Roberto Pulito

Se Mozilla entra in gioco

Un laboratorio incentrato sui web game e una competizione per promuoverne la diffusione. Per non essere da meno rispetto a Google

Roma - I creatori di Firefox puntano forte sui web game e invitano gli sviluppatori a sfruttare la potenza dell'open source per creare videogiochi online accessibili dal browser di qualsiasi dispositivo. La società ha appena lanciato una nuova divisione battezzata Mozilla Labs Gaming e, al tempo stesso, ha indetto la prima edizione di una competizione internazionale chiamata Game On 2010.

Il prestigioso contest, in partenza alla fine di settembre, è dedicato agli aspiranti game designer e agli sviluppatori che tengono nel cassetto da troppo tempo un'idea incredibilmente innovativa. Il genere del gioco non è importante ma dovrà essere rigorosamente destinato all'online. Il bando di concorso sulla pagina ufficiale incoraggia ad usare qualsiasi mezzo (HTML5, Javascript, geo-tracking, multitouch) per raggiungere il risultato.

Nel presentare l'iniziativa, Mozilla ricorda poi che la sconfinata community "Open Web", il forum apposito e il blog del Labs Gaming rappresentano strumenti utilissimi a disposizione dei creativi in cerca di guide e tool.
La mossa sembra configurarsi come una risposta diretta al Chrome Web Store di Google (marketplace per le app realizzate con HTML5) e all'entrata in gioco del gigante di Mountain View, che da mesi si muove sullo scacchiere del casual gaming.

Roberto Pulito