Su Linux i giochi per Windows

A prometterlo è un gruppo di sviluppatori open source che, attraverso l'implementazione in Wine delle Direct X di Microsoft, porterà sotto Linux la piena compatibilità verso i giochi per Windows senza trascurare le prestazioni

Web - L'obiettivo di TransGaming Technologies è davvero ambizioso: consentire agli utenti Linux di giocare a tutti i videogame usciti per Windows.

In seno al progetto, denominato WineX, si stanno sviluppando alcune estensioni per Wine, un noto ambiente in grado di far girare applicazioni Windows sotto Linux. Fra queste estensioni la più importante è costituita da una nuova implementazione per Linux delle API Direct X, un componente che dovrebbe rendere Wine pienamente compatibile con le librerie multimediali di Microsoft senza sacrificare le prestazioni.

Come succede per gli emulatori tradizionali, anche WineX diverrà compatibile con i giochi Windows in modo progressivo, seguendo delle priorità che verranno stabilite dagli stessi utenti attraverso la propria iscrizione al progetto.
Il costo dell'iscrizione è di 5$ al mese, una cifra che garantisce ai sottoscrittori la votazione dei giochi candidati al supporto in WineX e, nello stesso tempo, assicura al progetto un finanziamento minimo. Secondo Gavriel State, CEO di TransGaming, questa potrebbe rivelarsi una nuova ed interessante forma di finanziamento dei progetti open source.

TransGaming rilascerà l'intero codice sorgente sotto la licenza open source di Wine, basata su quella di X11, che consente il libero utilizzo del codice per ogni attività, incluse la ridistribuzione a fini commerciali e il re-licensing.
47 Commenti alla Notizia Su Linux i giochi per Windows
Ordina
  • ....la cosa funzioni bene.
    perche' se lo fara' dara' una possibilita' in piu' a linux in un settore veramente *cruciale*.
    speriamo bene.
    non+autenticato
  • ...mi rendoconto che questo contribuirà decisamente ad aumentare l'utenza Linux...

    ..ma personalmente era l'ultima cosa di cui sentivo la mancanza, in Linux
    non+autenticato
  • Noto (con estremo dispiacere) che molti hanno incominciato a fare i nostalgici... "era meglio prima", "era meglio la tastiera rumorosa", "era meglio quando si stava peggio", "non esiste piu' la mezza-stagione", etc...
    FINIAMOLA!!!
    Ma si puo' sapere (mi rivolgo agli integralisti) se volete che finalmente esista una alternativa al vostro tanto odiato Windows?
    Molti sembrano spaventati dall'idea che Linux possa diffondersi per semmai non poter fare piu' i "'buoni" vicino l'amico che ha Windows e non capisce una mazza di computer.
    Io uso Linux da meno di un anno e ammetto di essere stato uno di quelli che si e' avvicinato a questo SO grazie a quelle "schifezze" come Mandrake che non mi hanno reso traumatico il passaggio. Oggi uso Debian, non uso ne Gnome ne KDE, ho piallato il Windows pre-installato da quasi 386 giorni e ho imparato tantissimo. Posso usare con Linux ottimi programmi "da semplice utente" anche se ritengo di essere abbondantemente sopra la media. Io uso Linux non perche' odio Windows... io uso Linux perche' ho fatto una scelta libera. Un mio amico (programmatore e piu' preparato di me visto che programma per mestiere e non per hobby come faccio io) invece ha fatto anche lui la sua libera scelta e ha optato per i prodotti Microsoft. L'utente medio ha bisogno dei giochi, del word-processor che si apre in una manciata di sec, un client di posta che si gestisce da solo e un Web Browser che visualizzi tutte le stronzate in Flash, etc. Gli amanti di Linux (tra i quali ci sono anch'io) hanno 2 possibilita': contribuire a convertire, con le solite "guerre di religione", l'intera popolazione in gente abbastanza preparata nel campo informatico; oppure dare all'utente medio un prodotto valido per poter finalmente scegliere liberamente. Quest'ultimo se ne frega di tutto il resto, vuole solo un qualcosa semplice da gestire. Bill Gates lo sta dando a caro prezzo (monopolio e costi elevati) Linux sembra essere l'unica alternativa. Per gli smanettoni esistera' sempre una Debian o una Slack... all'utente medio lasciategli pure KDE e Mandrake. Anche perche' la maggior alla maggior parte della gente non interessa la possibilita' di farsi un server o di programmare. Gli basterebbe lavorare in tutta tranquillita e svagarsi.

    --
    parsEc
    non+autenticato


  • > L'utente medio ha
    > bisogno dei giochi, del word-processor che
    > si apre in una manciata di sec, un client di
    > posta che si gestisce da solo e un Web
    > Browser che visualizzi tutte le stronzate in
    > Flash, etc. Gli amanti di Linux (tra i quali
    > ci sono anch'io) hanno 2 possibilita':
    > contribuire a convertire, con le solite
    > "guerre di religione", l'intera popolazione
    > in gente abbastanza preparata nel campo
    > informatico; oppure dare all'utente medio un
    > prodotto valido per poter finalmente
    > scegliere liberamente. Quest'ultimo se ne
    > frega di tutto il resto, vuole solo un
    > qualcosa semplice da gestire. Bill Gates lo
    > sta dando a caro prezzo (monopolio e costi
    > elevati) Linux sembra essere l'unica
    > alternativa. Per gli smanettoni esistera'
    > sempre una Debian o una Slack... all'utente
    > medio lasciategli pure KDE e Mandrake. Anche
    > perche' la maggior alla maggior parte della
    > gente non interessa la possibilita' di farsi
    > un server o di programmare. Gli basterebbe
    > lavorare in tutta tranquillita e svagarsi.
    >
    > --
    > parsEc

    Perfettamente d'accordo. Bisognerebbe lavorare un po' di più per rendere linux facile da usare per tutti invece che stare a gloriarsi di riuscire a far fare al computer (in modo complicatissimo) cose che con Windows si fanno con un wizardino.
    non+autenticato
  • a parer mio l'unico problema che linux si tira dietro e' proprio la mancata compatibilita' di Linx vero Winzoz...
    se davvero riuscissero a rendere compatibili le DirectX di Mirosoft con le varie RedHat...
    penso che moltissimi utenti butterebbero volentieri dal sistema operativo di Bill dalla finestra Sorride...
    non+autenticato
  • Illuso

    - Scritto da: www.prontocitta.com
    > a parer mio l'unico problema che linux si
    > tira dietro e' proprio la mancata
    > compatibilita' di Linx vero Winzoz...
    > se davvero riuscissero a rendere compatibili
    > le DirectX di Mirosoft con le varie
    > RedHat...
    > penso che moltissimi utenti butterebbero
    > volentieri dal sistema operativo di Bill
    > dalla finestra Sorride...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Darth Vader
    > Illuso

    Io non aspettavo altro! Ora potro' finalmente buttare il deviatore di corrente che avevo costruito per evitare che WinZoZZ mi formattasse le partizioni linux ad ogni avvio!!!
    Pertanto, Vader, magari non saremo molti, ma ce ne sara' almeno uno che buttera' winzozz perche' su linux funzioneranno i giochi: IO!

    p.s. Poi, tanto, io sviluppo in java (parlo di applicazioni, non applets)
    non+autenticato
  • Ciao

    - Scritto da: www.prontocitta.com
    > a parer mio l'unico problema che linux si
    > tira dietro e' proprio la mancata
    > compatibilita' di Linx vero Winzoz...

    Ma di che compatibilita' parli???? Io uso SOLO Linux ormai da un anno per il mio portatile e NON HO problemi di compatibilita' con i documenti. Ho tutte le applicazioni che mi servono (tipo office, editor grafici e html ecc) e importo/esporto senza nessun problema. Certo ogni tanto mi mandano dei .doc complicatissimi che StarOffice non importa benissimo, allora chiedo di rifarmeli in rtf o pdfSorride))
    Intanto vado in giro con il portatile senza timore che mi fermi la finanza e chieda le licenza di M$Office (che gli avvocati di M$ in questo forum scommetto NON hanno al 98%) eheheh

    > se davvero riuscissero a rendere compatibili
    > le DirectX di Mirosoft con le varie
    > RedHat...

    Ma voi con il computer ci giocate cosi' tanto? Dopotutto fate un giro su www.lokygames.com e vedrete che di giochi per linux ci sono. Certo non sono "primizie" ma nemmeno chiaviche e sono tutti port di giochi di successo. Poi una playstation (sia one che 2) costa meno di un pc superpompato e da' molti meno grattacapi (crash e perdita di dati sui dischi)

    > penso che moltissimi utenti butterebbero
    > volentieri dal sistema operativo di Bill
    > dalla finestra Sorride...

    Io l'ho fatto, basta un po' di coraggio e voglia di imparare... i vantaggi sul portafogli dopo un anno li ho sentitiSorride

    ciao
    non+autenticato
  • si di idee nella testina di alcuni lettori.
    Nessuno vi forza a giocare con linux se non volete. Il vostro sistema restera' stabile.
    Secondo me il fatto che esista Winex per far funzionare i giochi directx su linux, significa solo che se voglio giocare a Quake posso farlo senza riavviare il pc e far partire il 98.
    Winex sara' solo una delle tante cose che si possono fare con linux.
    Almeno si puo' scegliere dove farli girare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: davex

    > si di idee nella testina di alcuni lettori.

    Direi che l'ignoranza non e' in crisi.

    > Nessuno vi forza a giocare con linux se non
    > volete. Il vostro sistema restera' stabile.

    Sono di quelli che non sanno fare distinzioni sul software che usano. Per loro e' tutto un "coso".

    > ...significa solo che se voglio giocare a Quake
    > posso farlo senza riavviare il pc e far
    > partire il 98.

    Infatti. L'unica raggione per cui ho ancora windows sul mio computer e' che ci gioco. Spero che WineX non funzioni solo con Quake (che tral'altro c'e' gia' su linux).

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)