Claudio Tamburrino

Google - Apple: ancora insieme

Rinnovato l'accordo: il motore di ricerca di Mountain View rimarrà quello di default sui dispositivi con la Mela

Roma - Google ha annunciato di aver esteso l'accordo sulla ricerca con Apple. Eric Schmidt in un'intervista ha spiegato che il core business di Mountain View resta il search, per cui non è né Apple il concorrente diretto (per la gara Android-iPhone), né Facebook (tirato in ballo per i continui tentativi di affacciarsi nel social network), ma Bing, il motore di ricerca "ben gestito e molto competitivo" di Microsoft. Che con l'accordo con l'altro competitor Yahoo! punta a guadagnare terreno su BigG.

Per questo, la collaborazione con Apple in questo settore rimane ancora altamente strategica: d'altra parte l'idea di un Bing Mac è vista come fumo negli occhi da Mountain View, una prospettiva potenzialmente in grado di scombussolare pericolosamente l'assetto del settore. E un pericolo ora scongiurato grazie all'accordo che permette a Google di rimanere ancora il motore di ricerca di base sui prodotti con la Mela.

Peraltro proprio il nuovo livello di competizione nel settore dei sistemi operativi mobile aveva costretto il CEO di Google a dimettersi dal Consiglio di Amministrazione di Apple, ma a quanto pare non ha impedito alle due aziende di continuare a collaborare in quest'altro modo.
Una volta sistemato il settore di punta, peraltro, Google può pensare anche agli altri versanti: solo conseguente, per esempio, sarebbe l'idea di creare una rete di amicizie per gli utenti almeno in parte paragonabile a quella raggiunta da Facebook.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate