Claudio Tamburrino

SURALP, robot alla turca

Presentato il primo prototipo di un progetto frutto di otto anni di ricerca. Lo ha sviluppato un'universitÓ dell'Anatolia. La moda del droide di stato si fa strada

Roma - Dopo l'Iran anche la Turchia pensa a robotizzarsi: si chiama SURALP il droide risultato di 8 anni di ricerca dell'Università di Sabanci.

Il robot umanoide SURALP (Sabancı University Robot Research Laboratory Platform) ha fatto la sua prima apparizione pubblica in una conferenza stampa, dove si è esibito in un balletto e risposto ad una serie di domande con asserzioni o negazioni.

Un milione di dollari di investimento, 164 cm d altezza, 114 kg di peso, 29 giunture (12 nelle gambe, 12 nelle braccia, due nel collo e uno nel torso), SURALP è in grado di percepire l'ambiente che lo circonda e gli ostacoli sul suo cammino grazie ad una telecamera montata sulla testa, può impugnare oggetti e camminare su diverse superfici, anche se sono evidenti gli impacci che ancora ha nei movimenti.
Claudio Tamburrino

Notizie collegate
  • TecnologiaSurena, il robot iranianoArrivato ormai ai movimenti elementari di deambulazione, rincorre la ricerca giapponese nel campo della robotica
  • TecnologiaMurata, robot in sellaI due robot sono in grado di restare in equilibrio e procedere a zig-zag sui rispettivi motocicli (e biciclette). La versione aggiornata include nuove capacitÓ e maggiore efficienza energetica
5 Commenti alla Notizia SURALP, robot alla turca
Ordina