Claudio Tamburrino

Symbian, addio al CEO

Lee Williams lascia il vertice della Fondazione. Che, per concorrenza e fuga dei produttori di hardware, sente scricchiolare la terra sotto i piedi

Roma - Lee Williams, fino a ieri CEO della Fondazione Symbian, ha dato le sue dimissioni con effetto immediato. Generiche "questioni personali" l'unica motivazione fornita.

L'organizzazione non profit, responsabile del sistema operativo adottato dai dispositivi Nokia e destinato ad essere sostituito da MeeGo, da oggi avrà nel ruolo di CEO precipitosamente abbandonato l'attuale CFO Tim Holbrow.

Secondo alcune fonti l'improvviso abbandono sarebbe un segno della prossima fine della Fondazione Symbian: con il sistema operativo che potrebbe sopravvivere ad essa grazie alla sua community e in particolare al recente rilascio open source del codice della versione numero 3 del software.
Inoltre, negli ultimi mesi la piattaforma è stata abbandonata sia da Samsung che da Sony Ericsson, facendola sopravvivere solo sui dispositivi Nokia.

Il nuovo avvicendamento, peraltro, si aggiunge a quelli che hanno già visto cambiare i vertici di Nokia e scatenati dall'arrivo del nuovo CEO Elop: pur essendo la Fondazione indipendente dal produttore di telefonini, le due sono comunque strettamente legate tra loro, come dimostra il fatto che, nonostante gli investimenti in MeeGo, Nokia stia continuando a lavorare con Symbian e vi abbia basato anche l'appena uscito smartphone di punta N8.

Per alcuni osservatori, d'altronde, il licenziamento di Williams sarebbe conseguente ad una gestione del sistema operativo e della fondazione non propriamente impeccabile, o comunque non in grado di fermare la rincorsa di iOS e Android e la fuga dei produttori di hardware: in particolare, poi, sarebbe legata proprio alle non buone recensioni con cui il Nokia N8, il primo dispositivo a montare Symbian 3, è stato accolto negli Stati Uniti.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàNokia e il gioco del dominoDopo il CEO e il direttore del settore Mobile Solution, cade anche il responsabile di MeeGo: dimissionario o dimissionato, il sistema operativo destinato a sostituire Symbian cambierà al vertice
  • TecnologiaA Symbian resta solo NokiaDopo Sony Ericsson anche la Samsung abbandona il SO mobile. In attesa di Windows Phone 7, e per concentrarsi sul suo Bada
  • TecnologiaIl debutto di Windows Phone 7Lo smartphone di nuova generazione, visto da Microsoft. Un dispositivo dall'accesso immediato, disegnato per tenere sott'occhio tutte quelle funzioni che aiutano a restare in contatto
6 Commenti alla Notizia Symbian, addio al CEO
Ordina
  • Pri ma di giudicare l' n8 aspettate qualche mese: l'n8 sarà tra i più venduti di tutti i tempi. Non ci credete? Ci sentiamo tra 8 mesi.
    E poi...e poi...commenti scritti dagli americani...certo che difendono la loro industria, dovrei prendere per buono un commento americano??Newbie, inesperto
    non+autenticato
  • In effetti hanno tutto l'interesse a spingere su Apple.
    E' praticamente l'unico che progetta hw e sw in USA.
    Poi dove viene realizzato lo si sa gia'.
    Vorrai mica che difendano Symbian, non adottato da terminali made in USA.
    Solo che essendo il mondo USA-centrico, e sui prodotti tecnologici ciò non si discute, quel che accade in USA (mode comprese) si riflette sul resto del globo.
    non+autenticato
  • Symbian NON VERRA' SOSTITUITO da Meego...vivranno in parallelo il che significa che la presunta fine della fondazione non ucciderà il sistema operativo che passerà nei device di fascia basso-media!!!
    Samsung ha abbandonato la fondazione, primo per spingere il suo sistema Bada, secondo perchè chissà perchè, il suo supporto terminerà proprio con l'uscita di win mobile 7!!!
    Sarà MeeGo a fronteggiare la guerra con iOS ed Android!!!
    non+autenticato
  • Volevo postare sui soliti giudizi/percezione u.s.a-centrica, e della potenza mediatica a cascata di queste robe, che influenza l'europa e l'italia, ecc ... ma una delle "recensioni cattive" qui linkate lo riassume sinteticamente ,forse ancora meglio :

    !The Nokia N8 is an amazing mobile device, that's nearly unusable thanks to its interface. The phone is a perfect display of Nokia's strengths and weaknesses: stellar hardware, combined with an OS that appears to have been designed ten years ago.

    First, let's get one thing straight: I write reviews that help U.S. consumers choose cell phones. Outside the U.S., the N8 has a very different profile—it will be available for much less money, and people in those countries are more familiar with Symbian's awkward gyrations. Sorry, guys, I'm not writing for you. This review is for the U.S. consumer,
    non+autenticato
  • Non capisco.
    Considerare fallimentare un sistema riscritto da zero e con features che persino i più agguerriti concorrenti si sognano (Qualcuno ha detto mouse e tastiera collegati al cellulare e perfettamente funzionanti?) solo perchè assomiglia all's60 v5 è già un peccato di presunzione. Poi non capisco che cosa cercano gli statunitensi di diverso da noi nei cellulari. Misteri.

    N8 ha un target diverso dai classici iPhonari (o iPhone wannabe...Galaxy S anyone?), ma comunque è un terminale molto buono. Non vedo proprio perché Sym^3 debba essere criticato.
    non+autenticato
  • Per carità la mia non era affatto una critica, d'altronde non ho mai visto un N8: dicevo semplicemente che per alcuni osservatori le critiche statunitensi e il licenziamento sono collegati^^