Mauro Vecchio

AMD, mai (più) dire ATI

Annunciato lo smantellamento di un logo storico per le Graphics Processing Units (GPU). AMD attirerà l'attenzione solo su di sé, dopo l'acquisizione di ATI Technolgies avvenuta quattro anni fa

Roma - C'è chi ha sottolineato come si tratti di una delle peggiori decisioni mai intraprese da Advanced Micro Devices (AMD). Il più grande produttore di Graphics Processing Units (GPU) attualmente in circolazione ha infatti annunciato il graduale smantellamento di un logo storico. Ovvero quelle tre lettere in rosso, a formare la celebre sigla ATI, da ben 25 anni presenti sul mercato. Le GPU prodotte da ATI Technologies verranno così identificate con il nuovo logo AMD Eyefinity.

E quella di AMD è un'operazione di re-branding che ha suscitato non poche proteste tra gli utenti, nonostante il fatto che la sparizione del logotipo ATI non sia stata nemmeno notata ad un primo sguardo. Certamente a conferma di un posto ormai acquisito nell'ade dei brand tecnologici.

L'eliminazione del celebre logo ha comunque un significato particolare per AMD, decisa ad attirare l'attenzione su di sé dopo l'acquisizione nel 2006 proprio di ATI Technologies. A gli utenti resteranno altri nomi, come Radeon Graphics e FirePro Graphics: le tre lettere di ATI sono destinate, invece, all'oblio.
Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • TecnologiaNvidia spinge Fermi sotto i 200 dollariLa nuova GeForce GTX 460 è il processore grafico più economico tra quelli basati sulla giovane architettura Fermi di Nvidia. Questo chip si rivolge agli appassionati di videogame dal budget limitato
  • TecnologiaAMD: ecco Fusion, non ci credevate?Al Computex AMD ha tenuto la prima dimostrazione pubblica di Fusion e, in particolare, del primo processore basato su questa tecnologia: Llano. Un debutto a 4 anni dall'annuncio
30 Commenti alla Notizia AMD, mai (più) dire ATI
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)