Mauro Vecchio

Google e le sfide a colpi d'innovazione

Lanciato un sito dedicato a startup e comuni creativi. Che potranno scontrarsi sulla piattaforma Demo Slam, condividendo con il mondo una serie di progetti basati sulle tecnologie dell'azienda di Mountain View

Roma - Sembrerebbe l'American Idol delle presentazioni tecnologiche. C'è chi ha descritto in questi termini un recente sito web lanciato da Google. Un contest dedicato alle più ingegnose startup, ma anche a tutti coloro che vorranno presentare online nuovi progetti basati sugli attuali strumenti offerti dall'azienda di Mountain View.

E quelli di Google Demo Slam saranno degli scontri nel più classico stile pugilistico, presentati a cadenza settimanale attraverso filmati in opposizione tra loro. Demo caricati sulla piattaforma di video sharing YouTube, relativi appunto alla presentazione di un progetto tecnologico da parte di società, gruppi universitari o semplici individui armati di un'idea.

Gli utenti di BigG potranno quindi votare il proprio filmato preferito, contribuendo alla sua eventuale scalata alla vetta di una hall of fame dei demo. Il primo vincitore uscirà dalla sfida tra due progetti caricati dalla stessa Google in occasione del lancio ufficiale della piattaforma Demo Slam.
Il nuovo sito ha dunque invitato tutti i "lottatori" a scegliere tra vari settori tecnologici legati all'azienda di Mountain View. Obiettivo, condividere con il mondo una serie di innovazioni relative al search locale, alla personalizzazione dei servizi, alla ricerca attraverso fotografie o in tempo reale.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
1 Commenti alla Notizia Google e le sfide a colpi d'innovazione
Ordina
  • Non ho ancora ben compreso il perchè di questo giochino creato da Google, ma posso dire che è davvero figo. L'arena virtuale composta da due ali di spettatori e un microfono in vero stile "ring americano" fanno da cornice alle "demo" di prodotti tech che si sfideranno periodicamente.

    Demo Slam è il contest che tutti i fan di The Big Bang Theory hanno sempre sognato.

    L'interazione con l'utente è data dalla possibilità di votare l'uno o l'altro video (provate a cliccare sul pollice verso ed assisterete ad un "combattimento" davvero spettacolare) e di condividere la scelta su Google Buzz, Twitter, Facebook o inviarlo tramite Gmail.

    Ovviamente Big G ne ha approfittato per pubblicizzare anche i propri video tutorial, in un circolo virtuoso che sembra dire: "Ehi, tu, appassionato di demo [si, perchè esistono anche i fan e i cultori delle demo] solo su Google puoi trovare i video più belli e curiosi. E già che sei qui ti proponiamo i nostri... magari oltre a valutarne la qualità e il tasso di divertimento ti viene voglia di provare i nostri prodotti!"

    Quando si dice "fidelizzazione"...

    http://savinodicorato.blogspot.com/2010/10/google-...
    non+autenticato