Alfonso Maruccia

USA, ritrasmettere Ŕ lecito?

Ivi, una piccola start-up, vuole che un giudice blocchi l'iniziativa legale delle emittenti statunitensi. Queste ribattono sostenendo che ritrasmettere in diretta i programmi televisivi Ŕ illegale

Roma - Nuovo caso della serie "Davide contro Golia" nel mercato televisivo statunitense: questa volta a darsi battaglia sono la Internet TV Ivi e l'associazione USA delle emittenti televisive (National Association of Broadcasters), entrambe concordi nel disaccordo sulla legittimità della ritrasmissione del segnale TV in rete da parte della succitata Ivi.

Il servizio di Ivi prevede la somministrazione "live" e in streaming delle programmazioni televisive USA trasmesse via etere: la dot.com offre un periodo di prova agli utenti interessati ai programmi di ABC, CBS, FOX e altri, scaduto il quale è previsto il pagamento di un canone fisso per continuare a fruire del servizio.

Ivi sostiene che i proventi realizzati grazie agli utenti servono anche a ripagare le emittenti per la ritrasmissione del segnale televisivo, ritrasmissione "secondaria" che nell'opinione della società è un caso espressamente previsto dal Copyright Act statunitense e non costituisce alcuna violazione del diritto d'autore come la NAB vorrebbe fare intendere.
Neanche a dirlo, l'associazione dei broadcaster giudica la vicenda in maniera diametralmente opposta: "╚ palesemente illegale rubare i lavori protetti dal copyright e i segnali trasmessi dalle emittenti", dice il vicepresidente esecutivo di NAB Dennis Wharton. E in merito alla presunta eccezione prevista dalla Sezione 111 del Copyright Act di cui parla Ivi, sostiene l'associazione, Ivi "ha frainteso la Sezione 111 e i 30 anni di giurisprudenza che ne costituiscono la base".

Ivi non può pretendere di giustificare le sue attività richiamando a sproposito il Copyright Act, continua a ribattere NAB, perché la Sezione 325 della legge prevede espressamente che la ritrasmissione del segnale televisivo venga fatta dopo la concessione del permesso da parte delle emittenti. Al che Ivi controbatte: "Siamo convinti del fatto che le accuse di infrazione del copyright siano insostenibili e rappresentino un camuffamento del tentativo di soffocare l'innovazione e la competizione". La parola ora passa al giudice.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
94 Commenti alla Notizia USA, ritrasmettere Ŕ lecito?
Ordina
  • Adesso questi rubano perfino il segnale via etere.
    Avranno un immenso antennone assorbente che cattura tutti i segnali televisivi e impedisce loro di essere propagati a chi li sta aspettando!

    Strano che invece quando c'e' qualcosa che interferisce ed effettivamente impedisce al segnale di giungere a destinazione a chi ha pagato per riceverlo, nessuno abbia mai parlato di rubare.

    Da oggi pure l'interferenza e' furto, soprattutto se involontaria.
  • Se i canali sono in chiaro non capisco quale sia il problema ?! Una volta pagato il canone RTV sei a posto.
    non+autenticato
  • Solo se guardi con un occhio solo. Se tieni aperti tutti e due gli occhi, devi pagare doppio canone. Se hai un occhio solo, devi presentarti ogni primo lunedì di ogni mese per una visita di controllo per accertare che hai sempre un solo occhio, ottenere un certificato per l'esenzione dal pagamento del doppio canone, e versare una tassa per il mancato possesso del secondo occhio.
    non+autenticato
  • Sbagli, il canone RTV lo paghi solo una volta anche se hai gli occhiali
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa

    > Adesso questi rubano perfino il segnale via etere.
    > Avranno un immenso antennone assorbente che
    > cattura tutti i segnali televisivi e impedisce
    > loro di essere propagati a chi li sta
    > aspettando!

    Ok. Che termine si dovrebbe usare? Cerchiamo di essere costruttivi, una volta tanto.
  • - Scritto da: ThEnOra
    > - Scritto da: panda rossa
    >
    > > Adesso questi rubano perfino il segnale via
    > etere.
    > > Avranno un immenso antennone assorbente che
    > > cattura tutti i segnali televisivi e impedisce
    > > loro di essere propagati a chi li sta
    > > aspettando!
    >
    > Ok. Che termine si dovrebbe usare? Cerchiamo di
    > essere costruttivi, una volta
    > tanto.

    Io propongo per "Fruizione non autorizzata" che ben si adatta a tutte queste cose immateriali infinitamente replicabili.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: ThEnOra
    > > - Scritto da: panda rossa
    > >
    > > > Adesso questi rubano perfino il segnale via
    > > etere.
    > > > Avranno un immenso antennone assorbente che
    > > > cattura tutti i segnali televisivi e impedisce
    > > > loro di essere propagati a chi li sta
    > > > aspettando!
    > >
    > > Ok. Che termine si dovrebbe usare? Cerchiamo di
    > > essere costruttivi, una volta
    > > tanto.
    >
    > Io propongo per "Fruizione non autorizzata" che
    > ben si adatta a tutte queste cose immateriali
    > infinitamente
    > replicabili.

    Ma lo sai che già la si usa? Anzi, si parla anche di fruizione/distribuzione/duplicazione non autorizzata per tutte le violazioni copyright... ma si sa che usare "rubare" è più efficace e immediato alla comprensione dei più, e poi è più corto.

    Rubare rubare meglio che fruire senza autorizzazioneCon la lingua fuori
  • - Scritto da: ThEnOra
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: ThEnOra
    > > > - Scritto da: panda rossa
    > > >
    > > > > Adesso questi rubano perfino il segnale via
    > > > etere.
    > > > > Avranno un immenso antennone assorbente che
    > > > > cattura tutti i segnali televisivi e
    > impedisce
    > > > > loro di essere propagati a chi li sta
    > > > > aspettando!
    > > >
    > > > Ok. Che termine si dovrebbe usare? Cerchiamo
    > di
    > > > essere costruttivi, una volta
    > > > tanto.
    > >
    > > Io propongo per "Fruizione non autorizzata" che
    > > ben si adatta a tutte queste cose immateriali
    > > infinitamente
    > > replicabili.
    >
    > Ma lo sai che già la si usa? Anzi, si parla anche
    > di fruizione/distribuzione/duplicazione non
    > autorizzata per tutte le violazioni copyright...
    > ma si sa che usare "rubare" è più efficace e
    > immediato alla comprensione dei più, e poi è più
    > corto.
    >
    > Rubare rubare meglio che fruire senza
    > autorizzazione
    >Con la lingua fuori

    Quindi usiamo "rubare" anche per chi supera i limiti di velocita' in autostrada, perche' e' piu' corto e piu' immediato, allora.
  • Esatto , perché superando i limiti (e me) arriva prima e mi RUBA il parcheggio che altrimenti sarebbe stato mio se non avesse INFRANTO LA LEGGE.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nodo
    > Esatto , perché superando i limiti (e me) arriva
    > prima e mi RUBA il parcheggio che altrimenti
    > sarebbe stato mio se non avesse INFRANTO LA
    > LEGGE.

    Beh, non hai proprio tutti i torti... ma che fantasia!A bocca aperta
  • - Scritto da: nodo
    > Esatto , perché superando i limiti (e me) arriva
    > prima e mi RUBA il parcheggio che altrimenti
    > sarebbe stato mio se non avesse INFRANTO LA
    > LEGGE.

    Hai ragione.
    D'ora in avanti chi supera i limiti potra' essere incriminato per tentato furto di parcheggio, o di furto vero e proprio se riesce nell'intento criminoso.