger
    > andatevi a leggere come si deve depositare un
    > brevetto e quali sono i requisiti perchè il
    > brevetti sia
    > valido!
    >
    > http://www.uibm.gov.it/index.php?option=com_conten
    >
    >
    > quindi le BOIATE che si leggono di qualcuno che
    > dice "si allora io adesso brevetto il telefono
    > che teletrasporta, così se in futuro lo inventano
    > mi devono pagare" allora non ha capito un caxxo
    > di come si debba brevettare un'idea. Nel brevetto
    > deve essere spiegato nel dettaglio tutto il
    > funzionamento dell'invenzione, quindi l'oggetto
    > del brevetto deve essere
    > funzionale.
    > Hai per caso un telefono che teletrasporta
    > davvero? no?? allora non lo puoi brevettare,
    > punto e
    > basta.
    >
    > prima di rendersi ridicoli sarebbe meglio
    > leggere....
    > ma basta, ogni ogni volta che si parla di
    > brevetti se ne salta fuori il genio di turno a
    > dire la solita
    > vaccata!

    Questo è quello italiano.

    Viene criticato il sistema di assegnazione dei brevetti americano, che è molto, molto diverso. Infatti i brevetti americani non valgono in europa ed è per questa ragione che il motorola droid (milestone) in italia ha il multi-touch mentre in america no (almeno al lancio, ora non so come si è evoluta la cosa).
  • > > prima di rendersi ridicoli sarebbe meglio
    > > leggere....
    > > ma basta, ogni ogni volta che si parla di
    > > brevetti se ne salta fuori il genio di turno a
    > > dire la solita
    > > vaccata!

    >
    > Questo è quello italiano.

    ...ma LOL!
    non+autenticato
  • - Scritto da: DarkOne
    > - Scritto da: Jolly Roger
    > > andatevi a leggere come si deve depositare un
    > > brevetto e quali sono i requisiti perchè il
    > > brevetti sia
    > > valido!
    > >
    > >
    > http://www.uibm.gov.it/index.php?option=com_conten
    > >
    > >
    > > quindi le BOIATE che si leggono di qualcuno che
    > > dice "si allora io adesso brevetto il telefono
    > > che teletrasporta, così se in futuro lo
    > inventano
    > > mi devono pagare" allora non ha capito un caxxo
    > > di come si debba brevettare un'idea. Nel
    > brevetto
    > > deve essere spiegato nel dettaglio tutto il
    > > funzionamento dell'invenzione, quindi l'oggetto
    > > del brevetto deve essere
    > > funzionale.
    > > Hai per caso un telefono che teletrasporta
    > > davvero? no?? allora non lo puoi brevettare,
    > > punto e
    > > basta.
    > >
    > > prima di rendersi ridicoli sarebbe meglio
    > > leggere....
    > > ma basta, ogni ogni volta che si parla di
    > > brevetti se ne salta fuori il genio di turno a
    > > dire la solita
    > > vaccata!
    >
    > Questo è quello italiano.
    >
    > Viene criticato il sistema di assegnazione dei
    > brevetti americano, che è molto, molto diverso.
    > Infatti i brevetti americani non valgono in
    > europa ed è per questa ragione che il motorola
    > droid (milestone) in italia ha il multi-touch
    > mentre in america no (almeno al lancio, ora non
    > so come si è evoluta la
    > cosa).
    http://www.yourlifeupdated.it/2010/03/motorola-dro...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Jolly Roger
    > quindi le BOIATE che si leggono di qualcuno che
    > dice "si allora io adesso brevetto il telefono
    > che teletrasporta, così se in futuro lo inventano
    > mi devono pagare" allora non ha capito un caxxo
    > di come si debba brevettare un'idea. Nel brevetto
    > deve essere spiegato nel dettaglio tutto il
    > funzionamento dell'invenzione, quindi l'oggetto
    > del brevetto deve essere
    > funzionale.
    > Hai per caso un telefono che teletrasporta
    > davvero? no?? allora non lo puoi brevettare,
    > punto e basta.
    >
    > prima di rendersi ridicoli sarebbe meglio
    > leggere....

    Che bello vedere che hai scritto 5-6 post, e con che toni, per poi dimostrare con questo post che non hai capito NULLA di copyright, di brevetti, di quale differenza ci sia tra brevettare un prodotto finito rispetto a brevettare un'idea, ti sei perso tutte le campagne no-software-patents e gli sforzi di migliaia di persone che hanno impedito che in Europa valgano i brevetti-porcata americani.

    Che tristezza.

    Comincia a informarti un po' che è meglio:
    http://www.nosoftwarepatents.com/it/m/basics/index...
    non+autenticato
  • Ti sei perso qualche brutta notizia:
    http://blog.tntvillage.scambioetico.org/?p=6162
    Come al solito chi difende libertà, sviluppo e buon senso è in minoranza o si trova inascoltato (i più o non capiscono la gravità della cosa, o pensano "tanto non mi tocca" o "ci penserà qualcun altro"), mentre i soliti arraffoni hanno orde di lobbisti e valige piene di denaro per far "valere" i loro "punti di vista".
    Quando vedo cosa accade con l'acqua potabile nel mondo, o con la produzione e distribuzione del cibo, sulla pirateria biologica (brevetti sugli organismi) etc. mi faccio poche illusioni che sul versante software le cose andranno diversamente.
    Ma non finirò mai di combattereSorride
    non+autenticato
  • c'è una bella differenza rispetto al sistema usa

    "prerequisito essenziale per la brevettabilità del software sarà che esso introduca una variazione, anche minima, rispetto a tutta la prior art, ossia che presenti una soluzione tecnica che abbia almeno una differenza rispetto a tutto quanto esistito in precedenza"

    non mi pare poco e una simile interpretazione dà la possibilità di lasciare liberi i principi e le idee generali e impone la brevettabilità di applicazioni reali, cose realizzate, strutture complesse che hanno uno specifico scopo

    insomma, il doppio click non avrà mai cittadinanza tra i brevetti europei
    non+autenticato
  • > Che bello vedere che hai scritto 5-6 post, e con
    > che toni, per poi dimostrare con questo post che
    > non hai capito NULLA di copyright, di brevetti,
    > di quale differenza ci sia tra brevettare un
    > prodotto finito rispetto a brevettare un'idea,

    ma leggiti la normativa e poi torna... che non hai letto nulla.
    tu hai mai depositato un brevetto?
    io ne ho depositati 5, qualcosina ho imparato.
  • ok hai fatto la tua figuraA bocca aperta

    "direzione generale lotta alla contraffazione ufficio italiano brevetti e marchi"

    nell'articolo si parla di USPTO

    torna a casa Lassie Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • peccato che i brevetti depositati qui si possano estendere pari pari in usa, infatti adesso ti chiedono obbligatoriamente anche la traduzione in inglese e passato un anno ti mandano a casa una e-mail in cui dicono che il tempo per estendere il brevetto sta per scadere.
  • Bravo, quindi fare un brevetto qui (con regole più strette) permette di esportarlo in USA. Ma non per questo i brevetti USA seguono le stesse strette regole.
    Informati va'.
    non+autenticato
  • Hanno voluto loro, le corporation, il sistema dei brevetti sulle idee, praticare il lockin del mercato, dove loro vogliono vincere sempre, scambiandosi brevetti e controllando innovazione e sviluppo.

    Ora loro subiscono gli attacchi dei patent troll, pagano e stanno anche mute!
    Perché lamentarsi significherebbe anche mettere in discussione il sistema che esse stesse hanno voluto.
    iRoby
    9515
  • Vero, però a fronte di un "danno" microscopico bloccano e tengono sotto minaccia l'intero sviluppo del software, compreso quello degli hobbisti.
    A breve nessuno si azzarderà più a distribuire nessun programma, tanto è noto che inevitabilmente qualche decina di brevetti altrui, dei quali ovviamente non sei nemmeno a conoscenza, di sicuro li infrangi.
    Quindi esisteranno solo due "schieramenti", le grossissime aziende (M$, IBM, Oracle, il resto sparirà a breve) e i patent troll, che non hanno nulla da perdere non avendo alcun prodotto sul quale i primi possano esercitare ritorsioni.
    Poi i "big" faranno cambiare la legislazione in modo che i patent troll spariscano ed il gioco sarà solo loro.
    Intanto noi, anziché gridare "scandalo" ogni giorno, stiamo a guardare, e accettiamo sentenze anche in Europa che avallino l'indecente pratica dei brevetti sulle idee (brevetti software).
    Piangere dopo sarà troppo tardi.
    non+autenticato
  • Il sistema che esse stesse hanno voluto è ancora molto vantaggioso.
    Quindi cosa vuoi che siano 200 milioni spesi se con questa politica porti in cassa alcuni miliardi?
    non+autenticato
  • Nessuno ha notato che aziende e azienducole ultimamente per guadagnare puntano più sulle cause in tribunale che non sullo sviluppo di prodotti e servizi?

    Metterò su anche io un'impresa: brevetterò 1500 idee, ipotesi, marchi, parole, concetti, ipotesi...e sarà specializzata in denuce qua e là. Se una su dieci la vinco ho un reddito assicurato.

    Ecco i miei primi brevetti:

    cellule in grado di produrre caffeina autonomamente
    tappi di bottiglia che cambiano colore al sole
    post-it che si sciolgono in acqua
    plastica che se spezza se piegata oltre un angolo 30 gradi
    anguille ammaestrate
    biglie quadrate
    non+autenticato
  • - Scritto da: ndr
    > Nessuno ha notato che aziende e azienducole
    > ultimamente per guadagnare puntano più sulle
    > cause in tribunale che non sullo sviluppo di
    > prodotti e
    > servizi?
    >
    > Metterò su anche io un'impresa: brevetterò 1500
    > idee, ipotesi, marchi, parole, concetti,
    > ipotesi...e sarà specializzata in denuce qua e
    > là. Se una su dieci la vinco ho un reddito
    > assicurato.
    >
    > Ecco i miei primi brevetti:
    >
    > cellule in grado di produrre caffeina
    > autonomamente
    > tappi di bottiglia che cambiano colore al sole
    > post-it che si sciolgono in acqua
    > plastica che se spezza se piegata oltre un angolo
    > 30
    > gradi
    > anguille ammaestrate
    > biglie quadrate


    Io penso invece che questa ditta con 12 dipendenti faccia ricerca sulla sicurezza, quando trova un metodo funzionale e sicuro lo brevetti, i grossi marchi si trovano il lavoro fatto e lo usano, se vengono denunciati si comprano l'azienda con i brevetti e la smatellano, evidentemente la microsoft non pensava di perdere la causa, adesso apple sarà più furba tentando il colpaccio o pagherà post causa senza ottenere nessun benificio?

    Credo che questi 12 non siano per niente stupidi, se anilizzi dove sta andando il mercato, se studi i futuri problemi che esso incontrerà e li risolvi con una tua tecnolia, allora si, prima o poi il pollo che ci casca dentro lo trovi, se è ben fornito lo spenni e ti sistemi per la vita!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ndr
    > Nessuno ha notato che aziende e azienducole
    > ultimamente per guadagnare puntano più sulle
    > cause in tribunale che non sullo sviluppo di
    > prodotti e
    > servizi?

    scusa?
    creare un protocollo di sicurezza che altre aziende per usare "dovrebbero" pagare ti sembra non puntare sullo sviluppo?
    io creo un prodotto, qualunque esso sia, e tu per usarlo devi pagare il mio lavoro. se non lo vuoi pagare, non lo usi e te ne inventi uno tuo.
    certo, per gli altri è più facile copiare che inventare, quindi hanno inventato i brevetti proprio per questo motivo.

    >
    > Metterò su anche io un'impresa: brevetterò 1500
    > idee, ipotesi, marchi, parole, concetti,
    > ipotesi...e sarà specializzata in denuce qua e
    > là. Se una su dieci la vinco ho un reddito
    > assicurato.

    ho capito che non hai capito come funziona...... vatti a leggere la normativa sui brevetti e come depositare un brevetto poi avrai le idee più chiare!
    ma se sei tanto convinto ed è così semplice.... fallo!

    >
    > Ecco i miei primi brevetti:
    >
    > cellule in grado di produrre caffeina

    sei in grado di far vedere COME farlo? no? allora non puoi brevettare l'idea.


    > tappi di bottiglia che cambiano colore al sole

    già fatte cose simili, non puoi brevettare.


    > post-it che si sciolgono in acqua

    inutile... ma se sai come farlo chimicamente e spiegarlo puoi brevettarlo, altrimenti non puoi brevettare solo l'idea.

    > plastica che se spezza se piegata oltre un angolo
    > 30
    > gradi

    mi dispiace, se sei in grado di spiegare chimicamente e fisicamente come hai ottenuto questo tipo di plastica lo puoi fare, altrimenti no, quindi anche qui non potresti mettere giù il brevetto... oppure, ci potresti provare ma al 99% dopo 2 o 3 anni te lo vedresti negato.


    > anguille ammaestrate

    > biglie quadrate

    se ci trovi una utilità specifica lo puoi brevettare sotto forma di modello di utilità. se non ci trovi una utilità non puoi brevettare l'idea.


    ripeto, leggiti le normative per il deposito di brevetti e dopo sparerai meno cacate.
  • ma hai visti almeno di che brevetti si tratta?

    qualcosa di più generico non potrebbe esistere

    TARP ovvero un router che cambia ip alla bisogna e usa la crittografia per comunicare

    questa sarebbe un'innovazione? lo sai quanta gente ogni santo giorno implementa reti che si collegano tramite router con più ip e con ip che cambiano dinamicamente su alcune interfacce e usano la crittografia?

    ci sono pure brevetti peggiori, dove si descrivono metodi in maniera romanzata e fantascientifica e si aspetta il primo che implementa qualcosa di simile

    l'oggetto di brevetto deve possedere due criteri che sono l'innovatività e la specificità, questo ovviamente in Italia, dove siamo mafiosi, arretrati ma non certo rincoglioniti come gli americani
    non+autenticato
  • > TARP ovvero un router che cambia ip alla bisogna
    > e usa la crittografia per
    > comunicare

    ma tu ti sei letto solo il titoletto del brevetto o ti sei andato a leggere tutto il brevetto nei dettagli con le rivendicazioni ecc?
  • mi sono fermato alla descrizione tecnica ovviamente

    e dalla descrizione si capisce che è un router, che cambia ip, che usa la crittografia

    cosa ci sarebbe di così innovativo in una cosa del genere?
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > mi sono fermato alla descrizione tecnica
    > ovviamente

    allora quello che hai letto vale ZERO


    >
    > e dalla descrizione si capisce che è un router,
    > che cambia ip, che usa la
    > crittografia

    leggiti tutto se vuoi sapere come funziona. se non leggi tutto il tuo commento vale ZERO

    >
    > cosa ci sarebbe di così innovativo in una cosa
    > del
    > genere?

    se il brevetto è stato accettato e se hanno vinto una causa da 200 milioni di dollari, qualcosa di innovativo c'è. se tu non riesci a capire cosa, non è colpa di nessuno.
  • - Scritto da: Jolly Roger

    > se il brevetto è stato accettato e se hanno vinto
    > una causa da 200 milioni di dollari, qualcosa di
    > innovativo c'è. se tu non riesci a capire cosa,
    > non è colpa di
    > nessuno.

    Negli usa, ti brevettano anche come scoreggiare.
    Fermo restando che godo come un matto, quando le grosse spolpatrici, vengono spolpate. Tutto questo fara' OVVIAMENTE collassare il sistemabrevettuale statunitense. Le lobby, stanche di lasciarci le penne (200 milioni, son soldi anche per microsoft), lo faranno modificare.
    In Europa, invece dobbiamo lottare per non farlo inserire per nulla.
    Di innovativo nei brevetti software non c'e' assolutamente nulla, ti brevettano SOLO e SOLTANTO l'idea, ma non come realizzarla (ergo non c'e' un solo byte di codice). Se invece vai a prendere il brevetto di una cosa materiale, trovi i progetti, molto, ma molto dettagliati, su come realizzare l'oggetto. C'e' anche da dire che brevettano anche cose sotto prior art... Quindi fa' un po' tu.
    non+autenticato
  • > > e dalla descrizione si capisce che è un router,
    > > che cambia ip, che usa la
    > > crittografia
    >
    > leggiti tutto se vuoi sapere come funziona. se
    > non leggi tutto il tuo commento vale
    > ZERO

    Ehi genio, perchè non ce lo spieghi tu? Ammesso che tu lo abbia letto e soprattutto capito ovviamnte...
    non+autenticato
  • > Ehi genio, perchè non ce lo spieghi tu? Ammesso
    > che tu lo abbia letto e soprattutto capito
    > ovviamnte...

    Genio^2 se guardi solo i titoli dei brevetti sono tutti uguali! quello che conta sono le rivendicazioni...

    Ti faccio un esempio perchè così forse capisci meglio.. io posso avere 2 brevetti riguardanti l'arricchiento dell'uranio con titolo "protezione delle reti wireless" e dentro possono essere completamente differenti. capisci o è così difficile? il titolo vale zero, è solo un abstract che serve per sapere più o meno di cosa parla il brevetto.
    se non leggi le rivendicazioni non hai letto nulla. non è che hai brevettato la protezione delle reti wireless in generale e chiunque protegga una rete wireless ti deve pagare, genio dei miei stivali!
    NELLE RIVENDICAZIONI, che possono essere anche decine se non centinaia di pagine, c'è scritto il metodo specifico, dettagliato e particolareggiato che tu intendi brevettare e solo quelle valgono al fine della protezione del brevetto, non certo il titolo!!!
    adesso hai capito???
    non+autenticato
  • - Scritto da: Jolly Roger
    > > Ehi genio, perchè non ce lo spieghi tu? Ammesso
    > > che tu lo abbia letto e soprattutto capito
    > > ovviamnte...

    > adesso hai capito???

    No, non ho capito, semplicemente perchè non mi hai risposto. Hai soltanto parlato ancora di concetti generali senza spiegare perchè a livello tecnico dici che "collione" si sbaglia.
    non+autenticato
  • Tra poco brevetteranno pure la coniugazione del verbo trollare.
    non+autenticato