Roberto Pulito

Zacate contro Sandy Bridge

Questa settimana, AMD e Intel combattono la sfida dei processori con grafica integrata a colpi di presentazioni. Tutto si svolge a poche decine di metri di distanza, in quel di San Francisco

Roma - Dopo una serie di comparsate stuzzicanti, AMD pensa ora ad un vero show per mostrare al mondo la forza del processore APU (Accelerated Processing Unit) Zacate, basato su architettura Bobcat e GPU ATI compatibile con le DirectX 11.

Il chip ibrido, pensato per riprodurre tranquillamente filmati e videogame a 1080P anche sui normali notebook, arriverà sul mercato entro la prossima estate ma non sarà comunque il solo prodotto a proporre GPU e CPU insieme su un singolo die.

All'Intel Developer Forum, che si svolge a San Francisco proprio in questi giorni (13-15 Settembre), sarà infatti possibile ammirare da vicino il nemico numero uno di Zacate: Sandy Bridge. L'architettura della soluzione Intel propone un Core i5-2400 (dotato di quattro core), 6MB di cache di terzo livello e frequenze tra 2,3 e 3,4 GHz, amplificabili dal Turbo Boost.
Caratteristiche tecniche a parte, Sandy Bridge dovrebbe battere sul tempo Zacate (Intel prevede un uscita tra l'ultimo trimestre 2010 ed il primo del 2011) ma AMD risponderà con tempestività all'IDF proprio per mettere i bastoni tra le ruote a Intel: improvvisando una dimostrazione tecnica nello stesso periodo e nella stessa città. Una ritrovata combattività che di certo farà felici i fan del marchio di Sunnyvale.

Attendiamo quindi le due presentazioni per tirare le prime somme su questa intrigante, rinnovata, guerra hardware.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • TecnologiaIntel, nuova piattaforma desktop per il CESFonti dell'industria taiwanese sostengono che la piattaforma desktop di Intel di prossima generazione, Sugar Bay, verrà ufficialmente annunciata ad inizio 2011, in occasione dell'evento di Las Vegas
  • AttualitàAMD, mai (più) dire ATIAnnunciato lo smantellamento di un logo storico per le Graphics Processing Units (GPU). AMD attirerà l'attenzione solo su di sé, dopo l'acquisizione di ATI Technolgies avvenuta quattro anni fa
1 Commenti alla Notizia Zacate contro Sandy Bridge
Ordina
  • Le due famiglie di processori descritte in questo articolo non sono appartenenti alla stessa categoria e fascia di prezzo, non ha quindi senso considerali rivali. Intel con Sandy Bridge ha creato un processore dalle altissime prestazioni, derivato da i7 con in più una scheda grafica integrata sullo stesso pezzo di silicio, quest'ultima con prestazioni non entusiasmanti.

    Zacate invece è un'architettura nuova, pensata da AMD per contenere i consumi e le dimensioni del chip (che risulta quindi anche più economico da produrre), a risentirne, però, sono le prestazioni. Anche questa architettura prevede un comparto grafico integrato sullo stesso pezzo di silicio della CPU. Il comparto grafico in questione, sebbene non molto potente in termini di grafica 3D, offre tutte le ultime tecnologie in campo multimediale, permettendo la riproduzione di video in alta definizione, ed aiutando la CPU nei calcoli, in quelle applicazioni (ancora piuttosto rare) che sfruttano la GPU per effettuare calcoli generici (GPGPU tramite OpenCL e Direct Compute).

    Troveremo quindi zacate su netbook ed ultraportatili, a scontrarsi con ATOM+ION. Mentre Sandy Bridge sarà impiegato su PC desktop e portatili di fascia alta.
    non+autenticato