Mauro Vecchio

Se il P2P non nuoce agli artisti

Due studenti norvegesi studiano gli effetti del file sharing sui guadagni dell'industria in un decennio. E scoprono che ogni singolo musicista si Ŕ decisamente arricchito, in particolare grazie agli spettacoli live

Roma - C'è chi ha sottolineato come si tratti di uno degli studi più completi ed elaborati degli ultimi anni. Una tesi universitaria, scritta da due studenti della Norwegian School of Management, il cui obiettivo è scoprire i vari effetti del file sharing illecito sugli effettivi profitti di case discografiche e singoli artisti.

I due studenti norvegesi hanno così analizzato i differenti flussi economici dell'intera industria musicale locale, a partire dall'anno 1999 per finire dieci anni dopo. La crescita decennale sarebbe - al netto dell'inflazione - del 4 per cento circa. Non certo un dato spettacolare.

Più interessante è stata però l'analisi dei vari flussi di reddito degli artisti norvegesi presi nel loro insieme. Dal 1999 al 2009, la crescita dei profitti è stata del 114 per cento circa. Un dato che potrebbe essere però spiegato a partire da un generale aumento del numero degli artisti stessi.
Ma la tesi ha immediatamente aggiunto un altro dato: ogni singolo artista locale avrebbe guadagnato il 66 per cento in più nel decennio indicato. E a ben poco sarebbero servite le vendite dei dischi fisici, responsabili di una fetta di guadagni che va dal 9 per cento del 1999 a poco meno del 50 per cento nel 2009.

Il 37 per cento degli artisti norvegesi avrebbe infatti basato più del 50 per cento dei suoi guadagni sugli spettacoli dal vivo. Merchandising compreso. Un'evidenza che ha implicitamente portato i due studenti a sottolineare come la pirateria non abbia certo mandato band e solisti sul lastrico, come spesso sostenuto a gran voce dall'industria.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàIl manager degli U2 e i provider manigoldiPaul McGuinness Ŕ tornato a parlare di ISP, rei di approfittare del file sharing per gonfiare i propri forzieri. Dura la reazione del provider britannico Entanet
  • AttualitàRIAA: motori di ricerca contro il P2PLa tutela garantita dal DMCA non sarebbe sufficiente per eliminare il file sharing illecito dalla faccia del web. Parola del presidente Sherman, che ha invitato i search engine ad intervenire attivamente
  • AttualitàSe il copyright è proibizionismoDuro attacco dell'ex-manager dei Pink Floyd nei confronti dell'industria della musica. La sua lotta al file sharing sarebbe una perdita di tempo. Da trovare, invece, nuovi modelli di business. Alla RapidShare
106 Commenti alla Notizia Se il P2P non nuoce agli artisti
Ordina
  • si si, e a un giornale i cui lettori non hanno mai comprato un programma o un cd se non costretti che articoli gli vuoi propinare? rubate rubate lettori e continuate a leggere le favole
    non+autenticato
  • - Scritto da: incredibile e
    > si si, e a un giornale i cui lettori non hanno
    > mai comprato un programma o un cd se non
    > costretti che articoli gli vuoi propinare? rubate
    > rubate lettori e continuate a leggere le
    > favole

    e tu continua a credere alle favole di chi non ha problemi a calpestare i diritti umani per il profitto.
  • infatti adesso Steve Jobs regalerà TUTTI i prodotti Apple però farà più Keynote dal vivo così guadagnano molto di più!
    MeX
    16897
  • - Scritto da: MeX
    > infatti adesso Steve Jobs regalerà TUTTI i
    > prodotti Apple però farà più Keynote dal vivo
    > così guadagnano molto di
    > più!

    Su itunes darà i film gratis così poi la gente andrà a vedere al cinema quelli più belli.
    non+autenticato
  • Capisco il tentativo umoristico, ma stiamo parlando di settore musicale, visto che questo è il settore che maggiormente piange miseria per via della pirateria. Il settore informatico ha naturalmente altri modi per guadagnare, se ne è parlato in altre occasioni.

    Questo genere di articoli sono importanti, perché spesso si parla senza numeri, e senza numero il discorso è politico/ideologico. Questi articoli invece parlano di dati.

    La pirateria, nel settore della musica, è in aumento. I guadagni degli artisti, nel settore della musica, sono in aumento.

    Per discutere del settore musicale questo è un dato reale, frutto di un'analisi indipendente. Rende migliore la qualità della discussione.

    Se vogliamo parlare del rapporto tra il settore informatico e la pirateria, la situazione reale è ancora più decisa onestamente (il guadagno dell'industria software fino alla crisi è stato in crescita continua, pirateria o meno... ), ma ne discuterei in altre sedi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: MeX
    > infatti adesso Steve Jobs regalerà TUTTI i
    > prodotti Apple però farà più Keynote dal vivo
    > così guadagnano molto di
    > più!
    Troll
    non+autenticato
  • - Scritto da: MeX
    > infatti adesso Steve Jobs regalerà TUTTI i
    > prodotti Apple però farà più Keynote dal vivo
    > così guadagnano molto di
    > più!

    TrollTroll occhiolinoTroll chiacchieroneTroll occhi di fuoriTroll di tutti i colori
    Un po' trollino?
    non+autenticato
  • - Scritto da: MeX
    > infatti adesso Steve Jobs regalerà TUTTI i
    > prodotti Apple però farà più Keynote dal vivo
    > così guadagnano molto di
    > più!

    ma non da lo stesso impatto del remake di Dirty Dancing interpretato dal grandioso, iperbolico, leone dei leoni, monkey dancer, imperatore, forzuto, epico, stallone mondiale: Steve Balmy.
  • - Scritto da: MeX
    > infatti adesso Steve Jobs regalerà TUTTI i
    > prodotti Apple però farà più Keynote dal vivo
    > così guadagnano molto di
    > più!

    no, continuerà a venderli, però dalla sua pagina di Myspace e se li produrrà da solo, quindi senza il ricarico delle case produttrici.
    Poi ovviamente ci sono i suoi imperdibili spettacoli dal vivo...

    A bocca aperta
  • Io quei cosidetti "artisti" che scrivono UNA canzonzicina di successo e poi non fanno una beneamata mazza per il resto della loro vita vivendo di rendita sul cosidetto "diritto" d'autore li manderei IN MINIERA !!!

    E' giusto che lavorino e che vengano pagati in base a quanto producono !!!
    il "diritto" d'autore a mio avviso è un serio freno alla creatività ed i troppi soldi hanno creato solo problemi "vedi caso michael jackson" che se fosse stato un pò più povero e con meno grilli per la testa adesso SAREBBE ANCORA VIVO !
    non+autenticato
  • - Scritto da: programmato
    > Io quei cosidetti "artisti" che scrivono UNA
    > canzonzicina di successo e poi non fanno una
    > beneamata mazza per il resto della loro vita
    > vivendo di rendita sul cosidetto "diritto"
    > d'autore li manderei IN MINIERA
    > !!!
    >
    > E' giusto che lavorino e che vengano pagati in
    > base a quanto producono
    > !!!
    > il "diritto" d'autore a mio avviso è un serio
    > freno alla creatività ed i troppi soldi hanno
    > creato solo problemi "vedi caso michael jackson"
    > che se fosse stato un pò più povero e con meno
    > grilli per la testa adesso SAREBBE ANCORA VIVO
    > !

    Mah... veramente non credo si possa con certezza dire che Michael Jackson fosse "impazzito" per causa dei soldi... c'è gente altrettanto ricca (o quasi) che ha mantenuto i piedi per terra; semplicemente non sappiamo come sarebbe andata. Di certo nel suo caso i soldi gli hanno permesso di far arricchire veri e propri criminali (vedi i medici che gli avevano ridotto la faccia a quel modo)...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mah
    > Mah... veramente non credo si possa con certezza
    > dire che Michael Jackson fosse "impazzito" per
    > causa dei soldi... c'è gente altrettanto ricca (o
    > quasi) che ha mantenuto i piedi per terra;
    > semplicemente non sappiamo come sarebbe andata.
    > Di certo nel suo caso i soldi gli hanno permesso
    > di far arricchire veri e propri criminali (vedi i
    > medici che gli avevano ridotto la faccia a quel
    > modo)...

    E' impazzito sicuramente perchè troppo idolatrato: era più felice (ed ha scritto le canzoni migliori) quando era ancora "di colore", poi con l'enorme successo commerciale, ovvero DOPO l'album thriller (che è stato il suo migliore) ha iniziato a credersi dio in terra e da qui la sua rovina, i guai con la pedofilia, le operazioni chiurgiche per "diventare bianco" i vampiri a caccia del sui immenso patrimonio.

    Fosse stato pagato con un BUON stipendio mensile non si sarebbe montato troppo la testa ed avrebbe vissuto meglio.
    In fondo lo compatisco e lo considero UNA VITTIMA del cosidetto "diritto d'autore".
    non+autenticato
  • - Scritto da: programmato
    > - Scritto da: Mah
    > > Mah... veramente non credo si possa con certezza
    > > dire che Michael Jackson fosse "impazzito" per
    > > causa dei soldi... c'è gente altrettanto ricca
    > (o
    > > quasi) che ha mantenuto i piedi per terra;
    > > semplicemente non sappiamo come sarebbe andata.
    > > Di certo nel suo caso i soldi gli hanno permesso
    > > di far arricchire veri e propri criminali (vedi
    > i
    > > medici che gli avevano ridotto la faccia a quel
    > > modo)...
    >
    > E' impazzito sicuramente perchè troppo
    > idolatratoera più felice (ed ha scritto le
    > canzoni migliori) quando era ancora "di colore",
    > poi con l'enorme successo commerciale, ovvero
    > DOPO l'album thriller (che è stato il suo
    > migliore) ha iniziato a credersi dio in terra e
    > da qui la sua rovina

    "Sicuramente"? Però proprio non si capisce perché tu sostenga che sia sicuramente impazzito per quello, visto che appunto altra gente famosissima (come che so, Mick Jagger o Paul McCartney) mica è impazzita.

    > i guai con la pedofilia

    Dai quali è stato assolto...

    > le operazioni chiurgiche per "diventare bianco"

    Se non avesse avuto i soldi per farle, è tranquillamente possibile che i suoi problemi potessero sfociare in altre paranoie.

    > i vampiri a caccia del sui immenso
    > patrimonio

    E cosa c'entra lui?

    > Fosse stato pagato con un BUON stipendio mensile
    > non si sarebbe montato troppo la testa ed avrebbe
    > vissuto
    > meglio

    Forse. Ma forse anche no.

    > In fondo lo compatisco e lo considero UNA VITTIMA
    > del cosidetto "diritto
    > d'autore".

    Bah
    non+autenticato
  • Caro Bah, devi ammettere che la percentuale di quelli che danno fuori di testa è altissima, non per ultima Britney Spears che è finita in una clinica psichiatrica nel 2007. PS: Adesso grazie ad un pò di "austerità" è guarita MENO MALE che il padre ha preso in mano il patrimonio altrimenti chissà come andava a finire.
    non+autenticato
  • - Scritto da: programmato
    > - Scritto da: Mah
    > > Mah... veramente non credo si possa con certezza
    > > dire che Michael Jackson fosse "impazzito" per
    > > causa dei soldi... c'è gente altrettanto ricca
    > (o
    > > quasi) che ha mantenuto i piedi per terra;
    > > semplicemente non sappiamo come sarebbe andata.
    > > Di certo nel suo caso i soldi gli hanno permesso
    > > di far arricchire veri e propri criminali (vedi
    > i
    > > medici che gli avevano ridotto la faccia a quel
    > > modo)...
    >
    > E' impazzito sicuramente perchè troppo
    > idolatrato: era più felice (ed ha scritto le
    > canzoni migliori) quando era ancora "di colore",
    > poi con l'enorme successo commerciale, ovvero
    > DOPO l'album thriller (che è stato il suo
    > migliore) ha iniziato a credersi dio in terra e
    > da qui la sua rovina, i guai con la pedofilia, le
    > operazioni chiurgiche per "diventare bianco" i
    > vampiri a caccia del sui immenso patrimonio.

    Ancora con sta storia? ERA AFFETTO DA VITILIGINE!!!!!
  • - Scritto da: Mah
    > Mah... veramente non credo si possa con certezza
    > dire che Michael Jackson fosse "impazzito" per
    > causa dei soldi... c'è gente altrettanto ricca (o
    > quasi) che ha mantenuto i piedi per terra;

    ma non tutte sono state private della loro infanzia. Michael Jackson non andava nemmeno a scuola, studiava a casa con i fratelli, e imparava a suonare a forza di cinghiate (esagero ma di sicuro non ha passato molti momenti di spensieratezza. NdMe). A 7 anni è diventato un best seller in america e a 10 in tutto il mondo... E' stato investito dal successo e praticamente i suoi piedi non hanno mai toccato terra.
    E' rimasto un bambino fino alla sua morte.
  • - Scritto da: il solito bene informato
    > ma non tutte sono state private della loro
    > infanzia. Michael Jackson non andava nemmeno a
    > scuola, studiava a casa con i fratelli, e
    > imparava a suonare a forza di cinghiate (esagero
    > ma di sicuro non ha passato molti momenti di
    > spensieratezza. NdMe).

    No non esageri, l'ha detto lui stesso che il padre prendeva a cinghiate lui e gli altri fratelli. Era un bambino felice solo sul palcoscenico.
  • - Scritto da: programmato
    > Io quei cosidetti "artisti" che scrivono UNA
    > canzonzicina di successo e poi non fanno una
    > beneamata mazza per il resto della loro vita
    > vivendo di rendita sul cosidetto "diritto"
    > d'autore li manderei IN MINIERA
    > !!!
    >

    Li manderesti in miniera preché rosichi. Se è così facile scrivere una canzoncina di successo che ti fa guadagnare così tanto scrivila tu e poi ne riparliamo.

    > E' giusto che lavorino e che vengano pagati in
    > base a quanto producono
    > !!!

    Un altro che confonde il lavoro a cottimo con la produzione artistica

    > il "diritto" d'autore a mio avviso è un serio
    > freno alla creatività ed i troppi soldi hanno
    > creato solo problemi "vedi caso michael jackson"
    > che se fosse stato un pò più povero e con meno
    > grilli per la testa adesso SAREBBE ANCORA VIVO
    > !

    Sì certo adesso la povertà fa anche bene alla salute. La povertà degli altri ovviamente Ficoso
    non+autenticato
  • concordo non è così facile -.- è più semplice avere il faccino bello per le bimbe, oppure vendere la canzoncina alle belle faccine
    non+autenticato
  • - Scritto da: anonimo
    > Li manderesti in miniera preché rosichi. Se è
    > così facile scrivere una canzoncina di successo
    > che ti fa guadagnare così tanto scrivila tu e poi
    > ne > riparliamo.

    Io non mi rosico per nulla (sono loro quelli a finire spesso drogati o morti prematuri). Scrivere canzoncine non è utile come ALTRI LAVORI (che ovviamente i cosidetti "artisti" non sanno fare):
    Leggiti questo libro, poi ne riparliamo:
    http://www.emigratisardi.com/old/Cervelli-in-fuga-...

    - Scritto da: anonimo
    > Un altro che confonde il lavoro a cottimo con la produzione artistica
    "Produzione artistica" ? ma non riempirti la bocca di parolone !
    Michelangelo ha dipinto la cappella sistina per un tozzo di pane e QUELLI erano Artisti (con la A maiuscola).

    > Sì certo adesso la povertà fa anche bene alla
    > salute. La povertà degli altri ovviamente

    Guarda che nessuno ha parlato di povertà ! un "buon" stipendio: 10-12 mila euro al mese PER I + BRAVI ma solo se lavorano !
    (ovvero concerti, etx).
    non+autenticato
  • Dati falsi e tendenziosi!Arrabbiato Per dimostrare che le nostre non sono semplici invenzioni, riportiamo a seguito il risultato dei nostri accuratissimi studi ottenuti con le soluzioni tecnologiche più avanzate del mondo:

    "Il P2P Nuoce. Arrabbiato

    Parola di SIAE
    "
    non+autenticato
  • La SIAE nuoce. Perciò, verrà chiusa.
    non+autenticato
  • ti aspettavoSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: La SIAE

    > "Il P2P Nuoce. Arrabbiato
    >
    > Parola di SIAE
    "

    Il p2p nuoce solo alla siae!
  • Alla fine del penultimo capoverso
    "...poco meno del 50 per cento nel 2009"

    E' poco meno del 20%, non del 50%. Almeno così mi sembra dall'aver sfogliato la tesi originale.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)