Mauro Vecchio

Microhoo!, metamorfosi completa

Terminata la fase di transizione del search globale dell'azienda di Sunnyvale verso Bing. Varrà negli Stati Uniti e in Canada, sia in ambiente desktop che mobile. Altri mercati in arrivo

Roma - Toni più che entusiasti, utilizzati recentemente da Yahoo! e Microsoft in due comunicati apparsi sui rispettivi blog ufficiali. L'azienda di Sunnyvale ha infatti annunciato la fine della fase di trasferimento del suo search globale verso Bing, il motore di ricerca made in Redmond.

"Le esperienze di ricerca di Yahoo! Web, Image e Video saranno ora alimentate dalla piattaforma di Microsoft, sia in ambiente desktop che mobile - ha spiegato in un post ufficiale Shashi Seth, vicepresidente di Yahoo! - Questo negli Stati Uniti e in Canada, con altri mercati pronti ad aggiungersi".

Una vera e propria pietra miliare, almeno secondo Seth, che porterà evidenti benefici sia agli utenti che ai vari inserzionisti. Soprattutto per quest'ultimi, come evidenziato dal post del vicepresidente di BigM Satya Nadella che ha sottolineato come i responsabili dell'advertising potranno presto godere degli effetti della transizione.
In un apposito filmato è stato infatti mostrato come le due piattaforme legate al search vadano a costituire come un'unica isola a disposizione dei signori dell'advertising. Nei termini dell'accordo firmato a luglio 2009, Yahoo! avrebbe potuto gestire le inserzioni pubblicitarie costruendo una nuova piattaforma basata in parte su tecnologie prodotte a Redmond.

Durata circa un mese, la fase di transizione è quindi terminata. C'è chi ha sottolineato come ora Microsoft e Yahoo! possano contare su una quota di mercato pari al 28 per cento circa (dati ComScore di luglio 2010). Ora tutto sembra pronto per dare la definitiva caccia al gigante Google.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
2 Commenti alla Notizia Microhoo!, metamorfosi completa
Ordina
  • La Profezia di Ballmer-Scaglia-Sedie si sta' avverando: Di questo passo Microsoft seppellira' Google !
    Trema Google, fra 20 o 30 anni arrivera' la tua ora Geek !
    11237
  • Così, ora Yahoo e Bing riporteranno gli stessi risultati o quasi: se Microsoft vuole far sparire un sito, lo farà sparire anche da Yahoo, ed anche dai motori che si appoggiano a Bing (ad esempio Ecosia), ed a Yahoo (Altavista, Alltheweb...)

    Così, se Microsoft e Google decidono di comune accordo di far sparire un sito, questo sito sarà introvabile su quasi tutti i motori di ricerca.

    Wikia Search non c'è più...

    Resistono cuil, ask (sono indipendenti)... e c'è sempre Yacy, non censurabile by design!

    Non dimentichiamolo, se ci sta a cuore la neutralità della rete.
    non+autenticato