Roberto Pulito

Generazione Intel

Hardware rivisto e prototipi mai visti, presentati nella seconda giornata dell'IDF californiano. La tecnologia Intel al servizio della creatività

Roma - Non si vive di soli chipset: in occasione dell'Intel Developer Forum di San Francisco, giunto ormai al gran finale, sono state presentate altre interessanti soluzioni hardware, non necessariamente ideate da Intel ma sempre legate a doppio filo con i prodotti tipici dall'azienda di Santa Clara.

Il nuovo Sandy Bridge e l'intrigante connessione WiDi sono stati ovviamente i protagonisti dell'evento ma per diritto di cronaca bisogna anche segnalare l'arrivo dello Xeon di nuova generazione, dedicato solo a workstation e server dual-processor. La potenza dello Xeon, che sfrutta 2 socket, con 8 core e 16 thread per processore, è stata messa al servizio di tutte le videoconferenze dell'IDF ma entrerà effettivamente in produzione soltanto nel secondo semestre del 2011.

Durante il secondo giorno di keynote, il general manager Renee James ha poi annunciato (finalmente) l'apertura dello shop online in cui verranno vendute applicazioni che si sposano perfettamente con le CPU Atom montate sui netbook. Al momento la versione finale dell'Intel AppUp Store, con un migliaio tra versioni demo gratuite e programmi completi, è disponibile soltanto nella versione americana, ma presto verrà localizzata per i diversi territori. Intel ha anche preso accordi con alcuni produttori hardware, come Asus e Samsung, per pre-installare il software che gestisce il marketplace, visibile su OS Windows e MeeGo, nei prossimi dispositivi che verranno distribuiti.
All'IDF si è rivisto anche il Boxee Box di D-Link, interessante lettore multimediale specializzato in streaming web, che a quanto pare non utilizzerà più il Tegra 2 di Nvidia ma il processore Intel CE4100 già scelto per la Google TV. Il curioso media-box è già in pre-ordine su Amazon USA a 199 dollari e viene venduto insieme ad un telecomando con tastiera QWERTY integrata.

Rimanendo nel territorio dell'insolito, si segnala poi il ritorno dei "massicci" PC Intel Classmate (resistenti ad acqua, germi e cadute accidentali) dedicati alle scuole e un tablet convertibile Dell chiamato Inspiron Duo, che può cambiare forma passando da tablet tutto schermo a netbook con tastiera fisica. Sul prototipo Dell mostrato in anteprima all'expo girava Windows 7 Home Premium, supportato da Intel Atom N550 e 2Gb di memoria RAM. Caratteristiche di tutto rispetto per un dispositivo portatile con display da 10 pollici che non intende assolutamente scegliere tra produttività e entertainment.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • TecnologiaIDF, Intel spoglia Sandy BridgeDa Santa Clara molte novità sull'attesa piattaforma. Che rivela memoria condivisa tra CPU e GPU e una vocazione non solo consumer. Prossimamente su questi schermi, anche tramite WiDi
  • TecnologiaZacate contro Sandy Bridge Questa settimana, AMD e Intel combattono la sfida dei processori con grafica integrata a colpi di presentazioni. Tutto si svolge a poche decine di metri di distanza, in quel di San Francisco