Claudio Tamburrino

Per un pound di dischi

Un ex dirigente Warner parla della necessità di cambiare il mercato della musica: abbattendo il costo al minimo per far schizzare di nuovo in alto le vendite

Roma - Rob Dickens, ex vertice di Warner Music UK, ha proposto una "radicale riduzione" del prezzo degli album.

L'idea dell'ex manager è sfruttare la microeconomia in modo tale che l'incremento delle vendite compensi l'abbassamento di prezzo. La logica ricalca una delle tesi classiche che difendono la pirateria in contrapposizione agli attuali prezzi stabiliti dalle case discografiche. Ma la proposta dell'ex manager è di far costare gli album appena una sterlina (1,138 euro). "Quello di cui abbiamo bisogno - ha detto - è una rivoluzione".

L'occasione della provocazione è stato un dibattito che lo ha visto protagonista con Bertis Downs, manager dei REM alla conferenza musicale In The City.
Al momento gli appassionati di musica devono scegliere accuratamente cosa comprare, ricorrendo per il resto alla pirateria: questa l'idea dell'ex dirigente. Con un prezzo notevolmente inferiore, invece, potrebbero acquistare praticamente tutti gli album che ritengano minimamente interessanti.
Artisti come Radiohead e Nine Inch Nails hanno già abbracciato diverse strade distributive. Da convincere, tuttavia, non sono i musicisti, che guadagnano da concerti e merchandising i loro indotti maggiori, ma le major che incassano quasi l'80 per cento della vendita di ogni CD.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàGene Simmons: nessun Kiss ai piratiLo storico leader dei Kiss torna a condannare il download illegale di file musicali. Questa volta, nel mirino di Mr. Simmons, ci sono le etichette discografiche, incapaci di dichiarare guerra ai condivisori
  • AttualitàSony, musica classica di qualitàAnnunciata l'apertura in beta di una piattaforma per la vendita online di Mozart e Beethoven. In un formato FLAC ad alta definizione, per soddisfare appassionati per natura esigenti
  • AttualitàWarner non vuole scorrereUna delle Grandi Sorelle della musica dice di volersi chiamare fuori dai servizi di streaming musicale gratuiti. Incerto il destino dei tanti portali specializzati, ma Spotify rassicura: don't worry, be happy
42 Commenti alla Notizia Per un pound di dischi
Ordina
  • se il cd costerà 1€ noi poveri videoteladri come faremo a farvi pagare 3.50€ per poche ore di vedere un film? allora meglio francia inghilterra e usa con hadopi anche irlanda e nouva zelanda ma italia sempre dopo noi videomerdari chiudiamo sempre se continua così
    non+autenticato
  • - Scritto da: videoco techino
    > se il cd costerà 1€ noi poveri videoteladri come
    > faremo a farvi pagare 3.50€ per poche ore di
    > vedere un film? allora meglio francia inghilterra
    > e usa con hadopi anche irlanda e nouva zelanda ma
    > italia sempre dopo noi videomerdari chiudiamo
    > sempre se continua
    > così
    gli USA e UK pero' hanno cose come Netflix, Tivo o lo stream della BBC... un bel problema per i venditori di vhsCon la lingua fuori)
    non+autenticato
  • ma noi vogliamo lucrare su tutto senza rischi e senza fare nulla... w la francia w l'inghilterra con hadopi poi arriva in italia e voi scariconi dovete venire da noi videoteladri a farvi derubare!
    non+autenticato
  • aspettatemi che arrivo, eh? Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: videoco techino
    > ma noi vogliamo lucrare su tutto senza rischi e
    > senza fare nulla... w la francia w l'inghilterra
    > con hadopi poi arriva in italia e voi scariconi
    > dovete venire da noi videoteladri a farvi
    > derubare!

    O sommo, mi hai convinto.
    Ho deciso che voglio contrastare questa mossa della Warner, aprendo io stesso una videoteca.

    Da che parte si comincia per aprire una videoteca?
    Illuminami.
  • > Da che parte si comincia per aprire una videoteca?
    > Illuminami.

    dalla stanza in fondo al corridoio sulla sinistra. in francia non scaricano più ormai è finita per voi downloader e noi abbiamo prosperità prenderemo altre ville, macchine più grosse e venderemo ancora masterizzati! w la francia, w l'inghilterra
    non+autenticato
  • non i musicisti, che guadagnano da concerti e merchandising i loro indotti maggiori, ma le major che incassano quasi l'80 per cento della vendita di ogni CD.

    diavolo cane finalmente un altro che se ne accorge
    non+autenticato
  • Quello che le majors dovrebbero fare è di sbarazzarsi di un po' di personale che non serve più, tagliare gli stipendi agli altri e metterli a fare qualcosa di utile (e vendere i cd non è affatto utile, visto che non li vuole più nessuno): così ridurranno le spese al minimo, la maggior parte degli incassi andranno ai pochi che hanno veramente lavorato per produrre qualcosa, e potranno lasciare i brani liberamente copiabili (e a quel punto, magari trovano chi è disposto a comprare per sostenere l'autore... di certo nessuno è disposto a farlo, se la maggior parte dei soldi va alla major).

    E se non riescono a fare così, tanto vale che chiudano del tutto, e licenzino tutti dal primo all'ultimo.
    non+autenticato
  • Qualsiasi studentello di economia sa benissimo che un'azienda ha come obiettivo il raggiungimento del cosiddetto "ottimo", in particolare per quanto riguarda il profitto. Non è sempre vero, anzi non lo è quasi mai, che l'ottimo profitto si ottenga aumentando il numero di pezzi venduti a discapito del prezzo di vendita. Anzi, in genere è meglio contenere il numero di pezzi a valori limitati, per non doveri investire troppo in impianti, materie prime, trasporti, manodopera eccetera, e fare quindi in modo che la conseguente "scarsità" del bene contribuisca a mantenere abbastanza alto il prezzo di vendita. Questo fa sì che il PROFITTO sia più alto, nonostante il numero di pezzi venduti sia INFERIORE.

    Questo, tra l'altro, è il motivo per cui l'eliminazione della pirateria non può assolutamente, come qualcuno vorrebbe farci credere, provocare una riduzione dei prezzi. Anzi, l'aumentata "scarsità" del bene provocherebbe alla lunga un aumento dei prezzi.

    Sono elementi basilari di economia... un minimo di cultura, in tutti i campi, è necessario per non farsi fregare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fetente
    > Qualsiasi studentello di economia sa benissimo
    > che un'azienda ha come obiettivo il
    > raggiungimento del cosiddetto "ottimo",

    Qualsiasi studentello di economia sa che tutti questo bel discorso si applica a beni materiali o a servizi.

    Non e' applicabile a beni digitali replicabili all'infinito a costo zero.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Fetente
    > > Qualsiasi studentello di economia sa benissimo
    > > che un'azienda ha come obiettivo il
    > > raggiungimento del cosiddetto "ottimo",
    >
    > Qualsiasi studentello di economia sa che tutti
    > questo bel discorso si applica a beni materiali o
    > a
    > servizi.
    >
    > Non e' applicabile a beni digitali replicabili
    > all'infinito a costo
    > zero.

    Già... dillo a chi si occupa di finanza...
  • - Scritto da: panda rossa
    > Qualsiasi studentello di economia sa che tutti
    > questo bel discorso si applica a beni materiali o
    > a
    > servizi.
    >
    > Non e' applicabile a beni digitali replicabili
    > all'infinito a costo
    > zero.

    Ma qui si parla di cd e dvd, quindi beni materiali
    non+autenticato
  • - Scritto da: Uno di passaggio
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Qualsiasi studentello di economia sa che tutti
    > > questo bel discorso si applica a beni materiali
    > o
    > > a
    > > servizi.
    > >
    > > Non e' applicabile a beni digitali replicabili
    > > all'infinito a costo
    > > zero.
    >
    > Ma qui si parla di cd e dvd, quindi beni materiali
    con pur sempre un costo marginale basssissimo, specie se in proporzione a quei dvd da 29,99 eu, o a quelle raccolte di telefilm o cartoon (vecchi) da 9,99eu l'uno [e dei quali, per avere la season, ne devi comprare una 30ina, se va bene]
    non+autenticato
  • WOW!

    Oggi è un giorno che rimarrà nella memoria di tutti: Rob Dickens scopre l'acqua calda.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)