Gabriele Niola

WebTheatre/ E' tornato il Dr. Johnson

di G. Niola - E stavolta i tempi sono maturi. Un prodotto italiano realizzato con serietà per suscitare il riso. Con un canale originale per finanziare la produzione

Roma - Il personaggio degli sketch comici ideati dal gruppo toscano I Licaoni, era parte di una serie di progetti e idee audiovisive che il gruppo aveva messo in piedi intorno alla metà degli anni 2000 (il dr. Johnson in particolare è del 2008). Kiss Me Lorena, Santre, Last Blood, On the road e altre idee erano tutti esperimenti dai valori tecnici impressionanti, dall'impegno mostruoso e dalla riuscita altalenante. Cosa ancor più importante però la metà degli anni 2000 non era un buon momento per immettere in rete produzioni così impegnative. Fare video, in alcuni casi di durata anche pari a quella di un lungometraggio, prima dell'era dello dello streaming di massa voleva dire mettere online dei file da scaricare, file molto pesanti per computer non troppo potenti. Non meraviglia che le cose non abbiano funzionato a dovere.

A qualche anno di distanza (e di silenzio) i Licaoni tornano con la nuova serie di Il corso di cazzotti del dr. Johnson, ora messo su YouTube in un formato breve, in alta definizione e con i toni perfetti per la webserie. Con perizia tecnica immutata (non fatevi ingannare da certi trucchi grossolani, sono parte del divertimento) il gruppo realizza sketch da 7-8 minuti totalmente demenziali, incentrati sul dr. Johnson, iperbolico e dittatoriale maestro di arti marziali, e il suo allievo Sanchez, poco capace, molto cretino e destinato fratture clamorose in ogni episodio.

La serie funziona. C'è l'umorismo, ci sono i tormentoni e situazioni fisse sebbene ogni episodio sia dotato di sufficiente agilità e "aria" per poter respirare senza sentire il peso delle situazioni ripetute e ci sono idee in grado di allargare di volta in volta l'universo mitologico della storia per contaminarlo di tutto il già noto (la katana di Hattori Renzo, il colloquio con il grande maestro che ricorda Guerre Stellari).
Dei tanti tentativi italiani in materia Il corso di cazzotti del dr. Johnson sembra davvero l'esperimento più riuscito, l'unico dotato di una personalità propria, di una scrittura originale e di una realizzazione seria. In tutti i lavori dei Licaoni la qualità realizzativa è sempre stata molto alta in tutto il comparto tecnico, solo scrittura e recitazione erano troppo spesso zoppicanti (tuttavia Kiss Me Lorena può vantare la presenza di una giovanissima Alba Rohrwacher, prima di qualsiasi apparizione cinematografica), ora però i problemi sembrano superati. Forse il formato, forse l'idea, forse la libertà concessa da una gabbia più rigida nella quale innestare gli sketch, forse l'esperienza: fatto sta che se oggi si dovesse mostrare all'estero un prodotto video per la rete realizzato in Italia, il candidato ideale non potrebbe che essere Il corso di cazzotti.

Corso di cazzotti


Ancora più interessante, il ritorno del Corso di Cazzotti vede anche l'ingresso di una nuova idea per sostenere economicamente l'investimento (che a giudicare dai risultati non deve essere dei più semplici). A fronte di una richiesta di supporto della serie tramite donazioni (sistema che funziona poco negli Stati Uniti e immagino anche meno da noi), il sito ufficiale pubblicizza anche le app per iPhone a pagamento (0,79 euro). Tali applicazioni però non sono la versione ottimizzata per lo smartphone Apple degli episodi (quelli rimangono gratuiti), quanto una versione videoludica di essi, sono cioè un contenuto effettivamente declinato su un altro medium e a pagamento perché dotato effettivamente di valore aggiunto.
Non è dato sapere come vadano gli incassi delle app ma gli episodi continuano ad andare online da che erano partiti a fine luglio e con un immutato impegno che lascia ben sperare.

IL CORSO DI CAZZOTTI DEL DR. JOHNSON - EPISODIO 1


IL CORSO DI CAZZOTTI DEL DR. JOHNSON - EPISODIO 2


IL CORSO DI CAZZOTTI DEL DR. JOHNSON - EPISODIO 2 E MEZZO


Gabriele Niola
Il blog di G.N.

I precedenti scenari di G.N. sono disponibili a questo indirizzo
Notizie collegate
3 Commenti alla Notizia WebTheatre/ E' tornato il Dr. Johnson
Ordina