Nokia X3, ibrido alla finlandese

Tastiera fisica e touch screen. Un inedito in casa Nokia, che si piazza un gradino sotto gli smartphone. Dedicato ai nostalgici con l'invidia del display tattile

Roma - Meglio premere dei tasti veri o sfiorare le icone di un display touch? La risposta è probabilmente soggettiva, ma il mercato della telefonia cellulare non sembra comunque amare troppo le vie di mezzo dicono gli osservatori. I primi dati di vendita del nuovo BlackBerry Torch, device touch-screen con la tastiera QWERTY nascosta nell'apertura slide, segnalano un'accoglienza alquanto tiepida da parte dei consumatori. Nokia è convinta però che i due stili possano tranquillamente coesistere.

Il nuovo Nokia X3 Touch and Type, che uscirà nel terzo trimestre di quest'anno, è progettato per gli utenti "vecchia scuola" che vogliono mantenere i vantaggi di una normalissima tastiera alfanumerica (non QWERTY e neppure doppia come sul BB Pearl) per riempire velocemente i campi di testo (SMS, e-mail, chat) usando una sola mano, ma che vogliono poi gestire tutti gli altri contenuti multimediali con la scioltezza del touch screen.

Il fatto che il display del Nokia X3 si sviluppi su una diagonale di soli 2,4 pollici (pari a 6 centimetri) fa però nascere qualche malizioso dubbio, perché toccare il display (resistivo, non capacitivo) serve anche ad amministrare tutte le preferenze del dispositivo. Questa volta l'hardware non include infatti una croce direzionale per l'accesso rapido alle varie funzioni e, se escludiamo un paio di scorciatoie dedicate a messaggi, player musicale e chiamate in arrivo, per navigare nei menù bisogna affidarsi totalmente alle icone touch gestite dal sistema operativo S40. E proprio l'OS montato è un aspetto che potrebbe far storcere il naso ai puristi che il dispositivo cerca di conquistare con quel look retrò.

L'eccentrico ibrido proposto da Nokia potrebbe comunque avere una chance nell'affollato panorama attuale e riscuotere più successo del BlackBerry Torch. Del resto, non è progettato per essere un smartphone di fascia alta in competizione con iPhone e super-palmari. Il prezzo annunciato lo colloca, anche se per un pelo, tra i cellulari standard.

Per 169 dollari (135 euro nel Vecchio Continente, prezzo senza tasse e senza "aiutini" dell'operatore eventuali) ci si porterà a casa un quad-band con connettività senza fili 3G, WiFi 802.11n, Bluetooth 2.1, lettore MP3, slot per Micro-SD e funzione radio. La fotocamera integrata raggiunge 5 megapixel con uno zoom digitale 4X, mentre lo schermo propone una risoluzione QVGA di 320 x 240 pixel.

Roberto Pulito
36 Commenti alla Notizia Nokia X3, ibrido alla finlandese
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)