Claudio Tamburrino

Smartphone da strisciare

I dispositivi mobile sono sempre di più la nuova frontiera dei sistemi di pagamento elettronici. QuickPay e Mastercard propongono due approcci differenti: hardware e software

Roma - Altre novità sono state presentate nel campo dei sistemi di pagamento con carta di credito basati su smartphone, sia inseguendo la semplicità assicurata dal sistema di micropagmenti di PayPal, sia cavalcando la diffusione dei dispositivi mobile: uno è un'aggiunta hardware da collegare con un semplice plugin al proprio dispositivo, dando la possibilità di utilizzarlo come terminale tradizionale di pagamento, l'altra è un'app gestita da Mastercard.

QuickPay Services ha presentato ROAMpay, dispositivo per passare carte di credito da collegare agli smartphone tramite app ad hoc, e pronto per operare con iOS, Android e BlackBerry.

Al momento supporta già l'autorizzazione in tempo reale delle carte Visa, MasterCard, Discover e American Express. Con le ricevute inviate automaticamente via email ai clienti.
Meno hardware l'approccio di MasterCard che per BlackBerry ha presentato il servizio MoneySend: disponibile solo per il mercato degli Stati Uniti, è un'applicazione gratuita che permette di effettuare pagamenti utilizzando il proprio dispositivo mobile.

Permette agli utenti di inviare o ricevere pagamenti (da e per conti bancari consorziati o carte prepagate) attraverso Bancorp Bank. Con la possibilità di collegare questi depositi con il proprio conto bancario. Può inoltre essere ulitizzato per le transazioni utente-utente. In ogni caso verranno, nei casi previsti, applicate alcune spese di commissione.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàXbox non va a Fort GayI responsabili delle policy di Xbox Live hanno sospeso l'account di un gamer della West Virginia. Aveva usato termini poco ortodossi per il suo account. Poi le scuse: Fort Gay esiste, basta cercarla
  • AttualitàBrokep: vivi e lascia morireNetizen sfaticati e mancanza di innovazione stanno permettendo alla Baia dei Pirati di prosperare. E non sarebbe un buon segno per la Rete
  • AttualitàVodafone: il giornale pagalo col cellulareAnnunciato un pacchetto unico d'offerta, che consentirà ai clienti di tutti gli operatori di accedere ai contenuti pay del Gruppo L'Espresso su qualsiasi piattaforma. Grazie al credito telefonico
10 Commenti alla Notizia Smartphone da strisciare
Ordina
  • ...pagamenti elettronici proprio non lo sopporto, figuriamoci poi usare i propri cellulari per farli.
    Quante volte mi è capitato di restare fermo alle casse dei supermercati anche per pochissimi euro (latte e pane per capirci) perché le carte non venivano lette o non c'era la linea e quelle persone non avevano in tasca neanche quei pochi euro in contanti: guai poi a farglielo notare!!!

    E' un modo di aggirare il buon senso dei cittadini: se io esco con 100 € in tasca so che alla fine della giornata al massimo posso avere speso quella cifra.
    A furia di "strisciare" la carta, invece, non ti rendi conto di quello che spendi fino all' arrivo dell' estratto conto e allora sono dolori.
    Per i governi rappresentano la risoluzione di tutti i problemi:
    -costi dei conti correnti (perché tutti sarebbero obbligati a possederne uno)
    -tasse sui conti correnti
    -più soldi (elettronici) che girano di quanto sarebbe normale
    -riduzione dei costi (perché il denaro fisico ha un costo)
    -TRACCIABILITA' di tutti i pagamenti

    Non sempre semplificare la vita significa facilitare veramente le cose.
    non+autenticato
  • Saranno anche affari loro se vogliono pagare con la carta piuttosto che coi contanti, se ti permettessi di dirlo a me di pagare coi contanti ti direi che cazzo vuoi!
  • se però blocchi la fila, anche se non per colpa tua, si incazzano gli altri se non ti levi dalla fila e li fai passare..
    non+autenticato
  • Veramente a me la fila la bloccano quelli dei contanti.
    Con la carta faccio in un attimo, al supermercato.
    E al casello dell'autostrada è ancora meglio.
    Poi capita anche quello che sbaglia verso alla carta, e insiste.
    Ma alla fine il vantaggio c'è.
    Sono anni e anni che giro con 20 euro in tasca e pago tutto elettronico.
    non+autenticato
  • Se mi tieni bloccata la cassa per mezz'ora per un pacchetto di caramelle poi ti mando io a fare....
    Gli inconvenienti ci possono essere, ma non puoi pretendere di causare danni anche agli altri perché non ci sono abbastanza soldi sul conto, la tessera ha la banda magnetica rovinata per incuria, non ti ricordi il codice o quant'altro non è causato da "forza maggiore".
    Se poi non funziona il servizio per problemi del negozio è loro dovere esporlo chiaramente con un cartello alle casse.

    Ripeto che c' è gente che fa troppo affidamento sui mezzi di pagamento elettronici e a volte esce di casa senza avere neanche gli spiccioli per un caffè e il giornale.
    non+autenticato
  • i punti che citi mi sembrano fattori positivi, non negativi.. a meno di essere l'artigiano o il commerciante che lavora a nero senza emettere una fattura..
    non+autenticato
  • L' unico e solo a trarne vantaggio in tutto e per tutto è il governo seguito dalle banche.

    Sarà anche più comodo, ma la comodità ha un costo e se c'è la libera scelta allora niente in contrario:
    il costo del conto corrente e i bolli che incassa lo stato (ci sono anche dei conti che azzerano le spese, ma quasi nessuno i bolli) da un lato, per i commercianti (di fatto costretti ad avere un conto per l' obbligatorietà delle comunicazioni telematiche) oltre ai costi del conto trattengono anche delle percentuali sulle transazioni (e se rigirassero tali costi su noi comuni acquirenti?).
    non+autenticato
  • Sinceramente ormai sono quasi 3 anni che quasi non tengo contanti nel portafoglio .. forse solo quei 10 euro a volte .. e ti devo dire che è la cosa più comoda del mondo . Non è vero che se esci con 100 euro ne spendi solo quello , ma sta alla persona ad avere la testa sulle spale non spendere più del dovuto ( vedi il mio caso ) ... tutti sanno benissimo la loro situazione finanziaria , quindi spendono il dovuto punto .. se poi sei un cogl***e ... non e detto che sono tutti uguali ! Per poi arrivare alla casa .. da ormai 3 anni pagando sempre con la carta fra benzinai , supermercato , cinema , autostrade ... ti devo dire che ho riscontrato solo che i tempi sono sempre più veloci e meno file! ( VEDI LE USCITE DAL AUSTRADA DOVE SI PAGA CON LA CARTA E POI QLLA CON I CONTANTI ) . Poi per i costi .. diciamo fortunato essendo anche uno studenti ci sono varie banche ( nel mio caso Unicredit ) con la quale non ho nessun cannone fisso , non spendo nulla , solo il bollo ogni 3 mesi basta .. avendo disposizione un bancomat ( internazionale ormai ) e una carta di credito . Penso che meglio di cosi non si può chiedere .. basta tenersi informati ...
    non+autenticato
  • ma ch econto corrente hai? ... io con una delle principali banche non spendo NULLA facendo tutto ONLINE. L'unica cosa che pago è la carta di credito (il bancomat è gratis). quindi per me consumatore è gratis. Le banche prendono i soldi dalle attività commerciali.
    non+autenticato
  • - Scritto da: M.R.

    > Quante volte mi è capitato di restare fermo alle
    > casse dei supermercati anche per pochissimi euro
    > (latte e pane per capirci) perché le carte non
    > venivano lette o non c'era la linea...

    Certo, se i servizi essenziali fossero gestiti in modo che siano affidabili. In questo momento sono in un paese remoto, in un posto sperduto, eppure la connessione internet c'è e funziona bene.

    Basta volerle certe cose.

    Nota: in questo paese lontano la metropolitana si paga col celluare. Non ho mai visto nessuno bloccato perché il sistema non funziona. Non siamo in ItaliaSorride
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 13 settembre 2010 05.27
    -----------------------------------------------------------
    FDG
    10933