Claudio Tamburrino

Sony tampona il jailbreak per PS

Una sentenza australiana blocca momentaneamente la vendita del dongle per l'utilizzo smodato dei backup dei giochi sull'hard disk della console

Roma - Le prevendite della pennetta USB che permette di scaricare sull'hard disk della PS3 i giochi avuti in prestito sono state momentaneamente sospese: un parziale successo nella lotta al jailbreak da parte di Sony.

L'azienda giapponese si era rivolta a una corte australiana chiedendo che Quantronics, Oz Modchips e ModSupplier, tre rivenditori locali, interrompessero le vendite e la distribuzione della chiavetta evocativamente chiamata PS Jailbreak. E giovedì si è vista dare ragione con la temporanea sospensione delle vendite del dispositivo di aggiramento delle sue misure di controllo.

Ai tre rivenditori è inoltre stato imposto di inviare a Sony le unità attualmente esistenti affinché possa provvedere ad un'analisi.
Sui siti di vendita online di prodotti elettronici la chiavetta da 170 dollari è presentata come "non in magazzino", ma le informazioni sul prodotto sono ancora online. La sospensione della vendita, d'altronde, dovrà essere nuovamente sottoposta al giudizio di un tribunale e questo dovrebbe avvenire già martedì, quando il giudice ascolterà nel dettaglio il caso. Che, dal momento che in Australia non vi sono chiare norme contro le tecniche di aggiramento delle misure di protezione della proprietà intellettuale, si giocherà sulla definizione di strumento diretto alla pirateria.

Se la sentenza dovesse essere confermata, a rimetterci prima di tutti i proprietari di OzMod che, racconta PS3 Hax, hanno chiesto un nuovo mutuo sulla loro casa per aggiudicarsi buone scorte del prodotto. E che rischiano di vedere, così come Quantronics, le unità passate a Sony (sembrerebbero avere l'obbligo su tutte), smontate completamente, per essere analizzate pezzo dopo pezzo.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • SicurezzaiPhone aggiornato, sblocco bloccatoArginata una pericolosa vulnerabilità salita alla ribalta perché veicolo del jailbreak via browser. I creatori del sistema di sblocco online non si arrendono
  • AttualitàUSA, lucchetti scardinatiJailbreaking e videoremix rientreranno nel fair use se non implicheranno effettive violazione di proprietà intellettuale. Diverso il discorso per i DVD su Linux. Apple e CTIA critiche sulla decisione: da oggi iPhone più libero?
103 Commenti alla Notizia Sony tampona il jailbreak per PS
Ordina
  • Il problema non è tanto quanto costa un gioco o quanto s'investe ma se a prescindere dal budget non ci sarà sempre qualcuno che tenterà la strada della pirateria.

    In breve: i ladri esistono da tempo e le pene lo stesso eppure si continua a rubare. Un esempio: le autoradio. Affinchè le autoradio non si rubassero più l'industria si è ingegnata con varie soluzioni fino a risolvere il problema.

    Adesso la domanda è: siamo sicuri che l'attuale modalità di distribuzione dei contenuti multimediali come i giochi o i dispositivi per riprodurli siano a prova di hacker? E data la natura umana, che ha inventato la lancia per cacciare meglio, che ha scoperto il fuoco per mangiare meglio, la quale si evolve attraverso la curiosità insita nella propria indole, è giusta la definizione hacker = ladro?

    L'uomo supera se stesso, evidentemente l'attuale metodo ha un approccio sbagliato. Se le cose non cambiano saremo di nuovo qui a parlare delle stesse cose.

    La sony potra' ritirare tutte le chiavette che vuole, domani ci saranno nuovi sistemi di sblocco e cosi via, per non parlare poi delle compiacenze con la pirateria quando si vuole diffondere una piattaforma.
  • > In breve: i ladri esistono da tempo e le pene lo
    > stesso eppure si continua a rubare. Un esempio:
    > le autoradio. Affinchè le autoradio non si
    > rubassero più l'industria si è ingegnata con
    > varie soluzioni fino a risolvere il
    > problema.

    Nessuno tocca più le autoradio, da quando sono integrate nell'auto (potresti usarle solo su un'auto uguale)

    Per i giochi, basterebbe vincolarli solo al loro hardware specifico, e non avrebbe più senso piratarli.

    Per gli arcade c'è mai stata pirateria? Anche se il gioco è scaricabile per mame, ciò non riduce gli introiti degli arcade a moneta.
    non+autenticato
  • rubano le app per iphone che mediamente costano 0,79€... figurati...
    non+autenticato
  • Ma chi è che ruba?
    Se vendi un apparecchio che include il magnetometro, ma non si può usare a meno di non comprare un programmino che si limita a mostrare il valore rilevato, sei tu a truffare il cliente.

    Sarebbe come vendere un'auto con specchietti retrovisori sigillati, e pretendere che ti paghino per togliere il sigillo: se poi i clienti lo tolgono per conto loro non ti stanno derubando, si stanno solo facendo giustizia.
    non+autenticato
  • Se l'App in questione fosse sviluppata da Apple posso capire il tuo discorso. Ma se la sviluppo io? Ci spendo tempo e soldi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dio
    > Se l'App in questione fosse sviluppata da Apple
    > posso capire il tuo discorso. Ma se la sviluppo
    > io? Ci spendo tempo e
    > soldi.

    Tu sarai ricompensato da Dio in "persona", ovviamente.
    ruppolo
    33147
  • angros hai detto un mare di vaccate, mi passa pure la voglia di risponderti.
    non+autenticato
  • E allora non svilupparla.
    non+autenticato
  • > E allora non svilupparla.

    Ma che discorso è?
    non+autenticato
  • Il discorso è_ se sviluppi e metti online, io scarico e duplico. Ti va bene? Sviluppa. Non ti va bene? Non sviluppare. Ma non venirmi a dire cosa devo o non devo fare a casa mia sul mio computer.
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > Il discorso è_ se sviluppi e metti online, io
    > scarico e duplico. Ti va bene? Sviluppa. Non ti
    > va bene? Non sviluppare. Ma non venirmi a dire
    > cosa devo o non devo fare a casa mia sul mio
    > computer.

    Questa è una prepotenza non un diritto.
    Allora coltiva una piantaggione di coca nel tuo orto. E' casa tua no? puoi fare quello che ti pare.
    non+autenticato
  • > Prima investi milioni di euro per creare il
    > videogioco

    Solo uno stupido investe milioni per un gioco: se sprechi i soldi, non stupirti se poi ti fai male.
    non+autenticato
  • > Solo uno stupido investe milioni per un gioco: se
    > sprechi i soldi, non stupirti se poi ti fai
    > male.

    a si? E tu un gioco come red dear redemption quanto spenderesti per farlo?

    sei un cantinaro nostalgico degli anni 80 o uno che è stato catapultato qui da quegli anni?
    non+autenticato
  • E' solamente uno che non ha la minima idea di quello di cui stà parlando (mi riferisco solamente allo sviluppo). Sarà uno di quelli per cui 60€ è il costo del supporto.
    E' siam messi male...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dio
    > E' solamente uno che non ha la minima idea di
    > quello di cui stà parlando (mi riferisco
    > solamente allo sviluppo). Sarà uno di quelli per
    > cui 60€ è il costo del
    > supporto.

    Cioè praticamente tutti

    > E' siam messi male...

    Tu, sicuramente sì: sei messo male. Se per lavoro sviluppi software proprietario, preparati alla disoccupazione.
    non+autenticato
  • > Cioè praticamente tutti

    tutti quelli come te.

    Per te il prezzo di un libro è solo il costo della carta su cui è stampato?
    E il costo di una casa è solo quello del cemento e dell'acciaio?
    E quello di una automobile?
    E di un mobile di legno?

    Tu dimmi chi è che al mondo fa un lavoro spendendo x euro in materiali e lo rivende a x euro.
    non+autenticato
  • In realtà non era questo che volevo dire.
    non+autenticato
  • è vero, scusatemi avevo perso un attimo il controllo di me stesso.
    non+autenticato
  • Oh, no, di nuovo i cloni fuori controllo....
    non+autenticato
  • Io non sono un clone, sono il vero angros
    non+autenticato
  • Tu sei TheNora travestito. Non sei furbo a iniziare subito a clonare, dovevi aspettare qualche giorno.

    TheNora torna dalle vacanze... e i cloni anomali riprendono a postare. Non ci va molto a capire.
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > Tu sei TheNora travestito. Non sei furbo a
    > iniziare subito a clonare, dovevi aspettare
    > qualche
    > giorno.
    >
    > TheNora torna dalle vacanze... e i cloni anomali
    > riprendono a postare. Non ci va molto a
    > capire.

    Hahahaha! Guarda, proprio non ne ho bisogno. L'angros che conosco lo riconosco (o almeno così credo).

    Al massimo chiedi i log a PI.
  • Chi vende giochi a 70 euro l'uno. La differenza tra un hacker e un rivenditore è che il primo si nasconde con la maschera nel buio,mentre il secondo ti rapina alla luce del sole!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Zero Tolerance
    > Chi vende giochi a 70 euro l'uno. La differenza
    > tra un hacker e un rivenditore è che il primo si
    > nasconde con la maschera nel buio,mentre il
    > secondo ti rapina alla luce del
    > sole!

    Sarò ripetitivo, ma tantè...

    1. Nessuno ti obbliga a comprarlo.
    2. Io non ho mai pagato un gioco 60/70 euro. Aspetto e lo compro quando il prezzo cala oppure ripiego sull'usato.
    3. Vendere giochi a 60/70 euro non è rubare (ndr. angros)
  • - Scritto da: ThEnOra
    > - Scritto da: Zero Tolerance
    > > Chi vende giochi a 70 euro l'uno. La differenza
    > > tra un hacker e un rivenditore è che il primo si
    > > nasconde con la maschera nel buio,mentre il
    > > secondo ti rapina alla luce del
    > > sole!
    >
    > Sarò ripetitivo, ma tantè...
    >
    > 1. Nessuno ti obbliga a comprarlo.
    > 2. Io non ho mai pagato un gioco 60/70 euro.
    > Aspetto e lo compro quando il prezzo cala oppure
    > ripiego
    > sull'usato.
    > 3. Vendere giochi a 60/70 euro non è rubare (ndr.
    > angros)

    Sul primo punto posso essere daccordo con te.
    Riguardo l'usato ahimè ti devo dare una brutta notizia: le software house si sono palesemente schierate contro i giochi usati e già alcune di loro offrono contenuti aggiuntivi scaricabili solo se il gioco è originale mediante appositi coupon.
    Riguardo il terzo punto, beh.... punti di vista.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Zero Tolerance
    > - Scritto da: ThEnOra
    > > - Scritto da: Zero Tolerance
    > > > Chi vende giochi a 70 euro l'uno. La
    > differenza
    > > > tra un hacker e un rivenditore è che il primo
    > si
    > > > nasconde con la maschera nel buio,mentre il
    > > > secondo ti rapina alla luce del
    > > > sole!
    > >
    > > Sarò ripetitivo, ma tantè...
    > >
    > > 1. Nessuno ti obbliga a comprarlo.
    > > 2. Io non ho mai pagato un gioco 60/70 euro.
    > > Aspetto e lo compro quando il prezzo cala oppure
    > > ripiego
    > > sull'usato.
    > > 3. Vendere giochi a 60/70 euro non è rubare
    > (ndr.
    > > angros)
    >
    > Sul primo punto posso essere daccordo con te.
    > Riguardo l'usato ahimè ti devo dare una brutta
    > notizia: le software house si sono palesemente
    > schierate contro i giochi usati e già alcune di
    > loro offrono contenuti aggiuntivi scaricabili
    > solo se il gioco è originale mediante appositi
    > coupon.

    E ti sembra scorretto? Viene dato maggiore valore al gioco incelofanato.

    > Riguardo il terzo punto, beh.... punti di vista.

    Secondo il teorema "angros" non lo è e non è nemmeno un punto di vista.
    E' scritto in calce sul codice penale, quindi penalmente irrilevante (cosa che si sente spesso ultimamente, no?)

    Ovviamente io sono daccordo con te che si tratta di un punto di vista.
  • > > Riguardo l'usato ahimè ti devo dare una brutta
    > > notizia: le software house si sono palesemente
    > > schierate contro i giochi usati e già alcune di
    > > loro offrono contenuti aggiuntivi scaricabili
    > > solo se il gioco è originale mediante appositi
    > > coupon.
    >
    > E ti sembra scorretto? Viene dato maggiore valore
    > al gioco
    > incelofanato.

    Ma scusa che discorsi sono? Questi sono ricatti delle SH per farti comprare il nuovo a meno che non mi vieni a dire che la vendita dell'usato è contro legge perchè altrimenti i vari Game Stop & C. passeranno brutti guai.

    Posso capire che lo sviluppo di un gioco comporta milioni di dollari di investimenti ma ripeto, stiamo parlando di videogiochi non della ricerca su cancro eprc ui non vedo ammissibile spendere 70 euro per un gioco nuovo, e non mi venite a dire che non sono obbligato a comprarlo perchè qui non si sta parlando di un ferrari o di una lmborghini, ma di un disco di plastica che dovrebbe essere alla portata economica di tutti, anche se a onor di cronaca buona parte della colpa del prezzo ce l'ha il governo con tasse, iva e balzelli vari che fanno levitare il prezzo del gioco.
    non+autenticato
  • vi basta andare a leggere quanto costa produrre un gioco, vedere quante copie vende e, una volta tolta l'iva, il margine del negozio, i trasporti, ecc. potete fare un conto approssimativo di quanto viene guadagnato (considerate anche che il rischio è totale perchè potrebbero anche venderne pochissime copie).

    Se fate questi conti in modo corretto potrete dire se 70 euro è tanto o poco
    non+autenticato
  • - Scritto da: ati
    > vi basta andare a leggere quanto costa produrre
    > un gioco, vedere quante copie vende e, una volta
    > tolta l'iva, il margine del negozio, i trasporti,
    > ecc. potete fare un conto approssimativo di
    > quanto viene guadagnato (considerate anche che il
    > rischio è totale perchè potrebbero anche venderne
    > pochissime copie).

    > Se fate questi conti in modo corretto potrete
    > dire se 70 euro è tanto o poco

    In quanto compratori non e' un nostro problema. Non siamo obbligati a comprare se il prodotto non ci interessa o non lo reputiamo conveniente.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: ati
    > > vi basta andare a leggere quanto costa produrre
    > > un gioco, vedere quante copie vende e, una volta
    > > tolta l'iva, il margine del negozio, i
    > trasporti,
    > > ecc. potete fare un conto approssimativo di
    > > quanto viene guadagnato (considerate anche che
    > il
    > > rischio è totale perchè potrebbero anche
    > venderne
    > > pochissime copie).
    >
    > > Se fate questi conti in modo corretto potrete
    > > dire se 70 euro è tanto o poco
    >
    > In quanto compratori non e' un nostro problema.
    > Non siamo obbligati a comprare se il prodotto non
    > ci interessa o non lo reputiamo
    > conveniente.

    Appunto. Rimane una tua scelta. Dunque non diciamo che 10 o 60 o 100 euro per un gioco sono pochi o tanti. Il resto è fuffa!

    Più moderatamente: x il prezzo ci si fa un'opinione, come io me la faccio per la caxxo di borsa di Chanel che mia moglie vorrebbe che le regalassi!!!! Rendo l'idea????
  • - Scritto da: Zero Tolerance
    > >
    > > E ti sembra scorretto? Viene dato maggiore
    > valore
    > > al gioco
    > > incelofanato.
    >
    > Ma scusa che discorsi sono? Questi sono ricatti
    > delle SH per farti comprare il nuovo a meno che
    > non mi vieni a dire che la vendita dell'usato è
    > contro legge perchè altrimenti i vari Game Stop &
    > C. passeranno brutti
    > guai.

    Ma che discorsi sono i tuoi? Se non ti interessano i contenuti aggiuntivi ti compri l'usato, risparmiando pure. Se ti interessano puoi fare un scelta, visto che sei tu che ci metti i soli: lo compri a 60 oppure aspetti il il vg entri nel catalogo ad un prezzo più basso.

    > Posso capire che lo sviluppo di un gioco comporta
    > milioni di dollari di investimenti ma ripeto,
    > stiamo parlando di videogiochi non della ricerca
    > su cancro eprc ui non vedo ammissibile spendere
    > 70 euro per un gioco nuovo, e non mi venite a
    > dire che non sono obbligato a comprarlo perchè
    > qui non si sta parlando di un ferrari o di una
    > lmborghini, ma di un disco di plastica che
    > dovrebbe essere alla portata economica di tutti,
    > anche se a onor di cronaca buona parte della
    > colpa del prezzo ce l'ha il governo con tasse,
    > iva e balzelli vari che fanno levitare il prezzo
    > del
    > gioco.

    Mamma che confusione. Prima parli dei costi di sviluppo di un gioco e poi del costo di un supporto ottico...

    Con ordine:
    1. Nessuno dice investire nello sviluppo di giochi sia essenziale quanto la ricerca contro il cancro. Semplicemente sono due ambiti completamente diversi ed è errato metterli allo stesso piano, come invece stai facendo tu.
    2. Che il supporto ottico debba essere alla portata di tutti già lo è. Diverso invece se parliamo di contenuto. E sta tutta qui la differenza. Esempio banale: non pagherei mai un DVD con pac-man a 60 euro; Gran Turismo 5, che lo aspetto da una vita, forse si... Ad ogni modo è una tua scelta.
    3. Comprare un videogioco oppure una Ferrari non mi sembrano poi così tanto diverse: entrambi sono prodotti di "entertainment", per il primo paghi di più lo sviluppo, per il secondo sia lo sviluppo che il ferro e la bionda che ti carichi su!
    Dirai "e ti sembrano la stessa cosa?".
    Rispondo "beh, il primo lo pago 60, il secondo oltre 100k".
  • farò pure il ragionamento dell'italiano qualunquista, ma se un gioco lo fai pagare 40 invece che 70, dai una mazzata alla pirateria, di copie se ne vendono il doppio per cui il guadagno delle SH è uguale se non superiore e tutti sono felici.
    non+autenticato
  • scrivi alle aziende di videogiochi per fare il manager. Se sai contare meglio di loro sei sprecato qui
    non+autenticato
  • Sara' un eterna lotta, ci saranno i sostenitori di questa o di quella fazione... pro o contro.
    La cosa di cui non mi capacito però e l'ignoranza con cui si vuol far passare il concetto che chi sprotegge un sistema è un ladro!
    Intanto è una mente, una risorsa, poi mi pare che tutte le grandi scoperte siano nate dalla curiosità e dalla volontà di superare certi limiti.
    Che ruppolo o chicchessia faccia soldi con il mercato "convenzionale" non autorizza agli stessi di bollare come ladri coloro che semplicemente non si rivedono nelle logiche del mercato per come e' fatto adesso, che premia solo i più forti.
    Io sono dell'opinione che prestare un libro non è reato tanto quanto "prestare" un gioco, così come comprare una consolle per farci girare i backup dei miei giochi. Se poi le aziende hanno problemi di bilancio che si inventino qualcosa e la smettano di buttare sempre la colpa sui clienti. La Nintendo stessa ha inaugurato, per esempio, un nuovo modo per far vendere i giochi attraverso le confezioni in cui trovi il gioco e l'hardware per eseguirlo.
    Si vuol far passare l'idea che se il mercato non tira è sempre per colpa di qualcuno o qualcosa... le ricche multinazionali che sfruttano tutto e tutti subiscono i complotti dei poveri geni che tramano alle spalle... ma fatemi il piacere va...!
  • Io stesso, che sono pro-copyright, non ho nulla in contrario contro l'hacking.
    Piuttosto sono contrario all'uso abusivo/commerciale che se ne fa, ed è questo il problema. Il resto è propaganda ideologica.
  • Ci sei mancato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > Ci sei mancato.

    Ferie anche per il copyright!
  • E anche per i cloni di angros... che riprendono lo stesso giorno in cui torni. Dovevi aspettare almeno qualche giorno, per non farti sgamare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > E anche per i cloni di angros... che riprendono
    > lo stesso giorno in cui torni. Dovevi aspettare
    > almeno qualche giorno, per non farti
    > sgamare.

    Annoiato
  • Come i videotechini che accusano la pirateria per la chiusura di BB ?A bocca aperta

    A me sembra che la propaganda idiologica la fanno proprio le mega multinazionali o chi fa il software, che se non vende subito al giorno dell'uscitta 40 milioni di copie a 60 euro l'uno, piangono miseria per la pirateria.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 31 agosto 2010 14.11
    -----------------------------------------------------------
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Come i videotechini che accusano la pirateria per
    > la chiusura di BB ?
    >A bocca aperta

    E in parte hanno anche ragione. Ma non voglio discutere di questo.

    > A me sembra che la propaganda idiologica la fanno
    > proprio le mega multinazionali o chi fa il
    > software, che se non vende subito al giorno
    > dell'uscitta 40 milioni di copie a 60 euro l'uno,
    > piangono miseria per la
    > pirateria.
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 31 agosto 2010 14.11
    > --------------------------------------------------

    No, questa si chiama speculazione.
    Poi non cambiamo discorso. Io sto parlando di hacking. Punto.
  • - Scritto da: botero
    > Sara' un eterna lotta, ci saranno i sostenitori
    > di questa o di quella fazione... pro o
    > contro.
    > La cosa di cui non mi capacito però e l'ignoranza
    > con cui si vuol far passare il concetto che chi
    > sprotegge un sistema è un
    > ladro!
    > Intanto è una mente, una risorsa, poi mi pare che
    > tutte le grandi scoperte siano nate dalla
    > curiosità e dalla volontà di superare certi
    > limiti.
    > Che ruppolo o chicchessia faccia soldi con il
    > mercato "convenzionale" non autorizza agli stessi
    > di bollare come ladri coloro che semplicemente
    > non si rivedono nelle logiche del mercato per
    > come e' fatto adesso, che premia solo i più
    > forti.

    Come come? Un ladro è un ladro, colui che ruba qualcosa ad un altro. Non importa cosa prende, se prende senza il consenso, è un LADRO.

    > Io sono dell'opinione che prestare un libro non è
    > reato tanto quanto "prestare" un gioco,

    Infatti il prestito presuppone una restituzione.

    > così come
    > comprare una consolle per farci girare i backup
    > dei miei giochi.

    Che ci girino i backup o gli originali è irrilevante. Basta che sia roba tua.

    > Se poi le aziende hanno problemi
    > di bilancio che si inventino qualcosa e la
    > smettano di buttare sempre la colpa sui clienti.

    Problemi di bilancio? C'entra qualcosa?

    > La Nintendo stessa ha inaugurato, per esempio, un
    > nuovo modo per far vendere i giochi attraverso le
    > confezioni in cui trovi il gioco e l'hardware per
    > eseguirlo.
    > Si vuol far passare l'idea che se il mercato non
    > tira è sempre per colpa di qualcuno o qualcosa...
    > le ricche multinazionali che sfruttano tutto e
    > tutti subiscono i complotti dei poveri geni che
    > tramano alle spalle... ma fatemi il piacere
    > va...!

    Finché la gente non viene obbligata a comprare un prodotto che non vuole, come accade per Windows, il problema non si pone.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    >
    > Finché la gente non viene obbligata a comprare un
    > prodotto che non vuole, come accade per Windows,
    > il problema non si
    > pone.

    Ma se compro un Mac e non voglio il Mac OS, come la mettiamo?
  • AIUTODelusoDelusoDeluso
    Ora Ruppolo comincia a parlare di ecosistemi, software che fa parte integrante della macchina che ti viene venduta, che apple ti vende il mac e che il SO te lo regala, sempre la solita solfa ripetuta all'infinito.
    Hai scatenato un mostroOcchiolino
    non+autenticato
  • se rilasciano il codice che sta nelle chiavette, magari tramite p2p la sony è fregata.

    una chiavetta di quelle mi farebbe comodo per scaricare i giochi dal dvd all' Hd, così vanno meglio e sono anche più velociA bocca aperta

    a me piace il dvd originale, ma alcuni giochi sono troppo lenti da dvd, meglio su hd
    non+autenticato
  • peccato che la ps3 usi il BR e non i DVD che tecnicamente hanno un lettore più veloce.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > peccato che la ps3 usi il BR e non i DVD che
    > tecnicamente hanno un lettore più
    > veloce.

    Be' anche col BR c'e' un fattore 100 (quasi) di differenza nei tempi di accesso, per tacere del tranrfer rate che per un hdd di bassa qualita' si attesta sui 50MB/s in lettura.

    Per rispondere al gentiluomo dei 70 euro: sarà pure da ladri vendere un gioco a 70 euro, ma la risposta non è giocare con la copia pirata.
    A parte le considerazioni etico-legali, il vero calcio nelle balle a questi signori è snobbare il gioco.

    Guybrush
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)