Chi ha detto che l'e-comm non tira?

Una ricerca del Politecnico di Milano sostiene che nel 2002 le vendite business-to-consumer, cioè il commercio elettronico spicciolo, sono salite del 40 per cento. Tornano i sorrisi

Milano - Grandi notizie per i sostenitori del commercio elettronico arrivano dall'ultima ricerca dell'Osservatorio B2C del Politecnico di Milano, secondo cui le vendite elettroniche al cliente nel 2002 sono aumentate del 40 per cento rispetto all'anno precedente.

Le attività monitorate dagli esperti dell'Osservatorio sono quelle portate avanti dalla bellezza di 7mila siti che fanno stimare per il 2002 un valore di transazioni pari a oltre 700 milioni di euro. Le attività sono state seguite nel corso di tre anni, durante i quali si sono registrati alcuni casi di grande successo (con crescita oltre il 200 per cento) ma soprattutto casi di "decesso" delle attività: il 60 per cento è il tasso di mortalità dei negozi web tra quelli monitorati.

La ricerca, condotta assieme a Broadvision, CartaSi, HP e SSB, evidenzia anche come sul campo rimangano e si consolidino tendenzialmente quelle realtà commerciali che hanno alle spalle imprese tradizionali, già attive nel mondo off line. Ciò nonostante viene evidenziata una tendenza piuttosto interessante: nel 2000 le imprese dell'e-commerce nate e cresciute solo su web erano il 10 per cento del totale, nel 2003 questa percentuale è salita al 23 per cento, segno evidentemente di un mercato che, nonostante i numerosi problemi, si rende favorevole alle attività internet.
Altri numeri di interesse indicano che se da un lato i colossi del commercio tradizionale tendono perlopiù ad essere in ritardo, dall'altro a "funzionare" è il made in Italy: in particolare abbigliamento (16 per cento del totale) e alimentare (18 per cento).

"La ricerca promossa dall'Osservatorio B2c del Politecnico di Milano - ha dichiarato Walter Pasinato, Marketing Director di BroadVision Southern Europe - dimostra come in Italia, l'e-comm abbia ormai superato la sua crisi adolescenziale e si stia avviando verso la fase di maturità". Qualcuno incrocia le dita e sui volti di qualcun altro, dopo tanto tempo, torna il sorriso...
22 Commenti alla Notizia Chi ha detto che l'e-comm non tira?
Ordina
  • anche a me si è aperto un bel dialer.... sarà una coincidenza.
    che tristezza
    non+autenticato
  • a me appaiono invece offerte!!! e' fantastico. ma poi te li spediranno realmente a casa quei prodotti se li compri? perche' i prezzi sono buoni, veramente buoni, anche con le spese di spedizione. ma dov'è l'inculata?
    non+autenticato
  • Chi ci crede piu oramai....
    è palese che chi vende su internet ha dietro una struttura
    tradizionale che fattura i miliardi.
    adesso i web con l'acqua alla gola vogliono far credere che
    pure il negozietto che vende merda puo fare i soldi se mette
    la merda su internetSorride
    l'economia non è una torta che ricresce ogni tot tempo come per magia,imho internet è bella che sputtanata.
    ciao ciao internet credentiA bocca aperta
    non+autenticato
  • Un provider mi insegue da una vita per propormi il suo e-commerce... e' arrivato a dire che un suo cliente (non vuol dirmi quale) ha avuto un milione di utenti registrati nella prima settimana di attivita'.

    Piu' che settore che tira mi sembrano gente con l'acqua alla gola A bocca aperta
    non+autenticato
  • attenzione, non e' la piattaforma di e.-commerce che fa "volare" l'e-commerce. Non si tratta di nessuna ricetta pronta per l'uso. Come ogni realta', anche l'ecommerce funziona e sa essere la risposta al mercato, se usato e proposto in termini adeguati. Oggi come oggi, o hai alle spalle una solidita' di struttura off-line, o non mi arrischierei a consigliare a nessuno di entrare in un mercato che richiede grossi sforzi e sacrifici. chi c'e' e sa adeguarsi ne beneficia, chi non c'è a meno di non aver grossi fondi, non e' il caso che si inoltri... ::))

    sempre quello del weblog...
    non+autenticato
  • infatti a me hanno offerto un bel pacchetto...
    Studio di mercato, ricerca del nome di dominio piu' adatto, grafica personalizzata ecc... ecc...

    Lo hanno portato a vedere una "struttura" piena di persone al lavoro che in un secondo tempo si sono rivelati essere tutti stegisti, occasionali, e co.co.co., messi li a far numero.

    Ho visto quello che hanno realizzato per un mio collega ed il livello di assistenza e la consulenza professionale che hanno fatto...

    Ragazzi che inchiapettata!!! Deluso


    - Scritto da: Anonimo
    > attenzione, non e' la piattaforma di
    > e.-commerce che fa "volare" l'e-commerce.
    > Non si tratta di nessuna ricetta pronta per
    > l'uso. Come ogni realta', anche l'ecommerce
    > funziona e sa essere la risposta al mercato,
    > se usato e proposto in termini adeguati.
    > Oggi come oggi, o hai alle spalle una
    > solidita' di struttura off-line, o non mi
    > arrischierei a consigliare a nessuno di
    > entrare in un mercato che richiede grossi
    > sforzi e sacrifici. chi c'e' e sa adeguarsi
    > ne beneficia, chi non c'è a meno di non aver
    > grossi fondi, non e' il caso che si
    > inoltri... ::))
    >
    > sempre quello del weblog...
    non+autenticato
  • perché quando avranno di nuovo bisogno di lamentarsi col governo, verrà fuori una nuova statistica che rivelerà un calo del 50%.

    tanto vale far vedere che ci crediamo e continuare a comprare quel che ci serve, non comprando (oh!) quel che non ci serve.

  • > tanto vale far vedere che ci crediamo e
    > continuare a comprare quel che ci serve, non
    > comprando (oh!) quel che non ci serve.


    Bah si almeno l'ottimismo fa sperare che il mercato si alzi e qualcuno venga assunto e magari non licenziato.
    Io per ora compro solo, ogni tanto, qualche DVD. Ma non e' che ci vado matto per comprare sul Web
    non+autenticato
  • certo che ci credo a questi numeri... io gestisco http://costameno.splinder.it che e' il weblog di costameno.it per cui lavoro. beh. che dirvi, vedo di quanto cresce il traffico e vedo di quanto crescono gli acquisti..credeteci.. i prezzi online sono piu' bassi.. quando la massa se ne accorgera' (non esistono solo i dvd) esplodera' del tutto il commercio elettronico, così come e' accaduto in francia..

    thomas
    non+autenticato
  • Sono entrato nel sito e mi ha aperto anche un'altra finestra per un orrido sito di suonerie del cellulare che ha pure tentato di installarmi un dialer... siete messi sempre peggio a quanto vedo... tempo fa provai a vedere se il sito trovava un oggetto appena acquistato a meno di quello che l'ho pagato... il prezzo più basso era 30% in più...
    non+autenticato
  • mi spiace, ma da noi non esiste in alcun modo la logica dei pop-up. non esiste su www.costameno.it , e non esiste a maggior ragione su http://costameno.splinder.it dato che si tratta di piattaforma assolutamente libera da banner et similari. avrai avuto una pop under gia' aperta o altre sessioni. riprova. se dovessi riscontrare ancora questo tipo di problema dimmi dove ti capita.

    per quanto attiene ai prezzi, avrai visto che sul weblog dello shopping, alias, http://costameno.splinder.it puoi proprio segnalare dove trovi prezzi piu' bassi. Siamo aperti ai commenti dei visitatori e siamo ben lieti di offrire prodotti a prezzi ancora piu' bassi se esistono, mi sembra strano che tu abbia trovato prezzi piu' bassi del 30% dato che su costameno.it sono presenti piu' di 1000 siti di commercio elettronico che coprono a valore di fatturato il 90% del fatturato generato dal commercio elettronico dei prodotti di consumo.

    a vs. disposizione per ragguagli.
    thomas grones
    grones@costameno.it
    non+autenticato
  • Strano adesso non lo fa più... però c'è un link sospetto (appare come una immagine non caricata):

    http://s1.shinystat.it/cgi-bin/shinystatv.cgi?USER...

    Come se in fretta e furia fosse stata disattivata qualche funzionalità sul server... ragazzi lo so che cercate di lavorare, anche io sono nel settore... ma i dialer, veramente - vi danneggiano l'immagine.
    Vi suggerisco come policy di evitare sponsor con dialer, non può che giovarvi.
    non+autenticato
  • il tuo link sospetto... e' semplicemente legato al tracking di statistiche della piattaforma di splinder... ovvero il normalissimo shinystat... strausato da mille e mille siti.

    ribadisco per dovere di cronaca. QUI non si usa alcun dialer.
    non+autenticato
  • Voi no, ma lo sponsor che si è aperto con pop up, quello sì... è stato semplicemente un problema di non controllo dello sponsor, non vi si sta accusando di nulla... con tutto il polverone che c'è stato sui dialer conviene controllare molto bene a chi si concede spazio pubblicitario...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > mi spiace, ma da noi non esiste in alcun
    > modo la logica dei pop-up. non esiste su
    > www.costameno.it , e non esiste a maggior
    > ragione su http://costameno.splinder.it dato
    > che si tratta di piattaforma assolutamente
    > libera da banner et similari. avrai avuto
    > una pop under gia' aperta o altre sessioni.

    e invece c'era propio il dialer!!! adesso guarda un po' e' sparito...
    vieni qui a spammare e ci rifili pure il dialer
    non+autenticato

  • ..credeteci.. i prezzi online sono
    > piu' bassi.. quando la massa se ne
    > accorgera' (non esistono solo i dvd)
    > esplodera' del tutto il commercio
    > elettronico, così come e' accaduto in
    > francia..
    >
    > thomas

    sara' vero ma i
    prezzi online + spese di trasporto
    non sono cosi' tanto concorrenziali.
    Alcuni mesi orsono, volevo acquistare 4MB di RAM per una scheda video della Matrox dalla Matrox medesima, 14 Sterline di costo + 12 sterline di trasporto...
    Per fortuna dopo alcune settimane hanno festeggiato l'anniversario del sito offrendo acquisti senza aggravio di spese di trasporto....
    Anche nell'acquisto di libri gli sconto online non coprono sempre le spese del corriere...., meglio andare direttamente in libreria.
    BiosUpgrade.uk usando il normale servizio postale invece e' rapido e molto conveniente....
    Anche da CHL conviene acquistare e ritirare la merce direttamente in un CHL point se non vuoi perdere i vantaggi del prezzo basso...

    Ciao oscar.