Roberto Pulito

CPU Intel, sempre più portatili

Il chipmaker di Sunnyvale estende la propria gamma di soluzioni destinate ai laptop e introduce nel listino 8 nuovi dual core. Si allarga la famiglia Core i e quella Celeron

Roma - Sul catalogo della casa di Sunnyvale si è appena aggiunta una pagina in più, tutta dedicata alle CPU dei dispositivi portatili. L'aggiornamento in linea con la roadmap aziendale riguarda principalmente i processori della serie Core i ma include anche il ritorno dei Celeron sulla scena mobile.

La lista di otto chip comprende due nuovi dual-core i5 destinati ai laptop: il Core i5-580M da 266 dollari e il Core i5-560M venduto a 225 dollari. Entrambi viaggiano ad una frequenza base di 2,66 GHz, con 3 MB di cache L3 ma il modello 580M può usare la tecnologia Turbo Boost per arrivare a 3,33 GHz.

La variante Core i5-560UM, con una frequenza di 1,33 GHz, 3 MB di cache L3 e un TDP massimo dichiarato di 18 watt, punta invece sul risparmio energetico. In questo caso si parla infatti di un dual-core progettato per le esigenze di netbook ultrasottili e tablet PC. La sigla UM sta per Ultralow Power Mobile.
Tra gli aggiornamenti della gamma Core i7 troviamo altri tre dual core, tutti equipaggiati con 4MB di cache L3 e realizzati con processo costruttivo a 32 nanometri. Il Core i7-640M da 2.8GHz e l'i7-660LM da 2.26GHz vengono venduti a 346 dollari, mentre il Core i7-680UM da 1.46GHz ne costa 317.

L'elenco include anche le nuove CPU portable della serie Celeron: il P4600 da 86 dollari e il T3500 da 80 dollari. Il processore Celeron T3500  l'unico degli otto ad essere basato su un processo costruttivo a 45nm. Opera a 2.1 GHz ed è dedicato ai notebook meno pretenziosi. Il P4600 arriva invece a 2GHz con 2MB di cache L3 ma non può contare su tecnologie performanti come l'Hyper Threading o il Turbo Boost, tipiche dei Core i5 e i7.

tabella Intel


Roberto Pulito
Notizie collegate
1 Commenti alla Notizia CPU Intel, sempre più portatili
Ordina