Alfonso Maruccia

La fibra di Chattanooga corre a 1 Gbps

La città che tre anni fa votò per la cablatura totale in fibra ottica comincia a sperimentare con le connessioni superveloci. Reali, accessibili a tutti e simmetriche. Il costo non è contenuto, ma si può migliorare

Roma - Nel secolo scorso Chattanooga era nota per l'omonimo pezzo swing e i treni a vapore, ma oggi la cittadina del Tennessee guadagna i favori delle cronache grazie alla sua spiccata propensione a rivolgere il proprio sguardo al futuro della società dell'informazione. Un futuro che comincia già adesso con quella che viene definita la prima connessione residenziale a 1 Gigabit al secondo (simmetrici), prima in assoluto negli States come nel resto del mondo.

La vocazione di Chattanooga a spingere l'acceleratore sul progresso delle telecomunicazioni è cominciato tre anni fa, con l'approvazione a maggioranza assoluta (8 su 8) della cablatura in fibra ottica dell'intera città da parte del consiglio municipale. Il progetto - dal valore di 200 milioni di dollari - ha al suo centro la municipalizzata Electric Power Board, azienda che rifornisce energia elettrica e connessioni Internet alle 170mila utenze locali (domestiche e business).

Ad Electric Power Board non è bastato avviare la fornitura di connessioni a 100 Mbps a 175 dollari al mese, ora il provider ha deciso di cominciare a sfruttare seriamente la nuova infrastruttura fiber-to-the-home (FTTH) servendo il predetto Gigabit in upstream e downstream a chiunque ne voglia fare richiesta. Il canone per i 100 Mbps scende a 140 dollari al mese mentre la super-connessione da 1 Gbps costa 350 bigliettoni mensili.
Il Gigabit di Electric Power Board viene salutato come una "prima volta" assoluta, una velocità residenziale - basata su tecnologia gigabit passive optical network (GPON) fornita da Alcatel-Lucent - in anticipo sul favolistico network di Google, raramente vista in altre parti del mondo e ben oltre le più rosee aspettative del pur ambizioso National Broadband Plan, con il quale la Federal Communications Commission intende rinnovare le comunicazioni telematiche a stelle e strisce.

Perché, considerando la prevedibile scarsità di richieste visto il costo non certo economico del servizio, Electric Power Board ha deciso di spingere così in avanti i propri piani di connettività? "La risposta più semplice è perché possiamo" ammette candidamene il CEO del provider Harold DePriest.

"Può essere fatto con spese aggiuntive minime - continua DePriest - una volta che il cavo in fibra è stato collegato alle case e alle aziende, e gli apparati elettronici per la Internet super-veloce da più di 100 Megabit al secondo sono stati installati". E per quanto riguarda il prezzo non alla portata di tutti? "Non sappiamo come prezzare un Giga - dice DePriest - Stiamo sperimentando. Impareremo".

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaLa fibra ride con GoogleBigG annuncia che nel corso del 2010 partiranno i lavori per la costruzione di una super-fibra da 1 gigabit al secondo. Lo chiamano un esperimento. ISP e utenti si interrogano sugli obiettivi: costerà oltre 1 miliardo di euro
  • AttualitàFCC, il broadband parte dai 4 MegabitLa commissione statunitense stabilisce un nuovo limite minimo per quella che può essere legittimamente definita "banda larga". In attesa che la banda arrivi ai tanti che al momento non ne hanno alcuna
  • AttualitàFCC, frequenze TV per il super WiFiLa commissione statunitense sta definendo gli ultimi dettagli per la sua prossima iniziativa: lo spettro inutilizzato fra le frequenze televisive servirà alla diffusione della broadband wireless
20 Commenti alla Notizia La fibra di Chattanooga corre a 1 Gbps
Ordina
  • "C'è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti." diceva Henry Ford.

    Visto che in Italia molte zone sono a livello di terzo mondo informatico credo sarebbe più equo pensare a chi non ha nulla prima di dare 1Gb/s a chi ha già i 100Mb/s; anche se in molti casi potrebbe essere molto più abbordabile la seconda opzione (perché c'è già la fibra).

    Se si vuole si può! Per esempio nella mia città (Cremona) l'Azienda Energetica Municipalizzata (http://www.aemcom.net/content/chi-siamo) ha iniziato molti anni fa la cablatura in fibra della città e più recentemente la copertura wireless della provincia. Credo sia un esempio concreto forse da imitare e che si possa usare per rompere le scatole alle amministrazioni che dormono.

    Ciao a tutti.
  • Chattanooga è la città che Dan Peterson pronuncia nel famoso spot del Thè solubile (confermato da Wikipedia), dove il sole ti spacca in quattro. Capisco che avere una connessione superveloce in casa è una necessità vitale in modo da evitare il più possibile il passeggio all'aria aperta.
    non+autenticato
  • Più che maggioranza assoluta (che presuppone una minoranza), 8 su 8 è l'unanimità. Maruccia Maruccia...facciamo attenzione a quello che si scrive...
    pippuz
    1260
  • Ma soprattutto...
    Una città con 170 mila abitanti ha 8 consiglieri comunali negli USA.
    Indovinate quanti ne ha una di dimensioni equivalenti in Italia?
    Ben 40! (fra i 100k e i 250k abitanti, altrimenti moooolti di più)
    non+autenticato
  • E che sono? Mi accontenteri anche della 100mbps per 140 euro al mese...
    Considerando che qui da noi, ti fanno pagare l'aria che respiri...
    non+autenticato
  • in effetti sembra una cifra "alta", ma per la velocità che offre (SIMMETRICA!!! mica come da noi, dove favoleggiano i 20 Mbit in download e 384 kbit in upload...) direi che è più che ragionevole.

    Mi chiedo solo quali servizi siano in grado di sostenere simili velocità: perchè se è vero che da un lato c'è un utente che potenzialmente è in grado di ricevere dati a 1 gigabit, dall'altro dev'esserci un servizio (e un server) in grado di saturarlo...
    non+autenticato
  • Con 55 euro al mese c'è la 100 mb di simmetrica in Italia...proprio poco non è!!! Io 100 mb non riesco a saturarli in nessun modo, provate voi.
    Ovvio che non c'è ovunque, ma anche quella da 1 gb....c'è solo li! Nelle grosse città Torino,Milano,Roma ecc la 100 c'è già per chi la vuole!
    non+autenticato
  • - Scritto da: kaiserxol
    > Con 55 euro al mese c'è la 100 mb di simmetrica
    > in Italia...proprio poco non è!!!
    > Nelle grosse città
    > Torino,Milano,Roma ecc la 100 c'è già per chi la
    > vuole!

    Potresti dirmi dove posso trovare tale offerta? perchè a me non risulta di aver mai visto niente del genere, ne nelle offerte consumer ne in quelle professionali.
    non+autenticato
  • - Scritto da: kaiserxol
    > Con 55 euro al mese c'è la 100 mb di simmetrica
    > in Italia...proprio poco non è!!! Io 100 mb non
    > riesco a saturarli in nessun modo, provate
    > voi.
    > Ovvio che non c'è ovunque, ma anche quella da 1
    > gb....c'è solo li! Nelle grosse città
    > Torino,Milano,Roma ecc la 100 c'è già per chi la
    > vuole!

    si certo!! e poi c'era la marmotta che piegava...
    non+autenticato
  • > > gb....c'è solo li! Nelle grosse città
    > > Torino,Milano,Roma ecc la 100 c'è già per chi la
    > > vuole!
    >
    > si certo!! e poi c'era la marmotta che piegava...

    http://www.e4a.it/listino-fibra.html
  • fastweb , 105 euro al mese con ip pubblico statico 100Mb simmetrici.

    ciao.
    non+autenticato
  • - Scritto da: marco
    > fastweb , 105 euro al mese con ip pubblico
    > statico 100Mb
    > simmetrici.
    >
    > ciao.

    Non simmetrici. 10 megabit upload, 100 download.
    non+autenticato
  • Queste sono le solite prese per i fondelli.

    Molti ancora non sanno che MBps è diverso da Mbps. Nel primo caso è MegaBYTE al secondo, mentre nel secondo caso è MegaBIT al secondo.

    1 byte = 8 bit

    I calcoli sono presto fatti: 100 Mbps (Megabit) = 12.5 MBps (Megabyte).
    Prova ad attaccare eMule, uTorrent e a scaricare una decina di file dai servizi di hosting e vedi come ci arrivi a 12 MBps!
    non+autenticato
  • Anche 1 a 10, considerando il traffico di servizio.

    Quindi circa 100 megabyte al secondo, ovviamente 1 mega = 1 milione di byte.

    Comunque io saturo la mia banda sia in up che in down, una 640k ventuda come 7 mega ma che in realtà viaggia a 200k in down e 10k in up.
    Mi basta aprire youtube, il play del filmato scatta ogni 4 secondi esatti (4 secondi di video, 4 secondi di fermo).
    non+autenticato
  • Il tuo ragionamento calza, considerando tutto per un gigabit si dovrebbero raggiungere circa 100 mbyte/sec o poco meno.
    Ma il problema a questo punto diventa un altro: il mio hard disk 100MBps non li regge :°) al massimo me ne fa 40.
    È pur sempre vero che una linea gigabit non credo proprio abbia come utenza di riferimento un pc solo soletto, ma almeno una famiglia intera!
    Abitassi a Chattanooga mi metterei daccordo coi condomini: un investimento iniziale per un buon router e qualche antenna wi-fi e, diviso per 10 condomini fanno 35$ a testa... per una 100 megabit!
    non+autenticato