Roberto Pulito

L'Nvidia del futuro

Una nuova linea di core grafici e un software che porta il 3D stereoscopico anche sulla TV. Per dimostrare che la GPU Ŕ la vera anima del computer

Roma - L'arrivo sul mercato della GeForce GTX 580, previsto per la fine dell'anno, è stato confermato indirettamente proprio da Nvidia. Nei giorni scorsi, l'azienda ha inavvertitamente incluso la scheda grafica nella lista dei dispositivi che supportano il 3D Vision. Feature modaiola, che può portare la visione stereoscopica anche sulle TV grazie ad un apposito software e alla connessione HDMI.

Dopo la comparsa della sigla GTX 580 nella pagina web in questione, subito rimossa, la miccia della speculazioni si è riaccesa all'istante. La nuova misteriosa GeForce sarà ovviamente destinata ai PC high-end ma fino a questo momento i rumors sulla sua architettura non hanno chiarito se ci troveremo davanti una GPU di nuova generazione o un aggiornamento "facile".

Molto probabilmente la scheda sarà basata su una evoluzione della GPU Fermi GF100, con più di 480 CUDA Core abilitati, bus a 512-bit e almeno 128 unità di texture, ma sempre caratterizzata da processo produttivo a 40nm. Secondo le informazioni raccolte da DigiTimes, l'erede della GTX 480 sarà comunque il 20% più veloce della scheda attualmente disponibile.
Nel futuro di Nvidia c'è un rinnovo praticamente totale della gamma, sempre più orientata al computing in ambito consumer e all'elaborazione in parallelo, con supporto alle librerie OpenCL.

A quanto pare, dopo il misterioso chip Fermi GF110 montato sulla GTX 580 arriveranno anche GF112, GF114 e GF119. L'azienda lancerà la GPU Kepler a 28 Nm entro la fine del 2011 e sta già lavorando sul successore di Kepler, chiamato Maxwell.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • TecnologiaNvidia, professione graficaPresentate le nuove schede Quadro 600 e Quadro 2000, l'una basata su GPU Fermi e l'altra dedicata alle workstation grafiche meno pretenziose
  • TecnologiaBenvenuta GTS450La nuova GPU mainstream di Nvidia, che strizza l'occhio al multimediale, tiene bassi i consumi e supporta lo SLI. In coppia offre una buona scalabilitÓ. I prezzi sono in diretta concorrenza con ATI/AMD
5 Commenti alla Notizia L'Nvidia del futuro
Ordina
  • No, veramente... ma a qualcuno interessa realmente il 3D sul PC o sulla TV? Per più di 10 minuti consecutivi intendo... stanno cercando di infilarcelo dentro casa in ogni modo! Bah!
    non+autenticato
  • A me fa venire solo un gran mal di testa, è non parlo dopo averlo visto in cinema pessimi, ma nei più importanti a roma
    non+autenticato
  • Il 3D interessa a chi distribuisce: un film distribuito in 3D raddoppia di dimensioni sul supporto, ed è più "difficile" da copiare.

    Soprattutto, sperano che la gente non voglia rinunciare alla terza dimensione, e quindi non accetti di usare versioni "ridotte" del film, come già accade per i film HD, che i non fanatici vedono già ridimensionati a formati meno esosi in termini di spazio di archiviazione...

    Insomma, la solita corsa ad aumentare la quantità di dati sul supporto per ostacolare lo scambio dei materiali tra gli utenti, e magari anche trascinare il mercato dei dispositivi.
  • - Scritto da: gerlos
    > Il 3D interessa a chi distribuisce: un film
    > distribuito in 3D raddoppia di dimensioni sul
    > supporto, ed è più "difficile" da
    > copiare.
    >
    > Soprattutto, sperano che la gente non voglia
    > rinunciare alla terza dimensione, e quindi non
    > accetti di usare versioni "ridotte" del film,
    > come già accade per i film HD, che i non fanatici
    > vedono già ridimensionati a formati meno esosi in
    > termini di spazio di
    > archiviazione...
    >
    > Insomma, la solita corsa ad aumentare la quantità
    > di dati sul supporto per ostacolare lo scambio
    > dei materiali tra gli utenti, e magari anche
    > trascinare il mercato dei
    > dispositivi.

    C'è già gente che si scarica i blu-ray non compressi da quasi 50 giga...
    Funz
    13017