Sprint, telefonia a pacchetti

Il colosso americano delle TLC prevede di migrare l'infrastruttura telefonica tradizionale in quella a pacchetti, quella di internet e del sempre più celebre e celebrato Voice over IP

Roma - L'intero network telefonico di uno dei grandi nomi della telefonia americana, Sprint, ha iniziato la sua migrazione verso un sistema di gestione delle chiamate basato integralmente sulla trasmissione digitale "a pacchetti".

L'operatore, uno dei primissimi a seguire questa strada, ritiene che passare a questa tecnologia consentirà di dar vita ad una serie di nuovi servizi, soprattutto sul fronte della gestione delle chiamate da parte dei propri clienti, con nuove opzioni e funzionalità da sfruttare.

Va detto che da lungo tempo la telefonia a pacchetti ha visto la luce e sono sempre più diffusi i servizi di Voice-over-IP (VoIP) che consentono perlopiù di ridurre spesso notevolmente i costi delle telefonate senza gravi perdite in qualità, aggirando le infrastrutture tradizionali e sfruttando la rete per la veicolazione dei pacchetti. In alcuni casi la qualità telefonica è persino superiore a quella tradizionale e, più in generale, si tratta di una telefonia che pone sfide notevoli al mercato telefonico, in quanto il concetto di "distanza" e di "territorialità" tende a saltare in favore di quello di "banda" e, appunto, "pacchetto". Problemi, peraltro, avvertiti anche dall'FBI in sede di controllo e monitoraggio delle comunicazioni.
Secondo Sprint questa tecnologia tenderà a ridurre i costi di gestione dell'infrastruttura telefonica e consentirà di offrire al meglio prodotti come le videotelefonate oppure la portabilità del numero, intesa come possibilità per l'utente di portarsi appresso in qualsiasi luogo il proprio numero telefonico.

L'operazione, naturalmente, è in questo caso colossale. Entro i prossimi sei anni Sprint spera di portare su questa piattaforma le 8 milioni di linee locali che oggi gestisce. Ma ci vorranno tra i 12 e i 15 anni per far transitare tutto il vecchio sistema a quello nuovo.
TAG: mondo
9 Commenti alla Notizia Sprint, telefonia a pacchetti
Ordina
  • Gia anche Fastweb, fin dal suo esordio offre i suoi servizi di telefonia esclusivamente su rete ip, con rusultati buoni, a quanto mi e' capitato di vedere, fatta eccezzione forse nelle ore di punta dove la voce arriva a volte a tratti e col timbro metallico (un po' come nel GSM).
    non+autenticato
  • In realta' la qualita' complessiva del servizio e' piuttosto bassina (mi riferisco a Fastweb), visto che
    1) _molto_ spesso la qualita' acustica e' decisamente scadente
    2) per come e' strutturata la rete residenziale di FW se manca la corrente anche il telefono non funziona piu'.
    3) mancano ancora diversi servizi telefonici (CID, ecc.)

    Probabilmente non e' colpa del VoIP in se' ma della implementazione utilizzata da FW, pero' intanto i disagi ci sono (e la 2 e' pure grave!)

    non+autenticato
  • la 2 si verifica se si sta utilizzando pesantemente la connessione ad internet quando si telefona

  • - Scritto da: il_guru
    > la 2 si verifica se si sta utilizzando
    > pesantemente la connessione ad internet
    > quando si telefona

    altro che guru prova a cambiare il nick
    prova con utonto!
    non+autenticato
  • come al solito molto gentili con chi fa un piccolo errore... volevo dire la 1...
    la 2 invece è piuttosto scomoda, se proprio non si puo alimentare tutti il complesso via linea "telefonica" almeno si poteva mettere una batteria tampone nell'hag...

  • - Scritto da: il_guru
    > come al solito molto gentili con chi fa un
    > piccolo errore... volevo dire la 1...
    > la 2 invece è piuttosto scomoda, se proprio
    > non si puo alimentare tutti il complesso via
    > linea "telefonica" almeno si poteva mettere
    > una batteria tampone nell'hag...

    hag il plug buono qui e buono lì
    non+autenticato

  • - Scritto da: il_guru
    > come al solito molto gentili con chi fa un
    > piccolo errore... volevo dire la 1...

    no non e' ammissibile come ipotesi.

    Il collegamento che ti portano in casa ha una capacita' _molto_ superiore ai 10Mbps di banda "dati" + N Kbps di banda "voce" (immagino 64Kbps come minimo, ma non credo sia effettivamente molto di piu').
    E' impensabile che i due tipi di traffico si "influenzino" in questo modo.

    Mi sembra di ricordare che il link tra lo swtich condominiale e l'hag sia effettivamente un 100 Mbps.



    > la 2 invece è piuttosto scomoda, se proprio
    > non si puo alimentare tutti il complesso via
    > linea "telefonica" almeno si poteva mettere
    > una batteria tampone nell'hag...

    un UPS in ogni apparato (switch, hag, ecc.) mi sa che gli costava troppo. Pero' e' inaccettabile che un servizio indispensabile (e pagato a caro prezzo..) quale il telefono non debba funzionare per un semplice blackout...


    non+autenticato
  • parlavo dell'adsl non della fibraCon la lingua fuori

    per quanto riguarda la fibra io ho provato a telefonare a gente in fibra e non ho mai notato problemi sulla qualità della voce, boh sarà che non ci ho fatto caso
  • Non serve andare tanto lontano, Telecom Italia sta già rinnovando la propria rete da mesi, e già ora le chiamate Milano-Roma o Milano-Pescara viaggiano su rete IP, basta provare a fare una telefonata e si dovrebbe avvertire una differenza nello squillo e soprattutto un leggero timbro metallico della voce, ma nulla di traumatico.
    non+autenticato