Intel pronta ad abbracciare 802.11g

Nonostante le iniziali titubanze, Intel ha confermato che verso la fine dell'anno includerà nella propria piattaforma Centrino il supporto a 802.11g, il più giovane fra gli standard wireless Wi-Fi

Sant Clara (USA) - Il neo standard wireless 802.11g ha ricevuto l'importante benedizione di Intel, un colosso che ha annunciato i propri piani per rilasciare verso la fine dell'anno una versione di Centrino capace di supportare il nuovo fratellino di Wi-Fi.

A differenza di Microsoft, che in passato ha più volte dichiarato di non essere ancora interessata a supportare il giovane standard all'interno di Windows e nei suoi prodotti per l'home networking, Intel sembra dunque decisa a seguire le orme di Apple, uni dei primi produttori ad aver scommesso su 802.11g ed aver introdotto sul mercato prodotti compatibili con il nuovo e più veloce standard wireless.

L'attuale modulo wireless integrato in Centrino, il Pro/ Wireless 2100 WLAN, è unicamente in grado di supportare le reti Wi-Fi 802.11b.
Per il prossimo anno Intel conta di integrare in Centrino tutti e tre i maggiori standard WLAN, incluso 802.11a. Come noto, la differenza principale fra 802.11g e 802.11a sta nel fatto che mentre il primo opera sulla stessa banda di frequenza di Wi-Fi (2,4 GHz), mantenendone così la compatibilità, il secondo opera su una banda di 5 GHz. Sebbene la scelta di una diversa banda, per 802.11a, pregiudichi la compatibilità con il passato, alcuni esperti sostengono che questo ponga fine ai problemi di interferenza di cui soffre l'attuale versione di Wi-Fi: diversi altri standard wireless, come quelli dei telefoni cordless, operano infatti nello stesso range di frequenze di 802.11b/g.

La Wi-Fi Alliance (WECA), l'organizzazione non profit che si occupa della certificazione dei prodotti basati sullo standard wireless Wi-Fi, ha recentemente dato il via ai test finali di interoperabilità per i prodotti basati su 802.11g, questo nonostante l'IEEE debba ancora approvare le specifiche finali di questa tecnologia.

La WECA sostiene che sul mercato c'è già una forte aspettativa per 802.11g, questo anche grazie a quei produttori che hanno già cominciato a commercializzare soluzioni basate sul futuro standard. Nonostante questo, il consorzio sostiene che il processo di certificazione dei prodotti potrà iniziare solo dopo l'approvazione delle specifiche finali da parte della IEEE.
7 Commenti alla Notizia Intel pronta ad abbracciare 802.11g
Ordina