Gaia Bottà

WoW, monarchia assoluta

World of Warcraft è mondo parallelo, ma solo ufficiale. Blizzard vince su un server pirata di WoW. E ottiene una compensazione di oltre 80 milioni di dollari

Roma - Nani ed elfi possono scorrazzare liberi e progredire nelle proprie abilità, ma solo nei reami certificati da Blizzard. I server pirata, mondi paralleli istituiti da terze parti e governati da regole che possono discostarsi da quelle fissate dal demiurgo videoludico, non sono autorizzati ad esistere. E non possono istituire modelli di gioco e di business paralleli rispetto a quelli di Blizzard. A stabilirlo, la decisione di una Corte Distrettuale californiana.

Il caso si è aperto nell'ottobre 2009: Blizzard, vigile governatore di World Of Warcraft, si era scagliata contro tale Alyson Reeves, a capo di un'azienda chiamata Scapegaming. Scapegaming aveva sviluppato un mondo parallelo rispetto a WoW, insediato su server privati e sostenuto da regole proprie. Un sistema di transazioni faceva da sfondo alla vita nel reame: era possibile acquistare oggetti e far avanzare il proprio personaggio in cambio di denaro. Scambi, gestiti sotto forma di donazioni, che oscillavano dalle microtransazioni da un dollaro per arrivare ai 300 dollari necessari per accaparrarsi quanto necessario per bardare di tutto punto il proprio avatar.

Una diramazione redditizia per Reeves, che Blizzard ha deciso di recidere passando per il tribunale. Spodestando 427mila fra umani, non-morti, gnomi, troll e razze variegate. L'accusa era quella di violazione dell'EULA: il codice di WoW sarebbe stato riadattato per dare spazio a nuove regole, la proprietà intellettuale di Blizzard sarebbe stata rimasticata per dare vita a un mondo da popolare di gamer e da spremere senza alcuna autorizzazione da parte della casa madre. Reeves sembra non aver reagito alle accuse, la corte ha accordato a Blizzard la vittoria e un risarcimento cospicuo.
Si tratta di oltre 88 milioni di dollari, poco meno di 70 milioni di euro. 3 milioni di dollari sarebbero da ricondurre ai profitti munti illegalmente da Reeves; 63mila dollari imputabili alle spese legali sostenute da Blizzard; 85.478.600 dollari di risarcimento danni causati dalla violazione della proprietà intellettuale di Blizzard. Danni che la corte ha calcolato moltiplicando 200 dollari per ciascuno degli utenti del server privato.

Non si tratta della prima occasione in cui Blizzard si avventa sulle derivazioni non autorizzate del suo dominio online: è successo con altri reami privati, ha conseguito una discussa vittoria contro il server open source BnetD, ha sbaragliato coloro che tentavano, a mezzo bot, di sovvertire i delicati equilibri che sorreggono l'esperienza di gioco che ha messo a punto per i propri utenti. Il tutto, nonostante ci sia chi sostiene che queste derivazioni possano contribuire a solleticare l'interesse di gamer che sceglieranno poi la rassicurante armonia che aleggia nel mondo ufficiale.

Gaia Bottà
Notizie collegate
49 Commenti alla Notizia WoW, monarchia assoluta
Ordina
  • "Danni che la corte ha calcolato moltiplicando 200 dollari per ciascuno degli utenti del server privato."
    Mah, sta mania delle moltiplicazioni dei danni...
    Bhe, allora ai miei futuri clienti provvederò a moltiplicare per 400€ ogni € così per moda, tanto è sempre il consumatore alla fine che ci rimette, cosa vuoi che siano 88milioni di dollari in confronto a quanto sborsato da 427mila utenti, le aziende non ci rimetteranno mai.

    Ma comunque anche Blizzard, se tenesse i prezzucci un po' più bassi per WoW magari potrei farci un pensierino... è l'unico gioco Blizzard che non ho, a parte i vecchissimi fatti ancora prima di Warcraft 1
    Wolf01
    3342
  • - Scritto da: Wolf01
    > "Danni che la corte ha calcolato moltiplicando
    > 200 dollari per ciascuno degli utenti del server
    > privato.
    "
    > Mah, sta mania delle moltiplicazioni dei danni...
    > Bhe, allora ai miei futuri clienti provvederò a
    > moltiplicare per 400€ ogni € così per moda, tanto
    > è sempre il consumatore alla fine che ci rimette,
    > cosa vuoi che siano 88milioni di dollari in
    > confronto a quanto sborsato da 427mila utenti, le
    > aziende non ci rimetteranno
    > mai.
    >
    > Ma comunque anche Blizzard, se tenesse i
    > prezzucci un po' più bassi per WoW magari potrei
    > farci un pensierino... è l'unico gioco Blizzard
    > che non ho, a parte i vecchissimi fatti ancora
    > prima di Warcraft
    > 1

    in effetti per il potere di acquisto del nostro stipendio i 13 euro al mese sono un po tanti ma si risparmia facendo abbonamento annuale.. male che vada se non giochi qualche mese puoi freezare account
  • La cosa incredibile è che quel gioco ha un successo mondiale nonostante i prezzi esagerati!

    Esistono fior di MMORPG più economici.
    Sgabbio
    26177
  • Mi fai un esempio di "fior di rpg" che costi meno di €13 al mese?
    Sono anni che gioco online, ne ho provati di tutti i colori, dai MUD durante l'università a WoW oggi, e ti garantisco che non ha paragoni.
    Oddio, forse il MUD qualche possibilità la ha, dato il suo fascino...A bocca aperta
    non+autenticato
  • Lord of the Rings Online.. e diventerà Free to Play il 20 settembre.. ci gioco da 3 anni.. dinamiche simili a WoW ma ambientazione unica nel suo genere e almeno 1/10 dei bimbiminkia WoW
    non+autenticato
  • - Scritto da: lordream
    > in effetti per il potere di acquisto del nostro
    > stipendio i 13 euro al mese sono un po tanti ma
    > si risparmia facendo abbonamento annuale.. male
    > che vada se non giochi qualche mese puoi freezare
    > account

    Quello che io non concepisco di questa tipologia di giochi è il modello full server side con pagamento mensile.
    Punto primo, questa cosa ti porta a massimizzare il tuo tempo che stai online, perchè hai pagato e quindi penso farebbe alquanto male tenere lì il gioco parcheggiato.
    Secondo, devi sottostare alle loro arbitrarie decisioni. Se, per un motivo o per un altro, decidono di cancellarti o bloccarti l'account dopo 1 anno di gioco sei FOTTUTO. Hai buttato via una barca di soldi per nulla.

    Se domani decidono di chiudere baracca e burattini, sei FOTTUTO. Non ti resta niente.
    Non pagherei mai e poi mai per un gioco simile.
  • - Scritto da: DarkOne
    > - Scritto da: lordream
    > > in effetti per il potere di acquisto del nostro
    > > stipendio i 13 euro al mese sono un po tanti ma
    > > si risparmia facendo abbonamento annuale.. male
    > > che vada se non giochi qualche mese puoi
    > freezare
    > > account
    >
    > Quello che io non concepisco di questa tipologia
    > di giochi è il modello full server side con
    > pagamento
    > mensile.
    > Punto primo, questa cosa ti porta a massimizzare
    > il tuo tempo che stai online, perchè hai pagato e
    > quindi penso farebbe alquanto male tenere lì il
    > gioco
    > parcheggiato.

    da una parte è giusto.. io gioco da 6 anni e mi pago i miei 13 euro al mese.. non significa che ci gioco tutti i giorni ma che lo posso fare volendo.. o volendo non voglio piu giocare freezo l'account fino a che non mi torna la voglia.. è ben studiata come cosa ed è raro che uno non entra anche un'ora al giorno

    > Secondo, devi sottostare alle loro arbitrarie
    > decisioni. Se, per un motivo o per un altro,
    > decidono di cancellarti o bloccarti l'account
    > dopo 1 anno di gioco sei FOTTUTO. Hai buttato via
    > una barca di soldi per
    > nulla.

    non è arbitrario.. se succede è una conseguenza di cio che hai fatto.. esempio.. ti chiudono account se compri dai goldsellers e se ne accorgono.. e usi cheat.. se non segui le regole come non bestemmiare e non parlare di politica.. non succede random che ti cancellano l'account eh..

    >
    > Se domani decidono di chiudere baracca e
    > burattini, sei FOTTUTO. Non ti resta
    > niente.
    > Non pagherei mai e poi mai per un gioco simile.

    tu chiuderesti una baracca di 12 milioni di utenti che ogni mese pagano 13 euro al mese? e con la prossima espansione prevista a novembre si arriverà a 15 milioni..

    io ci gioco da 6 anni e continuo a dire blizzard di m3rd4 o FU blizzy a seconda dei server ma hanno messo su un gioco davvero ben fatto ed in continua espansione
  • - Scritto da: lordream
    > io ci gioco da 6 anni e continuo a dire blizzard
    > di m3rd4 o FU blizzy a seconda dei server ma
    > hanno messo su un gioco davvero ben fatto ed in
    > continua
    > espansione

    Non metto in dubbio ciò che dici ma, personalmente, non pagherei mai per un gioco simile. In 6 anni hai speso la bellezza di quasi 1000 euro, per avere cosa? Io non lo concepisco, così come non concepisco come facciano le persone a buttare fiori di soldi per item, upgrade e roba varia pur di primeggiare.
    Certo, ognuno spende i suoi soldi come meglio crede...
  • - Scritto da: DarkOne
    > - Scritto da: lordream
    > > io ci gioco da 6 anni e continuo a dire blizzard
    > > di m3rd4 o FU blizzy a seconda dei server ma
    > > hanno messo su un gioco davvero ben fatto ed in
    > > continua
    > > espansione
    >
    > Non metto in dubbio ciò che dici ma,
    > personalmente, non pagherei mai per un gioco
    > simile. In 6 anni hai speso la bellezza di quasi
    > 1000 euro, per avere cosa? Io non lo concepisco,
    > così come non concepisco come facciano le persone
    > a buttare fiori di soldi per item, upgrade e roba
    > varia pur di
    > primeggiare.
    > Certo, ognuno spende i suoi soldi come meglio
    > crede...
    ti quoto al 100% .. piuttosto che buttarli li i soldi, mi prendo dell' hardware , oppure vari giochi di tutt'altro genere ...

    poi come dici, ognuno sceglie di buttare i soldi dove vuole ...
    non+autenticato
  • - Scritto da: arturo
    > poi come dici, ognuno sceglie di buttare i soldi
    > dove vuole
    > ...

    Anni fa ho giocato a "Metin 2", non so se qualcuno lo conosce.
    All'inizio era divertente: gratuito, senza troppi impegni. Poi hanno iniziato ad inserire oggetti speciali a pagamento, solo tramite i quali potevi eccellere ed avere oggetti ben potenziati. Poi hanno inserito zone bloccate in cui accedere solo tramite pagamento (e a tempo).

    Io ho conosciuto gente che buttava centinaia di euro al mese per comprare questa roba...(oltre a passare le nottate al pc). Ebbene io questo non lo concepisco proprio...contenti loro di buttare soldi per qualcosa che comunque non è loro.
  • - Scritto da: DarkOne
    > - Scritto da: arturo
    > > poi come dici, ognuno sceglie di buttare i soldi
    > > dove vuole
    > > ...
    >
    > Anni fa ho giocato a "Metin 2", non so se
    > qualcuno lo
    > conosce.
    > All'inizio era divertente: gratuito, senza troppi
    > impegni. Poi hanno iniziato ad inserire oggetti
    > speciali a pagamento, solo tramite i quali potevi
    > eccellere ed avere oggetti ben potenziati. Poi
    > hanno inserito zone bloccate in cui accedere solo
    > tramite pagamento (e a
    > tempo).
    >
    > Io ho conosciuto gente che buttava centinaia di
    > euro al mese per comprare questa roba...(oltre a
    > passare le nottate al pc). Ebbene io questo non
    > lo concepisco proprio...contenti loro di buttare
    > soldi per qualcosa che comunque non è
    > loro.

    su wow gli item non si possono comprare..o te li conquisti o niente da fare.. cmq in 6 anni mi ha dato tantissime ore di divertimento.. ci sta gente che passa le serate al bar o con passatempi ben piu cari.. qui mi ritrovo coi miei amici e gioco.. il prezzo per tutto questo non mi pare neanche tanto caro..
  • Ci giocai abbastanza da sentire gente urlare e piangere via teamspeak perchè avevano buttato qualcosa coome 600€ per equip. Che pagliacci.
    Però il server, bisogna ammetterlo, era popolatissimo e si beccavano un sacco di italiani.
    non+autenticato
  • sentenza giusta visto che ci lucravano ma mi è dispiaciuto lo stesso quando hanno chiuso bnetd
  • "World of Warcraft è mondo parallelo, ma solo ufficiale."

    ma cosa vuol dire"? e' italiano??

    "World of Warcraft è UN mondo parallelo, ma E' IL solo ufficiale."

    fa lo stesso abbastanza schifo, ma almeno e' piu' decente di prima.

    Suvvia, sforzatevi un po'..
    non+autenticato
  • Ehhh chissa'.... ma chisse ne frega no ?

    Proponiti tu a scrivere per PI no ? Almeno alzi il livello.
    non+autenticato
  • - Scritto da: bertuccia
    > Ehhh chissa'.... ma chisse ne frega no ?
    >

    è arrivato quello del chi se ne frega, se non te ne frega non rispondere e passa avanti

    > Proponiti tu a scrivere per PI no ? Almeno alzi
    > il
    > livello.

    Discorsi del razzo, se vedi un palazzo da cui cadono mattoni e uno si lamenta gli dirai di costruirlo lui la prossima volta
    non+autenticato
  • >
    > è arrivato quello del chi se ne frega, se non te
    > ne frega non rispondere e passa
    > avanti

    adesso manca quello del
    "Con tutti i problemi che ci sono in Italia vai a pensare a queste stupidaggini"
    non+autenticato
  • - Scritto da: bertuccia
    > Ehhh chissa'.... ma chisse ne frega no ?
    >
    > Proponiti tu a scrivere per PI no ? Almeno alzi
    > il
    > livello.

    Ha ragione lui, non si capisce una sega di quella frase. Se ce ne freghiamo dell'italiano siamo a posto...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bohboh
    > - Scritto da: bertuccia
    > > Ehhh chissa'.... ma chisse ne frega no ?
    > >
    > > Proponiti tu a scrivere per PI no ? Almeno alzi
    > > il
    > > livello.
    >
    > Ha ragione lui, non si capisce una sega di quella
    > frase. Se ce ne freghiamo dell'italiano siamo a
    > posto...

    Ormai in Italia menefreghismo e benaltrismo regnano insieme alla crassa ignoranza
    non+autenticato
  • - Scritto da: Francesco
    > "World of Warcraft è mondo parallelo, ma solo
    > ufficiale."
    >
    > ma cosa vuol dire"? e' italiano??
    >
    > "World of Warcraft è UN mondo parallelo, ma E' IL
    > solo
    > ufficiale."

    QUOTO.
    non+autenticato
  • Quoto. Anche io ho fatto fatica a capire se fosse una frase errata o cosa... Forse avevano un limite di caratteri?
    non+autenticato
  • - Scritto da: BLah
    > Quoto. Anche io ho fatto fatica a capire se fosse
    > una frase errata o cosa... Forse avevano un
    > limite di caratteri?

    Ma era un modo "sincopato" di scrivere, in giornalismo si usa,
    se ti rivolgi a voce ad uno e gli dici "cmq" non va,
    ma se lo scrivi in un sms è quasi la regola.
    Forse non è elegantissima, ma non ci farei una querelle sopra. saluti
    non+autenticato