Mauro Vecchio

USA, se ai bambini piace l'e-reader

Il 60 per cento dei ragazzi tra i 9 e i 17 anni ha espresso entusiasmo per gli attuali device per la lettura elettronica. Non dello stesso avviso le famiglie, che non hanno intenzione di acquistarne uno

Roma - Si intitola Kids and Family Reading Report ed è un recente studio realizzato dalla società di marketing Harrison Group. A commissionarlo, il publisher statunitense Scholastic, che ha commercializzato i vari titoli della saga di Harry Potter nonché della trilogia Hunger Games.

Obiettivo dell'analisi, capire quanto sia propenso alle nuove esperienze di lettura elettronica un campione di circa mille ragazzi tra i 9 e i 17 anni. I risultati sono stati incoraggianti: il 60 per cento degli intervistati ha sottolineato il proprio interesse verso dispositivi come Kindle.

Una lettura mirata principalmente allo svago, che godrebbe del 30 per cento di giovani lettori in più qualora aumentasse il numero di volumi a disposizione per i vari e-reader in commercio.
Ad un maggiore interesse da parte dei più piccoli non ha però fatto eco un'apertura da parte dei rispettivi genitori. Il 76 per cento del campione di adulti selezionato da Harrison Group ha infatti sottolineato come non abbia intenzione alcuna di acquistare un e-reader nel prossimo futuro.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • Digital LifeBarnes&Nobles, il digitale tiraMentre le librerie tradizionali arrancano, Nook trascina la casa editrice. Mentre i preordini di Kindle esauriscono le scorte, la guerra degli ebook si fa sempre più cruenta: con qualche vittima eccellente
  • AttualitàKindle, e-reader batte cartaCresciuto il ritmo di vendita negli ultimi 90 giorni d'attività del retailer Amazon. Sarebbero 180 i libri elettronici venduti a fronte di 100 in formato tradizionale. Ora i numeri di iPad fanno meno paura
44 Commenti alla Notizia USA, se ai bambini piace l'e-reader
Ordina
  • be' oddio, se i genitori storcono il naso a tirar fuori 139 dollari epr un kindle ma non dicono nulla a sborsare centinaia di dollari ogni anno per i libri cartacei secondo me vuol dire che non hanno capito bene di cosa si sta parlando...

    mi meraviglio che in America non siano diffusi molto più di quanto non siano adesso: in Italia capisco (pochi titoli, prezzi mediamente alti, connettività per il download assente o a totale carico dell'utente)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Andrea Pagani
    > be' oddio, se i genitori storcono il naso a tirar
    > fuori 139 dollari epr un kindle ma non dicono
    > nulla a sborsare centinaia di dollari ogni anno
    > per i libri cartacei secondo me vuol dire che non
    > hanno capito bene di cosa si sta
    > parlando...

    Sei tu che non hai capito: i libri per kindle costano circa quanto quelli cartacei.

    Se insegni ai genitori come piratarli e averli gratis, il discorso cambia (perchè solo a tali condizioni il kindle diventa conveniente)
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > - Scritto da: Andrea Pagani
    > > be' oddio, se i genitori storcono il naso a
    > tirar
    > > fuori 139 dollari epr un kindle ma non dicono
    > > nulla a sborsare centinaia di dollari ogni anno
    > > per i libri cartacei secondo me vuol dire che
    > non
    > > hanno capito bene di cosa si sta
    > > parlando...
    >
    > Sei tu che non hai capito: i libri per kindle
    > costano circa quanto quelli
    > cartacei.

    questa è una stupidaggine, un libro per e-reader non potrà mai avere lo stesso costo di realizzazione di un libro cartaceo, dato che una volta realizzata la copia elettronica il libro puo essere venduto senza ulteriori costi, mentre per la versione cartacea si devono sommare i costi di stampa (avviamento macchine, materiali di consumo, energia, manodopera)
    i costi di distribuzione e promozione, in oltre si corre anche il rischio dopo aver stampato tutti di avere anche gli invenduti, e lo stesso discorso che si applica alla musica e ai film.
    Per cui se Kindle dice che gli costa uguale dice il falso

    > Se insegni ai genitori come piratarli e averli
    > gratis, il discorso cambia (perchè solo a tali
    > condizioni il kindle diventa
    > conveniente)

    O non conosci il costo dei libri di scuola o parli a vanvera, in cinque anni di superiori sai quanti Kindle ti compri con il costo dei libri?
    non+autenticato
  • State trascurando un dettaglio la carta è riciclabile e -reader in parte.
    Volete mettere la magia di un libro cartaceo?
    Non è solo questioni di costi ma anche di insegnare che ci sono cose come un buon libro che solo sentire l'odore della carta stessa e l'atmosfera di magia della lettura dentro alla lettura un libro elettronico può essere comodo al di là dei costi ma non potrebbe mai sostituire un libro cartaceo in questo.
    L'antichità del tempo di un libro che racconta la storia dal colore... ecc
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 30 settembre 2010 20.59
    -----------------------------------------------------------
  • ... ma vuoi mettere il calamo e la tavoletta, allora? Il profumo dell'argilla fresca che si scioglie sotto la punta del tuo stilo regala emozioni impagabili... XDΧD
    non+autenticato
  • - Scritto da: Indy
    > - Scritto da: uno qualsiasi
    > > - Scritto da: Andrea Pagani
    > > > be' oddio, se i genitori storcono il naso a
    > > tirar
    > > > fuori 139 dollari epr un kindle ma non dicono
    > > > nulla a sborsare centinaia di dollari ogni
    > anno
    > > > per i libri cartacei secondo me vuol dire che
    > > non
    > > > hanno capito bene di cosa si sta
    > > > parlando...
    > >
    > > Sei tu che non hai capito: i libri per kindle
    > > costano circa quanto quelli
    > > cartacei.
    >
    > questa è una stupidaggine, un libro per e-reader
    > non potrà mai avere lo stesso costo di
    > realizzazione di un libro cartaceo, dato che una
    > volta realizzata la copia elettronica il libro
    > puo essere venduto senza ulteriori costi, mentre
    > per la versione cartacea si devono sommare i
    > costi di stampa (avviamento macchine, materiali
    > di consumo, energia,
    > manodopera)
    > i costi di distribuzione e promozione, in oltre
    > si corre anche il rischio dopo aver stampato
    > tutti di avere anche gli invenduti, e lo stesso
    > discorso che si applica alla musica e ai
    > film.
    > Per cui se Kindle dice che gli costa uguale dice
    > il
    > falso
    >

    Ah ma i costi per l'editore sono sicuramente una frazione della versione cartacea, peccato che poi lo sconto al consumatore se arriva al 20% dell'edizione cartacea è grasso che cola!
    Peccato che poi su tale E-libro non hai alcun diritto, non lo puoi rivendere, non lo puoi prestare, se ti si rompe il lettore in molti casi ti devi ricomprare il libro già pagato ecc...

    > > Se insegni ai genitori come piratarli e averli
    > > gratis, il discorso cambia (perchè solo a tali
    > > condizioni il kindle diventa
    > > conveniente)
    >

    Ecco, hai svelato il futuro che inquieta i sogni degli editori...

    > O non conosci il costo dei libri di scuola o
    > parli a vanvera, in cinque anni di superiori sai
    > quanti Kindle ti compri con il costo dei
    > libri?

    Manco 1 visto che il risparmio è minimo e non puoi rivendere o acquistare libri usati... in compenso il Kindle magari ti si rompe...
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > - Scritto da: Indy
    > > - Scritto da: uno qualsiasi
    > > > - Scritto da: Andrea Pagani
    > > > > be' oddio, se i genitori storcono il naso a
    > > > tirar
    > > > > fuori 139 dollari epr un kindle ma non
    > dicono
    > > > > nulla a sborsare centinaia di dollari ogni
    > > anno
    > > > > per i libri cartacei secondo me vuol dire
    > che
    > > > non
    > > > > hanno capito bene di cosa si sta
    > > > > parlando...
    > > >
    > > > Sei tu che non hai capito: i libri per kindle
    > > > costano circa quanto quelli
    > > > cartacei.
    > >
    > > questa è una stupidaggine, un libro per e-reader
    > > non potrà mai avere lo stesso costo di
    > > realizzazione di un libro cartaceo, dato che una
    > > volta realizzata la copia elettronica il libro
    > > puo essere venduto senza ulteriori costi, mentre
    > > per la versione cartacea si devono sommare i
    > > costi di stampa (avviamento macchine, materiali
    > > di consumo, energia,
    > > manodopera)
    > > i costi di distribuzione e promozione, in oltre
    > > si corre anche il rischio dopo aver stampato
    > > tutti di avere anche gli invenduti, e lo stesso
    > > discorso che si applica alla musica e ai
    > > film.
    > > Per cui se Kindle dice che gli costa uguale dice
    > > il
    > > falso
    > >
    >
    > Ah ma i costi per l'editore sono sicuramente una
    > frazione della versione cartacea, peccato che poi
    > lo sconto al consumatore se arriva al 20%
    > dell'edizione cartacea è grasso che
    > cola!
    > Peccato che poi su tale E-libro non hai alcun
    > diritto, non lo puoi rivendere, non lo puoi
    > prestare, se ti si rompe il lettore in molti casi
    > ti devi ricomprare il libro già pagato
    > ecc...
    >
    > > > Se insegni ai genitori come piratarli e averli
    > > > gratis, il discorso cambia (perchè solo a tali
    > > > condizioni il kindle diventa
    > > > conveniente)
    > >
    >
    > Ecco, hai svelato il futuro che inquieta i sogni
    > degli
    > editori...
    >
    > > O non conosci il costo dei libri di scuola o
    > > parli a vanvera, in cinque anni di superiori sai
    > > quanti Kindle ti compri con il costo dei
    > > libri?
    >
    > Manco 1 visto che il risparmio è minimo e non
    > puoi rivendere o acquistare libri usati... in
    > compenso il Kindle magari ti si
    > rompe...

    Infatti è una fregatura bella e buona!
    Se anche il reader avesse un costo "elevato" ma i libri (elettronici) - in virtù di una riproducibilità a costo zero - costassero pochi euro, la cosa avrebbe un senso.
    Ma la verità è che i signori del copyright le cose le fanno per spillare i soldi alla gente, degli strozzini non potrebbero fare di meglio.
    Vogliono venderci i contenuti a prezzo "pieno" senza in realtà vendere un bel nulla.
    Ma vadano in malora.
    Ubunto
    1350
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > - Scritto da: Indy
    > > - Scritto da: uno qualsiasi
    > > > - Scritto da: Andrea Pagani
    > > > > be' oddio, se i genitori storcono il naso a
    > > > tirar
    > > > > fuori 139 dollari epr un kindle ma non
    > dicono
    > > > > nulla a sborsare centinaia di dollari ogni
    > > anno
    > > > > per i libri cartacei secondo me vuol dire
    > che
    > > > non
    > > > > hanno capito bene di cosa si sta
    > > > > parlando...
    > > >
    > > > Sei tu che non hai capito: i libri per kindle
    > > > costano circa quanto quelli
    > > > cartacei.
    > >
    > > questa è una stupidaggine, un libro per e-reader
    > > non potrà mai avere lo stesso costo di
    > > realizzazione di un libro cartaceo, dato che una
    > > volta realizzata la copia elettronica il libro
    > > puo essere venduto senza ulteriori costi, mentre
    > > per la versione cartacea si devono sommare i
    > > costi di stampa (avviamento macchine, materiali
    > > di consumo, energia,
    > > manodopera)
    > > i costi di distribuzione e promozione, in oltre
    > > si corre anche il rischio dopo aver stampato
    > > tutti di avere anche gli invenduti, e lo stesso
    > > discorso che si applica alla musica e ai
    > > film.
    > > Per cui se Kindle dice che gli costa uguale dice
    > > il
    > > falso
    > >
    >
    > Ah ma i costi per l'editore sono sicuramente una
    > frazione della versione cartacea, peccato che poi
    > lo sconto al consumatore se arriva al 20%
    > dell'edizione cartacea è grasso che
    > cola!
    > Peccato che poi su tale E-libro non hai alcun
    > diritto, non lo puoi rivendere, non lo puoi
    > prestare, se ti si rompe il lettore in molti casi
    > ti devi ricomprare il libro già pagato
    > ecc...

    Allora non affermare che il costo è quasi uguale perché non è così, se poi l'editore ci vuole lucrare sopra in modo indegno è un altro discorso. Quanto al rivendere lasciamo perdere.

    > > > Se insegni ai genitori come piratarli e averli
    > > > gratis, il discorso cambia (perchè solo a tali
    > > > condizioni il kindle diventa
    > > > conveniente)
    > >
    >
    > Ecco, hai svelato il futuro che inquieta i sogni
    > degli
    > editori...
    >
    > > O non conosci il costo dei libri di scuola o
    > > parli a vanvera, in cinque anni di superiori sai
    > > quanti Kindle ti compri con il costo dei
    > > libri?
    >
    > Manco 1 visto che il risparmio è minimo e non
    > puoi rivendere o acquistare libri usati... in
    > compenso il Kindle magari ti si
    > rompe...

    Allora visto che insisti sul rivendere , ti spiego un pochino come funzione in certe scuole, allora mia figlia frequenta la quinta liceo scientifico i libri li hanno cambiati praticamente ogni anno con edizioni diverse o nuove edizioni completamente stravolte, rendendo praticamente impossibile comprare l'usato (in 5 anni siamo riusciti a comprare usati solo 6 libri), poi esiste anche un'altra pratica che è quella di mettere in lista libri con un certo costo per non uscire dal tetto di spesa fissato dal ministero per i libri di testo, per poi richiedere l'acquisto di altri libri durante l'anno scolastico, in oltre ci sono gli acquisti di libri diciamo non scolastici per poi durante l'anno svolgere attività didattiche come gli incontri con l'autore (l'anno scorso abbiamo comprato "Spingendo la notte più in là" e poi hanno incontrato l'autore Mario Calabresi e un libro di Salvo Sottile sempre per lo stesso motivo), ora facendo un conto medio approssimativo il tutto mi è costato circa dai 400 ai 450 euro l'anno tra libri di testo dispense è pubblicazioni varie.
    Questa è la mia esperienza personale quindi per me il risparmio non sarebbe stato proprio minimo, quanto poi a dire magari il kindle poi ti si rompe, che razza di discorso sarebbe, è come dire magari ti brucia casa e perdi tutti i libri, l'imponderabile esiste sempre per qualunque cosa ( in 5 anni mia figlia ha perso tre libri che ho dovuto ricomprare 127 Euro per l'esattezza, ora che ci penso ci compravo quasi un kindle).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Indy
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > - Scritto da: Indy
    > > > - Scritto da: uno qualsiasi
    > > > > - Scritto da: Andrea Pagani
    > > > > > be' oddio, se i genitori storcono il naso
    > a
    > > > > tirar
    > > > > > fuori 139 dollari epr un kindle ma non
    > > dicono
    > > > > > nulla a sborsare centinaia di dollari ogni
    > > > anno
    > > > > > per i libri cartacei secondo me vuol dire
    > > che
    > > > > non
    > > > > > hanno capito bene di cosa si sta
    > > > > > parlando...
    > > > >
    > > > > Sei tu che non hai capito: i libri per
    > kindle
    > > > > costano circa quanto quelli
    > > > > cartacei.
    > > >
    > > > questa è una stupidaggine, un libro per
    > e-reader
    > > > non potrà mai avere lo stesso costo di
    > > > realizzazione di un libro cartaceo, dato che
    > una
    > > > volta realizzata la copia elettronica il libro
    > > > puo essere venduto senza ulteriori costi,
    > mentre
    > > > per la versione cartacea si devono sommare i
    > > > costi di stampa (avviamento macchine,
    > materiali
    > > > di consumo, energia,
    > > > manodopera)
    > > > i costi di distribuzione e promozione, in
    > oltre
    > > > si corre anche il rischio dopo aver stampato
    > > > tutti di avere anche gli invenduti, e lo
    > stesso
    > > > discorso che si applica alla musica e ai
    > > > film.
    > > > Per cui se Kindle dice che gli costa uguale
    > dice
    > > > il
    > > > falso
    > > >
    > >
    > > Ah ma i costi per l'editore sono sicuramente una
    > > frazione della versione cartacea, peccato che
    > poi
    > > lo sconto al consumatore se arriva al 20%
    > > dell'edizione cartacea è grasso che
    > > cola!
    > > Peccato che poi su tale E-libro non hai alcun
    > > diritto, non lo puoi rivendere, non lo puoi
    > > prestare, se ti si rompe il lettore in molti
    > casi
    > > ti devi ricomprare il libro già pagato
    > > ecc...
    >
    > Allora non affermare che il costo è quasi uguale
    > perché non è così, se poi l'editore ci vuole
    > lucrare sopra in modo indegno è un altro
    > discorso. Quanto al rivendere lasciamo
    > perdere.
    >

    Intendevo il costo per l'acquirente che è quello che mi interessa direttamente! Quanto ci guadagni l'editore capisci mi importa molto relativamente!

    > > > > Se insegni ai genitori come piratarli e
    > averli
    > > > > gratis, il discorso cambia (perchè solo a
    > tali
    > > > > condizioni il kindle diventa
    > > > > conveniente)
    > > >
    > >
    > > Ecco, hai svelato il futuro che inquieta i sogni
    > > degli
    > > editori...
    > >
    > > > O non conosci il costo dei libri di scuola o
    > > > parli a vanvera, in cinque anni di superiori
    > sai
    > > > quanti Kindle ti compri con il costo dei
    > > > libri?
    > >

    Sei tu che parli a vanvera, presupponendo che i libri in formato elettronico siano ceduti gratis o quasi dagli editori, cosa che assolutamente non è!
    Visto che gli ebook se li fanno pagare quasi quanto i corrispettivi cartacei e in più non ne hai neppure la piena disponibilità, ossia non puoi rivenderli!

    > > Manco 1 visto che il risparmio è minimo e non
    > > puoi rivendere o acquistare libri usati... in
    > > compenso il Kindle magari ti si
    > > rompe...
    >
    > Allora visto che insisti sul rivendere , ti
    > spiego un pochino come funzione in certe scuole,
    > allora mia figlia frequenta la quinta liceo
    > scientifico i libri li hanno cambiati
    > praticamente ogni anno con edizioni diverse o
    > nuove edizioni completamente stravolte, rendendo
    > praticamente impossibile comprare l'usato (in 5
    > anni siamo riusciti a comprare usati solo 6
    > libri), poi esiste anche un'altra pratica che è
    > quella di mettere in lista libri con un certo
    > costo per non uscire dal tetto di spesa fissato
    > dal ministero per i libri di testo, per poi
    > richiedere l'acquisto di altri libri durante
    > l'anno scolastico, in oltre ci sono gli acquisti
    > di libri diciamo non scolastici per poi durante
    > l'anno svolgere attività didattiche come gli
    > incontri con l'autore (l'anno scorso abbiamo
    > comprato "Spingendo la notte più in là" e poi
    > hanno incontrato l'autore Mario Calabresi e un
    > libro di Salvo Sottile sempre per lo stesso
    > motivo), ora facendo un conto medio
    > approssimativo il tutto mi è costato circa dai
    > 400 ai 450 euro l'anno tra libri di testo
    > dispense è pubblicazioni
    > varie.
    > Questa è la mia esperienza personale

    Ecco appunto questa è la tua esperienza personale, nella mia esperienza invece ci sono diversi libri di testo che puoi rivendere ad un prezzo decente e diversi li puoi trovare usati, il problema delle nuove edizioni o deò cambio di testi esiste, ma non è esasperato come sostieni tu, ne tantomeno si spendono 450 euro l'anno di libri, forse se in questo include la cartella firmata o altre amenità del genere!

    > quindi per
    > me il risparmio non sarebbe stato proprio minimo,
    > quanto poi a dire magari il kindle poi ti si
    > rompe, che razza di discorso sarebbe, è come dire
    > magari ti brucia casa e perdi tutti i libri,

    Si certo come no! Un libro ha la stessa probabilità di divenire inutilizzabile come un dispositivo elettronico, mi chiedo Io se VIrgilio Dante e Catone avessero rilasciato le loro opere su un Ebook se oggi queste stesse opere sarebbero ancora li ad amorbare tanti poveri studenti!


    > l'imponderabile esiste sempre per qualunque cosa
    > ( in 5 anni mia figlia ha perso tre libri che ho
    > dovuto ricomprare 127 Euro per l'esattezza, ora
    > che ci penso ci compravo quasi un
    > kindle).

    Pensa se perdeva il Kindle con sopra tutti i libri DRM compliant da te pagati, quanto ti sarebbe costato ricomprare tutto tre volte?
  • > questa è una stupidaggine, un libro per e-reader
    > non potrà mai avere lo stesso costo di
    > realizzazione di un libro cartaceo

    E da quando in qua gli editori vendono a un prezzo proporzionale al costo di realizzazione?

    > , dato che una
    > volta realizzata la copia elettronica il libro
    > puo essere venduto senza ulteriori costi,

    Può: ma sai cosa rispondono gli editori? "Può, non deve per forza"
    Una volta ammortizzato il costo di realizzazione, il libro (o la musica, o il film) potrebbe essere distribuito gratis: ti sembra che gli editori lo facciano? No, se trovano il deficiente che compra, per loro è tutto grasso che cola, e lo spremono finchè possono. Per questo la loro volontà non va rispettata, non più di quella di una sanguisuga.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > > questa è una stupidaggine, un libro per e-reader
    > > non potrà mai avere lo stesso costo di
    > > realizzazione di un libro cartaceo
    >
    > E da quando in qua gli editori vendono a un
    > prezzo proporzionale al costo di
    > realizzazione?

    Certo che se quoti in questo modo stravolgi tutto il discorso, io parlo di costo di produzione e tu di prezzo di vendita che sono due cose diverse.

    > > , dato che una
    > > volta realizzata la copia elettronica il libro
    > > puo essere venduto senza ulteriori costi,
    >
    > Può: ma sai cosa rispondono gli editori? "Può,
    > non deve per
    > forza"

    E con questo spiegami dove io ho detto che devono per forza io ho detto che il costo di realizzazione non è lo stesso, se gli editori dicono il contrario mentono.

    > Una volta ammortizzato il costo di realizzazione,
    > il libro (o la musica, o il film) potrebbe essere
    > distribuito gratis: ti sembra che gli editori lo
    > facciano? No, se trovano il deficiente che
    > compra, per loro è tutto grasso che cola, e lo
    > spremono finchè possono. Per questo la loro
    > volontà non va rispettata, non più di quella di
    > una
    > sanguisuga.

    Questo non centra nulla con il discorso, io non sto difendendo gli editori che sono la peggior feccia, dico semplicemente che per me il risparmio con un e-reader lo avrei avuto, o vuoi contestare anche quello che ho speso io di libri per la scuola?
    non+autenticato
  • 1. Quello che può essere valido per il mercato anglofono non lo è per noi
    2. Simili ricerche di mercato hanno un valore aleatorio, specie se non sono chiari i sistemi utilizzati.

    Hanno voglia a sostenere che gli e-reader sono fichi, quando supportano solo i toni di grigio, hanno costi sopra i 200 euro, non è possibile prendervi appunti in modo "naturale" sono sensibili agli urti e soprattutto quando o non vi è un'offerta decente di titoli o se anche vi è ha prezzi confrontabili con il mercato cartaceo!
    Ovvio che i genitori non ne vogliano sapere, un libro di testo lo puoi trovare anche usato e dopo l'uso lo puoi rivendere.... siete tanto sicuri che alla fine risulti più costoso dell'eBook? Un libro poi per definizione non si guasta, un Book Reader invece si... chi se la sentirebbe di dare in mano un'oggetto che costa magari 400 euro (vorrai avere un 9-10 pollici se vuoi usarlo come libro di testo!) ad un ragazzino di 9-10 anni?
    Non è un caso che i vari Ipad stiano vendendo bene, non costano poi tanto in più rispetto ad un book reader ma offrono tanto in più!
    Dove sono i book reader con schermo arrotolabile ed "economici" come da sempre l'Epaper ha promesso di essere? Gli conviene spicciarsi, altrimenti non diventeranno mai un fenomeno di massa! Per leggere un romanzo basta e avanza lo schermo di un cellulare che supporti Java!
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > 1. Quello che può essere valido per il mercato
    > anglofono non lo è per
    > noi
    > 2. Simili ricerche di mercato hanno un valore
    > aleatorio, specie se non sono chiari i sistemi
    > utilizzati.
    >
    > Hanno voglia a sostenere che gli e-reader sono
    > fichi, quando supportano solo i toni di grigio,
    > hanno costi sopra i 200 euro, non è possibile
    > prendervi appunti in modo "naturale" sono
    > sensibili agli urti e soprattutto quando o non vi
    > è un'offerta decente di titoli o se anche vi è ha
    > prezzi confrontabili con il mercato
    > cartaceo!
    > Ovvio che i genitori non ne vogliano sapere, un
    > libro di testo lo puoi trovare anche usato e dopo
    > l'uso lo puoi rivendere.... siete tanto sicuri
    > che alla fine risulti più costoso dell'eBook?

    Io ho una figlia che frequenta il quinto anno al liceo scientifico, ti posso assicurare che con i soldi che ho speso in libri dalla prima alla quinta ci avrei comprato almeno 4 iPad.
    Quanto ai libri usati la situazione in italia è molto variegata ,ad esempio nella scuola di mia figlia li hanno praticamente cambiati ogni anno rendendo impossibile l'acquisto usato, in oltre siamo stati costretti a comprare nel corso dell'anno libri che non erano nella lista iniziale, dato che in italia si aggira il limite di spesa fissato dal governo per i libri di testo mettendo il lista dei libri e poi facendone acquistare altri durante il corso.

    Quindi si per me era più conveniente

    > Un libro poi per definizione non si guasta, un Book
    > Reader invece si... chi se la sentirebbe di dare
    > in mano un'oggetto che costa magari 400 euro
    > (vorrai avere un 9-10 pollici se vuoi usarlo come
    > libro di testo!) ad un ragazzino di 9-10
    > anni?

    Per 9_10 anni potrei esser d'accordo con te ma alle superiori il discorso potrebbe essere diverso.

    > Non è un caso che i vari Ipad stiano vendendo
    > bene, non costano poi tanto in più rispetto ad un
    > book reader ma offrono tanto in
    > più!
    > Dove sono i book reader con schermo arrotolabile
    > ed "economici" come da sempre l'Epaper ha
    > promesso di essere? Gli conviene spicciarsi,
    > altrimenti non diventeranno mai un fenomeno di
    > massa! Per leggere un romanzo basta e avanza lo
    > schermo di un cellulare che supporti
    > Java!

    Leggere un romanzo sullo schermo di un telefono è un suicidio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Indy
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > 1. Quello che può essere valido per il mercato
    > > anglofono non lo è per
    > > noi
    > > 2. Simili ricerche di mercato hanno un valore
    > > aleatorio, specie se non sono chiari i sistemi
    > > utilizzati.
    > >
    > > Hanno voglia a sostenere che gli e-reader sono
    > > fichi, quando supportano solo i toni di grigio,
    > > hanno costi sopra i 200 euro, non è possibile
    > > prendervi appunti in modo "naturale" sono
    > > sensibili agli urti e soprattutto quando o non
    > vi
    > > è un'offerta decente di titoli o se anche vi è
    > ha
    > > prezzi confrontabili con il mercato
    > > cartaceo!
    > > Ovvio che i genitori non ne vogliano sapere, un
    > > libro di testo lo puoi trovare anche usato e
    > dopo
    > > l'uso lo puoi rivendere.... siete tanto sicuri
    > > che alla fine risulti più costoso dell'eBook?
    >
    > Io ho una figlia che frequenta il quinto anno al
    > liceo scientifico, ti posso assicurare che con i
    > soldi che ho speso in libri dalla prima alla
    > quinta ci avrei comprato almeno 4
    > iPad.
    > Quanto ai libri usati la situazione in italia è
    > molto variegata ,ad esempio nella scuola di mia
    > figlia li hanno praticamente cambiati ogni anno
    > rendendo impossibile l'acquisto usato, in oltre
    > siamo stati costretti a comprare nel corso
    > dell'anno libri che non erano nella lista
    > iniziale, dato che in italia si aggira il limite
    > di spesa fissato dal governo per i libri di testo
    > mettendo il lista dei libri e poi facendone
    > acquistare altri durante il
    > corso.
    >
    > Quindi si per me era più conveniente
    >

    Perchè secondo te gli ebook sono gratis? Vatti a vedere i prezzi, rispetto alle edizioni cartacee lo sconto è al massimo del 30%!

    > > Un libro poi per definizione non si guasta, un
    > Book
    > > Reader invece si... chi se la sentirebbe di dare
    > > in mano un'oggetto che costa magari 400 euro
    > > (vorrai avere un 9-10 pollici se vuoi usarlo
    > come
    > > libro di testo!) ad un ragazzino di 9-10
    > > anni?
    >
    > Per 9_10 anni potrei esser d'accordo con te ma
    > alle superiori il discorso potrebbe essere
    > diverso.
    >

    Me lo immagino, con gli scherzi dei vari compagni, i gavettoni, le cartelle lanciate.... cose che si fanno tranquillamente anche al liceo a 16 anni!

    > > Non è un caso che i vari Ipad stiano vendendo
    > > bene, non costano poi tanto in più rispetto ad
    > un
    > > book reader ma offrono tanto in
    > > più!
    > > Dove sono i book reader con schermo arrotolabile
    > > ed "economici" come da sempre l'Epaper ha
    > > promesso di essere? Gli conviene spicciarsi,
    > > altrimenti non diventeranno mai un fenomeno di
    > > massa! Per leggere un romanzo basta e avanza lo
    > > schermo di un cellulare che supporti
    > > Java!
    >
    > Leggere un romanzo sullo schermo di un telefono è
    > un
    > suicidio.

    Assolutamente no, ormai ne avrò letti più di un centinaio, basta selezionare la giusta dimensione del carattere e la giusta spaziatura e leggi da Dio anche su uno schermo di 2.1 pollici! Hai mai provato?
  • - Scritto da: Indy

    > Leggere un romanzo sullo schermo di un telefono è
    > un
    > suicidio.

    Come in molti hanno detto lo stesso vale per lo schermo di un pc o di un Tablet (iPad o altre marche).
  • - Scritto da: Sandro kensan
    > - Scritto da: Indy
    >
    > > Leggere un romanzo sullo schermo di un telefono
    > è
    > > un
    > > suicidio.
    >
    > Come in molti hanno detto lo stesso vale per lo
    > schermo di un pc o di un Tablet (iPad o altre
    > marche).

    Molti non sono io.
    Tutto si può fare a questo mondo anche darsi le martellate sugli ammennicoli, ma dire che leggere un libro su uno smartphone sia comodo, è veramente un idiozia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Indy
    > - Scritto da: Sandro kensan
    > > - Scritto da: Indy
    > >
    > > > Leggere un romanzo sullo schermo di un
    > telefono
    > > è
    > > > un
    > > > suicidio.
    > >
    > > Come in molti hanno detto lo stesso vale per lo
    > > schermo di un pc o di un Tablet (iPad o altre
    > > marche).
    >
    > Molti non sono io.
    > Tutto si può fare a questo mondo anche darsi le
    > martellate sugli ammennicoli, ma dire che leggere
    > un libro su uno smartphone sia comodo, è
    > veramente un
    > idiozia.

    Hai mai provato? IO c'ho letto almeno un centinaio di libri, prova con un cellulare che supporti java e bookmaker e ne riparliamo... Vedi l'avere poche riche di testo sul display non è assolutamente un problema visto che per avanzare basta pigiare un tasto!
  • Contento tu, io ho provato con ipod e lo trovo una stupidaggine, se a te piace meglio per te.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sandro kensan
    > - Scritto da: Indy
    >
    > > Leggere un romanzo sullo schermo di un telefono
    > è
    > > un
    > > suicidio.
    >
    > Come in molti hanno detto lo stesso vale per lo
    > schermo di un pc o di un Tablet (iPad o altre
    > marche).

    Francamente anche Io ero dell'avviso che uno schermo LCD fosse inadeguato per una comoda lettura, poi ho fatto la prova e ora avrò letto un centinaio di libri almeno... gratis!
  • - Scritto da: Enjoy with Us

    > Francamente anche Io ero dell'avviso che uno
    > schermo LCD fosse inadeguato per una comoda
    > lettura, poi ho fatto la prova e ora avrò letto
    > un centinaio di libri almeno...
    > gratis!

    Sarà ma credo che la vista ne risenta, certo anche a leggere i libri cala la vista però il monitor di un pc o di un tablet lo trovo più a rischio rispetto alla salute degli occhi.
  • - Scritto da: Sandro kensan
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    >
    > > Francamente anche Io ero dell'avviso che uno
    > > schermo LCD fosse inadeguato per una comoda
    > > lettura, poi ho fatto la prova e ora avrò letto
    > > un centinaio di libri almeno...
    > > gratis!
    >
    > Sarà ma credo che la vista ne risenta, certo
    > anche a leggere i libri cala la vista però il
    > monitor di un pc o di un tablet lo trovo più a
    > rischio rispetto alla salute degli
    > occhi.

    Abbi pazienza, chi ti ha instillato l'erronea idea che leggere o fare qualsiasi altra cosa con gli occhi possa determinare un calo visivo?
    Ti posso assicurare che anche se ti metti a leggere al buio per 10 anni al massimo tutto quello che ti potrà accadere è di avere delle cefalee!
    Vedi Io nel settore oftalmico ho una discreta esperienza...
  • - Scritto da: Enjoy with Us

    > Abbi pazienza, chi ti ha instillato l'erronea
    > idea che leggere o fare qualsiasi altra cosa con
    > gli occhi possa determinare un calo
    > visivo?
    > Ti posso assicurare che anche se ti metti a
    > leggere al buio per 10 anni al massimo tutto
    > quello che ti potrà accadere è di avere delle
    > cefalee!
    > Vedi Io nel settore oftalmico ho una discreta
    > esperienza...

    Eppure agli assidui lettori consigliano di distrarre la vista con una certa frequenza.
  • Ad un maggiore interesse da parte dei più piccoli non ha però fatto eco un'apertura da parte dei rispettivi genitori.

    Ci vuole proprio una ricerca di mercato per capire che i bambini comprerebbero QUALSIASI cosa gli metti sotto il naso!
    non+autenticato
  • Questi vanno davanti alle scuole (suppongo), mettono un kindle in mano ai bambini e gli chiedono di cliccare o non cliccare su "mi piace".

    Mi sembra strano che abbiano raggiunto solo il 60%.

    Oppure senza fargli vedere il kindle avranno chiesto: "ti piace l'e-reader" e qui si spiega un po' meglio la percentuale
    40% non so non risponde
    60% credo di sapere cos'e', e' una console, quindi mi piace.

    Mentre e' giustificatissimo il disinteresse da parte degli adulti, i quali avranno chiesto:
    a) quanto costa
    b) quanto costano i libri caricabili
    c) ma poi, i libri caricati, sono miei, vero? non e' che me li possono cancellare da remoto come quella volta la' col libro di orwell?
  • - Scritto da: panda rossa
    > Questi vanno davanti alle scuole (suppongo),
    > mettono un kindle in mano ai bambini e gli
    > chiedono di cliccare o non cliccare su "mi
    > piace".

    Vanno davanti alle scuole con il kindle ad altezza fibia della cintura, cosi' che sia all'altezza del viso dei bimbi, sopra si mettono un lungo impermeabile e...
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    krane
    22544
  • - Scritto da: panda rossa
    > Questi vanno davanti alle scuole (suppongo),
    > mettono un kindle in mano ai bambini e gli
    > chiedono di cliccare o non cliccare su "mi
    > piace".
    >
    > Mi sembra strano che abbiano raggiunto solo il
    > 60%.
    >
    > Oppure senza fargli vedere il kindle avranno
    > chiesto: "ti piace l'e-reader" e qui si spiega un
    > po' meglio la
    > percentuale
    > 40% non so non risponde
    > 60% credo di sapere cos'e', e' una console,
    > quindi mi
    > piace.
    >
    > Mentre e' giustificatissimo il disinteresse da
    > parte degli adulti, i quali avranno
    > chiesto:
    > a) quanto costa
    > b) quanto costano i libri caricabili
    > c) ma poi, i libri caricati, sono miei, vero? non
    > e' che me li possono cancellare da remoto come
    > quella volta la' col libro di
    > orwell?


    Ma svegliati, in molte scuole USA l'ereader si usa già al posto dei libri scolastici, con guadagno di costi (di sicuro costa meno dei libri scolastici! e gli ebook costano molto meno, l'ereader lo compri una volta ma ti dura per tutto il ciclo dis tudi che farai)

    Come pensate di paragonare l'istruzione USA a quella italiana? mah
    non+autenticato
  • Concordo
    In italia siamo un paese del terzo mondo per quanto riguarda la tecnologia a scuola, l'adottare un e-reader al posto delle tonnellate di libri che i ragazzi si devono portare dietro dimostrerebbe un intelligenza che la nostra classe politica non dimostra di possiede.
    Anche se io credo che più che di intelligenza bisognerebbe parlare di interesse, ad esempio quello delle case editrici che vedrebbero massacrati gli introiti della vendita dei libri di testo, e come sappiamo bene non siamo noi cittadini che diciamo ai politici cosa fare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Senryu
    > - Scritto da: panda rossa
    >
    > Ma svegliati, in molte scuole USA l'ereader si
    > usa già al posto dei libri scolastici, con
    > guadagno di costi (di sicuro costa meno dei libri
    > scolastici! e gli ebook costano molto meno,
    > l'ereader lo compri una volta ma ti dura per
    > tutto il ciclo dis tudi che farai)
    >
    > Come pensate di paragonare l'istruzione USA a
    > quella italiana?
    > mah

    Ma è semplice: sgancia i ghelli ed ottieni l'istruzione USA.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Istruzione_negli_Stat...

    Università

    Il terzo livello è rappresentato dal livello universitario che include i college e le università che consistono in quattro anni di studio. Le università sono quasi tutte private tranne alcune come l'Università di Berkeley e Los Angeles in California.

    Le università sono a pagamento: ogni anno di corso costa sui 20000 dollari. Importo che copre le spese di alloggio al college, spese per i corsi frequentati. Per gli studenti più bravi sono disponibili borse di studio. Per la prestigiosa Università di Stanford la retta arriva a 40000 dollari annui.


    Che bello eh?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 01 ottobre 2010 02.58
    -----------------------------------------------------------
    Ubunto
    1350
  • Ci sono le università di stato anche negli USA, come mai non le cita?

    Ah già, è wikipedia italia.
    non+autenticato