PC, l'antifurto scova online i ladri

TheftGuard è un nuovo sistema antifurto per computer capace di sfruttare una connessione ad Internet per bloccare il PC rubato e aiutare la polizia a rintracciare il ladro. Il sistema funziona come estensione del BIOS

San Jose (USA) - Il noto produttore di BIOS Phoenix Technologies ha sviluppato insieme a Softex un nuovo meccanismo antifurto per PC che, attraverso Internet, è in grado di bloccare il funzionamento della macchina rubata e tracciarne la "posizione" all'interno della Rete.

TheftGuard, questo il nome del meccanismo, ha la capacità di trasmettere alcune informazioni verso uno specifico sito ogni qual volta il computer si connette ad Internet: se il numero seriale trasmesso dal chip corrisponde a quello di un PC rubato, TheftGuard può bloccare il sistema e registrare sul proprio sito l'indirizzo IP della macchina. In questo modo, secondo Softex, è possibile conoscere il provider a cui appartiene l'IP e facilitare le indagini della polizia.

Oltre a bloccare il sistema, il legittimo possessore può eventualmente ordinare la distruzione di tutti i dati contenuti sull'hard disk del computer rubato. Una funzionalità delicatissima che potrebbe inquietare qualcuno.
Il software di TheftGuard è installato nel Core Managed Environment dei BIOS di Phoenix, un'area in cui possono venire memorizzati programmi più complessi di quelli che generalmente fanno parte del firmware di un PC, quali software antivirus, tool per il ripristino del sistema, browser Web ed altro ancora.

Phoenix, i cui BIOS vengono installati su 100 milioni di nuovi computer ogni anno, non ha svelato quali produttori adotteranno TheftGuard, lasciando comunque intendere che fra essi vi sono alcuni grossi nomi del mercato dei notebook.
TAG: hw
15 Commenti alla Notizia PC, l'antifurto scova online i ladri
Ordina
  • ha tempo la POLIZIA DI STATO a seguire questi problemi?
    meglio un sistema ad accesso protetto che se non si dà la chiave giusta distrugge il PC, penso si possa fare.
    Bloccando anche la formattazione e rendendo inutile il sistema.
    non+autenticato
  • se ti fregano il pc e fanno un bios update e disabilitano la funzione
    o non c;e il drivere del dispositivo il loro dispositivo non funziona

    poi e' legato all'os in uso XP (palladium compatibile)
    se poi parliamo de dati lasciamo perdere
    un adattatore e li leggi sul pc

    IMHO meglio perdere il portatile che rendere i dati leggibili
    se una grossa ditta perde un portatile non gli interessa lo mette come spese per uno nuovo
    quello che importa sono i dati contenuti che non siano accessibili

    efs e' bucabile
    non+autenticato
  • > efs e' bucabile

    e grazie se prendi un chiodo e lo pianti nell'ardische e ovvio che efs si buca

    ciao Troll
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > efs e' bucabile
    >   
    > e grazie se prendi un chiodo e lo pianti
    > nell'ardische e ovvio che efs si buca
    >
    > ciao Troll

    scusate ma cos'e' EFS?
    non+autenticato
  • ....almeno in Italia.

    Un paio di anni fa ho subito una rapina durante la quale mi hanno rubato il notebook. Sul portatile avevo diverse account di posta elettronica ed ho pensato di "sacrificare un account" di posta non modificando la password.

    Mi sono detto "se qualcuno x caso lo accende e per caso si apre outlook scarica la posta tramite il provider è possibile rintracciarlo"

    Così mi sono rivolto alla Polizia, e più precisamente al reparto informatico ho fatto presente li ho avvisati comunicando loro l'account di posta elettronica.

    Loro mi dissero che avrebbero potuto prendere in considerazione la cosa solo perchè scaricando la posta elettronica avrebbe violato la norma che regola la riservatezza della corrispondenza(??????)

    Ogni giorno accedendo tramite portale al servizio di posta elettronica "spiavo" se i messaggi fossero ancora lì.

    Un giorno facendo il quotidiano controllo mi sono accorto che le mail erano state scaricate dal server. Chiamo l'Agente che si occupava del "caso" faccio presente la cosa. Mi rassicura.....

    Nei giorni successivi ho chiamato diverse volte per sapere, ma dall'altra parte niente (magistrato deve decidere, è una cosa che richiede parecchio tempo, il provider, ecc..)

    A tutt'oggi sono ancora in attesa di ricevere una risposta.

    Quindi non posso pensare che uno spenda soldi per dotarsi di un congegno che all'atto pratico non servirebbe proprio a nulla.

    Vito
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > ....almeno in Italia.
    >
    > Un paio di anni fa ho subito una rapina
    > durante la quale mi hanno rubato il
    > notebook. Sul portatile avevo diverse
    > account di posta elettronica ed ho pensato
    > di "sacrificare un account" di posta non
    > modificando la password.
    >
    > Mi sono detto "se qualcuno x caso lo accende
    > e per caso si apre outlook scarica la posta
    > tramite il provider è possibile
    > rintracciarlo"
    >
    > Così mi sono rivolto alla Polizia, e più
    > precisamente al reparto informatico ho fatto
    > presente li ho avvisati comunicando loro
    > l'account di posta elettronica.
    >
    > Loro mi dissero che avrebbero potuto
    > prendere in considerazione la cosa solo
    > perchè scaricando la posta elettronica
    > avrebbe violato la norma che regola la
    > riservatezza della corrispondenza(??????)
    >
    > Ogni giorno accedendo tramite portale al
    > servizio di posta elettronica "spiavo" se i
    > messaggi fossero ancora lì.
    >
    > Un giorno facendo il quotidiano controllo mi
    > sono accorto che le mail erano state
    > scaricate dal server. Chiamo l'Agente che si
    > occupava del "caso" faccio presente la cosa.
    > Mi rassicura.....
    >
    > Nei giorni successivi ho chiamato diverse
    > volte per sapere, ma dall'altra parte niente
    > (magistrato deve decidere, è una cosa che
    > richiede parecchio tempo, il provider,
    > ecc..)
    >
    > A tutt'oggi sono ancora in attesa di
    > ricevere una risposta.
    >
    > Quindi non posso pensare che uno spenda
    > soldi per dotarsi di un congegno che
    > all'atto pratico non servirebbe proprio a
    > nulla.
    >
    > Vito


    Negli USA una volta individuarono l'autore
    di un furto di un portatile perche' sul portatile
    girava SETI@home...

    non+autenticato
  • > che succede?

    Si parla di notebook se non sbaglio ... ti converrebbe?
    non+autenticato
  • ok bello(?), digitiamo www.softexinc.com per vedere cosa sviluppano...
    We are sorry, currently our web site is not browsing properly with Netscape Browser.

    Please browse with IE4.0 or IE4.0+ browser.

    Thanks,

    niente male come inizioSorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ok bello(?), digitiamo www.softexinc.com per
    > vedere cosa sviluppano...
    > We are sorry, currently our web site is not
    > browsing properly with Netscape Browser.
    >
    > Please browse with IE4.0 or IE4.0+ browser.
    >
    > Thanks,
    >
    > niente male come inizioSorride

    praticamente ti proteggono il pc solo se hai microsoft dentro
    sei hai altro?
    Mi dispias ti rispondono pure hanno fatto bene a rubarti il pc così impari ad usare linux!
    Occhiolino
    non+autenticato
  • > Please browse with IE4.0 or IE4.0+ browser.
    > Thanks,

    e magari gira su IIS, così poi quando qualche hacker lo buca ed inserisce una bella lista random di seriali cui cancellare l'HD e bloccare la MB, sai che divertimento...

    E poi chi mi dice che non usano il seriale per tracciare gli utenti (come il seriale del PIII)?
    --
    marianna
    non+autenticato
  • riali


    - Scritto da: Anonimo
    > > Please browse with IE4.0 or IE4.0+
    > browser.
    > > Thanks,
    >
    > e magari gira su IIS, così poi quando
    > qualche hacker lo buca ed inserisce una

    stai parlando di IIS non di apache, iis ben paccato e accudito e meglio di un fortino rispetto a quella letamata di apache.

    > bella lista random di seriali cui cancellare
    > l'HD e bloccare la MB, sai che
    > divertimento...

    perche fare ste pensate assurde bastera scoprire una fulnerabilita che permettera di creare un programmini che scannando una sottorete distruggera tutti i pc abilitati con questo sistema di protezione

    > E poi chi mi dice che non usano il seriale
    > per tracciare gli utenti (come il seriale
    > del PIII)?

    non hai bevuto il caffe stamattina e ovvio se no come fanno a sapere chi sei ci sara un id univoco immagazzinato nel cchip set.

    > --
    > marianna

    la va in campagna finche .... lo sai che il cellulare che ti porti dietro contiene un seriale che ti identifica e ti possono tranquillamente triangolare, io mi preoccuperei più di questo che del seriale del piii
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)