Claudio Tamburrino

Nokia cambia uomini per cambiare cellulari

Dopo il CEO Kallasvuo, lascia il direttore del settore Mobile Solution. E nel 2012 potrebbe dimettersi anche il presidente del Consiglio di Amministrazione

Roma - Il terreno da recuperare nei confronti di iPhone e, ora, dei dispositivi Android nel settore degli smartphone sembra aver dato una scossa a Nokia. E il cambio in testa con l'avvicendamento nel ruolo di CEO mostra ora le sue ripercussioni a cascata su tutto l'organigramma.

Dopo l'arrivo di Elop che è costato il posto all'ex CEO Olli-Pekka Kallasvuo e l'annuncio della possibilità che a lasciare nel 2012 sia anche lo storico presidente del Consiglio d'Amministrazione Jorma Ollila, è ora il turno delle dimissioni di Anssi Vanjoki, da poco al vertice del settore Mobile Solution.

Il dovuto preavviso di 6 mesi arriva con un comunicato in cui parla di "tempo per cogliere nuovi occasioni nella vita" e di "impegno a dare il massimo nel tempo che ancora rimarrà a Nokia".
La concomitanza con l'arrivo nella finlandese del canadese Elop non passa inosservata, così come la vicinanza temporale con l'evento Nokia World che si svolgerà il 14 e il 15 settembre a Londra.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
3 Commenti alla Notizia Nokia cambia uomini per cambiare cellulari
Ordina
  • Basterebbe solo migliorare la pubblicità. Nel mondo di oggi non conta tanto che prodotto vendi, ma come lo sai vendere.
    Alcuni della concorrenza l'hanno capito. Hanno fatto leva sulla mentalità di oggi (spesso dei giovanissimi) di essere qualcuno se si possiede un oggetto da fighi. E questo vale per tanti prodotti: dalle auto ai vestiti, passando naturalmente per gli smartphone.
    Anche perchè molti di loro non sanno come sono questi oggetti veramente, ma ce l'hanno quelli fighi, e quindi li comprano per non sentirsi da meno.
    non+autenticato
  • [Nel mondo di oggi non conta tanto che prodotto vendi, ma come lo sai vendere]
    Quoto questa frase, John..
    ..anche se, a mio avviso, Nokia non avrebbe dovuto prendere la strada che ha preso, già da qualche anno.
    Mi riferisco al fatto che, invece di concentrarsi su modelli "solidi" e prodotti validi (cosa che avrebbe tranquillamente potuto continuare a fare, visto che sono i numeri 1 al mondo per la quantità di cellulari prodotti) hanno preferito seguire la via del "facile-guadagno-sicuro" (a breve termine) che, se da una parte può accontentare, magari l'utenza più giovane e inesperta, dall'altra non soddisfa affatto e anzi, crea molto scontento da parte di quei vecchi utenti che con loro hanno sempre avuto soddisfazione. Tutti si ricordano, per esempio, di quando avere un Nokia era una garanzia? Non solo per la robustezza dell'apparecchio e per la semplicità del software, ma anche perchè potevi dimenticarti a casa il caricabatterie che tanto lo aveva l'amico, o il bar sotto casa. Stesso discorso per le batterie..
    Da qualche anno, invece, hanno inziato a cambiare "prese ed attacchi" (compresa la forma delle batterie stesse) per non parlare dei cavi per la sincronizzazione con il pc. Che senza quelli non ci combini (quasi) niente e che per prudurli (in Cina) a loro costerà un paio di euro..a te li rivendono a 15/20 euro..
    Evito di parlare del fatto che diversi modelli (non testati a dovere per via della fretta di immetterli nel mercato) hanno creato non pochi problemi a svariati utenti (e parlo anche di problemi hardware e non solo software)

    Stesso discorso per il software di gestione Pc Suite. Tempo fa pratico e funzionale, ora affiancato da un'altro software (100 Mega di installer) che non fa altro che creare confusione (se già non ve ne fosse) e appesantire il pc di casa.. per cosa poi? Per poter trasferire qualche file o qualche foto?

    Speriamo che quelli di Float's riescano ad estendere il supporto software anche per i Nokia smartphone.. Sarebbe davvero tutta un'altra musica..

    Aloha!
    non+autenticato
  • Secondo me tutto il successo della Nokia è in gran parte immeritato e il declino che si avvia ad avere non è altro quello che gli spetta. Per migliorare, prima dovrebbero licenziare i designer, poi chi decide di fare quegli 8000 modelli al posto di farne pochi ma buoni. Apple ne ha 1!
    non+autenticato